Trattamenti per l'acne: topici, orali, procedure e rimedi naturali

Trattamenti per l'acne: topici, orali, procedure e rimedi naturali

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Cos'è l'acne?

L'acne (acne vulgaris) è quei fastidiosi brufoli, papule, punti bianchi, punti neri, ecc. Che la maggior parte delle persone associa alla pubertà e agli imbarazzanti anni dell'adolescenza. L'acne può manifestarsi a 30, 40, 50 anni e anche dopo. Quando si verifica dopo i 20-25 anni, si parla di acne adulta. Come il problema della pelle più comune negli Stati Uniti, l'acne colpisce 40-50 milioni di persone in qualsiasi momento, e quasi tutti hanno l'acne ad un certo punto della loro vita (AAD, n.d.).

Vitali

  • L'acne è la condizione della pelle più comune negli Stati Uniti, che colpisce 40-50 milioni di persone a qualsiasi età.
  • L'acne si verifica quando i pori della pelle si ostruiscono con olio in eccesso e cellule morte della pelle, portando a infiammazioni e talvolta infezioni.
  • Diverse cause dell'acne includono ormoni, stress, genetica, cosmetici e dieta (tra gli altri fattori).
  • I trattamenti più comuni per l'acne sono i trattamenti topici (come la tretinoina o il perossido di benzoile) o i farmaci orali (come gli antibiotici, le pillole anticoncezionali e l'isotretinoina).

L'acne è una condizione della pelle in cui un poro della pelle o un follicolo pilifero si ostruisce con olio (sebo) e cellule morte della pelle. Ciò provoca arrossamento e irritazione della pelle sotto forma di punti bianchi o punti neri. In alcuni casi, il poro ostruito viene infettato anche da un batterio della pelle noto come Propinum acnes ( P. acnes ), causando ancora più infiammazione. Le donne negli Stati Uniti tendono ad essere più inclini all'acne adulta rispetto agli uomini, con circa il 12-22% delle donne ottenere l'acne adulta, mentre solo il 4-6% degli uomini soffre di questa condizione (Tanghetti, 2014). Sebbene non sia pericolosa, l'acne può causare cicatrici permanenti, problemi di autostima e immagine di sé, depressione e ansia.

Quali sono le cause dell'acne?

Diversi fattori possono influenzare gli sblocchi dell'acne, inclusi squilibri ormonali, stress, dieta, genetica, cosmetici, abitudini igieniche, farmaci, frizione e condizioni mediche sottostanti (AAD, n.d.).

modi naturali per ingrandire il mio cazzo

Squilibrio ormonale

Gli ormoni svolgono un ruolo significativo nell'acne adulta. Se il tuo equilibrio ormonale cambia, potresti sviluppare l'acne. Quando le donne hanno un rapporto anormale tra estrogeni e androgeni (ormoni maschili), possono sviluppare l'acne. Gli androgeni sono spesso responsabili dell'acne nelle donne in quanto aumentano la quantità di olio prodotto dalla pelle, rendendo le donne più propense a sviluppare l'acne. Le donne sono più soggette a squilibri ormonali, specialmente durante il ciclo, durante o dopo la gravidanza, durante (o durante) la menopausa e dopo aver iniziato (o interrotto) la pillola anticoncezionale.

Annuncio pubblicitario

Semplifica la tua routine di cura della pelle

Ogni bottiglia di Nightly Defense prescritta dal medico è realizzata per te con ingredienti potenti e scelti con cura e consegnata a casa tua.

effetti collaterali del controllo delle nascite mylan
Per saperne di più

Fatica

C'è un legame preciso tra lo stress e l'acne adulta. Quando sei sotto stress, il tuo corpo rilascia alcuni ormoni che stimolano una maggiore produzione di olio. Questo aumento dell'olio ti rende più probabile che sviluppi l'acne.

Dieta

La dieta può influenzare l'acne, ma il mito secondo cui il cibo grasso provoca l'acne è sbagliato. Alcuni studi dimostrano che seguire una dieta a basso indice glicemico può migliorare l'acne. Gli alimenti a basso indice glicemico includono la maggior parte delle verdure fresche, alcuni frutti freschi, fagioli, lenticchie e cereali integrali. Tutto ciò che mangi modifica in una certa misura la quantità di zucchero (glucosio) nel sangue. I pasti che causano un alto picco di zucchero nel sangue hanno un alto indice glicemico, mentre i cibi a basso indice glicemico non aumentano troppo la glicemia. Alcune ricerche su come cambia l'acne quando le diete vengono modificate hanno scoperto che mangiare cibi con indici glicemici più bassi può migliorare l'acne. La teoria è che avere un picco di zucchero ti fa secernere più oli nella pelle e aumenta l'infiammazione. Altri studi suggeriscono che bere latte di mucca (ma non yogurt o formaggio) aumenta il rischio di contrarre l'acne. Gli scienziati hanno bisogno di ulteriori ricerche sulla relazione tra dieta e acne prima di formulare raccomandazioni dietetiche definitive.

Genetica

Se i tuoi genitori o fratelli avevano l'acne, è più probabile che ce l'abbia anche tu.

Cosmetici

Alcuni prodotti per capelli o prodotti per la cura della pelle possono peggiorare l'acne, soprattutto se sono grassi o tendono a ostruire i pori. Quando acquisti cosmetici per i tuoi capelli e la tua pelle, cerca i prodotti che hanno i seguenti termini sull'etichetta:

  • Non comedogenico
  • Senza olio
  • Non-acnegenic
  • Non ostruisce i pori

Inoltre, ricordati sempre di struccarti prima di andare a letto.

Abitudini igieniche

Molte persone credono che l'acne sia il risultato della pelle sporca, ma questo non è vero. Se pulisci eccessivamente il viso, aumenti le possibilità di avere l'acne. Lavarsi il viso più volte al giorno, strofinare il viso e strofinare vigorosamente il viso dopo un allenamento sono tutte abitudini che possono irritare la pelle e portare alla formazione dell'acne. Dovresti lavare il viso con un detergente delicato e asciugarlo tamponando. Inoltre, evita che la pelle diventi troppo secca. L'uso di una crema idratante non comedogenica può aiutare a mantenere la pelle pulita.

puoi prenderti l'HSV 2 in bocca?

Effetti collaterali dei farmaci

Alcuni farmaci (come corticosteroidi, antidepressivi, antiepilettici e alcuni tipi di pillole anticoncezionali) possono causare l'acne come uno dei loro effetti collaterali (OWH, 2018). Se stai assumendo farmaci che ritieni possano causare (o aggravare) la tua acne, assicurati di parlare con il tuo medico.

Attrito

La pressione ripetuta o l'attrito sulla pelle, ad esempio da un casco, cinghie del reggiseno o zaino, possono portare a specifiche aree di acne.

Condizioni mediche di base

L'acne a volte può essere un'indicazione di una condizione medica di base, come la sindrome dell'ovaio policistico (PCOS). Se questo è il caso, una volta che la condizione medica è stata diagnosticata e trattata, l'acne spesso si risolve.

Opzioni di trattamento per l'acne

La buona notizia è che esistono molte opzioni di trattamento efficaci per l'acne adulta. Tuttavia, non tutti i trattamenti funzionano per ogni persona e potrebbe essere necessario del tempo per trovare l'opzione migliore per te. Alcune terapie sono disponibili da banco (OTC), mentre altre possono richiedere una prescrizione o una procedura. Il trattamento può variare in base alla tua età e alla gravità dell'acne e potrebbero essere necessarie diverse settimane prima di vedere i risultati. I livelli di gravità includono (OWH, 2018):

  • Acne lieve: pochi brufoli, punti bianchi e punti neri sul viso e/o su altre parti del corpo (petto, schiena, spalle, ecc.)
  • Acne moderata: brufoli, punti bianchi, punti neri e papule che coprono da ¼ a del viso e/o altre parti del corpo (petto, schiena, spalle, ecc.)
  • Acne grave: acne estesa più cisti o noduli profondi, significativa infiammazione della pelle, dolore o indolenzimento e/o cicatrici

Trattamenti topici

I farmaci topici possono essere applicati direttamente sulla pelle sia per trattare un focolaio che per prevenire la formazione di nuova acne. Possono essere usati da soli o in combinazione con altri farmaci. Le opzioni includono (Zenglein, 2016):

può stressare causare dolore toracico acuto
  • Perossido di benzoile : Il perossido di benzoile agisce attaccando il P. acnes batteri che vivono sulla pelle e possono causare l'acne. Diminuendo la presenza di questo batterio, il perossido di benzoile può migliorare l'acne, a volte già cinque giorni dopo l'inizio. Il perossido di benzoile è disponibile in dosaggi dal 2,5% al ​​10% e sotto forma di lavaggi, schiume, creme o gel. A volte è combinato con altri trattamenti topici o orali. Gli effetti collaterali includono irritazione della pelle, colorazione o sbiancamento del tessuto e reazioni allergiche.
  • Antibiotici topici : Gli antibiotici topici agiscono non solo attaccando i batteri che contribuiscono all'acne, ma anche perché molti di questi farmaci hanno anche effetti antinfiammatori. Sono spesso usati in combinazione con il perossido di benzoile perché l'uso di antibiotici topici da soli può portare alla resistenza agli antibiotici. Gli antibiotici più comunemente usati sono la clindamicina e l'eritromicina. In generale, la maggior parte delle persone tollera bene questi farmaci.
  • Retinoidi topici : I retinoidi topici sono farmaci a base di vitamina A (retinolo). Gli studi hanno dimostrato che i retinoidi sono molto efficaci nel trattamento dell'acne sbloccando i pori, diminuendo la produzione di olio e riducendo la risposta infiammatoria. Sono utili sia per risolvere le eruzioni acneiche che per aiutarti a mantenere la pelle pulita. I tre retinoidi topici più comunemente usati sono tretinoina, adapalene e tazarotene. Gli effetti collaterali includono secchezza, desquamazione, irritazione e arrossamento. I retinoidi possono anche renderti più sensibile al sole e avere maggiori probabilità di scottarti. Secondo gli Stati Uniti Food and Drug Administration (FDA), alcuni retinoidi sono di categoria di gravidanza C. Ciò significa che non ci sono buoni studi su donne in gravidanza e i retinoidi dovrebbero essere usati durante la gravidanza solo se il potenziale beneficio per la madre supera il potenziale rischio per il feto (FDA, 2014).
  • acido azelaico : L'acido azelaico 20% agisce per sbloccare i pori, uccidere i batteri della pelle e migliorare l'infiammazione. Può essere usato da solo o in combinazione con antibiotici topici. Gli effetti collaterali includono scolorimento e irritazione della pelle.
  • Acido salicilico : Alcuni studi dimostrano che l'acido salicilico aiuta a sbloccare i pori, ma gli studi clinici sono limitati.
  • Dapsone : Dapsone 5% gel, aiuta a ridurre l'infiammazione nell'acne. Come funziona non è ben compreso, ma sembra funzionare meglio nelle donne che negli uomini. Gli effetti collaterali includono arrossamento, secchezza e scolorimento della pelle marrone-arancio che può essere lavato via. È la categoria di gravidanza C.

Trattamenti orali

I trattamenti orali vengono solitamente utilizzati per le persone la cui acne non risponde ai farmaci topici o che hanno una malattia da moderata a grave. Le terapie orali sono pillole prese per via orale e hanno effetti su tutto il corpo (al contrario dei trattamenti topici che vengono applicati direttamente nel sito dell'acne). A causa di questo effetto su tutto il corpo, i trattamenti orali in genere hanno più effetti collaterali rispetto ai farmaci topici e di solito non sono usati come prima scelta per il trattamento dell'acne. I farmaci orali includono pillole antibiotiche, contraccettivi orali, agenti antiandrogeni come lo spironolattone e l'isotretinoina.

  • Antibiotici : Gli antibiotici orali sono usati per le persone con acne da moderata a grave. La classe di antibiotici delle tetracicline viene in genere provata per prima. Questa classe include la doxiciclina e la minociclina. Le tetracicline hanno proprietà sia antibiotiche che antinfiammatorie che le rendono utili nel trattamento dell'acne. Gli effetti collaterali includono aumento della fotosensibilità, mal di stomaco, diarrea e scolorimento della pelle. Le donne incinte e i bambini sotto gli otto anni non dovrebbero usare le tetracicline. Alcuni altri antibiotici, come l'eritromicina e l'azitromicina, sono talvolta usati per l'acne nelle persone che non possono usare le tetracicline. Gli effetti collaterali includono nausea, vomito e mal di stomaco. Gli antibiotici orali dovrebbero essere usati per il più breve tempo possibile per prevenire la resistenza agli antibiotici. Inoltre, questi farmaci sono spesso abbinato ad altri trattamenti come il perossido di benzoile o i retinoidi per ridurre il rischio di resistenza agli antibiotici (Zaenglein, 2016).
  • Pillole anticoncezionali : Le pillole anticoncezionali possono aiutare a eliminare l'acne nelle donne ripristinando l'equilibrio di estrogeni e altri ormoni. In particolare, i contraccettivi orali combinati, che sono pillole anticoncezionali che contengono sia estrogeni che progestinici, sono i più utili con l'acne. Sebbene siano spesso utilizzate per prevenire la gravidanza, le pillole anticoncezionali possono aiutare a curare l'acne diminuendo i livelli di androgeni nella pelle. Esistono quattro contraccettivi orali combinati approvati dalla FDA per il trattamento dell'acne nelle donne: estrogeni e norgestimato (marca Ortho Tri-Cyclen), estrogeni e noretindrone (marca Estrostep), estrogeni e drospirenone (marca Yaz) e estrogeni e drospirenone e levomefolato (nome commerciale Beyaz) (Zaenglein, 2016). Potrebbero essere necessari alcuni mesi prima di vedere effetti sull'acne dopo l'inizio di questa terapia. Le pillole anticoncezionali devono essere utilizzate solo da donne che non sono incinte e non vogliono una gravidanza. Gli effetti collaterali più comuni includono aumento di peso, tensione mammaria e sanguinamento da rottura. Raramente, in alcune donne possono verificarsi effetti avversi più gravi come coaguli di sangue e attacchi di cuore. A causa di questi rischi, le pillole anticoncezionali non sono raccomandate per le donne di età superiore ai 35 anni.
  • Spironolattone : Lo spironolattone è un altro farmaco che influenza i livelli ormonali nelle donne. Funziona bloccando gli androgeni nella pelle. Lo spironolattone non è generalmente usato per trattare l'acne negli uomini perché può portare allo sviluppo del seno negli uomini. Secondo l'American Academy of Dermatology (AAD), lo spironolattone migliora l'acne dal 50 al 100% e potresti iniziare a vedere una diminuzione degli sfoghi e dell'untuosità della pelle entro poche settimane (AAD, n.d.). Gli effetti collaterali includono periodi dolorosi, periodi irregolari, tensione mammaria e ingrossamento del seno. Inoltre, lo spironolattone è un diuretico, quindi potresti scoprire che devi urinare più spesso. Può anche influenzare i livelli di potassio, quindi dovresti evitare di assumere integratori di potassio durante lo spironolattone (AAD, n.d). Infine, lo spironolattone non è raccomandato per le donne in gravidanza.
  • Isotretinoina (nome commerciale Accutane) : L'isotretinoina è un farmaco retinoide prescritto che viene assunto per via orale ed è stato utilizzato per oltre 30 anni per trattare l'acne grave (Zaenglein, 2016). Questo farmaco tratta i batteri della pelle, i pori ostruiti, l'aumento della produzione di olio e l'infiammazione. Circa l'85% delle persone vede una radura permanente della loro acne dopo un ciclo di trattamento con isotretinoina (AAD, n.d.). Serve a trattare l'acne grave e l'acne moderata che non ha risposto ad altre terapie o sta causando cicatrici e disagio psicosociale, come depressione, imbarazzo, ecc. Il trattamento di solito richiede 4-5 mesi o più. È imperativo che qualsiasi donna in età fertile eviti di rimanere incinta prima o durante il trattamento con isotretinoina. Ha un alto rischio di difetti alla nascita, quindi le donne hanno bisogno di usare due forme di contraccezione durante la terapia e devono essere disposte ad avere test di gravidanza regolari (Zenglein, 2016). Altri possibili effetti collaterali includono pelle secca, infiammazione degli occhi, secchezza oculare, secchezza della bocca e del naso, pelle più sensibile al sole e alla secchezza, cambiamenti di umore, dolori articolari o muscolari, problemi al fegato e altro (OSW, 2018). Assicurati di parlare con il tuo dermatologo prima di iniziare l'isotretinoina per discutere i rischi e i benefici.

Procedure

Gli studi hanno esaminato diverse procedure che possono aiutare con l'acne. Sebbene i dati possano essere limitati, potrebbero esserci dei vantaggi in alcune procedure, tra cui:

  • Iniezioni di steroidi : Se hai l'acne nodulare (acne che forma cisti in profondità nella pelle), potresti trarre beneficio dall'iniezione di un farmaco steroideo direttamente nei noduli per aiutarli a risolversi. Questa terapia è efficace e comunemente usata per le persone con noduli acneici più grandi che non rispondono ad altri trattamenti. Il miglioramento dell'aspetto e del dolore si verifica relativamente rapidamente con queste iniezioni. Gli effetti collaterali includono l'assottigliamento della pelle nella zona dell'iniezione (AAD, n.d.).
  • Peeling chimici : I peeling chimici sono procedure minimamente invasive che possono aiutare con l'acne. Funzionano utilizzando prodotti chimici aggressivi per rimuovere lo strato più esterno della pelle, oppure i peeling chimici possono andare più in profondità, a seconda della forza della buccia. I peeling chimici in genere utilizzano soluzioni di acido salicilico, acido glicolico o acido retinoico. I peeling chimici possono migliorare l'aspetto dell'acne in alcune persone, ma i risultati sono di breve durata, e la maggior parte delle persone ha bisogno di trattamenti ripetuti (AAD, n.d.). A seconda della forza della buccia , gli effetti collaterali possono includere cambiamenti nella colorazione della pelle, infezioni e cicatrici (Chien, 2020).
  • Estrazioni : I punti bianchi e i punti neri che non migliorano con la terapia medica possono essere rimossi dal medico utilizzando strumenti speciali. Gli effetti collaterali includono potenziali cicatrici nel sito di estrazione.
  • Laser/terapia della luceLight : Esistono diverse terapie laser o luminose per l'acne, tra cui laser a colorante pulsato, laser a CO2, terapia fotodinamica, radiofrequenza e altro. I dati sono limitati e sono necessari ulteriori studi.

Rimedi naturali

Esistono molti rimedi casalinghi o naturali per l'acne, ma ci sono dati scientifici limitati su questi trattamenti. Alcuni rimedi mirano alle cause dell'acne, come ridurre lo stress, mantenersi idratati per mantenere la pelle sana e utilizzare la protezione solare per evitare i danni del sole. Gli studi hanno anche esaminato il ruolo che la dieta può svolgere nell'acne. Alcuni dati suggeriscono che evitare di bere latte e seguire una dieta ricca di cibi a basso indice glicemico può aiutare con l'acne. Infine, dati limitati suggeriscono che l'olio di melaleuca, gli integratori di zinco, i probiotici e l'olio di pesce possono migliorare l'acne. Sono necessarie ulteriori ricerche per quanto riguarda le terapie naturali.

Conclusione

Mentre l'acne può essere frustrante, soprattutto da adulto, sono disponibili molti trattamenti. La tua acne può essere curata, ma potrebbe volerci del tempo per trovare la terapia che funziona meglio per te. L'acne lieve può migliorare con i trattamenti topici acquistati da banco. Tuttavia, dovresti consultare un dermatologo se la tua acne ti causa imbarazzo o depressione, non migliora o provoca macchie scure o cicatrici.

Riferimenti

  1. American Academy of Dermatology (AAD)- Acne: chi ottiene e provoca. (n.d.) Estratto il 31 marzo 2020 da https://www.aad.org/acne-causes
  2. American Academy of Dermatology (AAD) - Acne ostinata? La terapia ormonale può aiutare. (n.d.) Estratto il 31 marzo 2020 da https://www.aad.org/public/diseases/acne/derm-treat/hormonal-therapy
  3. American Academy of Dermatology (AAD)- Cosa può eliminare l'acne grave?. (n.d.) Estratto il 31 marzo 2020 da https://www.aad.org/public/diseases/acne/derm-treat/severe-acne
  4. Chien, A., & Kang, S. (2020). UpToDate – Fotoinvecchiamento. Estratto il 26 marzo 2020 da https://www.uptodate.com/contents/photoaging#H4057564413
  5. Food and Drug Administration (FDA) - Retin-A Micro: informazioni complete sulla prescrizione (gennaio 2014). Estratto il 31 marzo 2020 da https://www.accessdata.fda.gov/drugsatfda_docs/label/2014/020475s021lbl.pdf
  6. Ufficio per la salute delle donne (OWH) – Acne. (2018). Estratto il 31 marzo 2020 da https://www.womenshealth.gov/a-z-topics/acne
  7. Tanghetti, E. A., Kawata, A. K., Daniels, S. R., Yeomans, K., Burk, C. T. e Callender, V. D. (2014). Comprendere il peso dell'acne femminile adulta. Il giornale di dermatologia clinica ed estetica, 7 (2), 22-30. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3935648/
  8. Zaenglein, A., Pathy, A., Schlosser, B., Alikhan, A., Baldwin, H., & Berson, D. et al. (2016). Linee guida di cura per la gestione dell'acne vulgaris . Giornale dell'Accademia americana di dermatologia, 74 (5), 945-973.e33. doi: 10.1016/j.jaad.2015.12.037
Vedi altro