Antidepressivi che causano la perdita di peso

Antidepressivi che causano la perdita di peso

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Se ti è stato prescritto un antidepressivo, potresti essere curioso del suo potenziale effetto sul peso, in particolare se provoca aumento o perdita di peso. Ecco cosa dice la ricerca su come l'uso di antidepressivi può influenzare ciò che vedi sulla bilancia.

Alcuni antidepressivi fanno dimagrire?

Ci sono più di una dozzina di farmaci antidepressivi comunemente prescritti. Ma solo uno è stato costantemente associato alla perdita di peso negli studi: bupropione (nome commerciale Wellbutrin).



PER Meta-analisi 2019 di 27 studi sugli antidepressivi e sull'aumento di peso hanno scoperto che l'uso di antidepressivi può aumentare il peso corporeo in media del 5%, tranne il bupropione, che era associato alla perdita di peso (Alonso-Pedrero, 2019).

Annuncio pubblicitario



Incontra Plenity —uno strumento di gestione del peso approvato dalla FDA

Plenity è una terapia solo su prescrizione. Per un uso sicuro e corretto di Plenity, parlare con un operatore sanitario o fare riferimento al Istruzioni per l'uso .

Per saperne di più

Un altro studio del 2016 ha esaminato il effetto di perdita di peso a lungo termine di vari antidepressivi e ha scoperto che i non fumatori che hanno assunto bupropione hanno perso 7,1 libbre in due anni. (Questo effetto non è stato osservato nei fumatori.) Gli utenti degli altri antidepressivi nello studio hanno guadagnato peso (Arterburn, 2016).



Il bupropione sembra anche aiutare con il mantenimento della perdita di peso. UN studio 2012 2012 hanno scoperto che gli adulti con obesità che hanno assunto bupropione SR (rilascio standard) in dosi da 300 mg o 400 mg hanno perso rispettivamente il 7,2% e il 10% del loro peso corporeo in 24 settimane e hanno mantenuto gran parte di quella perdita di peso a 48 settimane (Anderson, 2012).

Infatti, bupropione fa parte del popolare farmaco per la perdita di peso naltrexone-bupropione (marchio Contrave), che è approvato dalla FDA per il trattamento del sovrappeso o dell'obesità.

a che età un uomo smette di crescere?

Perché gli antidepressivi influiscono sul peso?

Gli esperti non sono esattamente sicuri. L'effetto dei farmaci antidepressivi sul peso è, nelle parole di uno studio , solo parzialmente compreso e mal descritto (Gafoor, 2018).

In termini molto ampi, gli antidepressivi agiscono su una varietà di sostanze chimiche, neurotrasmettitori e recettori nel cervello. Questo cambia il livello dell'impatto di questi neurotrasmettitori nel cervello. Idealmente, ciò migliora i problemi di salute mentale come la depressione e l'ansia. Meno che idealmente, in alcuni casi, questi effetti sembrano causare cambiamenti metabolici che portano ad un aumento di peso.

Ad esempio: il bupropione è un farmaco noto come NDRI (inibitore della ricaptazione della norepinefrina-dopamina). Impedisce al cervello di assorbire la noradrenalina fluttuante (a.k.a. adrenalina) e la dopamina (altrimenti nota come l'ormone del benessere). Quando non vengono riassorbiti rapidamente, l'adrenalina e la dopamina rimangono e agiscono sul cervello più a lungo. Ciò può avere un effetto sul metabolismo e sull'appetito, con conseguente perdita di peso.

Alcuni antidepressivi agiscono sull'istamina e sulla serotonina, che regolano appetito (Gill, 2020). Altri agiscono su neurotrasmettitori e recettori che sono collegati all'aumento di peso (David, 2016). Alcuni di questi farmaci, principalmente i primi antidepressivi triciclici di prima generazione, possono modificare il modo in cui il corpo metabolizza i lipidi (grassi) e glucosio (zucchero nel sangue) (Hasnain, 2012; David, 2016).

Tuttavia, l'aumento o la perdita di peso è tutt'altro che garantito quando si assumono antidepressivi.

La paura dell'aumento di peso non dovrebbe impedirti di assumere antidepressivi se ne hai bisogno. Parla con il tuo medico se sei infastidito dall'aumento di peso: aggiustare la dieta, aumentare l'esercizio o, in alcuni casi, cambiare i farmaci possono essere soluzioni efficaci.

Diete dimagranti: quali sono le più efficaci?

8 minuti di lettura

I sintomi della depressione

L'ultimo Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM 5) definisce disturbo depressivo maggiore (MDD) come due o più settimane di cinque dei seguenti sintomi che causano problemi con il funzionamento sociale, lavorativo o di altro tipo:

  • Umore depresso
  • Diminuito interesse o piacere nel fare le cose
  • Perdita o aumento di peso o aumento o diminuzione dell'appetito
  • Insonnia o dormire troppo
  • Muoversi lentamente o essere irrequieti o irrequieti
  • Affaticamento o perdita di energia
  • Sentimenti di colpa eccessiva o inutilità
  • Difficoltà a concentrarsi o a prendere decisioni
  • Pensieri ricorrenti di morte o suicidio (DSM, 2013)

Non esitare a consultare un medico se tu o qualcuno che conosci potrebbe soffrire di depressione.

Trattamenti per la depressione

In alcuni casi, la depressione può avere una causa medica, come ipotiroidismo, carenza di vitamina B12, basso livello di testosterone o effetti collaterali dei farmaci. Un operatore sanitario può diagnosticare e trattare questi.

Sfortunatamente, la maggior parte dei casi di depressione non è causata da problemi medici. Per la depressione che non ha una causa medica, i trattamenti principali sono i farmaci e la psicoterapia.

Antidepressivi

I farmaci antidepressivi più comuni sono gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), che includono fluoxetina (marca Prozac), sertralina (marca Zoloft), paroxetina (marca Paxil) ed escitalopram (marca Lexapro).

Vengono spesso prescritti anche inibitori della ricaptazione della serotonina-norepinefrina (SNRI), tra cui venlafaxina (marca Effexor), duloxetina (marca Cymbalta) e desvenlafaxina (marca Pristiq).

Parla con il tuo medico per trovare il farmaco giusto per te.

quando sarà disponibile il viagra generico da noi?

Terapia

La ricerca mostra che gli antidepressivi e la terapia cognitivo comportamentale (CBT) sono ugualmente efficaci per il trattamento della depressione. Tuttavia, la CBT potrebbe avere effetti più duraturi e prevenire le ricadute (Hollon, 2005). Durante la CBT, i terapeuti incoraggiano i pazienti a sostituire i pensieri negativi e inutili con altri più positivi.

Dieta ed esercizio fisico

Tutti e due esercizi aerobici e di resistenza sono risultati efficaci nell'alleviare la depressione (Craft, 2004). Alcuni studi indicano che la dieta mediterranea è associata a un più basso tasso di depressione (Sánchez-Villegas, 2009).

Altre cose che potrebbero migliorare la depressione includono dormire meglio, aumentare l'interazione sociale ed evitare l'uso eccessivo di alcol e tabacco.

Cerca l'aiuto per la depressione di cui hai bisogno

Se ti senti depresso, è importante cercare l'aiuto di cui hai bisogno. Parla con il tuo medico o un professionista della salute mentale per capire se gli antidepressivi, la terapia o una combinazione di questi sono adatti a te. Se sei preoccupato per l'aumento di peso con gli antidepressivi, assicurati di discuterne anche con il tuo medico.

Riferimenti

  1. Alonso‐Pedrero, L., Bes‐Rastrollo, M., & Marti, A. (2019). Effetti dell'uso di antidepressivi e antipsicotici sull'aumento di peso: una revisione sistematica. Recensioni sull'obesità: una rivista ufficiale dell'Associazione internazionale per lo studio dell'obesità , venti (12), 1680–1690. doi: 10.1111 / fig.12934. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31524318/
  2. Craft, L. L., & Perna, F. M. (2004). I benefici dell'esercizio per i pazienti clinicamente depressi. Il compagno di cure primarie al Journal of Clinical Psychiatry, 06 (03), 104-111. doi: 10.4088/pcc.v06n0301. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/15361924/
  3. David, D. J. e Gourion, D. (2016). Antidepressivo e tolleranza: determinanti e gestione dei principali effetti collaterali. L'Encefalo, 42 (6), 553–561. https://doi.org/10.1016/j.encep.2016.05.06. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/27423475/
  4. DSM-5 (2013). Disturbi depressivi. Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali .doi: 10.1176 / appi.books.9780890425596.dsm04. https://dsm.psychiatryonline.org/doi/book/10.1176/appi.books.9780890425596
  5. Gafoor, R., Booth, H. P. e Gulliford, M. C. (2018). Utilizzo di antidepressivi e incidenza di aumento di peso durante il follow-up di 10 anni: studio di coorte basato sulla popolazione. BMJ (Ricerca clinica ed.), 361 , k1951. https://doi.org/10.1136/bmj.k1951. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29793997/
  6. Gill, H., Gill, B., El-Halabi, S., Chen-Li, D., Lipsitz, O., Rosenblat, J. D., et al. (2020). Farmaci antidepressivi e cambiamento di peso: una revisione narrativa. Obesità, 28 (11), 2064–2072. doi: 10.1002/oby.22969. Recuperato da https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1002/oby.22969
  7. Hasnain, M., Vieweg, W. V. e Hollett, B. (2012). Aumento di peso e disregolazione del glucosio con antipsicotici e antidepressivi di seconda generazione: una revisione per i medici di base. Medicina post-laurea, 124 (4), 154–167. https://doi.org/10.3810/pgm.2012.07.2577. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/22913904/
  8. Hollon, S.D., Derubeis, R.J., Shelton, R.C., Amsterdam, J.D., Salomon, R.M., O'Reardon, J.P., et al. (2005). Prevenzione delle ricadute a seguito di terapia cognitiva vs farmaci nella depressione da moderata a grave. Archivi di Psichiatria Generale, 62 (4), 417. doi: 10.1001/archpsyc.62.4.417. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/15809409/
Vedi altro