Aritmie: tipi, sintomi e trattamento


Aritmie: tipi, sintomi e trattamento

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Le aritmie cardiache sono un'ampia categoria di condizioni in cui la frequenza cardiaca o il ritmo del battito cardiaco è anormale.

Queste condizioni si verificano a causa di un cambiamento nel normale flusso di impulsi elettrici che attivano il cuore a stringere (contrarre) e rilassarsi irregolarmente. Il cuore può battere troppo velocemente, troppo lentamente, saltare un battito o può avere battiti extra. Le aritmie sono comuni e non pericolose per la maggior parte delle persone, tuttavia, alcuni casi possono avere conseguenze potenzialmente letali. Il cuore ha bisogno di pompare normalmente per spingere il sangue in tutto il corpo per nutrire i tessuti e gli organi e può essere pericoloso quando un'aritmia interferisce con tale capacità.



Vitali

  • Le aritmie si riferiscono a un'ampia categoria di condizioni in cui il cuore batte troppo velocemente, troppo lentamente o con un ritmo irregolare; esempi includono fibrillazione atriale, flutter atriale, tachicardia parossistica sopraventricolare, tachicardia ventricolare, fibrillazione ventricolare, sindrome del seno malato e blocchi di conduzione.
  • Un battito cardiaco normale dipende dai movimenti coordinati delle camere superiori (atri) e delle camere inferiori (ventricoli) del cuore.
  • Diversi fattori possono causare aritmie tra cui malattie cardiache, squilibri elettrolitici, problemi alla tiroide e genetica.
  • Il trattamento può comprendere farmaci, posizionamento di un pacemaker o defibrillatore cardiaco impiantabile, chirurgia, manovre vagali o una combinazione di terapie.

Come funziona il cuore? Il cuore è composto da quattro camere: due camere più piccole (atri sinistro e destro) e due camere più grandi (ventricoli sinistro e destro). Il sangue entra negli atri del cuore e quindi si verifica una serie di azioni coordinate:

  • Un insieme di cellule specializzate nell'atrio destro, chiamato nodo seno-atriale (SA), invia un impulso elettrico che si diffonde sia all'atrio sinistro che a quello destro, dicendo loro di contrarsi. Questo nodo SA è talvolta indicato come il pacemaker naturale del cuore (AHA, 2016).
  • Quando gli atri si contraggono, spingono il sangue dagli atri nei ventricoli corrispondenti.
  • Un altro nodo, il nodo atrioventricolare (AV), viene attivato e invia un impulso a entrambi i ventricoli dicendo loro di contrarsi.
  • Quando i due ventricoli si contraggono, spinge il sangue fuori dal cuore e nelle arterie principali dove viaggia verso altre parti del corpo.

Questo ciclo si ripete ad ogni battito cardiaco per mantenere il sangue in circolazione regolarmente. In un adulto sano e a riposo, il cuore batte 60–100 volte al minuto (AHA, 2016). Dal momento che succedono così tante cose in un così breve lasso di tempo (l'arco di un battito cardiaco), puoi capire perché è vitale per il cuore pompare regolarmente per far circolare il sangue in modo efficiente.

Annuncio pubblicitario



Oltre 500 farmaci generici, ciascuno $ 5 al mese

come ottenere il flusso sanguigno al pene?

Passa a Ro Pharmacy per ottenere le tue prescrizioni riempite per soli $ 5 al mese ciascuna (senza assicurazione).

Per saperne di più

Quali sono i diversi tipi di aritmie?

Le aritmie sono classificate in base a se causano un battito cardiaco troppo veloce o troppo lento, se sono dovute a un problema negli atri o nei ventricoli e se sono regolari o irregolari.



Le tachicardie sopraventricolari (TSV) si riferiscono ad aritmie che iniziano negli atri e fanno battere il cuore più velocemente di 100 battiti al minuto; i tipi di SVT includono:

  • Fibrillazione atriale: La forma più comune di aritmia è la fibrillazione atriale (detta anche afib); circa 2,7 milioni di americani vivono con la fibrillazione atriale, secondo l'American Heart Association (AHA) . La fibrillazione atriale è una forma di tachicardia, in cui il cuore batte molto più velocemente del normale, spesso 175 battiti al minuto o più (AHA, 2016). Gli atri del cuore si contraggono irregolarmente e troppo rapidamente per consentire al cuore di riempirsi di sangue tra un battito e l'altro; questo può causare un ristagno di sangue negli atri, che porta a coaguli di sangue, infarti, ictus, insufficienza cardiaca e altre complicazioni. La fibrillazione atriale è più comune nelle persone anziane e nelle persone con pressione alta.
  • Flutter atriale: Questo è un altro tipo di tachicardia che coinvolge gli atri del cuore. A differenza della fibrillazione atriale, che è irregolare, il flutter atriale è un ritmo cardiaco veloce e regolare. Nel flutter atriale, quando il nodo SA invia l'impulso elettrico, parte di esso viene catturato in un percorso ad anello attorno all'atrio destro. Questo ciclo di impulsi fa battere gli atri più velocemente dei ventricoli. Segnali elettrici rapidi fanno contrarre rapidamente i muscoli negli atri, portando a una frequenza atriale costante di 250-320 battiti al minuto. Fortunatamente, il nodo AV non consente ai ventricoli di contrarsi così rapidamente e le persone con flutter atriale possono avere frequenze cardiache veloci (150 battiti al minuto) o normali (frequenze ventricolari), a seconda della funzione del loro nodo AV. Anche in questo caso, quando gli atri battono troppo velocemente, non possono spremere il sangue, causando ristagni e coaguli di sangue. Il flutter atriale è più comune nelle persone con malattie cardiache o che hanno avuto un precedente infarto o un intervento chirurgico al cuore.
  • Tachicardia parossistica sopraventricolare (PSVT): Nella PSVT, i segnali elettrici che iniziano negli atri viaggiano verso i ventricoli e causano battiti cardiaci extra. Questa aritmia inizia e si interrompe improvvisamente e può verificarsi durante lo sforzo fisico. Di solito non è pericoloso e tende a manifestarsi nei giovani, specialmente in quelli che soffrono di ansia. Inoltre, è più comune nei bambini, nelle donne e nelle persone che bevono grandi quantità di alcol o bevande contenenti caffeina.

Le aritmie ventricolari iniziano nei ventricoli e di solito causano un battito cardiaco troppo veloce.

  • Tachicardie ventricolari : Nella tachicardia ventricolare, i segnali elettrici provenienti dai ventricoli si attivano più velocemente del normale e interferiscono con gli impulsi provenienti dal nodo SA. Questo porta a un battito cardiaco più veloce del normale; questo battito cardiaco accelerato impedisce agli atri e ai ventricoli di riempirsi di sangue e riduce la quantità di sangue pompata nel resto del corpo. Pochi battiti di tachicardia ventricolare spesso non causano problemi, ma episodi che durano più di qualche secondo possono essere pericolosi. Di solito si verifica in persone con una storia di malattia coronarica o infarto. Se non viene trattata in modo appropriato, può portare a tachicardie molto veloci e prolungate che non pompano efficacemente il sangue in tutto il corpo, oppure può trasformarsi in fibrillazione ventricolare, una condizione pericolosa per la vita.
  • Fibrillazione ventricolare (V-fib): L'aritmia più pericolosa è la fibrillazione ventricolare. In questa condizione, segnali elettrici disorganizzati fanno tremare i ventricoli invece di pompare regolarmente. Se i ventricoli non riescono a pompare il sangue nel resto del corpo, in pochi minuti possono verificarsi un arresto cardiaco improvviso e la morte. Questo tipo di aritmia è pericoloso per la vita e rappresenta un'emergenza medica.

Le bradicardie sono aritmie che causano una frequenza cardiaca lenta, inferiore a 60 battiti al minuto. Alcune persone, in particolare le persone che sono giovani adulti sani e atleti d'élite, possono avere una frequenza cardiaca lenta normalmente. La frequenza cardiaca può anche scendere sotto i 60 battiti al minuto quando dormi. Tuttavia, per alcune persone, in particolare gli anziani, la bradicardia può ridurre la quantità di sangue che scorre nel corpo; questo porta ai sintomi di affaticamento, vertigini, mancanza di respiro, svenimento e arresto cardiaco (in casi estremi).

  • Sindrome del seno malato: Questo è un tipo specifico di bradicardia in cui il nodo SA non si attiva correttamente, causando una frequenza cardiaca più lenta. Poiché l'AS non agisce normalmente, le persone con questa condizione possono avere frequenze cardiache che si alternano tra essere troppo lente e troppo veloci.
  • Disturbi della conduzione o blocco cardiaco: La bradicardia può verificarsi perché gli impulsi elettrici non arrivano dagli atri ai ventricoli; i segnali sono bloccati e questo porta ad una frequenza cardiaca più lenta. Un blocco può verificarsi ovunque lungo le vie elettriche del cuore. Alcuni tipi di blocco cardiaco potrebbero non causare una frequenza cardiaca lenta, ma devono essere comunque trattati perché sono instabili.

La maggior parte delle persone ha avuto la sensazione che il proprio cuore abbia perso un battito. Questa è chiamata contrazione ventricolare prematura (PVC) e si verifica quando il segnale da battere arriva presto e inizia nei ventricoli, piuttosto che negli atri come al solito; sembra che il tuo cuore abbia perso un battito. Questo battito cardiaco in più interferisce con il tuo ritmo normale, creando una pausa che è seguita da un battito più forte quando il battito cardiaco torna alla normalità. I PVC occasionali sono normali negli adulti e sono comuni nei bambini e negli adolescenti; di solito se ne vanno da soli.

effetti collaterali del composto crema di testosterone

Cause di aritmie

Diversi fattori possono causare aritmie; possono essere causati da danni al tessuto cardiaco o possono verificarsi improvvisamente a causa di sforzo fisico, stress, farmaci o problemi con le vie di segnalazione elettrica nel cuore. A volte la causa di un'aritmia non è chiara. Le cause note di aritmie includono:

  • Un attacco di cuore o cicatrici da un precedente attacco di cuore
  • Malattia coronarica (accumulo di placca nelle arterie che alimentano il cuore)
  • Condizioni che influenzano la struttura generale del cuore, come la cardiomiopatia
  • Alta pressione sanguigna
  • Problemi alla tiroide
  • Disidratazione
  • Basso livello di zucchero nel sangue (ipoglicemia)
  • Livelli anormali di elettroliti come potassio, magnesio, sodio o calcio nel sangue
  • Alcuni farmaci da banco, come farmaci per l'allergia e il raffreddore
  • Fumare
  • Bere troppo alcol o caffeina
  • Abuso di droghe, in particolare anfetamine e cocaina
  • Genetica

Segni e sintomi di aritmie

Le aritmie non sempre causano sintomi e talvolta vengono scoperte durante un controllo di routine. A volte possono essere difficili da rilevare durante i controlli perché i sintomi vanno e vengono e potrebbero non essere presenti mentre sei con il medico. Segni e sintomi comuni di aritmie includono:

  • Battito cardiaco svolazzante o tremante (palpitazioni)
  • Un battito cardiaco accelerato o un battito cardiaco lento
  • Dolore o pressione al petto
  • Fiato corto
  • Debolezza, vertigini e vertigini
  • Ansia
  • Svenimento (sincope)
  • Confusione
  • Fatica
  • Collasso e arresto cardiaco improvviso in casi estremi

Diagnosi di aritmie

La diagnosi della malattia aritmica inizia con un esame fisico da parte del proprio medico. Il tuo medico controllerà il tuo polso, ascolterà il tuo cuore (per verificare la presenza di un soffio al cuore), ascolterà i tuoi polmoni (per vedere se c'è un accumulo di liquidi) e controllerà i tuoi piedi per eventuali gonfiori. Potrebbe essere necessario rivolgersi a uno specialista in cardiologia (un fornitore specializzato in malattie del cuore) per ulteriori test, tra cui:

  • Elettrocardiogramma (ECG o ECG): Questo è il test più comune utilizzato per diagnosticare le aritmie; esamina l'attività elettrica del cuore per vedere se il cuore batte in modo irregolare o a un ritmo anomalo.
  • Monitor Holter o monitor di eventi: Questi sono ECG portatili che forniscono informazioni su come funziona il tuo cuore durante le attività quotidiane.
  • Test del tavolo inclinabile: Questo test viene utilizzato, soprattutto se hai avuto svenimenti. Ti sdrai sul tavolo e il tuo medico controlla la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. Quindi il tavolo viene inclinato in modo da posizionarti come se fossi in piedi. Il tuo fornitore monitora continuamente la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna per vedere come cambiano quando ti trovi in ​​posizioni diverse. Queste informazioni possono aiutare il tuo fornitore a determinare se i tuoi svenimenti sono dovuti a cambiamenti di posizione rispetto a aritmie.
  • Studio elettrofisiologico (EPS): Questo studio esamina l'attività elettrica del cuore inserendo nel cuore cateteri sottili dotati di elettrodi. Con questi cateteri, il tuo fornitore può vedere come gli impulsi elettrici viaggiano attraverso il cuore. Il tuo fornitore può anche innescare e fermare le aritmie con questi cateteri, consentendo informazioni più accurate sulla tua aritmia, come dove si verifica, cosa potrebbe causarla e quali terapie potrebbero trattarla.
  • Test di resistenza: Ti viene chiesto di allenarti su un tapis roulant o ti vengono somministrati farmaci per far battere il tuo cuore più velocemente per simulare l'esercizio, mentre vengono scattate foto del tuo cuore per vedere come funziona sotto stress.
  • Ecocardiogramma: Gli ecocardiogrammi utilizzano le onde sonore per creare un'immagine del tuo cuore e di quanto bene il cuore sta pompando il sangue, e se c'è un pool di sangue o coaguli di sangue.
  • Analisi del sangue: Utilizzando questi test, il tuo medico può cercare problemi alla tiroide, squilibri elettrolitici o altre condizioni che possono portare ad aritmie.

Trattamento delle aritmie

Secondo l'AHA, ci sono diversi obiettivi che il tuo fornitore può utilizzare per guidare il tuo piano di trattamento:

  • Prevenire la formazione di coaguli di sangue per ridurre il rischio di ictus, soprattutto se si soffre di fibrillazione atriale
  • Mantenere la frequenza cardiaca entro un intervallo salutare
  • Ripristinare il ritmo normale del tuo cuore
  • Trattare qualsiasi malattia/condizione cardiaca esistente in quanto potrebbe causare o contribuire all'aritmia
  • Diminuire altri fattori di rischio per malattie cardiache e ictus

Una cosa che puoi fare per te stesso per migliorare la salute generale del tuo cuore è adottare uno stile di vita sano per il cuore:

  • Dieta povera di sodio e grassi saturi e ricca di frutta e verdura
  • Mantieni un peso sano; l'obesità è un fattore di rischio per le malattie cardiache
  • Riduci al minimo lo stress
  • Allenati più volte a settimana
  • Smettere di fumare
  • Evita troppa caffeina, che può aumentare la frequenza cardiaca

Sebbene alcune aritmie possano non causare alcun sintomo, possono metterti a rischio di gravi complicazioni, tra cui ictus, insufficienza cardiaca, peggioramento delle aritmie e arresto cardiaco improvviso. Per questo motivo, in alcune persone, il trattamento può includere farmaci, procedure o entrambi. Dovresti essere consapevole che alcuni farmaci usati per trattare le aritmie (antiaritmici) possono scatenare aritmie se la dose è troppo alta; assicurati di parlare con il tuo fornitore di eventuali sintomi che potresti avere dopo aver iniziato questi farmaci.

Tipo di farmaco Come può aiutare con le aritmie
Anticoagulanti (fluidificanti del sangue) Diminuire il rischio di sviluppare coaguli di sangue che possono portare ad infarti e ictus; quando il cuore non batte normalmente, il sangue può accumularsi nella camera cardiaca ed è più soggetto a coagulazione
Esempi: warfarin, enoxaparina, apixaban, dabigatran, rivaroxaban
Beta-bloccanti Usato per trattare la pressione alta e per rallentare il battito cardiaco accelerato
Gli esempi includono: metoprololo, atenololo, bisoprololo, sotalolo
Calcio-antagonisti Utilizzato per rallentare una frequenza cardiaca rapida o diminuire la velocità con cui viaggiano i segnali elettrici nel cuore; tipicamente, sono prescritti per le aritmie atriali. Può essere utilizzato anche per abbassare la pressione sanguigna.
Gli esempi includono: verapamil e diltiazem
digossina Può rallentare una frequenza cardiaca accelerata ma può portare ad altre aritmie, quindi deve essere usato con cautela e non è appropriato per tutti
Bloccanti dei canali del potassio Utilizzato per rallentare una frequenza cardiaca accelerata aumentando il tempo necessario alle cellule del cuore per riprendersi dopo la contrazione, rendendole incapaci di attivarsi e spremersi con la stessa frequenza.
Gli esempi includono amiodarone e ibutilide
Bloccanti dei canali del sodio Usato per rallentare la frequenza cardiaca rendendo le cellule meno eccitabili.
Gli esempi includono flecainide, chinidina, procainamide, disopiramide e lidocaina

Per alcune persone, come quelle con bradicardia (frequenza cardiaca lenta), non esistono farmaci che aumentino in modo affidabile la frequenza cardiaca; per altri, i farmaci non sono sufficienti per controllare l'aritmia. Questi casi possono richiedere l'impianto di un pacemaker o di un defibrillatore cardiaco impiantabile (ICD). Un pacemaker è un piccolo dispositivo elettrico che viene impiantato nel corpo e regola il battito cardiaco. Viene impiantato sotto la pelle del torace con fili che viaggiano fino al cuore; quando rileva che il battito cardiaco è troppo veloce o troppo lento, invia un impulso elettrico al cuore per ripristinare la frequenza e il ritmo normali. Un ICD è simile a un pacemaker in quanto è anche un piccolo dispositivo elettrico impiantato sotto la pelle con fili che vanno al cuore. L'ICD monitora continuamente il tuo ritmo e, se nota che il tuo cuore ha un ritmo anomalo, emette un piccolo shock per ripristinare il ritmo cardiaco. Questo tipo di dispositivo viene utilizzato in persone che hanno un alto rischio di sviluppare un battito cardiaco pericolosamente veloce o irregolare, come la tachicardia ventricolare o la fibrillazione ventricolare, poiché queste aritmie possono portare ad arresto cardiaco improvviso e morte.

Un'altra opzione per trattare l'aritmia è riportare il ritmo cardiaco al suo ritmo regolare (chiamato anche ritmo sinusale normale); questo processo è chiamato cardioversione e può essere realizzato tramite farmaci o una procedura. Nella procedura, una breve scossa elettrica a bassa energia viene erogata al cuore attraverso cerotti (elettrodi) sul petto; questo shock consente all'attività elettrica del cuore di ripristinare il normale ritmo sinusale.

Per alcuni, potrebbero essere necessarie procedure chirurgiche, come l'ablazione con catetere o la procedura del labirinto. L'ablazione uccide il tessuto cardiaco che sta causando i segnali elettrici anormali o isola le cellule anormali creando una cicatrice intorno a loro che non conduce l'attività elettrica. Nell'ablazione con catetere, un tubo sottile viene inserito in un vaso sanguigno nell'inguine e guidato nel cuore. Una volta in posizione, la punta del catetere distrugge le aree del cuore che producono i segnali elettrici anomali e causano le aritmie. Durante una procedura labirinto, il chirurgo esegue un intervento chirurgico a cuore aperto e fa diversi tagli nel tessuto cardiaco anormale, creando cicatrici che interferiscono con gli impulsi elettrici irregolari. Poiché il tessuto cicatriziale interrompe gli impulsi elettrici, questa procedura consente al cuore di tornare a un ritmo normale.

Se hai condizioni di base che contribuiscono alla tua aritmia (come uno squilibrio elettrolitico, ipertensione, malattie cardiache, apnea notturna o malattie della tiroide), anche queste avranno bisogno di cure.

Esistono infine delle tecniche specifiche che puoi fare da solo, sotto la guida del tuo medico, per rallentare un battito cardiaco accelerato se è causato da determinati ritmi. Queste manovre influenzano il nervo vago, che aiuta a controllare la frequenza cardiaca e può stimolare la risposta di rilassamento del corpo. Questi movimenti, chiamati manovre vagali, includono:

metoprololo per ansia e pressione alta
  • Trattenere il respiro e abbassare (chiamata anche manovra di Valsalva)
  • tosse
  • Mettere un asciugamano imbevuto di acqua ghiacciata sul viso o immergere il viso in acqua ghiacciata

In conclusione

Le aritmie possono essere spaventose, ma sono gestibili. Rivolgiti al tuo medico per controlli regolari e prendi tutti i farmaci come prescritto. Scopri come monitorare il polso e gestire i fattori di rischio. Assicurati di mantenere linee di comunicazione aperte; informi immediatamente il medico se si verificano sintomi nuovi o in peggioramento.

Riferimenti

  1. American Heart Association (AHA) – Informazioni sull'aritmia. (2016, 30 settembre). Estratto il 27 novembre 2019 da https://www.heart.org/it/argomenti-di-salute/aritmia/sulla-aritmia
  2. American Heart Association (AHA) – Che cos'è la fibrillazione atriale. (2016, 31 luglio). Estratto il 27 novembre 2019 da https://www.heart.org/it/argomenti-sanitari/fibrillazione-atriale/che-cos'è-fibrillazione-atriale-afib-o-af
Vedi altro