I migliori integratori di vitamina C

I migliori integratori di vitamina C

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Mentre cammini nel corridoio delle vitamine del drugstore, potresti essere tentato di fare scorta di vitamine che hai sentito dire essere essenziali e benefiche per la tua salute. Nonostante quello che potresti aver sentito sull'assunzione di vitamina C, le persone spesso ne assumono abbastanza nel cibo che mangiano. Ad esempio, dal consumo di agrumi e altri tipi di frutta che hanno un alto contenuto di vitamina C. Quindi l'uso di un integratore potrebbe non essere utile, tranne nei casi di una carenza di vitamina C o scorbuto (Stefano, 2001).

Vitali

  • La vitamina C, altrimenti nota come acido ascorbico, è una vitamina idrosolubile essenziale.
  • Mentre la maggior parte delle persone assume abbastanza vitamina C nel cibo che mangia, diversi integratori alimentari sono venduti nei negozi al dettaglio e sono commercializzati per rafforzare il sistema immunitario.
  • Le principali forme di integratori di vitamina C che troverai sono pillole di vitamina C, masticabili, caramelle gommose e polvere di acido ascorbico.
  • Ognuno di questi viene fornito con diverse istruzioni per l'uso e alcuni contengono anche più della semplice vitamina C.
  • Come integratore alimentare, la vitamina C non è approvata o valutata dalla FDA per prevenire le malattie.

Quali sono i diversi tipi di integratori di vitamina C?

Gommose, capsule, un mix di bevande gassate: ci sono molte forme diverse di vitamina C che hanno ingredienti diversi, quantità diverse di vitamina C e persino direzioni uniche. Questi prodotti sono venduti come integratori, quindi non sono regolamentati o valutati dalla FDA. In quanto tali, non sono destinati a trattare, prevenire o curare una malattia.



Annuncio pubblicitario

Roman Daily: multivitaminico per uomini



Il nostro team di medici interni ha creato Roman Daily per colmare le lacune nutrizionali comuni negli uomini con ingredienti e dosaggi scientificamente supportati.

Per saperne di più

Il Istituto di Medicina raccomanda che l'adulto sano medio abbia bisogno di circa 100 mg di vitamina C al giorno. Questo requisito è spesso soddisfatto da una dieta ricca di frutta e verdura. In effetti, i ricercatori hanno riferito che potresti ottenere una quantità più che sufficiente di vitamina C mangiando cinque diverse fonti di frutta e verdura al giorno. Agrumi, fragole, kiwi e peperoni sono ottime fonti di vitamina C (NIH, 2020).

Pillole di vitamina C

Le pillole di vitamina C contengono spesso 500-1000 mg di acido l-ascorbico, anche se si possono trovare dosi anche più elevate. Sono commercializzati come integratore alimentare per adulti. Le indicazioni sulla maggior parte di questi sono da prendere una volta al giorno con i pasti. Alcune versioni delle pillole di vitamina C contengono solo acido l-ascorbico, mentre altre potrebbero contenere una combinazione di vitamine ed elettroliti. Esistono anche forme masticabili di vitamina C disponibili in intervalli di dosaggio simili.



Gommose alla vitamina C

Le caramelle gommose alla vitamina C sono vendute sotto alcuni marchi famosi e di solito contengono tra 250-750 mg di acido ascorbico. Le indicazioni per questi prodotti spesso variano, quindi parla con il tuo medico del dosaggio delle caramelle gommose alla vitamina C e segui i consigli che ti danno. Da notare, a piccolo studio fatto in trenta pazienti di sesso maschile ha scoperto che l'assorbimento della vitamina C da pillole e caramelle gommose era simile e i ricercatori hanno concluso che gli adulti potrebbero usare entrambi per l'integrazione (Evans, 2019).

quanto dura l'uomo medio durante il sesso?

Vitamina C in polvere

La polvere di vitamina C, altrimenti nota come polvere di acido ascorbico, contiene spesso una combinazione di vitamine e minerali pubblicizzati per dare una spinta al tuo sistema immunitario. Le bustine di vitamina C in polvere più comuni includono 1000 mg di vitamina C, diverse vitamine del gruppo B, zinco, calcio e magnesio. A causa dell'aggiunta di calcio e magnesio, questo integratore ha un rischio maggiore di interagire con altri farmaci che prendi. L'assunzione di due medicinali che possono interagire può portare a effetti collaterali potenzialmente dannosi, quindi parla con il tuo medico prima di iniziare la polvere di acido ascorbico.

Ci sono benefici per la salute nell'assumere un integratore di vitamina C?

La vitamina C è una parte essenziale del tuo benessere. suona molti ruoli nella tua salute, tra cui (Carr, 2017):

allungare il pene lo rende più grande?
  • Combattere le infezioni
  • Guarigione delle ferite
  • Sintetizzare le sostanze chimiche necessarie per il tuo cervello chiamate neurotrasmettitori
  • Aiutare il tuo corpo a formare una proteina strutturale essenziale chiamata collagene
  • Agisce come antiossidante contro i radicali liberi

Le persone che hanno un basso apporto di vitamina C possono sviluppare la pelle secca, diventare molto stanche e alla fine possono sviluppare una malattia nota come scorbuto. Mentre lo scorbuto è molto raro nei paesi sviluppati , la vitamina C è in realtà il trattamento indicato per questo (Stephen, 2001). Ma la vitamina C non è raccomandata come integratore nelle persone che ne hanno abbastanza attraverso la dieta.

Una ragione di ciò è la mancanza di prove convincenti per usarlo per trattare o prevenire le malattie. Cominciamo dal comune raffreddore. UN recensione pubblicata nel 2013 ha compilato tutti i dati clinici disponibili sull'uso della vitamina C per il raffreddore comune. Dopo aver analizzato un totale di 11.306 pazienti, gli autori hanno riferito che l'integrazione con vitamina C non ha ridotto l'incidenza dei raffreddori. Tuttavia, è stato riportato che la durata dei sintomi è inferiore dell'8% negli adulti e del 14% nei bambini che hanno assunto un integratore di vitamina C (Hemilä, 2013).

Un altro revisione studiato l'uso di integratori di vitamina C per la prevenzione delle malattie cardiache. I ricercatori non hanno riportato alcun impatto significativo sul tasso di malattie cardiovascolari tra il gruppo che ha ricevuto alte dosi di vitamina C e il gruppo placebo (Al-Khudairy, 2017).

Ci sono possibili rischi dall'assunzione di vitamina C?

Ci sono possibili effetti collaterali dell'assunzione di troppa vitamina C, quindi usa sempre questi prodotti come indicato dal tuo medico. Questi effetti collaterali sono piuttosto rari e spesso non molto gravi. UN pochi effetti collaterali dell'assunzione di troppa vitamina C includono diarrea, vertigini, affaticamento, mal di testa e nausea (Padayatty, 2010). Ci sono anche casi segnalati di vitamina C che causa un accumulo di acido urico che può portare a calcoli renali (Abdullah, 2020).

La vitamina C non dovrebbe essere somministrata a coloro che hanno una carenza di un enzima chiamato G6PD (Abdullah, 2020). La carenza di G6PD è più comune tra gli uomini di origine africana e mediterranea e può influire sul modo in cui le cellule del sangue combattono contro determinate tossine.

A causa della combinazione di vitamine ed elettroliti in alcune polveri di vitamina C e nei multivitaminici, questi possono 'interagire' con altri farmaci. Un'interazione farmacologica si verifica quando un medicinale influisce sull'assorbimento o sul metabolismo di un altro. L'assunzione di due medicinali che interagiscono può portare a effetti collaterali potenzialmente gravi.

Il magnesio in alcune polveri di vitamina C può avere un'interazione potenzialmente dannosa con un farmaco usato per trattare l'HIV, Raltgegravir (e altri). Parla con il tuo medico di iniziare un nuovo integratore se prendi farmaci ogni giorno.

Riferimenti

  1. Abdullah, M., Jamil, R. T. e Attia, F. N. (2020). Vitamina C (acido ascorbico). In StatPearls. Pubblicazione StatPearls. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29763052/
  2. Al-Khudairy, L., Flowers, N., Wheelhouse, R., Ghannam, O., Hartley, L., Stranges, S., & Rees, K.. (2017). Integrazione di vitamina C per la prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari. Database Cochrane di revisioni sistematiche. https://www.cochranelibrary.com/cdsr/doi/10.1002/14651858.CD011114.pub2/full
  3. Al-Niaimi, F., & Chiang, N. (2017). La vitamina C topica e la pelle: meccanismi d'azione e applicazioni cliniche. Il giornale di dermatologia clinica ed estetica, 10 (7), 14-17. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29104718/
  4. Carr, A., & Maggini, S. (2017). Vitamina C e funzione immunitaria. Nutrienti, 9(11), 1211. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29099763/
  5. Evans, M., Guthrie, N., Zhang, H.K., Hooper, W., Wong, A., & Ghassemi, A.. (2020). Bioequivalenza della vitamina C da fonti gommose e compresse in adulti sani: uno studio randomizzato e controllato. Giornale dell'American College of Nutrition, 39 (5), 422-431. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31747355/
  6. Hemilä, H., & Chalker, E.. (2013). Vitamina C per prevenire e curare il comune raffreddore. Database Cochrane di revisioni sistematiche. https://www.cochranelibrary.com/cdsr/doi/10.1002/14651858.CD000980.pub4/full
  7. NIH Office of Dietary Supplements (2020). Vitamina C. https://ods.od.nih.gov/factsheets/VitaminC-HealthProfessional/
  8. Padayatty, S. J., Sun, A. Y., Chen, Q., Espey, M. G., Drisko, J. e Levine, M. (2010). Vitamina C: uso endovenoso da parte di professionisti della medicina complementare e alternativa ed effetti avversi. PloS uno, 5(7), e11414. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/20628650/
  9. Stephen, R., & Utecht, T. (2001). Scorbuto identificato al pronto soccorso: un caso clinico. Il Journal of Emergency Medicine, 21(3), 235-237. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/11604276/
Vedi altro