Posso usare l'olio dell'albero del tè per l'acne?

Posso usare l'olio dell'albero del tè per l'acne?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Pelle grassa, brufoli, sfoghi inaspettati. Suona familiare? Tutti abbiamo sperimentato l'acne prima o poi e, sfortunatamente, non esiste una cura miracolosa.

Sebbene ci siano molte opzioni da banco e da prescrizione per il trattamento dell'acne, anche le opzioni naturali e a base vegetale stanno diventando sempre più popolari. Uno di questi è l'olio dell'albero del tè, che studi più piccoli hanno trovato efficace per trattare gli sfoghi e migliorare la comparsa di cicatrici da acne (Mazzarello, 2018).

Vitali

  • L'olio dell'albero del tè è un olio essenziale con proprietà antimicrobiche e antinfiammatorie e può essere una valida opzione di trattamento naturale per l'acne.
  • Molti prodotti per il trattamento dell'acne contengono olio dell'albero del tè. La ricerca mostra che l'uso quotidiano di olio di melaleuca topico può migliorare l'acne da lieve a moderata.
  • Le creme combinate che includono l'olio dell'albero del tè possono ridurre il tempo di guarigione di alcune cicatrici legate all'acne.

L'olio dell'albero del tè aiuta con gli sfoghi?

Potresti chiederti, perché passare all'olio dell'albero del tè se ci sono già numerose opzioni di trattamento dell'acne da prescrizione e da banco là fuori?

Molte delle opzioni d'attualità comuni, come retinoidi e perossido di benzoile , funzionano bene per l'acne ma possono irritare e seccare la pelle (Oge, 2019). Si possono usare anche gli antibiotici, ma non sono più così popolari perché i batteri che causano l'acne possono diventare resistenti al farmaco.

Attualmente, la quantità di informazioni disponibili per i prodotti naturali per la salute e la cura della pelle è scarsa. Questo perché il Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ) regola i farmaci in modo diverso rispetto agli integratori e ai prodotti per la cura della pelle (FDA, 2020). Ad esempio, la FDA ha approvato un antibiotico chiamato Clindagel dopo che è stato clinicamente dimostrato che è sicuro ed efficace per il trattamento dell'acne (FDA, 2000).

L'olio dell'albero del tè, d'altra parte, non è un trattamento approvato dalla FDA. Detto questo, sono state pubblicate ricerche sui prodotti contenenti olio di melaleuca e sui loro effetti sull'acne. Uno piccolo studio nel 2018 hanno scoperto che le creme contenenti olio di melaleuca erano più efficaci nel trattamento dell'acne rispetto ad altri prodotti sintetici (Mazzarello, 2018).

Annuncio pubblicitario

Semplifica la tua routine di cura della pelle

Ogni bottiglia di Nightly Defense prescritta dal medico è realizzata per te con ingredienti potenti e scelti con cura e consegnata a casa tua.

Per saperne di più

In che modo l'olio dell'albero del tè aiuta con l'acne?

I brufoli compaiono quando i batteri, le cellule morte della pelle e l'olio rimangono intrappolati nei nostri pori e causano infiammazione (Contasso, 2014). I farmaci per l'acne agiscono riducendo l'infiammazione e abbassando la quantità di olio e batteri sulla pelle per prevenire la formazione di brufoli.

L'olio dell'albero del tè è un olio essenziale che proviene da una pianta australiana chiamata Melaleuca alternifolia. Esso ha effetti antibatterici contro un'ampia gamma di batteri, compresi i germi comunemente associati all'acne (Carson, 2006). L'olio dell'albero del tè ha anche effetti antinfiammatori, che possono aiutare a ridurre le dimensioni dei brufoli e prevenire lo sviluppo di nuovi.

L'olio dell'albero del tè aiuta con le cicatrici da acne?

Sebbene l'acne possa essere spiacevole, è confortante sapere che macchie, punti neri e brufoli guariranno con il tempo. Ma alcuni potrebbero notare che dopo che un breakout si risolve, ha lasciato segni rossi e viola. Mentre queste cicatrici di solito vanno via da sole, ci sono trattamenti che possono accelerare il processo di guarigione.

La ricerca ha scoperto che i prodotti contenenti aloe vera, olio dell'albero del tè ed estratto di propoli (che le api producono per costruire i loro alveari) riducono significativamente il rossore nelle cicatrici da acne. Questa crema combinata era anche migliore a riducendo l'aspetto di cicatrici rispetto alle creme prodotte sinteticamente (Mazzarello, 2018).

Mentre molte cicatrici da acne scompariranno da sole, parla con un dermatologo se le cicatrici non sono andate via dopo molti mesi o anni. In questo caso ci sono opzioni di trattamento , come peeling chimici, laserterapia e filler, che possono aiutare a ridurne l'aspetto (Fife, 2011).

Come si usa l'olio dell'albero del tè?

L'olio dell'albero del tè è generalmente sicuro da usare, ma ci sono alcune cose da fare e da non fare.

Se è la prima volta che provi l'olio dell'albero del tè per l'acne, non dovresti applicare l'olio puro direttamente sulla pelle. Come altri oli essenziali, deve essere prima diluito in modo che non irriti la pelle (la maggior parte degli studi ha utilizzato il 5% di olio di melaleuca o meno).

Diluire gli oli da soli può essere complicato, quindi potrebbe essere più facile acquistare un prodotto pronto per l'uso. Segui attentamente le indicazioni sulla confezione poiché i prodotti variano. Ad esempio, alcuni oli possono essere lasciati, mentre altri devono essere lavati via. Cerca di non utilizzare i prodotti più spesso di quanto raccomandato, poiché ciò potrebbe causare irritazione.

Alcuni prodotti suggeriscono anche di eseguire un patch test da qualche altra parte sul corpo prima di utilizzarlo su aree della pelle a tendenza acneica. I patch test possono essere utili per chi ha la pelle sensibile. Se ritieni che l'olio dell'albero del tè non sia di aiuto, puoi contattare un dermatologo per identificare i prodotti migliori per il tuo tipo di pelle e la tua situazione.

Riferimenti

  1. Bhate, K., & Williams, H. C. (2013). Epidemiologia dell'acne volgare. British Journal of Dermatology, 168(3), 474-485. doi: 10.1111/bjd.12149. Recuperato da https://onlinelibrary.wiley.com/doi/full/10.1111/bjd.12149
  2. Carson, C. F., Hammer, K. A. e Riley, T. V. (2006). Olio di Melaleuca alternifolia (Tea Tree): una rassegna di proprietà antimicrobiche e altre proprietà medicinali. Recensioni di microbiologia clinica, 19 (1), 50-62. doi: 10.1128/CMR.19.1.50-62.2006. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1360273/
  3. Clindagel [inserto della confezione]. Bridgewater, NJ: Valeant Pharmaceuticals; 2000. Estratto da https://www.accessdata.fda.gov/drugsatfda_docs/label/2001/50782lbl.pdf
  4. Contassot, E., & French, L. E. (2014). Nuove intuizioni sulla patogenesi dell'acne: Propionibacterium Acnes attiva l'inflammasoma. Journal of Investigative Dermatology, 134(2), 310-313. doi: 10.1038/jid.2013.505. Recuperato da https://www.jidonline.org/article/S0022-202X(15)36614-8/fulltext
  5. Enshaieh, S., Jooya, A., Siadat, A.H., & Iraji, F. (2007). L'efficacia del gel di olio di melaleuca topico al 5% nell'acne vulgaris da lieve a moderata: uno studio randomizzato, in doppio cieco controllato con placebo. Indian Journal of Dermatology, Venereology, and Leprology, 73(1), 22. doi: 10.4103/0378-6323.30646. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/17314442/
  6. Fife, D. (2011). Valutazione pratica e gestione delle cicatrici da acne atrofiche: consigli per il dermatologo generale. Il giornale di dermatologia clinica ed estetica, 4(8), 50. Estratto da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3168245/
  7. Mazzarello, V., Donadu, M. G., Ferrari, M., Piga, G., Usai, D., Zanetti, S., & Sotgiu, M. A. (2018). Trattamento dell'acne con una combinazione di propoli, olio dell'albero del tè e aloe vera rispetto alla crema all'eritromicina: due indagini in doppio cieco. Farmacologia clinica: progressi e applicazioni, 10, 175. doi: 10.2147/CPAA.S180474. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6298394
  8. Ogé, L. K., Broussard, A. e Marshall, M. D. (2019). Acne Vulgaris: diagnosi e trattamento. Medico di famiglia americano, 100(8), 475-484. Recuperato da https://www.aafp.org/afp/2019/1015/p475.html
  9. Food and Drug Administration degli Stati Uniti. (2020, 24 agosto). È un cosmetico, un farmaco o entrambi? (O è sapone?). Estratto il 18 gennaio 2021 da https://www.fda.gov/cosmetics/cosmetics-laws-regulations/it-cosmetic-drug-or-both-or-it-soap
Vedi altro