Dieta carnivora: dimagrimento o moda malsana?

Dieta carnivora: dimagrimento o moda malsana?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Ti sei mai chiesto come sarebbe mangiare una bistecca ad ogni pasto? Se sei un amante della carne, la dieta dei carnivori potrebbe sembrare la dieta perfetta per te. Ma prima di iniziare una dieta così estrema, è importante capire cosa comporta, i suoi potenziali benefici e, soprattutto, i suoi potenziali rischi. Diamo un'occhiata.

Annuncio pubblicitario

Incontra Plenity —uno strumento di gestione del peso approvato dalla FDA

come fai a fare il tuo cazzo grande

Plenity è una terapia solo su prescrizione. Per un uso sicuro e corretto di Plenity, parlare con un operatore sanitario o fare riferimento al Istruzioni per l'uso .

Per saperne di più

Cosa puoi mangiare con una dieta carnivora?

Un piano alimentare per la dieta dei carnivori è semplice: mangi solo carne e altri prodotti animali. Le carni rosse, tagli idealmente più grassi come le bistecche alla brace, sono incoraggiate come le migliori scelte alimentari.

Ecco alcuni degli altri alimenti consentiti:

  • Pollame
  • Uova
  • Carni di organi: fegato, cuore, reni, ecc.
  • midollo osseo
  • Pesce
  • Lardo e sego
  • Burro
  • Brodo d'osso
  • Carni lavorate: pancetta, prosciutto, ecc.
  • Sale e pepe

Latticini, yogurt e formaggio possono essere accettabili, ma preferibilmente quelli a basso contenuto di lattosio e zucchero.

La dieta dei carnivori è abbastanza vicina a una dieta a zero carboidrati ed è una dieta di eliminazione estrema. Rimuove tutti gli alimenti di origine vegetale e non animale.

Alcuni esempi di alimenti vietati sono:

  • Frutta
  • Verdure
  • Cereali integrali e pasta
  • Fagioli e legumi
  • Condimenti e salse
  • Noci e semi

Caffè e tè sono un'eccezione. Nonostante siano stati creati da piante, molti carnivori a dieta scelgono di tenerli nella loro dieta.

Puoi perdere peso con la dieta dei carnivori?

È possibile raggiungere un peso corporeo inferiore con qualsiasi piano alimentare che riduca l'apporto calorico, e la dieta dei carnivori non fa eccezione. Le opzioni di menu limitate di questo tipo di dieta potrebbero rendere più facile evitare l'eccesso di cibo.

Diete dimagranti estreme: statene alla larga

6 minuti di lettura

Il focus della dieta dei carnivori è grasso e ad alto contenuto proteico. Entrambi ti fanno sentire sazio per lungo tempo e aiutano a ridurre l'eccesso di cibo, portando potenzialmente alla perdita di peso.

Le persone che seguono la dieta a base di carne affermano che è facile evitare spuntini sconsiderati e mangiare solo quando si ha fame.

La dieta dei carnivori è la stessa di una dieta chetogenica?

La dieta dei carnivori può metterti in chetosi, ma questo non è l'obiettivo della dieta come lo è con la dieta chetogenica.

Il dieta cheto si concentra sull'aumento di cibi grassi con un apporto proteico moderato e un basso apporto di carboidrati. Devi prestare molta attenzione al tuo macro (proteine, carboidrati e grassi) per ottimizzare il rapporto grasso/proteine/carboidrati per mantenerti in chetosi.

A differenza della dieta dei carnivori, la dieta keto promuove il consumo di verdure a foglia verde a basso contenuto di carboidrati per incoraggiare l'assunzione di fibre e micronutrienti (vitamine e minerali).

La quantità di chetoni nelle urine viene monitorata nella dieta chetogenica per assicurarsi di essere in chetosi. Al contrario, la dieta dei carnivori non richiede il monitoraggio di chetoni o macro.

La dieta dei carnivori è sicura?

Sembra che la dieta dei carnivori sia sicura da seguire per molte persone, almeno per un breve periodo di tempo. Alcune persone riferiscono di seguire la dieta dei carnivori per più di un anno senza sviluppare problemi di salute.

Dal 2016, uno dei più grandi sostenitori della dieta dei carnivori è stato Shawn Baker, un chirurgo ortopedico. Ha seguito uno stile alimentare a base di carne dal 2015, dimostrando che almeno è stato in grado di sostenere la dieta a lungo termine.

quanto sildenafil puoi prendere?

Le informazioni disponibili per supportare i benefici della dieta sono per lo più prove aneddotiche. Qualsiasi prova di sicurezza deriva dalle affermazioni delle persone che seguono la dieta e che non sono state effettuate ricerche sugli impatti a lungo termine sul tuo corpo.

Benefici per la salute segnalati

Ci sono molte affermazioni sui benefici per la salute riportati nel seguire un piano alimentare per carnivori. Ecco uno sguardo più da vicino ad alcune di queste indicazioni sulla salute.

Diete dimagranti: quali sono le più efficaci?

8 minuti di lettura

Meno sintomi digestivi

La fibra è una parte di alcuni frutti, verdure e cereali che non viene scomposta durante la digestione. Invece, aiuta ad attirare l'acqua nelle feci, aggiungendo massa. Alcuni dei batteri nell'intestino distruggono le fibre, causando gonfiore, gas e altri sintomi in alcune persone. Alcune persone sono più sensibili alle fibre. Uno studio ha dimostrato che ridurre o eliminare le fibre potrebbe aiutare a risolvere la stitichezza e altri sintomi digestivi in ​​alcune persone ( Ho, 2012 ).

Alcuni riferiscono che la dieta dei carnivori aiuta a migliorare il rapporto tra colesterolo buono e colesterolo cattivo e riduce l'infiammazione, portando a un cuore più sano.

Ma la ricerca ha trovato risultati contrastanti su queste affermazioni sul rischio di malattie cardiache e sulla riduzione dell'infiammazione. Alcune ricerche non mostrano alcuna relazione tra una dieta ricca di carne rossa e l'infiammazione ( Turner, 2018 ).

Uno studio del 2013 ha scoperto che una dieta ricca di grassi e povera di carboidrati ha contribuito a migliorare i livelli di lipidi nel sangue e l'infiammazione sistemica ( Ruth, 2013 ). Altri studi mostrano che la riduzione dei grassi saturi può migliorare le malattie cardiovascolari ( Hooper, 2020 ). Quindi, la giuria è fuori su questo particolare beneficio.

Aumento del testosterone

I livelli di testosterone iniziano naturalmente a diminuire negli uomini con l'avanzare dell'età. I carnivori a dieta affermano che una dieta a base di carne impedisce ai livelli di testosterone di scendere.

Un piccolo studio ha valutato gli effetti di una dieta molto povera di carboidrati e ricca di grassi sui livelli di testosterone. Ha mostrato un aumento dei livelli ormonali per i giovani uomini che seguono questo programma dietetico, sebbene i partecipanti siano stati studiati solo per circa tre mesi ( Silva, 2014 ).

8 modi naturali per aumentare i livelli di testosterone

6 minuti di lettura

Sensibilità all'insulina

Anche seguire una dieta a bassissimo contenuto di carboidrati può aiutare ad aumentare la sensibilità all'insulina (Silva, 2014). La tua sensibilità all'insulina è il modo in cui il tuo corpo risponde all'ormone insulina, spostando il glucosio dal flusso sanguigno nelle cellule per essere utilizzato come energia. Ciò significa che seguire la dieta dei carnivori potrebbe aiutare a mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue e ridurre il rischio di sviluppare il diabete.

Rischi potenziali

Sebbene questi benefici sembrino promettenti, ci sono scarsi test sugli effetti sulla salute della dieta dei carnivori. Non conosciamo tutti i potenziali effetti collaterali di questa dieta.

Aumento dei sintomi digestivi

Le persone rispondono alla fibra in modi diversi. Mentre abbiamo visto sopra che alcune persone fanno meglio quando riducono l'assunzione di fibre, altre ne hanno bisogno di più nella loro dieta per alleviare i sintomi. L'effetto massa della fibra favorisce la regolarità, aiutando ad alleviare la diarrea e la stitichezza. Inoltre, molti batteri sani nell'intestino fanno affidamento sulla fibra vegetale per il cibo. La rimozione di fibre dalla dieta potrebbe comportare cambiamenti nei movimenti intestinali e altri effetti sulla salute. ( Bae, 2014 ).

Aumento del rischio di cancro al colon

Le diete a base vegetale sono associate a un ridotto rischio di cancro al colon ( Orlich, 2015 ). Eliminando tutti i cibi vegetali, potresti aumentare involontariamente il rischio di malattie, come il cancro al colon, che gli antiossidanti e altri nutrienti contenuti negli alimenti vegetali aiutano a prevenire.

Hai bisogno di integratori?

I sostenitori della dieta dei carnivori non raccomandano alcun integratore specifico. Tuttavia, quando segui questa dieta, probabilmente non raggiungerai il 100% di tutte le indennità dietetiche raccomandate (RDA) per i micronutrienti. Alcune persone scelgono di assumere un multivitaminico per coprire le loro basi per prevenire carenze nutrizionali.

La dieta dei carnivori può influenzare il tuo metabolismo in vari modi, incluso modificare il tuo fabbisogno di vitamine e minerali riducendo il tuo fabbisogno giornaliero di determinate vitamine e micronutrienti ( O'Hearn, 2020 ).

Le carni di organi sono incoraggiate a prevenire le carenze poiché sono più ricche di molte vitamine e minerali.

Poiché persone come Shawn Baker affermano di non aver sviluppato alcun segno di carenza, molti sostenitori della dieta affermano che è sicura senza integratori. Ancora una volta, i ricercatori devono studiarlo in modo più rigoroso.

La dieta dei carnivori è salutare a lungo termine?

È difficile conoscere gli effetti sulla salute a lungo termine del seguire un piano alimentare per la dieta dei carnivori perché ci sono poche ricerche basate sull'evidenza a sostegno delle affermazioni o dei rischi.

le pillole da banco per la disfunzione erettile funzionano?

Gli studi più lunghi esaminano gli effetti sulla salute della dieta molto povera di carboidrati e ricca di grassi per un massimo di sei mesi. Non è abbastanza tempo per comprendere veramente i benefici o i rischi della dieta dei carnivori nel tempo. Molte persone che hanno seguito la dieta per più di un anno riferiscono che il loro lavoro di laboratorio rientra nei limiti della salute. Non c'è stata alcuna ricerca su queste affermazioni per dire con precisione quanto sia salutare una dieta a base di carne.

Questa dieta ignora anche anni di ricerca sugli effetti benefici sulla salute di come i batteri che vivono nel nostro intestino scompongono gli alimenti. Gli alimenti ricchi di fibre promuovono un sano equilibrio dei batteri intestinali, incluso un tipo che crea acidi grassi a catena corta (SCFA) che aiutano a ridurre l'infiammazione. Al contrario, gli alimenti di origine animale tendono a creare composti che aumentano il rischio di malattie cardiache e malattie infiammatorie intestinali ( Tomova, 2019 ).

La dieta dei carnivori non sarà adatta a tutti. Se scegli di provare questo nuovo piano alimentare, parlane con il tuo medico e monitora il tuo lavoro del sangue per vedere come influisce sulla tua salute.

Riferimenti

  1. Bae S.H. (2014). Diete per costipazione. Gastroenterologia pediatrica, epatologia e nutrizione, 17 (4), 203-208. doi: 10.5223/pghn.2014.17.4.203. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4291444/
  2. Ho, K. S., Tan, C. Y., Mohd Daud, M. A. e Seow-Choen, F. (2012). L'interruzione o la riduzione dell'assunzione di fibre alimentari riduce la stitichezza e i sintomi associati. Rivista mondiale di gastroenterologia, 18 (33), 4593–4596. doi: 10.3748/wjg.v18.i33.4593. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3435786/
  3. Hooper, L., Martin, N., Jimoh, O. F., Kirk, C., Foster, E. e Abdelhamid, A. S. (2020). Riduzione dell'assunzione di grassi saturi per le malattie cardiovascolari. Il database Cochrane delle revisioni sistematiche, 5 (5), CD011737. doi: 10.1002/14651858.CD011737.pub2. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32428300/
  4. O'Hearn A. (2020). Può una dieta carnivora fornire tutti i nutrienti essenziali?. Opinione attuale in endocrinologia, diabete e obesità, 27 (5), 312–316. doi: 10.1097/MED.0000000000000576. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32833688/
  5. Orlich, M.J., Singh, P.N., Sabaté, J., Fan, J., Sveen, L., Bennett, H., et al. (2015). Modelli dietetici vegetariani e rischio di tumori del colon-retto. JAMA medicina interna, 175 (5), 767–776. doi: 10.1001/jamainternmed.2015.59. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4420687/
  6. Ruth, M. R., Port, A. M., Shah, M., Bourland, A. C., Istfan, N. W., Nelson, K. P., et al. (2013). Il consumo di una dieta ipocalorica ad alto contenuto di grassi e basso contenuto di carboidrati per 12 settimane riduce la proteina C-reattiva e aumenta l'adiponectina sierica e il colesterolo lipoproteico ad alta densità nei soggetti obesi. Metabolismo: clinico e sperimentale, 62 (12), 1779-1787. doi: 10.1016/j.metabol.2013.07.06. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3845365/
  7. Silva J. (2014). Gli effetti di diete molto ricche di grassi e molto povere di carboidrati sulla sicurezza, sul profilo lipidico del sangue e sullo stato degli ormoni anabolizzanti. Journal of the International Society of Sports Nutrition, 11 (supplemento 1), P39. doi: 10.1186/1550-2783-11-S1-P39. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4271636/
  8. Tomova, A., Bukovsky, I., Rembert, E., Yonas, W., Alwarith, J., Barnard, N. D. e Kahleova, H. (2019). Gli effetti delle diete vegetariane e vegane sul microbiota intestinale. Frontiere dell'alimentazione, 6 , 47. doi: 10.3389/fnut.2019.00047. Recuperato da https://www.frontiersin.org/articles/10.3389/fnut.2019.00047/full
  9. Turner, K. M., Keogh, J. B., Meikle, P. J. e Clifton, P. M. (2017). Cambiamenti nei lipidi e nei marker infiammatori dopo aver consumato diete ricche di carne rossa o latticini per quattro settimane. Nutrienti, 9 (8), 886. doi: 10.3390/nu9080886. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5579679/
Vedi altro