Malattia coronarica: cause, trattamento e prevenzione

Malattia coronarica: cause, trattamento e prevenzione

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi di carattere medico, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli su Health Guide sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

La malattia coronarica (o malattia coronarica) è una condizione in cui l'ossigeno e il flusso di sangue al cuore sono limitati o ridotti perché l'accumulo di placca restringe le arterie che lo alimentano. La malattia coronarica è il principale causa di morte negli Stati Uniti, secondo il National Heart, Lung, and Blood Institute (NIH, n.d.).

Vitali

  • La malattia coronarica è la principale causa di morte negli Stati Uniti.
  • La malattia coronarica è causata dall'accumulo di placca (aterosclerosi) lungo le pareti delle arterie coronarie.
  • I sintomi più comuni includono dolore o pressione al petto, mancanza di respiro, sudorazione, affaticamento, vertigini e ansia.
  • Le complicanze della malattia coronarica includono infarto, ictus, insufficienza cardiaca e aritmie.
  • Il trattamento prevede una combinazione di cambiamenti nello stile di vita, farmaci e, se necessario, procedure chirurgiche.

Che cosa causa la malattia coronarica?

La malattia coronarica (CHD) è dovuta a un accumulo di placca lungo le pareti delle arterie coronarie, i vasi sanguigni che forniscono sangue ricco di ossigeno al cuore. La placca è un deposito grasso costituito da colesterolo e altri prodotti di scarto cellulare; man mano che il deposito di placca si ispessisce, il canale centrale (lume) dei vasi sanguigni (dove scorre il sangue) si restringe. Il lume stretto si traduce in una minore quantità di sangue (e ossigeno) che arriva alle cellule del cuore; questo si chiama aterosclerosi. L'aterosclerosi può iniziare già nell'infanzia e può progredire fino alla malattia coronarica con l'avanzare dell'età. Sebbene le cause esatte dell'aterosclerosi non siano note, una teoria è che quando il rivestimento interno dei vasi sanguigni (l'endotelio) viene danneggiato, le placche vengono attratte e si accumulano nel sito della lesione. Le lesioni all'endotelio dei vasi possono essere dovute a diabete, colesterolo alto, ipertensione e fumo; il fumo, in particolare, aumenta la probabilità che le placche si formino e crescano rapidamente. Se il deposito di placca si rompe, attirerà fattori della coagulazione, come le piastrine, nel tentativo di riparare la rottura; queste piastrine si raggruppano per formare un coagulo, che può quindi bloccare l'intera arteria che porta a un attacco di cuore.

Annuncio pubblicitario

Oltre 500 farmaci generici, ciascuno $ 5 al mese

Passa a Ro Pharmacy per ottenere le tue prescrizioni riempite per soli $ 5 al mese ciascuna (senza assicurazione).

Per saperne di più

Segni e sintomi di malattia coronarica

Man mano che le arterie coronarie si restringono, il sangue meno ricco di ossigeno può arrivare al cuore. Nelle prime fasi, l'accumulo di placca è minimo e la maggior parte delle persone non manifesta alcun sintomo. Tuttavia, poiché l'accumulo aumenta e meno sangue raggiunge il cuore, potresti iniziare a manifestare sintomi, tra cui:

  • Angina (dolore al petto): può sembrare pressione (come un peso pesante sul petto), spremitura, bruciore o oppressione; può verificarsi a riposo, con attività fisica o con stress emotivo. In genere il disagio inizia nel petto e si irradia alle braccia, al collo, alla mascella, alla spalla o alla schiena. Alcune persone riferiscono che il loro dolore al petto sembra un'indigestione.
  • Mancanza di respiro, soprattutto con l'esercizio
  • Dolce freddo
  • Vertigini
  • Fatica
  • Ansia

Le donne, tuttavia, possono avere una presentazione diversa della loro malattia coronarica. Gli uomini riportano spesso il classico dolore toracico con sforzo che si ferma quando riposano. A volte anche le donne possono provare questo, ma è più probabile che non abbiano sintomi della loro malattia coronarica rispetto agli uomini. Quando hanno sintomi, le donne riferiscono più spesso cose come senso di oppressione o pressione al petto, nausea, dolore addominale, vomito, affaticamento e vertigini.

Se la malattia coronarica non viene trattata, può portare ad altre condizioni mediche tra cui:

  • Angina stabile: si tratta di dolore toracico o oppressione che si verifica quando si fa lavorare di più il cuore, come salire le scale o camminare per diversi minuti, e dura circa cinque minuti; si risolve quando ti riposi o prendi farmaci per l'angina. L'angina stabile è relativamente prevedibile e di solito si sente lo stesso ogni volta.
  • Angina instabile: questa è una forma più pericolosa di angina ed è un'emergenza medica, in quanto può essere un segno di un imminente attacco di cuore. L'angina instabile può verificarsi a riposo, può essere più grave e durare più a lungo degli episodi precedenti e potrebbe non migliorare con il riposo o l'assunzione dei farmaci. Se riscontri questo, devi chiamare immediatamente il 118. L'angina instabile è un tipo di sindrome coronarica acuta, una situazione in cui un'arteria coronaria viene improvvisamente bloccata.
  • Attacco di cuore: un altro tipo di sindrome coronarica acuta è un attacco di cuore. Se un'arteria coronaria viene completamente bloccata, come quando si rompe una placca e si forma un coagulo di sangue, le cellule del cuore alimentate da quella particolare arteria coronaria muoiono per mancanza di ossigeno (infarto del miocardio). I classici sintomi di un attacco di cuore includono dolore toracico improvviso o pressione schiacciante nel petto e dolore lungo il braccio sinistro; a volte, si verificano anche altri sintomi come mancanza di respiro e sudorazione. Nelle donne , gli attacchi di cuore possono presentarsi con dolore toracico, ma hanno maggiori probabilità rispetto agli uomini di avere sintomi diversi, come mancanza di respiro, nausea o vomito e dolore alla schiena o alla mascella (AHA, 2015). La diagnosi di infarto nelle donne può essere ritardata a causa di questi sintomi non classici.
  • Ictus: se una placca si rompe e raggiunge il cervello, può depositarsi in un vaso sanguigno cerebrale e bloccare il flusso sanguigno verso una parte del cervello. Quando ciò accade, quelle cellule cerebrali alimentate da quel vaso muoiono; questo si chiama ictus.
  • Insufficienza cardiaca: le persone con malattia coronarica a lungo termine hanno arterie strette, ma non bloccate, che alimentano il tessuto cardiaco. Nel tempo, il tessuto cardiaco si indebolisce perché non riceve abbastanza ossigeno e sostanze nutritive; in alternativa, se hai avuto un infarto a causa della tua malattia coronarica, allora parti del cuore sono state danneggiate. In ogni caso, il cuore non è più in grado di pompare il sangue nel resto del corpo come dovrebbe; questo si chiama insufficienza cardiaca.
  • Aritmie: il danno al tessuto cardiaco dovuto a un apporto di sangue inadeguato può portare a problemi con il sistema elettrico del cuore; questo porta a battiti cardiaci anormali, chiamati anche aritmie.

Fattori di rischio per la malattia coronarica

I fattori di rischio per l'arteria coronaria possono essere suddivisi in tre categorie: rischi che non è possibile modificare, rischi che è possibile trattare e altri fattori che contribuiscono alla malattia coronarica.

Rischi che non puoi controllare:

  • Età: quando invecchi, le tue arterie si induriscono e hanno maggiori probabilità di restringersi; la maggior parte delle persone che muoiono per malattia coronarica ha più di 65 anni (AHA, 2016).
  • Sesso: gli uomini hanno maggiori probabilità di contrarre la malattia coronarica, soprattutto dopo i 45 anni. Dopo i 55 anni, il rischio per le donne è simile a quello degli uomini.
  • Genetica: persone con a storia familiare di malattia coronarica , soprattutto se un parente stretto lo ha sviluppato in giovane età, sono a rischio più elevato. Ciò è particolarmente vero se a tuo padre o tuo fratello è stata diagnosticata una malattia coronarica prima dei 55 anni o se tua madre o tua sorella l'hanno sviluppata prima dei 65 anni (NIH, n.d.).
  • Razza: gli afroamericani, i messicani-americani, gli indiani d'America e gli hawaiani nativi hanno tutti un rischio maggiore di malattia coronarica rispetto ai caucasici.

I rischi che è possibile modificare includono:

  • Fumo: il fumo di tabacco può danneggiare i vasi sanguigni e portare allo sviluppo di aterosclerosi e malattia coronarica. L'esposizione al fumo passivo aumenta anche il rischio di sviluppare malattie cardiache.
  • Alta pressione sanguigna: la pressione alta incontrollata fa lavorare di più il cuore e contribuisce all'indurimento delle arterie; questo aumenta il rischio di malattia coronarica.
  • Colesterolo alto: alti livelli di colesterolo nel sangue aumentano il rischio di malattia coronarica. Elevati livelli di lipoproteine ​​a bassa densità (LDL, o colesterolo cattivo) e bassi livelli di lipoproteine ​​ad alta densità (HDL, o colesterolo buono) contribuiscono allo sviluppo dell'aterosclerosi.
  • Trigliceridi alti: questo è un altro tipo di grasso nel sangue; quando i livelli sono alti, si è a maggior rischio di malattia coronarica.
  • Diabete: anche se i livelli di zucchero sono sotto controllo, il diabete aumenta ancora il rischio di malattia coronarica; il rischio è ancora più alto se il diabete non è controllato. Secondo il Associazione americana del cuore (AHA) , circa il 68% delle persone con diabete di età superiore ai 65 anni muore per qualche forma di malattia cardiaca; nello stesso gruppo, il 16% muore per ictus (AHA, 2016).
  • Obesità o sovrappeso: le persone obese o in sovrappeso, soprattutto se hanno grasso corporeo in eccesso intorno alla vita, hanno un rischio maggiore di malattia coronarica.
  • Stile di vita sedentario: le persone che non si allenano hanno un rischio maggiore di sviluppare malattie coronariche, così come alcuni dei suoi fattori di rischio, come l'obesità.
  • Stress: esiste una relazione tra stress e malattia coronarica.
  • Dieta: seguire una dieta sana per il cuore ricca di frutta e verdura può ridurre il rischio di obesità e malattie cardiache.
  • Consumo eccessivo di alcol: bere troppo alcol (più di due bicchieri al giorno per gli uomini o un bicchiere al giorno per le donne) può contribuire alle malattie cardiache aumentando la pressione sanguigna e i trigliceridi.
  • Apnea notturna: in questa condizione, ti fermi ripetutamente e inizi a respirare mentre dormi, causando un calo dei livelli di ossigeno nel sangue. Questi cali improvvisi possono aumentare la pressione sanguigna, mettendo a dura prova il sistema cardiovascolare e possibilmente portando alla malattia coronarica.

Come diagnosticare la malattia coronarica

Dopo aver discusso della tua storia medica, abitudini alimentari, routine di esercizi, ecc., il tuo medico potrebbe decidere di ordinare ulteriori test per vedere se hai una malattia coronarica. Questi test includono:

  • Elettrocardiogramma (ECG o ECG): questo è un test standard che può essere eseguito in ufficio. Esamina l'attività elettrica del cuore per vedere se stai avendo un attacco di cuore o se ne hai avuto uno in passato.
  • Ecocardiogramma: questo test utilizza le onde sonore per creare un'immagine del tuo cuore e visualizzare quanto bene stanno pompando le diverse camere. Se parti del cuore non pompano bene, può essere un segno di un precedente infarto o indicare aree in cui il muscolo cardiaco è malato per mancanza di ossigeno; questo potrebbe essere dovuto a malattia coronarica.
  • Angiografia cardiaca (cateterismo): in questa procedura minimamente invasiva, un tubo sottile viene inserito in un vaso sanguigno nell'inguine o nel braccio e guidato nel cuore. Una volta all'interno, viene iniettato un colorante speciale nei vasi sanguigni per visualizzare eventuali arterie ristrette o bloccate. Se trovate, le arterie possono essere riaperte inserendo un palloncino, attraverso il catetere, nell'arteria bloccata per aprirla e uno stent a rete posizionato per impedirne la chiusura.
  • Test da sforzo da sforzo: ti viene chiesto di fare esercizio (o ti viene data una medicina per far battere il cuore più velocemente per simulare l'esercizio) e vengono scattate foto del tuo cuore per vedere come funziona il tuo cuore sotto stress.
  • Scansione TC cardiaca: viene eseguita una scansione TC del cuore per rilevare o valutare qualsiasi malattia coronarica.

Trattamento della malattia coronarica

Il trattamento della malattia coronarica in genere comporta cambiamenti nello stile di vita, oltre a farmaci o procedure secondo necessità.

Adottare uno stile di vita sano per il cuore include:

  • Mangiare una dieta povera di sodio e grassi saturi e ricca di frutta e verdura
  • Mantenere un peso sano
  • Ridurre al minimo lo stress
  • Allenarsi più volte alla settimana
  • Smettere di fumare

A volte i cambiamenti comportamentali non sono sufficienti e devono essere aggiunti farmaci per mantenere il cuore sano. Medicinali che il tuo fornitore potrebbe consigliarti:

  • Inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ACE) e bloccanti del recettore dell'angiotensina II (ARB)
    • Diminuire la pressione sanguigna, abbassando così la richiesta di ossigeno del cuore; esempi includono losartan e valsartan (ARB) ed enalapril e lisinopril (ACE-inibitori)
  • Aspirina
    • Riduce il rischio di formazione di coaguli impedendo alle piastrine di attaccarsi tra loro, riducendo così il rischio di attacchi di cuore
  • Beta-bloccanti
    • Riduce la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna, riducendo così la richiesta di ossigeno del cuore; esempi includono metoprololo, atenololo, bisoprololo, sotalolo
  • Calcio-antagonisti
    • Può essere utilizzato per abbassare la pressione sanguigna per ridurre il carico di lavoro sul cuore; esempi includono verapamil e diltiazem
  • Farmaci per il colesterolo
    • La diminuzione del colesterolo può ridurre l'aterosclerosi e la CHD; esempi includono statine, niacina e fibrati
  • Farmaci per il diabete
    • Mantenendo la glicemia controllata, si riduce il rischio di malattie coronariche
  • Nitroglicerina
    • Può controllare il dolore toracico aprendo temporaneamente le arterie coronarie e riducendo la richiesta di sangue da parte del cuore; preso come pillola, pasta o spray
  • ranolazina
    • Può aiutare con il dolore al petto

In alcune persone sono necessarie misure più aggressive oltre ai farmaci e ai cambiamenti dello stile di vita. A volte, sono necessarie procedure per aprire o bypassare le arterie coronarie bloccate per mantenere la salute del cuore.

Una di queste procedure è l'intervento coronarico percutaneo (PCI), precedentemente chiamato angioplastica con posizionamento di stent. In questa procedura, un'arteria coronaria bloccata (o gravemente ristretta) viene aperta tramite un palloncino inserito attraverso un catetere direttamente nell'arteria bloccata. Il palloncino viene gonfiato all'interno dell'arteria, aprendolo e viene posizionato uno stent per tenere aperta l'arteria; alcuni stent rilasciano farmaci nel tempo per aiutare anche a mantenere l'arteria aperta e il sangue che scorre.

Un'altra opzione è un intervento chirurgico di bypass aortocoronarico (CABG), un tipo di chirurgia a cuore aperto. Il chirurgo preleva un vaso sanguigno da un'altra parte del corpo e crea un nuovo passaggio (bypass) per far fluire il sangue nelle aree del cuore alimentate inizialmente dall'arteria bloccata.

Come prevenire la malattia coronarica

Il modo migliore per prevenire la malattia coronarica è trattare i fattori di rischio per questa condizione. La maggior parte dei fattori di rischio sono legati alla salute generale del cuore, come il colesterolo alto e il diabete, fare cose per mantenere il cuore sano può anche prevenire la malattia coronarica. Le cose che puoi fare per migliorare la salute del tuo cuore includono:

  • Dieta sana per il cuore: segui una dieta povera di sale e di grassi saturi ad alto contenuto di frutta e verdura
  • Attività fisica: fare esercizio più volte alla settimana
  • Trattare malattie cardiache esistenti (come ipertensione, colesterolo alto o insufficienza cardiaca) e altre condizioni mediche come il diabete come indicato dal medico
  • Smettere di fumare
  • Riduci al minimo lo stress

Riferimenti

  1. American Heart Association (AHA) - Sintomi di attacchi di cuore nelle donne. (2015, 31 luglio). Estratto il 1 dicembre 2019 da https://www.heart.org/it/argomenti-di-salute/attacco-di-cuore/segnali-di-avvertimento-di-infarto/sintomi-di-infarto-nelle-donne
  2. American Heart Association (AHA) - Comprendi i tuoi rischi per prevenire un attacco di cuore. (2016, 30 giugno). Estratto il 1 dicembre 2019 da https://www.heart.org/it/argomenti-di-salute/attacco-di-cuore/comprendere-i-rischi-per-prevenire-un-infarto-
  3. National Institutes of Health, National Heart, Lung, and Blood Institute - Cardiopatia ischemica. (n.d.). Estratto il 1 dicembre 2019 da https://www.nhlbi.nih.gov/health-topics/ischemic-heart-disease
Vedi altro