Shampoo antiforfora: ingredienti che attaccano il problema 7 modi


Shampoo antiforfora: ingredienti che attaccano il problema 7 modi

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

La forfora è una condizione comune del cuoio capelluto in cui la pelle del cuoio capelluto si secca e si sfalda in caratteristici fiocchi bianchi. Per alcuni, forfora provoca il cuoio capelluto diventare squamoso e pruriginoso (AAD, n.d.). Quanto è comune? Circa 50 milioni di americani (e il 50% della popolazione adulta mondiale) ha la forfora (Borda, 2015). I segni e i sintomi più comuni della forfora sono scaglie bianche su tutto il cuoio capelluto e sui capelli. Questi fiocchi sono più facili da vedere se hai i capelli scuri o indossi abiti scuri. Alcune persone hanno anche il cuoio capelluto secco e prurito. Tuttavia, è importante notare che la forfora di solito non si presenta con arrossamento o infiammazione: se si verifica questo, potresti avere una condizione della pelle diversa. Il tuo cuoio capelluto traballante potrebbe diventare peggio in inverno , soprattutto se la pelle diventa più secca quando il clima diventa più freddo (Ranganathan, 2010).



Vitali

  • La forfora è una condizione della pelle che provoca secchezza del cuoio capelluto, prurito e desquamazione.
  • Circa 50 milioni di americani hanno la forfora.
  • I migliori shampoo antiforfora sono shampoo terapeutici che contengono uno o più dei seguenti ingredienti: acido salicilico, zolfo, zinco piritione (zinco piritione), catrame di carbone, solfuro di selenio e ketoconazolo.
  • Altri rimedi meno studiati includono la gestione dello stress, gli oli essenziali (come l'olio dell'albero del tè) e la luce solare.
  • Potresti essere in grado di prevenire la forfora idratando il cuoio capelluto secco e seguendo i consigli del tuo dermatologo per lo shampoo.

Shampoo anti forfora


Secondo il Accademia americana di dermatologia (AAD), gli shampoo antiforfora sono il trattamento più efficace per la forfora (AAD, n.d.). La maggior parte è disponibile da banco presso la tua farmacia locale, ma ci sono anche shampoo antiforfora su prescrizione. Gli shampoo per il controllo della forfora sono generalmente medicati con uno o una combinazione di ingredienti attivi per aiutare a trattare e controllare la forfora. Molti di questi farmaci funzionano contro i funghi della pelle, come la Malassezia, la produzione di sebo (olio per la pelle) e l'aggregazione delle cellule morte della pelle: questi fattori possono avere un ruolo nel causare la forfora. Il più comune ingredienti attivi negli shampoo antiforfora e il loro meccanismo d'azione sono riassunti qui (Ranganathan, 2010 e Borda, 2015 ):

principio attivo Come funziona Effetti collaterali Esempi
Acido salicilico Riduce il ridimensionamento e impedisce alle cellule della pelle di aggregarsi per formare scaglie, rendendole più facili da lavare wash Bruciore, arrossamento, desquamazione T/Sal
P & S di Baker
Ionilo di più
Zolfo Previene l'aggregazione delle cellule della pelle del cuoio capelluto e ha anche proprietà antibatteriche e antimicotiche Irritazione della pelle Sebulex
Zinco piritione Uccide sia i batteri che i funghi e aiuta anche a migliorare la produzione di sebo (olio) Irritazione e infiammazione Testa spalle
catrame di carbone Riduce i fiocchi rallentando la velocità con cui muoiono le cellule del cuoio capelluto. Riducendo le scaglie, possono anche ridurre la colonizzazione dei funghi della pelle (Malassezia) Follicolite (irritazione dei follicoli piliferi) e irritazione/infiammazione delle dita; nelle persone con capelli chiari può causare scolorimento dei capelli; può rendere il cuoio capelluto più sensibile alla luce solare Neutrogena T/gel
solfuro di selenio Farmaco antimicotico che agisce contro il fungo Malassezia Irritazione/infiammazione della pelle e scolorimento del cuoio capelluto arancione-marrone in alcune persone; può causare untuosità del cuoio capelluto Selsun blu

Trattamento intensivo testa e spalle
Ketoconazolo Farmaco antimicotico che uccide il fungo Malassezia Prurito, bruciore, irritazione/infiammazione e secchezza del cuoio capelluto Nizoral 1%
Nizoral 2% (solo su prescrizione)

Se scopri che un particolare shampoo antiforfora funziona per un po' e poi smette di essere efficace o non funziona affatto, prova uno shampoo medicato con un principio attivo diverso. Assicurati di seguire le istruzioni sui flaconi di shampoo antiforfora; alcuni richiedono di lasciarli sul cuoio capelluto per diversi minuti mentre altri necessitano di un risciacquo immediato. Considera anche l'uso di un balsamo idratante in seguito, poiché molti di questi shampoo sono aggressivi sui capelli.

Se, dopo aver usato lo shampoo antiforfora per diverse settimane, hai ancora desquamazione e prurito, consulta un dermatologo per una valutazione.



Annuncio pubblicitario

Shampoo antiforfora su prescrizione, consegnato

È tempo di stare bene con i tuoi capelli.



Per saperne di più

Altri rimedi contro la forfora

Mentre gli shampoo antiforfora medicati sono i trattamenti più efficaci per la tua forfora, ci sono altri rimedi casalinghi che puoi provare (tuttavia, questi non sono stati così ben studiati come gli shampoo).

  • Gestire lo stress: Alcuni studi mostrano che c'è un più alto tasso di forfora nelle persone con depressione e stress emotivo (Borda, 2015). Lo stress può ridurre la capacità del tuo corpo di combattere i microbi, come batteri e funghi, rendendoti più incline alla forfora.
  • Oli essenziali, come l'olio dell'albero del tè : Diversi studi suggeriscono che gli oli essenziali possono giovare alle persone con forfora e altre condizioni della pelle, ma sono necessarie ulteriori ricerche in questo settore (Donato, 2020).
  • Luce ultravioletta (UV): L'esposizione ai raggi UV, come quelli della luce solare, può ridurre la crescita delle cellule della pelle e smorzare la risposta immunitaria, aiutando potenzialmente con la forfora. Fototerapia , una terapia specifica che utilizza la luce UVB, è utile per la dermatite seborroica, una condizione simile alla forfora ma più grave (Pirkhammer, 2000). Esporre i capelli alla luce solare può ridurre la forfora ma aumenta anche il rischio di cancro della pelle, quindi parla con il tuo dermatologo per vedere se questo rimedio è adatto a te.

Come prevenire la forfora

Alcune cose che puoi fare per ridurre il rischio di avere quei fastidiosi fiocchi bianchi includono:

  • Shampoo regolarmente, soprattutto se hai i capelli grassi, per ridurre l'accumulo di olio. Ma non fare lo shampoo troppo, o priverai il tuo cuoio capelluto degli oli necessari. Questo porta alla pelle secca che può anche diventare prurito e desquamazione. Secondo l'AAD , se sei caucasico o asiatico e hai la forfora, dovresti fare lo shampoo ogni giorno e usare lo shampoo antiforfora due volte a settimana (AAD, n.d.). Se sei afroamericano e hai la forfora, dovresti solo fare lo shampoo una volta a settimana utilizzando uno shampoo antiforfora (AAD, n.d.). Parla con il tuo dermatologo se hai domande su quanto spesso dovresti fare lo shampoo e quali prodotti usare.
  • Limita il numero di prodotti che metti nei capelli; troppo può causare accumulo di olio e desquamazione.
  • Il cuoio capelluto con forfora tende ad essere più secco di quello senza. Idratante il tuo cuoio capelluto secco con il balsamo può aiutare (Bonnist, 2014).

Riferimenti

  1. American Academy of Dermatology (AAD)- Come trattare la forfora. (n.d.). Estratto il 27 febbraio 2020 da https://www.aad.org/public/everyday-care/hair-scalp-care/scalp/treat-dandruff
  2. Bonnist, E., Pudney, P., Weddell, L., Campbell, J., Baines, F., Paterson, S. e Matheson, J. (2014). Comprendere la forfora del cuoio capelluto prima e dopo il trattamento: studio spettroscopico anin vivoRaman. Rivista internazionale di scienza cosmetica, 36 (4), 347-354. doi: 10.1111/ics.12132, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24749991
  3. Borda, L., & Wikramanayake, T. (2015). Dermatite seborroica e forfora: una revisione completa. Giornale di dermatologia clinica e investigativa, 3 (2). doi: 10.13188/2373-1044.1000019, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27148560
  4. Donato, R., Sacco, C., Pini, G., & Bilia, A. (2020). Attività antimicotica di diversi oli essenziali contro le specie patogene della Malassezia. Journal Of Ethnopharmacology, 249, 112376. doi: 10.1016/j.jep.2019.112376, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31704415
  5. Pirkhammer, D., Seeber, A., Hönigsmann, H., & Tanew, A. (2000). La fototerapia ultravioletta a banda stretta B (TL-01) è un'opzione di trattamento efficace e sicura per i pazienti con dermatite seborroica grave. Rivista britannica di dermatologia, 143(5), 964-968. doi: 10.1046/j.1365-2133.2000.03828.x, https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1046/j.1365-2133.2000.03828.x
  6. Ranganathan, S., & Mukhopadhyay, T. (2010). Forfora: la malattia della pelle più sfruttata commercialmente. Giornale indiano di dermatologia, 55(2), 130. doi: 10.4103/0019-5154.62734, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2887514/
Vedi altro