DHEA per gli uomini: benefici ed effetti collaterali


DHEA per gli uomini: benefici ed effetti collaterali

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi di carattere medico, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli su Health Guide sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Probabilmente lo sai testosterone è il principale ormone maschile, ma per quanto riguarda il DHEA? Potresti aver sentito che l'assunzione di un integratore di DHEA può migliorare la funzione sessuale, insieme a tutta una serie di altri benefici.



Daremo un'occhiata ai benefici, agli effetti collaterali e al dosaggio di DHEA per gli uomini.

Annuncio pubblicitario

Ottieni $ 15 di sconto sul tuo primo ordine di trattamento per la disfunzione erettile



aceto di mele per la dermatite seborroica

Un vero professionista sanitario autorizzato negli Stati Uniti esaminerà le tue informazioni e ti ricontatterà entro 24 ore.

Per saperne di più

Cos'è il DHEA?

Il deidroepiandrosterone (DHEA) è un ormone steroideo prodotto naturalmente negli uomini nelle ghiandole surrenali, nel cervello e nei testicoli. Da lì, circola nel flusso sanguigno come deidroepiandrosterone solfato (DHEA-S o DHEA-solfato) e quindi si converte in testosterone e altri ormoni sessuali maschili chiamati androgeni .

Il DHEA è fondamentale per lo sviluppo di un giovane e contribuisce a molte caratteristiche sessuali maschili che definiscono la pubertà: pelle grassa, odore corporeo e crescita dei peli pubici ( Webb, 2008 ).



Sebbene il DHEA sia l'ormone steroideo più diffuso nel corpo umano e le persone a volte lo chiamano la fonte dell'ormone della giovinezza, la fornitura di un uomo non durerà per sempre (Webb, 2008). I livelli di DHEA raggiungono il picco tra i 20 ei 30 anni, quindi il numero inizia a diminuire. Quando un uomo ha 70-80 anni, i suoi livelli di ormone DHEA sono il 10-20% di quelli che erano quando era giovane ( Novanta, 2014 ). Una volta di fronte a bassi livelli di DHEA, alcuni uomini si rivolgono agli integratori di DHEA come terapia sostitutiva ( NIH, 2020 ).

Benefici del DHEA per gli uomini

Ci sono molte affermazioni là fuori sui potenziali benefici per la salute del DHEA per gli uomini. Nel corso degli anni, le persone hanno propagandato gli integratori di DHEA per la loro capacità di migliorare la funzione sessuale, migliorare l'energia, trattare l'insufficienza surrenalica e gestire il grasso corporeo e la composizione corporea. Tuttavia, la ricerca sui benefici del DHEA ha prodotto risultati contrastanti e sono necessari ampi studi randomizzati per confermare i potenziali benefici del DHEA per il benessere ( Rutkowski, 2014 ). Prima di iniziare DHEA, discuti i potenziali benefici con il tuo medico.

come fare un test rapido per il covid

DHEA per la disfunzione erettile

Poiché il DHEA si trasforma in ormoni sessuali, sembra naturale che gli uomini si rivolgano alla forma supplementare per migliorare la loro vita sessuale. Diversi piccoli studi hanno suggerito che il DHEA può migliorare disfunzione erettile (ED), una condizione in cui un uomo non può ottenere o mantenere un'erezione sufficiente per soddisfare il sesso.

come rendere il tuo pene più forte

Cos'è la disfunzione erettile indotta dallo stress?

3 minuti di lettura

Uno studio in Urologia ha esaminato gli uomini con disfunzione erettile e ha scoperto che coloro che assumevano DHEA quotidianamente per sei mesi avevano una migliore capacità di raggiungere o mantenere un'erezione; tuttavia, non ha influenzato i loro livelli di testosterone ( Reiter, 1999 ). Altri studi non hanno dimostrato che il DHEA aiuti la disfunzione erettile: sono necessarie ulteriori ricerche.

DHEA per massa muscolare e forza muscolare

Secondo il rapporto del NIH sugli integratori alimentari per l'esercizio e le prestazioni atletiche, il DHEA non ha dimostrato alcun beneficio dimostrato per le prestazioni fisiche in termini di aumento della forza muscolare, capacità aerobica, massa corporea magra o livelli di testosterone negli uomini ( NIH, 2019 ).

DHEA per l'obesità

Alcuni piccoli studi suggeriscono che il DHEA può aiutare a ridurre il grasso addominale e la resistenza all'insulina, fattori legati al diabete di tipo 2 ( Villareal, 2004 ). Tuttavia, altri studi non mostrano che il DHEA sia efficace per la perdita di peso e il trattamento obesità ( Jedrzejuk, 2003 ).

Sono necessarie ulteriori ricerche per identificare un'associazione tra DHEA e obesità o perdita di peso.

DHEA per la funzione immunitaria

Esistono poche prove per spiegare il potenziale effetto del DHEA sul sistema immunitario e sulla funzione immunitaria. Per le poche malattie immunitarie per le quali è stato testato il DHEA, come la sindrome di Sjogren, i risultati non sono stati promettenti ( Hartkamp, ​​2008 ). Non ci sono dati sufficienti per sapere se il DHEA può aiutare con altre condizioni immunitarie come la colite ulcerosa, il lupus eritematoso sistemico o il morbo di Crohn ( NIH, 2020 ).

Effetti collaterali del DHEA

Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare la sicurezza dell'integrazione di DHEA. Secondo il NIH, il DHEA è probabilmente sicuro da assumere a dosi regolari (50 mg al giorno) per meno di due anni; è probabilmente pericoloso se assunto a dosi più elevate o per periodi più estesi. La maggior parte degli effetti collaterali degli integratori di DHEA sono lievi e possono includere acne e mal di stomaco. Alcuni uomini possono notare dolore o ingrossamento del seno (NIH, 2020).

Effetti collaterali del DHEA (deidroepiandrosterone)

8 minuti di lettura

Gli integratori di DHEA possono essere dannosi per le persone con condizioni di salute come depressione, disturbo bipolare, diabete, malattie cardiache, malattie del fegato e cancro alla prostata. Portano anche un elenco di potenziali interazioni con vari farmaci. Consultare un medico in merito a eventuali interazioni farmacologiche con i medicinali che potresti assumere, come antidepressivi, farmaci per il diabete, fluidificanti del sangue, integratori di testosterone e altri (NIH, 2020).

piccole protuberanze alla base del pene

Dosaggio di DHEA

Sebbene il dosaggio di DHEA vari in base alla necessità e alla formula specifiche, la dose giornaliera tipica è di circa 50-100 mg per bocca (NIH, 2020). Gli integratori di DHEA sono potenzialmente pericolosi se li usi per più di due anni o se prendi più di 100 mg al giorno.

DHEA per le donne

Oltre alla salute degli uomini, gli integratori di DHEA vengono utilizzati anche per vari problemi di benessere delle donne, come l'atrofia vaginale. L'atrofia vaginale è una condizione che si verifica quando le pareti vaginali si assottigliano dopo la menopausa, un evento che segna il naturale declino degli ormoni riproduttivi di una donna intorno ai 40 o 50 anni. La secchezza vaginale o l'infiammazione delle pareti vaginali può causare dolore durante i rapporti sessuali e sintomi urinari.

Gli inserti Prasterone (marchio Intrarosa) approvato dalla FDA nel 2016, che possono ridurre il dolore durante il sesso nelle donne in postmenopausa. Il principio attivo del prasterone è il DHEA ( FDA, 2016 ).

Un altro potenziale beneficio del DHEA per le donne sono le sue potenziali proprietà anti-invecchiamento. Alcune ricerche suggeriscono che l'assunzione di DHEA potrebbe migliorare l'aspetto della pelle delle donne dopo la menopausa (NIH, 2020).

come abbassare i livelli di cortisolo con gli integratori

Le donne incinte o che potrebbero rimanere incinte o che hanno il cancro al seno o alle ovaie non dovrebbero usare l'integrazione di DHEA.

Riferimenti

  1. Brown, G. A., Vukovich, M. D., Sharp, R. L., Reifenrath, T. A., Parsons, K. A. e King, D. S. (1999). Effetto del DHEA orale sul testosterone sierico e adattamenti all'allenamento di resistenza nei giovani uomini. rivista di Fisiologia Applicata, 87 (6), 2274–2283. doi: 10.152/jappl.1999.87.6.2274. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/10601178/
  2. Neunzig, J. Bernhardt, R. (2014). Il deidroepiandrosterone solfato (DHEAS) stimola il primo passo nella biosintesi degli ormoni steroidei. Plos Uno, 9 (2): e89727. doi: 10.1371/journal.pone.0089727. Recuperato da https://journals.plos.org/plosone/article?id=10.1371/journal.pone.0089727
  3. Istituti Nazionali di Sanità (NIH). (2020). DHEA. Estratto il 27 ottobre 2020 da https://medlineplus.gov/druginfo/natural/331.html#DrugInteractions
  4. Istituti Nazionali di Sanità (NIH). (2019). Integratori alimentari per l'esercizio e le prestazioni atletiche. Estratto il 27 ottobre 2020 da https://ods.od.nih.gov/factsheets/ExerciseAndAthleticPerformance-HealthProfessional/
  5. Peixoto, C., Carrilho, C. G., Barros, J. A., Ribeiro, T. T., Silva, L. M., Nardi, A. E., et al. (2017). Gli effetti del deidroepiandrosterone sulla funzione sessuale: una revisione sistematica. Climateric: Il diario di la Società Internazionale della Menopausa, 20 (2), 129-137. doi: 10.1080/13697137.2017.1279141. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/28118059/
  6. Reiter, W.J. Pycha, A. Schatzl, G. Gruber, D.M. (1999). Deidroepiandrosterone nel trattamento della disfunzione erettile: uno studio prospettico, in doppio cieco, randomizzato, controllato con placebo. Urologia ; 53 (3): P590-594. doi: 10.1016/S0090-4295(98)00571-8. Recuperato da https://www.goldjournal.net/article/S0090-4295(98)00571-8/fulltext
  7. Rutkowski, K., Sowa, P., Rutkowska-Talipska, J. et al. (2014). Deidroepiandrosterone (DHEA): hype e speranze. Droghe, 74 , 1195-1207. doi: 10.1007/s40265-014-0259-8. Recuperato da https://link.springer.com/article/10.1007%2Fs40265-014-0259-8
  8. Swiecicka, A., Lunt, M., Ahern, T., O'Neill, T. W., Bartfai, G., Casanueva, F. F., et al. (2017). Gli ormoni anabolizzanti non androgeni predicono il rischio di fragilità: dati prospettici dello studio europeo sull'invecchiamento maschile. Il Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism, 102 (8), 2798–2806. doi: 10.1210/jc.2017-00090. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5546856/
  9. Wallace, M. B., Lim, J., Cutler, A., & Bucci, L. (1999). Effetti della supplementazione di deidroepiandrosterone vs androstenedione negli uomini. Medicina e scienza nello sport e nell'esercizio, 31 (12), 1788-1792. doi: 10.1097/00005768-199912000-00014. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/10613429/
  10. Webb, S.J., Geoghegan, T.E., Prough, R.A., & Michael Miller, K.K. (2006). Le azioni biologiche del deidroepiandrosterone coinvolgono più recettori. Recensioni sul metabolismo dei farmaci, 38 (1-2): 89-116. doi: 10.1080/03602530600569877. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2423429/
Vedi altro