Le pillole per l'ingrandimento del pene funzionano davvero?


Le pillole per l'ingrandimento del pene funzionano davvero?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi di carattere medico, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli su Health Guide sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

L'hai già sentito: gran parte del sesso è mentale. Ciò è particolarmente vero per una delle più grandi ansie che i ragazzi hanno al riguardo: sono abbastanza grande? Possiamo quasi garantire che questa particolare preoccupazione è tutta nella tua testa.



Vitali

  • Molte marche di pillole per l'ingrandimento del pene (o pillole per il potenziamento maschile) sono sul mercato, il che suggerisce che possono darti un pene più grande.
  • Non possono.
  • Non ci sono prove scientifiche che tali integratori siano efficaci.
  • Una pillola non può alterare le caratteristiche anatomiche responsabili delle dimensioni del pene.

Uno studio del 2015 su oltre 15.000 uomini ha scoperto che la dimensione media di un pene eretto è di 5,16 pollici (13,12 cm). La circonferenza media (circonferenza) è 3,66 pollici (9,31 cm). Tuttavia, il porno e la cultura pop hanno cospirato per gonfiare i numeri e nel frattempo hanno fatto un vero numero sulla psiche maschile. In poche parole, l'idea di molti uomini di dove cadono nello spettro delle dimensioni del pene è completamente sballata. Di conseguenza, per alcuni uomini, qualsiasi cosa più grande di ciò che hanno è meglio e vale la pena provare a raggiungere. Uno dei modi in cui lo fanno è con le cosiddette pillole per l'ingrandimento del pene.

Cosa sono le pillole per l'ingrandimento del pene?

Le pillole per l'ingrandimento del pene sono integratori che affermano o suggeriscono che prenderli ti darà un pene più grande. Sono venduti con una varietà di marchi online e nei negozi di integratori che promettono un miglioramento maschile o semplicemente un ingrandimento del pene.

Annuncio pubblicitario



Ottieni $ 15 di sconto sul tuo primo ordine di trattamento per la disfunzione erettile

Un vero professionista sanitario autorizzato negli Stati Uniti esaminerà le tue informazioni e ti ricontatterà entro 24 ore.

Per saperne di più

Di solito sono composti da una miscela eterogenea di vitamine, minerali, erbe e integratori. Non ci sono prove scientifiche che funzionino. Non ci sono integratori là fuori che faranno crescere le dimensioni del tuo pene, dice Seth Cohen, MD, un urologo con NYU Langone Health a New York City.



Ecco perché: il pene contiene due tubi di tessuto spugnoso chiamati corpi cavernosi. Durante l'erezione, questo tessuto si riempie di sangue e si irrigidisce, quindi torna alle dimensioni e all'aspetto precedenti dopo l'orgasmo (o l'erezione si calma da sola). La quantità e la consistenza del tessuto spugnoso nel tuo pene è, uh, saldamente fissata dopo la pubertà. Questo è ciò che determina la dimensione della tua erezione e non c'è niente che una pillola possa fare per cambiarla.

Alcune presunte pillole per l'ingrandimento del pene contengono ingredienti che possono aiutarti a ottenere un'erezione più velocemente o a raggiungere un'erezione un po' più solida del solito, ma non possono ingrandire il corpo cavernoso e quindi renderti permanentemente più grande.

La chirurgia è finora l'unico metodo scientifico provato per l'ingrandimento del pene, ricercatori dichiarati nel Journal of Sexual and Marital Therapy (Nugteren, 2010). Questo è ancora in gran parte vero, con una potenziale eccezione (e non sono le pillole).

Effetti collaterali e potenziali rischi

A differenza dei farmaci, gli integratori non sono regolamentati dalla Food and Drug Administration. Quindi non puoi essere assolutamente sicuro di cosa ci sia dentro o che gli ingredienti siano puri. Alcune pillole per il potenziamento maschile possono contenere tracce di inibitori della PDE5 (farmaci che funzionano come Viagra e Cialis), che possono essere pericolosi se ne contengono troppo o se hai una condizione di salute che ti impedisce di assumere quei farmaci.

Ulteriori metodi di ingrandimento del pene

Dispositivi di trazione. Gli estensori del pene sono dispositivi di trazione che si legano al pene flaccido e si indossano a lungo, di solito diverse ore al giorno. Ciò può comportare un aumento della lunghezza del pene, anche se potrebbero essere necessari mesi per vedere i risultati.

Pompe per vuoto. Le pompe per il pene (dispositivi per il vuoto che convincono il flusso di sangue nel pene) causeranno un'erezione - e a volte sono usate per trattare la disfunzione erettile - ma non ingrandiranno permanentemente il tuo pene. In un studia pubblicato sulla rivista BJU International, 37 uomini hanno usato pompe per il pene per 20 minuti, tre volte a settimana, per sei mesi. I ricercatori hanno scoperto che la lunghezza media del pene dei partecipanti è aumentata di soli 0,3 cm (il che non era statisticamente significativo), il trattamento è stato efficace solo al 10% e solo il 30% dei pazienti si è dichiarato soddisfatto (Aghamir, 2006).

lozioni. Un certo numero di lozioni sono vendute online sotto nomi poetici come Plump, XPanse e Mega Penis. Proprio come le pillole per l'ingrandimento del pene, contengono varie vitamine, erbe e integratori che pretendono di aumentare le dimensioni del pene. Proprio come le pillole per l'ingrandimento del pene, non ci sono prove che funzionino, non sono regolamentate dalla FDA e potrebbero far sembrare la tua spazzatura spazzatura.

la finasteride funziona per la caduta dei capelli?

Chirurgia dell'ingrandimento del pene. I chirurghi offrono una varietà di procedure chirurgiche per ingrandire il pene, dall'iniezione di grasso o riempitivi, al taglio del legamento sospensivo all'interno del corpo per far pendere il pene più in basso e sembrare più lungo, all'inserimento di un impianto flessibile. Queste procedure sono costose e potenzialmente pericolose, tanto che a maggio 2019 studia pubblicato sulla rivista Sexual Medicine Reviews ha consigliato agli uomini che la chirurgia del pene o l'aumento del pene sono inefficaci e rischiosi e potrebbero mettere i pazienti nelle mani di ciarlatani (Marra, 2020).

Alternative alle pillole per l'ingrandimento del pene

L'industria dell'ingrandimento del pene, così com'è, esiste perché l'insicurezza maschile riguardo alle dimensioni è secolare, e il demolition derby di Monster Dong che è il porno moderno (che è apparentemente ovunque) non ha fatto nulla per aiutare gli uomini a stabilire un più realistico, accettando atteggiamento nei confronti del loro pene e del sesso. In alcuni casi, i ragazzi sono così spaventati dalla loro dimensione percepita inadeguata che sviluppano ciò che gli psicologi chiamano ansia del pene piccolo o disturbo dismorfico del pene (PDD) —la convinzione irrazionale di non essere all'altezza (Veale, 2015).

La realtà è che puoi, e molto probabilmente lo fai. Ma se i sentimenti sulla tua immagine corporea ti trattengono in camera da letto, potresti sviluppare dismorfia corporea. È una buona idea rivolgersi a un professionista della salute mentale che può aiutarti a lavorare su questi problemi. Questo ti darà più sicurezza, una vita sessuale migliore e una vita più felice in generale.

Riferimenti

  1. Aghamir, M.K., Hosseini, R., & Alizadeh, F. (2006, aprile). Un dispositivo a vuoto per l'allungamento del pene: realtà o finzione? Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16536772
  2. Marra, G., Drury, A., Tran, L., Veale, D., & Muir, G. H. (2020). Revisione sistematica degli interventi chirurgici e non chirurgici in uomini normali che si lamentano di piccole dimensioni del pene. Recensioni di medicina sessuale, 8 (1), 158-180. doi: 10.1016/j.sxmr.2019.01.004, https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31027932/
  3. Nugteren, H. M., Balkema, G. T., Pascal, A. L., Schultz, W. C. M. W., Nijman, J. M. e van Driel, M. F. (2010). Ingrandimento del pene: dai farmaci alla chirurgia. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20169492
  4. Veale, D., Miles, S., Read, J., Troglia, A., Carmona, L., Fiorito, C., … Muir, G. (2015, novembre). Disturbo dismorfico del pene: sviluppo di una scala di screening. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25731908
Vedi altro