L'ashwagandha ha effetti collaterali?

L'ashwagandha ha effetti collaterali?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi di carattere medico, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli su Health Guide sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Gli adattogeni sono una famiglia di piante medicinali come erbe e radici popolari nella medicina alternativa che aiutano il corpo ad adattarsi o ad affrontare tutti i tipi di fattori di stress, da quelli fisici a quelli mentali. Questo è un concetto potente e che ha recentemente attirato l'attenzione dell'industria del benessere negli Stati Uniti. Ma in realtà esiste da secoli e queste piante sono state i pilastri popolari della medicina tradizionale ayurvedica, indiana e africana. Una di queste erbe essenziali è l'ashwagandha o Withania somnifera, chiamata anche ginseng indiano o ciliegia invernale. Ma più stress è l'ultima cosa che vuoi da un rimedio a base di erbe per lo stress, quindi vale la pena familiarizzare con i potenziali effetti collaterali.

Vitali

  • L'Ashwagandha è una pianta medicinale tradizionalmente utilizzata nelle pratiche di medicina alternativa come l'Ayurveda.
  • Come adattogeno, potrebbe essere in grado di aiutare il tuo corpo ad adattarsi a diversi tipi di fattori di stress, da quelli fisici (come l'infiammazione) a quelli mentali (come l'ansia).
  • Questa erba ayurvedica agisce soprattutto sui livelli di cortisolo nel corpo, che sono legati ad altre funzioni chiave. Ciò significa che questo integratore potrebbe non essere adatto a tutti.
  • L'Ashwagandha può interagire con alcuni farmaci prescritti, quindi dovresti sempre parlare con un medico prima di iniziare un regime.
  • Le donne incinte dovrebbero evitare questo integratore a base di erbe.

Benefici per la salute dell'Ashwagandha

Vale la pena notare che l'ashwagandha è generalmente ben tollerato e i suoi potenziali benefici per la salute sono di vasta portata. Ottiene molti dei suoi benefici per la salute dai suoi withanolidi, steroidi che si trovano naturalmente nelle solanacee. Withania somnifera potrebbe potenzialmente aumentare i livelli di testosterone (Ahmad, 2010) e migliorare l'infertilità maschile (Mahdi, 2011) in alcune popolazioni, e ridurre i livelli di cortisolo (Chandrasekhar, 2012) nelle persone con stress cronico. Anche se prende il nome dalla sua capacità di aumentare la forza ma anche dal suo odore unico, l'erba si presenta in capsule e in polvere se la trovi scoraggiante. Ma dal momento che è facile come ordinare online o correre in un negozio di integratori, dovresti fare i compiti per assicurarti di acquistare da un marchio affidabile.

Possibili effetti collaterali dell'ashwagandha

Anche se acquisti dalle migliori fonti, tutti reagiscono agli integratori in modo diverso. Sebbene la maggior parte delle ricerche mostri che molte persone gestiscono Withania somnifera senza problemi, questo potrebbe non essere il tuo caso. Ecco perché dovresti conoscere i potenziali effetti collaterali dell'ashwagandha prima di iniziare l'integrazione e discuterne anche con il tuo medico.

Può aumentare la funzione tiroidea

Questa può sembrare una buona notizia per alcuni, come quelli che soffrono di condizioni caratterizzate da una bassa funzione tiroidea come ipotiroidismo e Hashimoto, ma può essere pericoloso per le persone con una funzione tiroidea già elevata o ipertiroidismo. I partecipanti con ipotiroidismo subclinico hanno visto la normalizzazione di entrambi i principali ormoni tiroidei triiodotironina (T3) e tiroxina (T4) quando è stato somministrato l'estratto di radice di ashwagandha in un Studio 2018 (Sharma, 2018). I ricercatori ritengono che questo effetto possa verificarsi a causa dell'effetto di abbassamento del cortisolo dell'ashwagandha, ma è necessario fare più lavoro per confermarlo.

Questo studio fa sperare che Withania somnifera possa rivelarsi utile nel trattamento dell'ipotiroidismo subclinico, funzione tiroidea soppressa che non è sufficientemente bassa da soddisfare i limiti dei livelli ematici del vero ipotiroidismo ma può comunque causare letargia, aumento di peso e perdita di capelli. Ma le persone la cui tiroide sta già facendo gli straordinari sono trattate con farmaci che riducono la produzione di ormoni tiroidei, quindi questo effetto collaterale dell'ashwagandha potrebbe essere potenzialmente pericoloso per loro o interagire male con la loro medicina. Se non trattato, l'aumento dei livelli di ormone tiroideo in qualcuno con ipertiroidismo può portare a una grave condizione chiamata tireotossicosi che può portare a una serie di condizioni, incluso l'insufficienza cardiaca.

Può ridurre i livelli di pressione sanguigna

Sebbene alcune persone apprezzerebbero un integratore che abbassa la pressione sanguigna nella loro routine a braccia aperte, questo effetto collaterale della Withania somnifera può essere pericoloso per gli altri. Molte persone con ipertensione, o pressione alta, sono sotto prescrizione di farmaci monitorati dal proprio medico di base. Questa erba ayurvedica può interferire con le azioni di questi farmaci nel corpo. In alternativa, le persone con pressione sanguigna naturalmente bassa sono a rischio di abbassarla potenzialmente con questo integratore. Ecco perché dovresti sempre consultare un medico prima di aggiungere qualcosa di nuovo al tuo regime.

Può irritare il tratto gastrointestinale

L'ashwagandha è adattogeno, il che significa che in alcune persone è un coltellino svizzero per il trattamento dello stress. Insieme alle sue proprietà ansiolitiche (anti-ansia) e antinfiammatorie, Withania somnifera può anche agire come protettivo contro le ulcere gastriche indotte dallo stress e persino le ulcere gastriche indotte dall'aspirina. Lo studio (Singh, 1982) è stato fatto sui topi e gli studi sugli animali non sempre si traducono in noi, quindi sono necessari studi sull'uomo per confermare che queste qualità protettive sono vere.

Ma anche il nostro tratto gastrointestinale (GI) può assumere troppa ashwagandha. Costipazione e diminuzione dell'appetito erano effetti collaterali osservato in uno studio (Chandrasekhar, 2012) e grandi quantità possono persino causare abbastanza disturbi gastrointestinali da causare ulcere (non dello stesso tipo che aiuta a prevenire). Sebbene alcuni partecipanti allo studio controllato con placebo abbiano anche menzionato di aver provato dolore addominale e diarrea, erano nel gruppo placebo e i loro effetti collaterali non possono essere attribuiti all'uso di ashwagandha.

quanto spesso dovresti usare una pompa per il pene?

Può indurre gravidanze precoci o aborti spontanei

Per prima cosa: le donne incinte dovrebbero sempre consultare un medico prima di iniziare qualsiasi integratore, quindi importa quanto possa sembrare benigno. Mentre la gravidanza può essere sia gioiosa che stressante, l'ashwagandha non è la risposta per alleviare lo stress in questo caso. Nonostante i suoi numerosi benefici, l'ashwagandha contiene composti che possono causare aborto spontaneo, parto prematuro o contrazioni uterine, secondo il National Institutes of Health (NIH, 2020). Se ti senti stressato, parla con il tuo medico dei potenziali piani di trattamento.

Può ridurre la glicemia

Sono necessarie ulteriori ricerche in questo settore, ma diversi studi condotti sui ratti hanno indicato che ashwagandha può abbassare la glicemia (Noshahr, 2014). Ad esempio, sia la tolleranza al glucosio che la sensibilità all'insulina sono state migliorate nei ratti diabetici attraverso l'integrazione con estratto di ashwagandha in uno studio (Ansa, 2008). Ma la ricerca sugli esseri umani è limitata, per ora. Uno studio (Andallu, 2000) ha mostrato anche uno sugli esseri umani effetti ipoglicemizzanti dell'erba ayurvedica , tuttavia, la dimensione dello studio era molto piccola, quindi non possiamo essere sicuri dei veri effetti.

Può aumentare l'attività immunitaria

Avere un sistema immunitario forte che sta lavorando duramente per te è positivo, giusto? Non sempre. Per le persone con malattie autoimmuni come l'artrite reumatoide, il lupus eritematoso sistemico o la sclerosi multipla, questo può peggiorare i sintomi. Le malattie autoimmuni sono caratterizzate dal fatto che il corpo attacca se stesso, quindi più funzione immunitaria, più duramente combatterà. Poiché è stato dimostrato che l'ashwagandha aumenta la risposta immunitaria (Vetvicka, 2011), si consiglia alle persone con malattie autoimmuni di evitare questo integratore a base di erbe.

Non tutti i produttori di polvere di ashwagandha o estratto di radice di ashwagandha sono regolamentati dalla FDA

Sfortunatamente, c'è una bassa barriera all'ingresso per alcuni integratori a base di erbe che cercano di raggiungere il mercato e la qualità potrebbe essere il costo. Sembra abbastanza benigno acquistare qualsiasi integratore, specialmente se ha buone recensioni da altri acquirenti, ma in realtà può essere piuttosto pericoloso. Ashwagandha in particolare non è esente da incidenti di prodotti di scarsa qualità che danneggiano le persone. Diversi casi di danno epatico sono stati segnalati su ashwagandha . Quando i prodotti in questione sono stati esaminati, si è scoperto che molti contenevano contaminanti (NIDDKD, 2019). Evita questi problemi di sicurezza acquistando da un'azienda di cui ti puoi fidare.

Riferimenti

  1. Ahmad, M. K., Mahdi, A. A., Shukla, K. K., Islam, N., Rajender, S., Madhukar, D., … Ahmad, S. (2010). Withania somnifera migliora la qualità dello sperma regolando i livelli di ormone riproduttivo e lo stress ossidativo nel plasma seminale dei maschi sterili. Fertilità e sterilità, 94(3), 989-996. doi: 10.1016/j.fertnstert.2009.04.046 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/19501822/
  2. Associazione americana della gravidanza. (n.d.). Erbe e gravidanza: rischi, precauzioni e raccomandazioni. Recuperato da
    https://americanpregnancy.org/pregnancy-health/herbs-and-pregnancy/ https://americanpregnancy.org/pregnancy-health/herbs-and-pregnancy/
  3. Andallu, B., & Radhika, B. (2000). Effetto ipoglicemizzante, diuretico e ipocolesterolemizzante della radice di ciliegio invernale (Withania somnifera, Dunal). Giornale indiano di biologia sperimentale, 38 (6), 607-609. Estratto da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11116534 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/11116534/
  4. Anwer, T., Sharma, M., Pillai, K. K. e Iqbal, M. (2008). Effetto della Withania somnifera sulla sensibilità all'insulina nei ratti con diabete mellito non insulino-dipendenti. Farmacologia e tossicologia di base e clinica, 102(6), 498-503. doi: 10.1111/j.1742-7843.2008.00223.x https://onlinelibrary.wiley.com/doi/full/10.1111/j.1742-7843.2008.00223.x
  5. Chandrasekhar, K., Kapoor, J. e Anishetty, S. (2012). Uno studio prospettico, randomizzato in doppio cieco, controllato con placebo sulla sicurezza e l'efficacia di un estratto a spettro completo ad alta concentrazione della radice di Ashwagandha nel ridurre lo stress e l'ansia negli adulti. Indian Journal of Psychological Medicine, 34(3), 255–262. doi: 10.4103/0253-7176.106022 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3573577/
  6. Mahdi, A. A., Shukla, K. K., Ahmad, M. K., Rajender, S., Shankhwar, S. N., Singh, V. e Dalela, D. (2011). Withania somnifera Migliora la qualità dello sperma nella fertilità maschile correlata allo stress. Medicina complementare e alternativa basata sull'evidenza, 2011, 576962. doi: 10.1093/ecam/nep138 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3136684/
  7. Istituto Nazionale di Diabete e Malattie Digestive e Renali. (2019, 2 maggio). Ashwagandha. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK548536/
  8. Istituto Nazionale della Salute. (2020, 13 maggio). Ashwagandha: integratori MedlinePlus. Estratto il 10 luglio 2020 da https://medlineplus.gov/druginfo/natural/953.html
  9. Noshahr, Z. S., Shahraki, M. R., Ahmadvand, H., Nourabadi, D. e Nakhaei, A. (2015). Effetti protettivi della radice di Withania somnifera sui marcatori infiammatori e sulla resistenza all'insulina nei ratti nutriti con fruttosio. Rapporti di biochimica e biologia molecolare, 3 (2), 62-67. Estratto da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4757043/ https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/26989739/
  10. Sharma, A.K., Basu, I., & Singh, S. (2018). Efficacia e sicurezza dell'estratto di radice di Ashwagandha in pazienti ipotiroidei subclinici: uno studio randomizzato controllato con placebo in doppio cieco. Il Journal of Alternative and Complementary Medicine, 24(3), 243-248. doi: 10.1089/acm.2017.0183 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/28829155/
  11. Singh, N., Nath, R., Lata, A., Singh, S.P., Kohli, R.P., & Bhargava, K.P. (1982). Withania somnifera (Ashwagandha), un farmaco a base di erbe ringiovanente che migliora la sopravvivenza durante lo stress (un adattogeno). Giornale internazionale di ricerca sui farmaci grezzi, 20 (1), 29-35. doi: 10.3109/13880208209083282 https://www.tandfonline.com/doi/abs/10.3109/13880208209083282?journalCode=iphb18
  12. Vetvicka, V., & Vetvickova, J. (2011). Effetti di potenziamento immunitario di WB365, una nuova combinazione di estratti di Ashwagandha (Withania somnifera) e Maitake (Grifola frondosa). Giornale nordamericano di scienze mediche, 3 (7), 320-324. doi: 10.4297/najms.2011.3320 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/22540105/
Vedi altro