Oli essenziali per le rughe: hanno dimostrato di funzionare?


Oli essenziali per le rughe: hanno dimostrato di funzionare?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi di carattere medico, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli su Health Guide sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Cosa sono gli oli essenziali?

Conosciuti anche come estratti vegetali concentrati, gli oli essenziali sono ottenuti mediante spremitura meccanica o distillazione e conservano l'odore e il sapore naturali della loro fonte originale. Poiché ogni olio ha una composizione chimica unica, diversi tipi di oli hanno aromi, tassi di assorbimento ed effetti diversi sul corpo. Anche una singola specie vegetale può produrre una varietà di tipi di oli essenziali (NIH, 2019).



Gli oli essenziali sono tra alcuni dei prodotti naturali più popolari, spesso utilizzati in forme di medicina complementare e alternativa (CAM). In alcuni casi, vengono utilizzati per aromaterapia , che utilizza l'inalazione di aromi per favorire il rilassamento, un senso di benessere e la guarigione (NIH, 2019). A volte vengono anche applicati localmente per scopi dermatologici come dermatiti ed eczemi. In alcuni casi, gli oli essenziali vengono utilizzati per la manutenzione generale della pelle e per affrontare le preoccupazioni come cicatrici, croste e rughe (Orchard, 2017).

Vitali

  • Gli oli essenziali sono tra alcuni dei prodotti naturali più popolari, spesso utilizzati in forme di medicina complementare e alternativa (CAM).
  • Ci sono una varietà di oli essenziali utilizzati nei prodotti per la cura della pelle, ma c'è poca o nessuna ricerca per dimostrare la loro efficacia nel prevenire o ridurre le rughe.
  • Esistono numerosi metodi scientificamente supportati per la riduzione e la prevenzione delle rughe, inclusi prodotti topici e trattamenti in studio.

Oli essenziali per le rughe

Sebbene non ci siano molte ricerche sull'efficacia di questi ingredienti nel trattamento delle rughe, questi sono alcuni degli oli essenziali più comuni che puoi trovare nei prodotti per la cura della pelle:

Olio di incenso . L'olio essenziale di incenso viene utilizzato in una varietà di prodotti cosmetici, ma non ci sono prove che suggeriscano che sia un rimedio efficace per le rughe. Alcuni studi, tuttavia, hanno indicato che può efficacemente aiutare con smagliature e cicatrici (Mikhaeil, 2014).



Olio di limone . L'olio essenziale di limone contiene un'alta concentrazione di vitamina C (acido ascorbico), un antiossidante che ha dimostrato di trattare e prevenire i cambiamenti Associato a fotoinvecchiamento (Ichi, 2010; Telang, 2013).

come posso aumentare il mio testosterone?

Annuncio pubblicitario

Semplifica la tua routine di cura della pelle



Ogni bottiglia di Nightly Defense prescritta dal medico è fatta per te con ingredienti potenti e scelti con cura e consegnata a casa tua.

Per saperne di più

Sandalo . Studi sui topi indicano che l'olio di sandalo è significativo proprietà antinfiammatorie (Dwivedi, 1997). È stato anche dimostrato che il componente principale dell'olio di sandalo aiuta a idratarsi la pelle e migliorarne l'elasticità (Kapoor, 2010).

Olio di lavanda . Il profumo rilassante della lavanda rende l'olio essenziale di lavanda una scelta popolare per i prodotti cosmetici, ma non ci sono prove che suggeriscano che sia efficace per il trattamento delle rughe. Tuttavia, è stato dimostrato di avere proprietà antibatteriche e antimicotiche (Ali, 2015).

come aumentare la circonferenza del pene?

salvia sclarea . La ricerca ha dimostrato che la salvia sclarea è ricca di antiossidanti che possono aiutare a prevenire i danni al DNA e alle proteine ​​che colpiscono le cellule della pelle. Anche l'olio ha antimicrobico proprietà (Pop, 2016).

Semi di carota selvatica . Uno studio suggerisce l'olio di semi di carota selvatica contribuito efficacemente alla riduzione dello stress ossidativo nei ratti (Rezaei-Moghadam, 2012). Lo stress ossidativo è un squilibrio tra radicali liberi e antiossidanti nel corpo ed è noto per contribuire all'invecchiamento della pelle (Betteridge, 2000).

Geranio . L'olio di geranio ha dimostrato di essere efficace nell'affrontare una serie di condizioni della pelle, tra cui la pelle grassa, l'eczema e la dermatite. È noto come un potente olio antinfiammatorio, ma non ci sono ricerche per dimostrarlo la sua efficacia sulle rughe (Boukhatem, 2013).

Come usare gli oli essenziali

Gli oli essenziali possono essere utilizzati in diversi modi, inclusa l'inalazione per l'aromaterapia o in sali da bagno e lozioni per l'applicazione topica. Se stai applicando oli essenziali sulla pelle, ti consigliamo di diluirli con un olio vettore. Un olio vettore è un olio che ha poco o nessun profumo e lavora per diluire l'olio essenziale nella pelle. Alcuni opzioni popolari includono oli di oliva, semi d'uva e cocco (NIH, n.d.).

Considerazioni sull'uso degli oli essenziali

Sebbene gli oli essenziali siano generalmente considerati sicuri per l'aromaterapia e l'applicazione topica, alcune persone possono manifestare effetti avversi, comprese le reazioni cutanee. Diluire l'olio essenziale in un olio vettore può aiutare a ridurne la concentrazione e può ridurre il rischio di effetti collaterali. Se hai una condizione di salute o sei incinta, è importante consultare un operatore sanitario prima di iniziare qualsiasi tipo di trattamento (NAHA, n.d.).

puoi bere alcolici durante l'assunzione di losartan?

Altri modi per ridurre le rughe

Mentre alcune persone possono vedere i risultati degli oli essenziali, ci sono poche o nessuna prova che qualsiasi tipo di olio essenziale migliorerà significativamente l'aspetto delle rughe. Esistono, tuttavia, una serie di metodi supportati dal medico per ridurre la comparsa di linee sottili e rughe.

Le misure preventive anti-età che fanno parte di una normale routine di cura della pelle possono aiutare a ridurre le rughe. La crema idratante aiuta a prevenire la secchezza della pelle, la crema solare aiuta a bloccare o ridurre l'esposizione al sole e i danni del sole e il retinolo (vitamina A) aiuta a promuovere la produzione di collagene. Gli antiossidanti topici come la vitamina C e la vitamina E possono anche aiutare a ridurre e neutralizzare i radicali liberi, che possono contribuire all'invecchiamento. Ci sono anche una varietà di procedure in studio che possono offrire trattamenti di prevenzione più intensi o affrontare rughe più intense. Questi includono peeling chimici e laser per riaffiorare lo strato superiore della pelle, prodotti iniettabili e filler dermici per rimpolpare la pelle, iniezioni di tossina botulinica (Botox) per rallentare lo sviluppo di rughe e plasma autologo ricco di piastrine (PRP) per promuovere il collagene produzione e ringiovanire la pelle (Ganceviciene, 2012).

Riferimenti

  1. Ali, B., Al-Wabel, N. A., Shams, S., Ahamad, A., Khan, S. A. e Anwar, F. (2015). Oli essenziali utilizzati in aromaterapia: una revisione sistemica. Giornale asiatico del Pacifico di biomedicina tropicale, 5 (8), 601-611. doi: 10.1016/j.apjtb.2015.05.007 https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S2221169115001033
  2. Betteridge, D.J. (2000). Cos'è lo stress ossidativo? Metabolismo, 49(2), 3-8. doi: 10.1016/s0026-0495(00)80077-3 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/10693912/
  3. Boukhatem, M. N., Kameli, A., Ferhat, M. A., Saidi, F. e Mekarnia, M. (2013). Olio essenziale di geranio rosa come fonte di nuovi e sicuri farmaci antinfiammatori. The Libyan Journal of Medicine, 8, 22520. doi: 10.3402/ljm.v8i0.22520 https://www.tandfonline.com/doi/full/10.3402/ljm.v8i0.22520
  4. Dwivedi, C., & Abu-Ghazaleh, A. (1997). Effetti chemiopreventivi dell'olio di sandalo sui papillomi della pelle nei topi. Giornale europeo di prevenzione del cancro, 6(4), 399–401. doi: 10.1097/00008469-199708000-00013 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/9370104/
  5. Ganceviciene, R., Liakou, A. I., Theodoridis, A., Makrantonaki, E., & Zouboulis, C. C. (2012). Strategie antietà per la pelle. Dermato-endocrinologia, 4(3), 308-319. https://www.tandfonline.com/doi/full/10.4161/derm.22804
  6. Ichi, I., & Kojo, S. (2010). Antiossidanti come biomarcatori dello stress ossidativo. Biomarcatori per la difesa antiossidante e il danno ossidativo: principi e applicazioni pratiche, 35-49. doi: 10.1002/9780813814438.ch3 https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1002/9780813814438.ch3
  7. Kapoor, S., & Saraf, S. (2010). Valutazione della viscoelasticità e dell'effetto di idratazione degli idratanti a base di erbe utilizzando tecniche di bioingegneria. Rivista di farmacognosia, 6(24), 298-304. doi: 10.4103/0973-1296.71797 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/21120032/
  8. Mikhaeil, B., Maatooq, G., Badria, F., et al. (2014). Chimica e attività immunomodulatoria dell'olio di incenso. Zeitschrift für Naturforschung C, 58 (3-4), pp. 230-238. Estratto il 20 marzo 2020, da doi: 10.1515 / znc-2003-3-416 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/12710734/
  9. NAHA (n.d.) Informazioni sulla sicurezza. Recuperato da: https://naha.org/explore-aromatherapy/safety
  10. NIH (n.d.) Oli essenziali. Recuperato da: https://www.niehs.nih.gov/health/topics/agents/essential-oils/index.cfm
  11. NIH (n.d.). Aromaterapia con oli essenziali (PDQ®)–versione per pazienti. Recuperato da: https://www.cancer.gov/about-cancer/treatment/cam/patient/aromatherapy-pdq#link/_48
  12. Orchard, A., & van Vuuren, S. (2017). Oli essenziali commerciali come potenziali antimicrobici per il trattamento delle malattie della pelle. Medicina complementare e alternativa basata sull'evidenza: eCAM, 2017, 4517971. doi: 10.1155/2017/4517971 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/28546822/
  13. Pop, A., Tofană, M., Socaci, S., Pop, C., Rotar, A., Nagy, M., & Salanță, L. (2016). Determinazione della capacità antiossidante e dell'attività antimicrobica di specie di salvia selezionate. Bollettino dell'Università di Scienze Agrarie e Medicina Veterinaria Cluj-Napoca. Scienze e tecnologie alimentari, 73(1), 14-18. doi: 10.15835/buasvmcn-fst:11965 http://journals.usamvcluj.ro/index.php/fst/article/view/11965
  14. Rezaei-Moghadam, A., Mohajeri, D., Rafiei, B., Dizaji, R., Azhdari, A., Yeganehzad, M., Shahidi, M. e Mazani, M. (2012). Effetto degli estratti di semi di curcuma e carota sui biomarcatori epatici sierici e sulla perossidazione lipidica epatica, enzimi antiossidanti e stato antiossidante totale nei ratti. BioImpatti: BI, 2(3), 151-157. doi: 10.5681/bi.2012.020 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/23678453/
  15. Telang P.S. (2013). Vitamina C in dermatologia. Rivista online di dermatologia indiana, 4(2), 143-146. doi: 10.4103/2229-5178.110593 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/23741676/
Vedi altro