Spiegazione del test dell'emoglobina A1C (HbA1C)

Spiegazione del test dell'emoglobina A1C (HbA1C)

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi di carattere medico, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli su Health Guide sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Tra i numerosi esami del sangue ordinati dagli operatori sanitari, il test dell'emoglobina A1C (HbA1C), chiamato in breve A1C, è tra i più comuni. Se hai più di 45 anni o hai uno dei tanti fattori di rischio per il diabete mellito (noto anche come diabete), probabilmente hai misurato il tuo A1C. Quindi, cos'è l'HbA1C, perché ci interessa e perché gli operatori sanitari la misurano così spesso? In questo articolo, approfondiremo i test HbA1C, compresi i suoi pro e contro.

Vitali

  • Il test dell'emoglobina A1C viene utilizzato così spesso perché può sia trovare il diabete nascosto che monitorare la gestione del diabete nelle persone con diabete esistente.
  • Il test A1C misura la quantità di glicazione dello zucchero avvenuta durante i ~ 120 giorni di vita di un globulo rosso.
  • L'HbA1C è uno dei tre test raccomandati dall'American Diabetes Association (ADA) per diagnosticare il diabete o il prediabete.
  • Sebbene il test A1C abbia diversi vantaggi rispetto ad altri metodi, può anche non rilevare alcuni tipi di diabete e le letture possono essere falsamente aumentate o diminuite da diversi farmaci e condizioni.
  • Sebbene importanti, i tuoi risultati di A1C non sono certamente l'unica misura della tua salute. Il tuo medico può aiutarti a capire i tuoi livelli di HbA1C nel contesto del resto dei tuoi indicatori di salute.

Cos'è l'HbA1C?

Come ricorderete dal liceo, l'emoglobina è una particolare proteina nei globuli rossi (RBC) che trasporta la stragrande maggioranza dell'ossigeno nel nostro sangue. Quando i globuli rossi sono esposti al glucosio (zucchero), alcune molecole di glucosio si legano all'emoglobina in un processo chiamato glicazione. Questo è il motivo per cui l'A1C è talvolta chiamato emoglobina glicata.

I globuli rossi in genere vivono per circa 120 giorni. La glicazione è un processo normale e si verifica in ciascuno dei 120 giorni in cui un GR vive e circola attraverso il corpo. Il test A1C misura la quantità di glicazione dello zucchero avvenuta durante la durata della vita dei globuli rossi ed è espressa come percentuale di emoglobina glicata. Come vedrai, la misurazione dell'HbA1C può darci informazioni molto utili sulla nostra salute non solo il giorno in cui il sangue viene testato, ma anche per i 2-3 mesi precedenti.

Annuncio pubblicitario

Oltre 500 farmaci generici, ciascuno $ 5 al mese

Passa a Ro Pharmacy per ottenere le tue prescrizioni riempite per soli $ 5 al mese ciascuna (senza assicurazione).

Per saperne di più

Cosa ci dice il test A1C

Il test A1C viene utilizzato così spesso perché può sia trovare il diabete nascosto che monitorare la gestione del diabete nelle persone con diabete esistente. Può anche darci informazioni sul prediabete e sul rischio di sviluppare il diabete.

Ecco come funziona. Più glucosio è esposta l'emoglobina, maggiore è l'HbA1C. Poiché la glicazione avviene per tutta la durata della vita di 120 giorni dei globuli rossi, l'HbA1C può dirci la glicemia media che una persona ha fluttuato nel corpo nei 2-3 mesi precedenti. Ciò fornisce molte più informazioni rispetto a un semplice livello di zucchero nel sangue, che può solo dire al tuo medico quanto zucchero è nel tuo sistema in quel preciso momento in cui viene prelevato il sangue.

Diagnosi di diabete e prediabete con HbA1c

L'HbA1C è uno dei tre test raccomandati dall'American Diabetes Association (ADA) per diagnosticare il diabete o il prediabete. Gli altri test sono il test della glicemia a digiuno (FPG) e il test di tolleranza al glucosio orale (OGTT). Il prediabete si verifica quando la glicemia di qualcuno è al di sopra dei livelli normali (misurati da FPG, A1C o OGTT), ma non abbastanza alti da qualificarsi come diabete. Le persone con prediabete hanno livelli di glucosio più alti del normale e con ciò un rischio maggiore di sviluppare il diabete e altre complicazioni di salute come malattia cardiovascolare (Huang, 2016) e malattia renale cronica (Echouffo-Tcheugui, 2016). La tabella seguente fornisce gli intervalli per i livelli A1C.

Emoglobina A1C

  1. Normale:<5.7%
  2. Prediabete: 5,7%–6,4%
  3. Diabete: > 6,4%

È importante notare che una diagnosi di diabete richiede almeno due misurazioni anormali.

Monitoraggio del controllo del diabete con HbA1c

Un altro uso critico dell'HbA1C è monitorare il controllo del diabete nelle persone che hanno una diagnosi di diabete. Misurare HbA1C in tipo 1 ( Diabete, 1 993 ) e tipo 2 (UKPDS, 1998) il diabete è cruciale perché è direttamente correlato ai rischi di complicanze, come la malattia oculare diabetica e la malattia renale cronica. La relazione tra HbA1C e malattie cardiovascolari è più complicata.

La misurazione dell'HbA1C ogni 3-6 mesi consente agli operatori sanitari di vedere le tendenze a lungo termine della glicemia media. HbA1C può determinare i livelli medi stimati di glucosio (eAG). Il grafico seguente converte l'HbA1C in eAG e viceversa. Queste informazioni ci dicono se è necessario apportare modifiche per ottenere un migliore controllo dei livelli di zucchero nel sangue. I consigli possono includere modifiche alla dieta, aumento dell'esercizio fisico o modifiche ai farmaci.

L'HbA1C ha alcune limitazioni (vedi sotto) e le stime fornite di seguito non saranno accurate in alcune persone. Inoltre, le persone con diabete di tipo 1 e di tipo 2 che fanno uso di insulina e alcuni altri farmaci necessitano del monitoraggio del glucosio quotidiano (spesso più volte) oltre alle misurazioni dell'A1C ogni pochi mesi. I livelli medi di zucchero nel sangue misurati da A1C non forniscono un quadro completo del controllo del glucosio in queste persone.

I pro ei contro di HbA1c

Ci sono molti vantaggi per il test HbA1c rispetto agli altri test diagnostici per il diabete, ma nessun test è perfetto. HbA1C ha vantaggi e punti deboli. Alcuni benefici (Bonora, 2011) include:

  • Non è influenzato da un pasto recente, quindi non deve essere fatto a digiuno
  • A differenza di FPG, non è influenzato dall'esercizio e dallo stress
  • Fornisce informazioni sul rischio di complicanze del diabete (malattie oculari, malattie renali, neuropatia)
  • Può essere utilizzato per diagnosticare e monitorare il diabete

Il test HbA1C non deve essere utilizzato come unico test per la diagnosi o il monitoraggio del diabete. HbA1C manca di precisione in alcune popolazioni. Alcuni svantaggi includono:

  • Manca un po 'di diabete che verrebbe trovato da FPG o OGTT.
  • I valori normali non possono essere utilizzati nelle donne in gravidanza perché la gravidanza sembra abbassare i livelli di HbA1C (Mosca, 2006). Questo è il motivo per cui l'OGTT viene utilizzato per diagnosticare il diabete gestazionale.
  • Ci sono differenze razziali in HBA1C (Bergenstal, 2018): negli afroamericani, l'HbA1C sovrastima il glucosio medio rispetto ai caucasici.
  • Molti condizioni e farmaci può aumentare o diminuire falsamente l'HbA1c (Radin, 2013), rendendolo meno utile in questi casi. Esempi inclusi:
    • Alcuni tipi di anemia possono aumentare l'HbA1C e altri possono ridurla.
    • L'uso cronico di alcol, aspirina o oppiacei può aumentare i livelli di HbA1C.
    • Le malattie genetiche che colpiscono l'emoglobina possono rendere l'HbA1C inaffidabile.

Come abbassare HbA1C

Sappiamo che il risultato del test A1C è correlato alla glicemia media e sappiamo che un livello di zucchero nel sangue più basso, ma comunque normale, è migliore per la nostra salute. Quindi, come abbassiamo l'HbA1C senza farmaci? Ci sono modi per abbassare l'HbA1C in modo naturale? La risposta è sì, ma se hai il diabete o il prediabete, dovresti assolutamente consultare il tuo medico per consigli personalizzati. I farmaci saranno raccomandati per alcune persone con HbA1C molto alta (di solito > 7%). Per altri, i cambiamenti nello stile di vita possono essere sufficienti. Ci sono anche alcune persone che dovranno ridurre i farmaci per il diabete per evitare un pericoloso abbassamento della glicemia.

Inoltre, l'obiettivo A1C di una persona dipenderà da molti fattori individualizzati. Un operatore sanitario può aiutarti a farlo. Tieni presente che l'HbA1C non può essere abbassata durante la notte. Possono volerci mesi per vedere i cambiamenti. La maggior parte degli operatori sanitari non misurerà l'HbA1C più di una volta ogni tre mesi.

Ci sono modi provati e veri per abbassare l'HbA1C in modo naturale e migliorare la tua salute. Ma richiedono uno sforzo.

  • Esercizio è la medicina (Nevicata, 2007) . Può abbassare l'HbA1C con effetti paragonabili ad alcuni farmaci per il diabete. Questo è vero per entrambi esercizio di resistenza e esercizio aerobico . Riduce anche i fattori di rischio cardiovascolare e può contribuire alla perdita di peso (Colberg, 2016).
  • Perdita di peso può ridurre l'HbA1C nelle persone in sovrappeso o obese (Gummesson, 2017). L'HbA1C diminuisce di circa lo 0,1% per ogni 1 kg (2,2 libbre) di perdita di peso. Ciò significa che perdere 11 libbre può abbassare l'HbA1C dello 0,5% e perdere 22 libbre può abbassarlo dell'1% (ad esempio, dal 6,6% al 5,6%). Queste riduzioni sono molto significative!
  • Alcuni modelli dietetici possono abbassare l'HbA1C. Il Dieta mediterranea ha dimostrato di abbassare l'HbA1C (Sleiman, 2015). Piccoli studi a breve termine mostrano che le diete a basso contenuto di carboidrati possono abbassare l'HbA1C (Westman, 2008). Tuttavia, studi a lungo termine suggeriscono che una dieta a basso contenuto di carboidrati non è migliore a ridurre l'HbA1C rispetto a una dieta a basso contenuto di grassi (Davis, 2009).

Alcuni supplementi nutrizionali sono stati anche studiati per vedere se possono abbassare i livelli di HbA1C (Shane-Mcwhorter, 2013). La cannella ha prove contrastanti sui suoi effetti sui marcatori del diabete, incluso l'HbA1C. Nel complesso, le prove non sono forti e troppa cannella può essere tossica. La berberina ha le prove più convincenti per i suoi effetti sul diabete, inclusa la riduzione dell'HbA1C. Riduce l'HbA1C circa quanto la metformina, la pietra angolare della gestione dei farmaci per il diabete di tipo 2. Tuttavia, la sicurezza a lungo termine della berberina è sconosciuta. Interagisce con molti farmaci e non è sicuro nelle donne in gravidanza e in allattamento.

Sebbene importanti, i tuoi risultati di A1C non sono certamente l'unica misura della tua salute e il tuo medico può aiutarti a capire i tuoi livelli di HbA1C nel contesto del resto dei tuoi indicatori di salute. I modi migliori per ridurre l'HbA1C senza farmaci sono i comportamenti di stile di vita, tra cui una dieta sana, la perdita di peso e l'esercizio fisico regolare. Potrebbe non essere sexy, ma questi sono alcuni dei modi migliori per migliorare la tua salute, oltre a ridurre l'HbA1C. Per alcuni, i cambiamenti nello stile di vita non saranno sufficienti e saranno necessari farmaci. Parla con il tuo medico se sei preoccupato per la glicemia.

Riferimenti

  1. Bergenstal, R. M., Gal, R. L. e Beck, R. W. (2018). Differenze razziali nel rapporto tra le concentrazioni di glucosio e i livelli di emoglobina A1c. Annali di Medicina Interna , 168 (3), 232. doi: 10.7326 / l17-0589, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28605777
  2. Bonora, E., & Tuomilehto, J. (2011). I pro ei contro della diagnosi del diabete con A1C. Cura del diabete , 3. 4 (Supplemento_2). doi: 10.2337/dc11-s216, https://care.diabetesjournals.org/content/34/Supplement_2/S184
  3. Colberg, S. R., Sigal, R. J., Yardley, J. E., Riddell, M. C., Dunstan, D. W., Dempsey, P. C., … Tate, D. F. (2016). Attività fisica/esercizio e diabete: una dichiarazione di posizione dell'American Diabetes Association. Cura del diabete , 39 (11), 2065-2079. doi: 10.2337 / dc16-1728, https://care.diabetesjournals.org/content/39/11/2065
  4. Davis, N. J., Tomuta, N., Schechter, C., Isasi, C. R., Segal-Isaacson, C. J., Stein, D., … Wylie-Rosett, J. (2009). Studio comparativo degli effetti di un intervento dietetico di 1 anno di una dieta a basso contenuto di carboidrati rispetto a una dieta a basso contenuto di grassi sul peso e sul controllo glicemico nel diabete di tipo 2. Cura del diabete , 32 (7), 1147–1152. doi: 10.2337 / dc08-2108, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19366978
  5. Echouffo-Tcheugui, J. B., Narayan, K. M., Weisman, D., Golden, S. H. e Jaar, B. G. (2016). Associazione tra prediabete e rischio di malattia renale cronica: una revisione sistematica e una meta-analisi. Medicina diabetica , 33 (12), 1615–1624. doi: 10.1111 / dme.13113, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26997583
  6. Gummesson, A., Nyman, E., Knutsson, M. e Karpefors, M. (2017). Effetto della riduzione del peso sull'emoglobina glicata negli studi sulla perdita di peso in pazienti con diabete di tipo 2. Diabete, obesità e metabolismo , 19 (9), 1295-1305. doi: 10.1111 / dom.12971, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28417575
  7. Huang, Y., Cai, X., Mai, W., Li, M. e Hu, Y. (2016). Associazione tra prediabete e rischio di malattie cardiovascolari e mortalità per tutte le cause: revisione sistematica e meta-analisi. Bmj , i5953. doi: 10.1136 / bmj.i5953, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27881363
  8. Mosca, A., Paleari, R., Dalfrà, M., Cianni, G., & Cuccuru, I. (2006). Intervalli di riferimento per l'emoglobina A1c nelle donne in gravidanza: dati da uno studio multicentrico italiano. Chimica clinica , 52 (6), 1138–1143. doi: 10.1373/clinchem.2005.064899, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16601066
  9. Radin, M.S. (2013). Insidie ​​nella misurazione dell'emoglobina A1c: quando i risultati possono essere fuorvianti. Journal of General Internal Medicine , 29 (2), 388-394. doi: 10.1007/s11606-013-2595-x, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24002631
  10. Shane-Mcwhorter, L. (2013). Gli integratori alimentari per il diabete sono decisamente popolari: aiuta i tuoi pazienti a decidere. Spettro del diabete , 26 (4), 259-266. doi: 10.2337 / diaspect.26.4.259, https://spectrum.diabetesjournals.org/content/26/4/259
  11. Sleiman, D., Al-Badri, M. R. e Azar, S. T. (2015). Effetto della dieta mediterranea nel controllo del diabete e nella modifica del rischio cardiovascolare: una revisione sistematica. Frontiere nella sanità pubblica , 3 . doi: 10.3389 / fpubh.201500069, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25973415
  12. Snowling, N.J., & Hopkins, W.G. (2007). Effetti di diverse modalità di allenamento fisico sul controllo del glucosio e fattori di rischio per le complicanze nei pazienti diabetici di tipo 2: una meta-analisi: risposta a Balducci et al. Cura del diabete , 30 (4). doi: 10.2337 / dc06-2626, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17065697
  13. Il gruppo di ricerca sul controllo del diabete e sulle complicanze. (1993). L'effetto del trattamento intensivo del diabete sullo sviluppo e la progressione delle complicanze a lungo termine nel diabete mellito insulino-dipendente. New England Journal of Medicine , 329 (14), 977-986. doi: 10.1056 / nejm199309303291401, https://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJM199309303291401
  14. Gruppo di studio sul diabete prospettico del Regno Unito (UKPDS). (1998). Controllo intensivo della glicemia con sulfaniluree o insulina rispetto al trattamento convenzionale e rischio di complicanze nei pazienti con diabete di tipo 2 (UKPDS 33). la lancetta , 352 (9131), 837-853. doi: 10.1016 / s0140-6736 (98) 07019-6, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/9742976
  15. Westman, E. C., Yancy, W. S., Mavropoulos, J. C., Marquart, M., & Mcduffie, J. R. (2008). L'effetto di una dieta chetogenica a basso contenuto di carboidrati rispetto a una dieta a basso indice glicemico sul controllo glicemico nel diabete mellito di tipo 2. Nutrizione e metabolismo , 5 (1). doi: 10.1186/1743-7075-5-36, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19099589
Vedi altro