Come aumentare la densità ossea: tattiche comprovate

Come aumentare la densità ossea: tattiche comprovate

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi di carattere medico, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli su Health Guide sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

La salute delle ossa è qualcosa di cui ogni americano dovrebbe essere consapevole, sia giovane che vecchio. Quando siamo giovani, costruiamo la nostra forza ossea per il resto della nostra vita. Quando siamo più grandi, dobbiamo mantenere la nostra densità ossea per evitare fratture ossee debilitanti. Le nostre ossa finiscono per riflettere il modo in cui abbiamo vissuto le nostre vite: tutto, dalla dieta, all'attività e alle nostre scelte di vita, finisce per avere un ruolo nella loro forza.

Vitali

  • Mantenere una buona densità ossea è importante per evitare l'osteoporosi, una condizione in cui le nostre ossa diventano deboli, fragili e soggette a rotture.
  • Mantenere una dieta sana, che includa calcio, vitamina D e proteine ​​adeguate è importante per la salute delle ossa.
  • Esercizio fisico, smettere di fumare e bere solo con moderazione sono altri passaggi che puoi adottare per mantenere la densità ossea.
  • Alcuni farmaci, come i bifosfonati, possono aumentare la densità ossea.

Bifosfonati—Nelle persone con osteoporosi o alto rischio di frattura, i farmaci bifosfonati possono essere utili per migliorare la densità ossea. I bifosfonati comuni includono etidronato (marchio Didronel), alendronato (marca Fosamax), ibandronato (marca Boniva), acido zoledronico (marca Reclast) e risedronato (marca Actonel). I bifosfonati agiscono riducendo la rottura dell'osso. Di solito sono i primi farmaci che gli operatori sanitari cercheranno di curare l'osteoporosi. Di più ricerca recente ha dimostrato che sono anche utili nella prevenzione delle fratture nell'osteopenia (bassa densità ossea) (Reid, 2018).

Altri farmaci: sono disponibili altri farmaci che aumentano la densità ossea. Nella maggior parte dei pazienti, gli operatori sanitari di solito provano prima i bifosfonati perché sono efficaci e hanno pochi effetti collaterali. Tuttavia, possono essere utilizzati altri farmaci, specialmente nei casi gravi di osteoporosi o nei casi in cui l'uso di bifosfonati non sarebbe sicuro. Questi altri farmaci includono raloxifene, denosumab, teriparatide e abaloparatide.

Ricorda, mantenere la densità ossea è una maratona, non uno sprint. Seguire una buona dieta e mantenere un programma di esercizi regolari potrebbe non sembrare che farà una grande differenza immediatamente, ma gli effetti sono enormi a lungo termine. E come sempre, il tuo medico è la tua migliore risorsa per navigare nella tua salute.



Riferimenti

  1. Bielemann, R. M., Martinez-Mesa, J., & Gigante, D. P. (2013). Attività fisica durante il corso della vita e massa ossea: una revisione sistematica dei metodi e dei risultati di studi di coorte con giovani adulti. Disturbi muscoloscheletrici BMC , 14 , 77. doi: 10.1186/1471-2474-14-77, https://bmcmusculoskeletdisord.biomedcentral.com/articles/10.1186/1471-2474-14-77
  2. Burd, N. A., McKenna, C. F., Salvador, A. F., Paulussen, K. J. e Moore, D. R. (2019). La quantità, la qualità e l'esercizio delle proteine ​​alimentari sono fondamentali per una vita sana: una prospettiva incentrata sui muscoli per tutta la durata della vita. Frontiere nella nutrizione . doi: 10.3389 / fnut.2019.00083, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31245378
  3. Dalsky, G.P., Stocke, K.S., Ehsani, A.A., Slatopolsky, E., Lee, W.C., & Birge, S.J. (1988). Allenamento con esercizi di carico e contenuto minerale osseo lombare nelle donne in postmenopausa. Annali di Medicina Interna , 108 (6), 824-828. doi: 10.7326 / 0003-4819-108-6-824, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/3259410
  4. Heinonen, A., Sievänen, H., Kannus, P., Oja, P., Pasanen, M., & Vuori, I. (2000). Esercizio ad alto impatto e ossa delle ragazze in crescita: una prova controllata di 9 mesi. Osteoporosi Internazionale , undici , 1010-1017. doi: 10.1007 / s001980070021, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11256891
  5. Hollenbach, K. A., Barrett-Connor, E., Edelstein, S. L., & Holbrook, T. (1993). Fumo di sigaretta e densità minerale ossea negli uomini e nelle donne anziane. Giornale americano di sanità pubblica , 83 (9), 1265–1270. doi: 10.2105/ajph.83.9.1265, https://ajph.aphapublications.org/doi/10.2105/AJPH.83.9.1265
  6. Huncharek, M., Muscat, J., & Kupelnick, B. (2008). Impatto dei latticini e del calcio alimentare sul contenuto di minerali ossei nei bambini: risultati di una meta-analisi. osso , 43 (2), 312-321. doi: 10.1016 / j.bone.2008.02.022, https://pennstate.pure.elsevier.com/it/pubblicazioni/impatto-dei-prodotti-lattiero-caseari-e-calcio-dietetico-su-minerale-cont
  7. Kanis, J. A., Johansson, H., Johnell, O., Oden, A., Laet, C. D., Eisman, J. A., … Tenenhouse, A. (2005). L'assunzione di alcol come fattore di rischio di frattura. Osteoporosi Internazionale , 16 (7), 737-742. doi: 10.1007 / s00198-004-1734-y, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3587294/
  8. Kelley, G.A., Kelley, K.S., & Tran, Z.V. (2000). Esercizio e densità minerale ossea negli uomini: una meta-analisi. Giornale di Fisiologia Applicata , 88 (5), 1730–1736. doi: 10.1152/jappl.2000.88.5.1730, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10797136
  9. Marshall, D., Johnell, O., & Wedel, H. (1996). Meta-analisi di come le misure della densità minerale ossea predicono l'insorgenza di fratture osteoporotiche. BMG , 312 (7041), 1254-1259. doi: 10.1136/bmj.312.7041.1254, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/8634613
  10. Parva, N. R., Tadepalli, S., Singh, P., Qian, A., Joshi, R., Kandala, H., … Cheriyath, P. (2018). Prevalenza della carenza di vitamina D e fattori di rischio associati nella popolazione statunitense (2011-2012). cureus , 10 (6), e2741. doi: 10.7759 / cureus.2741, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30087817
  11. Reid, I. R., Horne, A. M., Mihov, B., Stewart, A., Garratt, E., Wong, S., … Gamble, G. D. (2018). Prevenzione delle fratture con zoledronato nelle donne anziane con osteopenia. New England Journal of Medicine , 379 , 2407-2416. doi: 10.1056 / nejmoa1808082, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30575489
  12. Rizzoli, R., Stevenson, J. C., Bauer, J. M., Van Loon, L. J., Walrand, S., Kanis, J. A., … Task Force ESCEO. (2014). Il ruolo delle proteine ​​alimentari e della vitamina D nel mantenimento della salute muscoloscheletrica nelle donne in postmenopausa: una dichiarazione di consenso della Società europea per gli aspetti clinici ed economici dell'osteoporosi e dell'osteoartrite (ESCEO). La maturità , 79 (1), 122-132. doi: 10.1016 / j.maturitas.2014.07.005; https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25082206
  13. Sözen, T., Özışık, L., & NuBasaran, N. C. (2017). Una panoramica e la gestione dell'osteoporosi. Giornale Europeo di Reumatologia , 4 (1), 46-56. doi: 10.5152 / eurjrheum.2016.048, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28293453
  14. Tai, V., Leung, W., Grey, A., Reid, I. R. e Bolland, M. J. (2015). Assunzione di calcio e densità minerale ossea: revisione sistematica e meta-analisi. BMJ , 351 . doi: 10.1136 / bmj.h4183, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26420598
  15. Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti e Dipartimento dell'agricoltura degli Stati Uniti. (2015, dicembre). Linee guida dietetiche 2015-2020 per gli americani. Recuperato da https://health.gov/dietaryguidelines/2015/
  16. Van Der Velde, R. Y., Brouwers, J. R. B. J., Geusens, P. P., Lems, W. F. e Van Den Bergh, J. P. (2014). Integrazione di calcio e vitamina D: lo stato dell'arte per la pratica quotidiana. Ricerca su cibo e nutrizione , 58 . doi: 10.3402 / fnr.v58.21796, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25147494
  17. Ward, K.D., & Klesges, R.C. (2001). Una meta-analisi degli effetti del fumo di sigaretta sulla densità minerale ossea. Calcified Tissue International , 68 (5), 259-270. doi: 10.1007 / bf02390832, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11683532
  18. Weaver, C. M., Gordon, C. M., Janz, K. F., Kalkwarf, H. J., Lappe, J. M., Lewis, R., … Zemel, B. S. (2016). Dichiarazione di posizione della National Osteoporosis Foundation sullo sviluppo della massa ossea di picco e sui fattori dello stile di vita: una revisione sistematica e raccomandazioni di implementazione Osteoporosi Internazionale , 27 (4), 1281-1386. doi: 10.1007 / s00198-015-3440-3, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26856587
  19. Wolff, I., Croonenborg, J.J.V., Kemper, H.C.G., Kostense, P.J., & Twisk, J.W.R. (1999). L'effetto dei programmi di allenamento sulla massa ossea: una meta-analisi di studi controllati pubblicati nelle donne in pre e postmenopausa. Osteoporosi Internazionale , 9 (1), 1-12. doi: 10.1007 / s001980050109, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10367023
  20. Wright, N. C., Looker, A. C., Saag, K. G., Curtis, J. R., Delzell, E. S., Randall, S. e Dawson-Hughes, B. (2014). La recente prevalenza dell'osteoporosi e della bassa massa ossea negli Stati Uniti basata sulla densità minerale ossea al collo del femore o alla colonna lombare. Journal of Bone and Mineral Research , 29 (11), 2520-2526. doi: 10.1002 / jbmr.2269, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24771492
Vedi altro