Quanto dura un'epidemia di herpes?

Quanto dura un'epidemia di herpes?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Quanto dura un focolaio di herpes dipende da alcuni fattori: è il tuo primo focolaio o hai avuto un focolaio prima? Inoltre, la durata di un'epidemia può dipendere dal fatto che tu abbia l'herpes orale (herpes labiale) o l'herpes genitale.

Vitali

  • Le epidemie iniziali di herpes durano molto più a lungo delle epidemie ricorrenti, che sono riacutizzazioni che si verificano dopo la prima epidemia.

    Molte persone scoprono che ogni successivo focolaio è un po' più breve del precedente.
  • Le epidemie di herpes sul viso in genere durano 1-2 settimane dal momento in cui i sintomi iniziano a quando le croste sono completamente guarite.
  • Le epidemie di herpes genitale in genere guariscono entro 3-7 giorni. L'uso di farmaci antivirali al primo segno di un focolaio può accelerare la guarigione.

Quanto durano le epidemie di herpes?

Quando senti la parola herpes, l'immagine che ti viene in mente è probabilmente quella di una piaga sul bordo del labbro che compare ogni volta che hai il raffreddore o la febbre. Ma l'herpes è un po' più complicato di così. Che ci crediate o no, la maggior parte delle persone che hanno l'herpes non ne ha assolutamente idea. Questo perché, per la maggior parte, il virus può essere del tutto asintomatico. Di solito la prima infezione quando si tratta di herpes orale si verifica durante l'infanzia e non dal contatto sessuale, ei sintomi sono molto più simili a un raffreddore. Nei casi più gravi, l'epidemia iniziale può comportare febbre, linfonodi ingrossati, gengive gonfie e piaghe in bocca, gola o lingua. Un focolaio iniziale di herpes dura circa 14 giorni, ma può richiedere fino a sei settimane affinché le piaghe guariscano completamente (Saleh, 2020).

Le epidemie successive non sono re-infezione con lo stesso virus. Sono lo stesso virus che si sta svegliando. I virus dell'herpes rimangono nel tuo corpo e si parcheggiano nei tuoi nervi. Per la maggior parte, il tuo sistema immunitario lavora per tenerli dormienti. Ma se prendi un raffreddore o un'altra malattia, o se stai vivendo uno stress e il tuo sistema immunitario è distratto, il virus può liberarsi e causare un mal di freddo. I fattori scatenanti variano e ognuno è diverso, ma in media, l'herpes labiale ricorrente dura da una a due settimane se si include il formicolio o la sensazione di bruciore che appare prima che si verifichi l'epidemia. Le epidemie ricorrenti sono più brevi e durano da una a due settimane. Uno studio ha scoperto che il disagio di questi focolai generalmente dura circa sette giorni senza trattamento (McCarthy, 2011).



Annuncio pubblicitario

Trattamento per l'herpes genitale su prescrizione



Parla con un medico su come trattare e sopprimere i focolai prima del primo sintomo.

quanto tempo è efficace il viagra dopo l'assunzione?
Per saperne di più

Mentre l'herpes orale è più comunemente causato dal virus dell'herpes simplex 1 (HSV-1), l'herpes genitale è più frequentemente causato dal virus dell'herpes simplex 2 (HSV-2).

Proprio come l'herpes orale, un'infezione iniziale da herpes genitale può durare molto più a lungo dei successivi focolai e può essere accompagnata da febbre e altri sintomi di tutto il corpo e alcuni sintomi possono persistere per settimane. Episodi ricorrenti di herpes genitale causare sintomi come prurito, arrossamento e irritazione nell'area genitale, ma come l'herpes orale, anche l'herpes genitale può essere asintomatico. Un focolaio di herpes genitale può iniziare con dolore ai genitali e dolori lancinanti o formicolio alle gambe, ai fianchi o al sedere. Questi sintomi di solito si verificano prima che tu possa vedere eventuali vesciche o lesioni (CDC, 2021).



A differenza della prima infezione, le epidemie successive tendono a causare meno disagio e guarire molto più velocemente. Le piaghe da un'epidemia di herpes genitale ricorrente possono guarire in 3-7 giorni (ACOG, 2019). Anche il numero di focolai che le persone sperimentano con i sintomi diminuisce naturalmente nel tempo (CDC, 2021).

Opzioni di trattamento dell'epidemia di herpes

Anche senza trattamento, la maggior parte delle epidemie di herpes scompare da sola. Ci sono trattamenti disponibili, tuttavia, che hanno dimostrato di abbreviare e persino prevenire futuri focolai. Questi farmaci antivirali agiscono impedendo al virus di fare copie di se stesso e di diffondersi attraverso le cellule per causare un focolaio. Se soffri di herpes orale, un operatore sanitario può consigliare una crema o un unguento topico da applicare al primo segno di un focolaio. Se si verificano epidemie ricorrenti di herpes genitale, potrebbero essere offerti trattamenti per l'herpes orale che sono pillole che prendi per bocca. Esempi di farmaci antivirali includono aciclovir, famciclovir e valaciclovir. Queste sono tutte opzioni standard che hanno dimostrato di aiutare a ridurre il gravità e durata dei focolai dall'herpes (CDC, 2015).

Aciclovir: usi, effetti collaterali, interazioni e dosaggio

5 minuti di lettura

qual è il dosaggio raccomandato per il viagra?

I trattamenti antivirali su prescrizione sono generalmente molto efficaci nel prevenire future epidemie, riducendo il opportunità di sperimentare un focolaio del 70-80%. Molte persone in terapia antivirale riferiscono di non avere alcun sintomo di herpes (CDC, 2015). L'uso di farmaci entro le prime 24 ore dai sintomi può ridurre i focolai di diverse ore o giorni, riducendo in definitiva qualsiasi disagio a lungo termine (Albrecht, 2019).

Opzioni di trattamento alternative

Ci sono alcune prove che la terapia laser di basso livello può aiutare a ridurre la durata di un'epidemia di herpes. Sebbene non sia stato dimostrato che prevenga le epidemie, probabilmente non farà male. La procedura viene in genere eseguita da un dermatologo.

come posso eiaculare più volume?

LLLT utilizza laser delicati per stimolare la guarigione e ridurre l'infiammazione e il dolore. Esistono dispositivi LLLT progettati per l'uso domestico, ma in genere vengono utilizzati per stimolare la crescita dei capelli. Inoltre, non ce ne sono sul mercato in questo momento che hanno dimostrato di ridurre i focolai di herpes.

Uno studio ha scoperto che l'utilizzo di un dispositivo LLLT tre minuti al giorno per due giorni era sufficiente per ridurre i tempi di guarigione di 2-3 giorni (Cauthen, 2018).

Antirughe: esiste una cosa del genere?

9 minuti di lettura

Cosa scatena un'epidemia di herpes?


Come accennato, dopo la tua prima infezione da herpes, il virus giace dormiente nei tuoi nervi. Il tuo sistema immunitario di solito lo tiene a bada.

Ma il tuo sistema immunitario può affrontare solo così tanto in una volta. Ciò significa che se hai l'herpes dormiente e il tuo sistema immunitario ha bisogno di respingere un altro virus o batteri, potrebbe distrarsi, permettendo all'herpes di insorgere. Ecco perché l'herpes labiale è chiamato herpes labiale o vesciche di febbre: in genere compaiono quando si cattura un altro insetto (Campbell, 2012).

Diversi tipi di stress possono anche scatenare epidemie. Lo stress psicologico, in particolare lo stress causato da un estremo turbamento emotivo, può portare a un focolaio (Yan, 2020).

Anche le cose che causano stress fisico possono contribuire. La luce del sole è un trigger comune di herpes orale epidemie, mentre l'attrito da indumenti stretti o dal sesso, e persino i cambiamenti ormonali associati alle mestruazioni, sono fattori scatenanti comuni di epidemie di herpes genitale (Lautenschlager, 2020).

Parla con un operatore sanitario delle tue opzioni e di quali trattamenti potrebbero essere efficaci per prevenire o ridurre le tue epidemie.

Riferimenti

  1. Albrecht, M.A., MD. (2019, 11 giugno). Educazione del paziente: herpes genitale (oltre le basi) (1217042152 906113699 M. S. Hirsch MD e 1217042153 906113699 J. Mitty MD, MPH, eds.). Estratto il 26 febbraio 2021 da https://www.uptodate.com/contents/genital-herpes-beyond-the-basics/print
  2. L'American College of Obstetricians and Gynecologists (ACOG). (2019, aprile). Herpes genitale. Estratto il 06 febbraio 2021 da https://www.acog.org/womens-health/faqs/genital-herpes
  3. Campbell, J., Trgovcich, J., Kincaid, M., Zimmerman, P. D., Klenerman, P., Sims, S. e Cook, C. H. (2012). Contrazione transitoria della memoria cd8: un potenziale contributore alla riattivazione latente del citomegalovirus. Giornale di biologia dei leucociti, 92(5), 933-937. doi:10.1189/jlb.1211635. Recuperato da https://jlb.onlinelibrary.wiley.com/doi/full/10.1189/jlb.1211635
  4. Cauthen, A. (2018). La terapia della luce a basso livello accelera il tempo di guarigione delle lesioni da herpes simplex orale? Borsa di studio per studenti PCOM Physician Assistant Studies. 363. Estratto da https://digitalcommons.pcom.edu/pa_systematic_reviews/363
  5. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC). (2015, 5 giugno). Linee guida per il trattamento delle malattie sessualmente trasmissibili 2015. Recuperato da https://www.cdc.gov/std/tg2015/tg-2015-print.pdf
  6. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC). (2021, 19 gennaio). Fatti standard – herpes genitale (versione dettagliata). Estratto il 06 febbraio 2021 da https://www.cdc.gov/std/herpes/stdfact-herpes-detailed.htm
  7. Crimi, S., Fiorillo, L., Bianchi, A., D'Amico, C., Amoroso, G., Gorassini, F., . . . Cicciù, M. (2019). Virus dell'herpes, segni clinici orali e qol: revisione sistematica di dati recenti. Virus, 11(5), 463. doi:10.3390/v11050463. Recuperato da https://www.mdpi.com/1999-4915/11/5/463/htm
  8. Lautenschlager S. (2020) Virus dell'herpes umano. In: Plewig G., French L., Ruzicka T., Kaufmann R., Hertl M. (a cura di) Dermatology di Braun-Falco. Springer, Berlino, Heidelberg. doi:10.1007/978-3-662-58713-3_9-1. Recuperato da https://link.springer.com/referenceworkentry/10.1007%2F978-3-662-58713-3_9-1
  9. Mathew Jr, J., Sapra, A. (2020, 20 novembre). Herpes Simplex di tipo 2. Pubblicazione StatPearls. L'isola del tesoro, Florida. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK554427/
  10. McCarthy, J. P., Browning, W. D., Teerlink, C. e Veit, G. (2011). Trattamento dell'Herpes Labialis: confronto tra due farmaci da banco e controlli non trattati. Journal of Esthetic and Restorative Dentistry, 24(2), 103-109. doi:10.1111/j.1708-8240.2011.00417.x. Recuperato da https://onlinelibrary.wiley.com/doi/full/10.1111/j.1708-8240.2011.00417.x
  11. Modi, S., Van, L., Gewirtzman, A., Mendoza, N., Bartlett, B., Tremaine, A., & Tyring, S. (2008). Trattamento di un giorno Per HERPES orolabiale e genitale: una breve rassegna di patogenesi e farmacologia. Terapia e gestione del rischio clinico, 4 (2), 409-417. doi:10.2147/tcrm.s1664. Recuperato da https://www.dovepress.com/single-day-treatment-for-orolabial-and-genital-herpes-a-brief-review-o-peer-reviewed-article-TCRM
  12. Istituti Nazionali di Sanità (NIH). (2019, 15 novembre). Aciclovir: informazioni sul farmaco Medlineplus. Estratto il 04 febbraio 2021 da https://medlineplus.gov/druginfo/meds/a681045.html
  13. Patel R, Alderson S, Geretti A, et al. Linee guida europee per la gestione dell'herpes genitale, 2010. Int J STD AIDS. 2011;22(1):1-10. doi:10.1258/ijsa.2010.010278. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/21364059/
  14. Saleh, D., Yarrarapu, S.N.S., Sharma, S. (2020, 21 novembre). Herpes Simplex di tipo 1. Pubblicazione StatPearls. L'isola del tesoro, Florida. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK482197/
  15. Wald, A., MD, MPH e Johnston, C., MD, MPH. (2020, 17 dicembre). Trattamento e prevenzione del virus dell'herpes simplex di tipo 1 in adolescenti e adulti immunocompetenti (M.S. Hirsch MD & J. Mitty MD, MPH, Eds.). Estratto il 26 febbraio 2021 da https://www.uptodate.com/contents/treatment-and-prevention-of-herpes-simplex-virus-type-1-in-immunocompetent-adolescents-and-adults
  16. Wilson M., Wilson P.J.K. (2021) Herpes genitale. In: Incontri ravvicinati di tipo microbico. Springer, Cham. doi: 10.1007/978-3-030-56978-5_29. Recuperato da https://link.springer.com/chapter/10.1007/978-3-030-56978-5_29
  17. Yan, C., Luo, Z., Li, W., Li, X., Dallmann, R., Kurihara, H., . . . Lui, R. (2020). Disturbo dell'equilibrio Yin-Yang: lo stress aumenta la suscettibilità alle infezioni primarie e ricorrenti del virus dell'herpes simplex di tipo 1. Acta Pharmaceutica Sinica B, 10(3), 383-398. doi:10.1016/j.apsb.2019.06.005. Recuperato da https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S2211383519302692
Vedi altro