Come rassodare la pelle dopo la perdita di peso. Cosa puoi fare

Come rassodare la pelle dopo la perdita di peso. Cosa puoi fare

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Le persone parlano di come saranno più felici e più sicure non appena perderanno 5, 10, anche 50 libbre. E mentre sappiamo che non è necessariamente vero perché la fiducia non funziona in questo modo, le persone che riescono a perdere una grande quantità di peso spesso segnalano una nuova fonte di insicurezza: la pelle flaccida. Mentre la nostra pelle è progettata per accogliere una certa quantità di flusso e riflusso nel nostro peso e forma, come durante la gravidanza, ad esempio, la sua struttura può danneggiarsi se allungata abbastanza per un periodo di tempo sufficientemente lungo.

Vitali

  • La pelle in eccesso e flaccida è un disturbo comunemente riportato dopo la perdita di peso.
  • I pazienti sottoposti a chirurgia per la perdita di peso riferiscono spesso che questa pelle ostacola il movimento e interferisce con la vita di tutti i giorni oltre a influenzare la fiducia.
  • La pelle si incurva dopo la perdita di peso a causa di danni nella struttura dell'elastina e del collagene della pelle.
  • Gli interventi di chirurgia estetica come l'Addominoplastica sono comuni dopo una massiccia perdita di peso.
  • Alcune procedure di modellamento possono essere efficaci, ma è necessario fare ulteriori ricerche.
  • Gli integratori di collagene e vitamina C possono incoraggiare questa struttura di supporto della pelle a rigenerarsi, ma gli effetti non sono così drammatici come quelli delle procedure chirurgiche.

Ci sono più strati sulla tua pelle, ma lo strato più interno è costituito da proteine ​​come elastina e collagene. Infatti il ​​collagene trucca 75-80% della tua pelle, che è uno dei motivi per cui ci sono così tanti prodotti di bellezza con collagene nella formula (Una panoramica della tua pelle, 2016). Le fibre di collagene formano la struttura della pelle che le conferisce forza e l'elastina dona elasticità alla pelle e contribuisce alla sua tenuta.



Ma questa struttura così solidale alla forma e alla tensione della tua pelle viene danneggiata quando viene spinta oltre il suo limite. Ricercatori ho osservato danno alla struttura sia dello strato superiore che inferiore della pelle in pazienti che erano stati patologicamente obesi. E la pelle è considerevolmente più debole nelle persone che hanno perso una quantità enorme di peso a causa del diradamento e del danneggiamento di questa rete di fibre (Sami, 2005). Ma questa pelle ormai sciolta non è solo un cambiamento visibile; ci sono rischi reali per la salute associati alla pelle flaccida dopo la perdita di peso.

Annuncio pubblicitario



Incontra Plenity —uno strumento di gestione del peso approvato dalla FDA

Plenity è una terapia solo su prescrizione. Per un uso sicuro e corretto di Plenity, parlare con un operatore sanitario o fare riferimento al Istruzioni per l'uso .

Per saperne di più

Sfide della pelle in più dopo la perdita di peso

Non mancano i prodotti mirati a rassodare la pelle dopo la perdita di peso (ne parleremo più specificamente in seguito), e questa è la prova che le persone vogliono che se ne vada. Alcune persone con pelle flaccida in eccesso riferiscono di sentirsi imbarazzate al riguardo e sezioni abbastanza grandi possono rendere ingombranti alcuni movimenti.



Nel uno studio , i partecipanti che avevano perso 110 libbre avevano maggiori probabilità di segnalare disagio con la pelle in eccesso causata da una massiccia perdita di peso dopo l'intervento chirurgico. Ma anche includendo coloro che hanno perso meno di questo importo, un incredibile 92,8% dei pazienti che avevano perso peso dopo un intervento di chirurgia bariatrica ha riportato disagio per l'eccesso di pelle. Le aree che li infastidivano di più erano l'addome, la parte superiore delle braccia e i glutei. La metà di queste persone ha riferito che la pelle ostacolava la loro attività fisica quotidiana (Giordano, 2013).

Tè dimagrante: è supportato dalla scienza?

8 minuti di lettura

Ci sono anche vere ramificazioni emotive e questi problemi portano a ulteriori problemi fisici. Pazienti post-chirurgia bariatrica che non hanno subito un intervento chirurgico di rimodellamento del corpo, che rimuove la pelle in eccesso, hanno ottenuto un punteggio più basso del loro aspetto, soddisfazione del corpo e funzionamento fisico rispetto a quelli che avevano ricevuto procedure come addominoplastica, lifting della coscia o lifting del seno in uno studio (Swan, 2014). e in un altro piccolo studio delle 26 donne che avevano subito la procedura, avevano perso una quantità significativa di peso e ora avevano una pelle in eccesso, il 76,9% ha riferito che la loro attività fisica era limitata dalla pelle. Ma i ricercatori hanno anche notato che il 45,2% delle donne ha riferito di aver evitato l'esercizio a causa del modo in cui la pelle in eccesso sbatteva e faceva fissare le persone (Baillot, 2013).

Ma c'è anche il rischio di infezione. Eruzione cutanea, chiamata intertrigine o batteri che causano infezioni infection può svilupparsi nelle pieghe se non vengono mantenuti adeguatamente puliti e asciutti (Kalra, 2014).

Come eliminare la pelle in eccesso dopo la perdita di peso?

Poiché la pelle in eccesso è un problema così serio sia fisicamente che mentalmente per i pazienti, non dovrebbe sorprendere che ci siano molti trattamenti volti a rassodare la pelle dopo una forte perdita di peso. La chirurgia non è l'unica opzione, anche se sicuramente è la più efficace. Di seguito, abbiamo delineato tutte le diverse opzioni per rassodare la pelle e annotato ciò che sappiamo e non sappiamo sulla loro efficacia.

come far crescere il mio pennis più velocemente

Chirurgia plastica

La chirurgia plastica e ricostruttiva per la pelle flaccida è comune nelle persone che hanno subito procedure di perdita di peso come la chirurgia bariatrica. Studi all'estero stima che circa il 30% di tutti i pazienti bariatrici cercherà la chirurgia plastica per eliminare la pelle in eccesso ad un certo punto (Wagenblast, 2014). I chirurghi plastici eseguono diverse procedure chirurgiche per rimuovere la pelle cascante dal corpo, tra cui l'addominoplastica (chiamata anche addominoplastica), il sollevamento delle cosce e il sollevamento del seno.

Queste procedure invasive possono eliminare strategicamente la pelle flaccida da parti specifiche del corpo, ma non sono prive di rischi. I pazienti vengono sottoposti ad anestesia generale per la procedura di rimozione della pelle e il tempo di recupero è più lungo rispetto ad altre opzioni.

Quanto tempo ci vuole per sentirsi meglio con i farmaci per la tiroide?

6 minuti di lettura

Microneedling

Gli esperti di dermatologia sembrano combattuti sul fatto che questo trattamento sia considerato minimamente invasivo o non invasivo. Durante una sessione di microneedling, viene utilizzato un dermaroller, un rullo con quasi 200 minuscoli aghi attaccati, per pungere la pelle in un'area designata. Le procedure tipiche utilizzano l'anestesia topica e durano tra 45 minuti e un'ora. L'idea è che le punture incoraggino la produzione di collagene, la base di quel rassodamento e modellano lo strato inferiore della pelle. In genere non ci sono tempi di inattività, anche se sostanze irritanti come l'esposizione al sole possono peggiorare le infiammazioni minori.

Ma si stima che il nuovo collagene venga depositato nel corso di tre-sei mesi dopo il trattamento e avrai bisogno di più trattamenti per vedere potenzialmente i risultati di rassodamento della pelle. C'è anche pochissima ricerca sul microneedling, che viene fatto principalmente sul viso. Sono state fatte ricerche sulla sua efficacia per le smagliature, ma anche questo lavoro ha esaminato una terapia combinata di microneedling e filler.

Procedure di contorno

Non mancano le procedure cosmetiche ora volte a rimodellare le aree del corpo. I metodi esatti differiscono, ma queste procedure (come FaceTite, BodyTite e VelaShape) utilizzano metodi come la radiofrequenza, la luce infrarossa e il massaggio per ridurre la pelle flaccida. Il problema è che per molti di loro tutte le ricerche sulla loro efficacia sono finanziate e condotte da persone che investono o consultano l'azienda. Idealmente, possiamo indicare una ricerca indipendente che dice che qualcosa funziona.

Lavoro indipendente ha scoperto che le pazienti che si sottopongono a VelaShape sull'addome, sui glutei e sulle cosce vedono una migliore tensione della pelle, ma lo studio è stato condotto su donne dopo la gravidanza, non dopo una massiccia perdita di peso dovuta alla chirurgia bariatrica (Winter, 2009). Tutti gli studi su BodyTitle sembrano essere legati all'azienda che ha sviluppato la tecnologia.

Rimedi naturali per la pelle flaccida

Dovremmo essere chiari: i rimedi naturali possono essere meno efficaci delle opzioni chirurgiche. Ma a seconda di quanta pelle flaccida hai, potrebbero essere un'opzione preferibile alla chirurgia estetica. La costruzione di massa muscolare può ridurre l'aspetto della pelle cascante riempiendo più area. Se miri a costruire muscoli, è importante ricordare che il peso della bilancia potrebbe aumentare, anche se migliorerai la composizione corporea.

L'assunzione di peptidi di collagene come integratore può aiutare a rafforzare le fibre di collagene del corpo, come una revisione della ricerca precedente trovata (Juher, 2015), ma non sappiamo se i benefici si applicano alle persone dopo una massiccia perdita di peso che lottano con la pelle in eccesso o flaccida poiché non è stato testato su questo gruppo demografico. Questo effetto può essere rafforzato se lo prendi con la vitamina C, che è essenziale per sintesi del collagene (Pullar, 2017). Di più ricerca è stato fatto, il che potrebbe illuminare come gli integratori che combinano vitamina C e collagene influenzino la sintesi del collagene (Lis, 2019).

Potresti essere tentato di gettare quella crema rassodante per la pelle nel cestino, ma assicurati di controllare prima l'etichetta. Antiossidanti e regolatori cellulari sono noti combattenti dell'invecchiamento cutaneo, che include una rottura della struttura del collagene simile a ciò che accade dopo una massiccia perdita di peso. L'acido L-ascorbico, una forma di vitamina C, in concentrazioni del 5-15%, si è dimostrato efficace nel rassodare la pelle aumentando la produzione di collagene.

Anche i regolatori cellulari come retinoli, peptidi e fattori di crescita (GF) svolgono un ruolo diretto nel metabolismo del collagene e possono incoraggiare la produzione di altro (Ganceviciene, 2012). Ma, ancora una volta, gli effetti saranno meno drammatici rispetto alle procedure chirurgiche e potrebbero richiedere un'applicazione prolungata e coerente per funzionare, se funzionano.

Riferimenti

  1. Una panoramica della tua pelle. (2016, 17 marzo). Estratto il 31 gennaio 2020 da https://my.clevelandclinic.org/health/articles/10978-skin
  2. Baillot, A., Asselin, M., Comeau, E., Méziat-Burdin, A., & Langlois, M.-F. (2013). Impatto della pelle in eccesso dalla massiccia perdita di peso sulla pratica dell'attività fisica nelle donne. Chirurgia dell'obesità, 23 (11), 1826-1834. doi: 10.1007/s11695-013-0932-0. Recuperato da https://link.springer.com/article/10.1007/s11695-013-0932-0
  3. Ganceviciene, R., Liakou, A. I., Theodoridis, A., Makrantonaki, E., & Zouboulis, C. C. (2012). Strategie antietà per la pelle. Dermatoendocrinologia, 4(3), 308-319. doi: 10.4161/derm.22804. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/23467476/
  4. Giordano, S., Victorzon, M., Koskivuo, I., & Suominen, E. (2013). Disagio fisico dovuto alla pelle ridondante nei pazienti post-chirurgia bariatrica. Giornale di chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica, 66 (7), 950-955. doi: 10.1016/j.bjps.2013.03.016. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/23578737/
  5. Juher, T. F., & Perez, E. B. (2015). Nutricion Hospitalaria, 32 (supplemento 1), 62-66. doi: 10.3305/nh.2015.32.sup1.9482. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/26267777/
  6. Kalra, M. G., Higgins, K. E. e Kinney, B. S. (2014). Intertrigine e infezioni cutanee secondarie. Medico di famiglia americano, 89(7), 569–573. Recuperato da https://www.aafp.org/
  7. Lis, D. M. e Baar, K. (2019). Effetti di diversi derivati ​​del collagene arricchiti con vitamina C sulla sintesi del collagene. Rivista internazionale di nutrizione sportiva e metabolismo dell'esercizio, 29 (5), 526-531. doi: 10.1123/ijsnem.2018-0385. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/30859848/
  8. Pullar, J. M., Carr, A. C. e Vissers, M. C. M. (2017). I ruoli della vitamina C nella salute della pelle. Nutrienti, 9(8), 866. doi: 10.3390/nu9080866. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/28805671/
  9. Sami, K., Elshahat, A., Moussa, M., Abbas, A. e Mahmoud, A. (2015). Studio dell'analizzatore di immagini della pelle in pazienti con obesità patologica e massiccia perdita di peso. Eplastica, 15(e4). Recuperato da http://www.eplasty.com/
  10. Wagenblast, A. L., Laessoe, L., & Printzlau, A. (2013). Problemi e desideri autodichiarati per la chirurgia plastica dopo la chirurgia bariatrica. Giornale di chirurgia plastica e chirurgia della mano, 48 (2), 115-121. doi: 10.3109/2000656x.2013.822384. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/23879775/
  11. Inverno, M. (2009). Rimodellamento corporeo post-gravidanza utilizzando un dispositivo combinato di radiofrequenza, luce infrarossa e manipolazione dei tessuti. Journal of Cosmetic and Laser Therapy, 1-7. doi: 10.1080/14764170903134334. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/19951194/
  12. Zwaan, M. D., Georgiadou, E., Stroh, C. E., Teufel, M., Kã¶Hler, H., Tengler, M. e Mã¼Ller, A. (2014). Immagine corporea e qualità della vita in pazienti con e senza chirurgia di rimodellamento del corpo dopo chirurgia bariatrica: confronto tra gruppi pre e post-chirurgia. Frontiere in psicologia, 5. doi: 10.3389/fpsyg.2014.01310. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/25477839/
Vedi altro