Idroclorotiazide: effetti collaterali comuni e gravi

Idroclorotiazide: effetti collaterali comuni e gravi

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

come posso aumentare i miei livelli di testosterone in modo naturale?

Una pillola d'acqua sembra relativamente innocua, ma i diuretici da prescrizione come l'idroclorotiazide (HCTZ) sono farmaci da prescrizione. Questi diuretici hanno più potenziali effetti collaterali che semplicemente farti urinare di più, e dovresti essere consapevole di loro, così come dei potenziali benefici offerti da questi farmaci, se stai parlando con il tuo medico di HCTZ.

L'idroclorotiazide è un diuretico tiazidico (o pillola d'acqua) usato per trattare la pressione alta o il gonfiore aiutando il corpo a liberarsi dell'acqua in eccesso, del sodio e del cloruro.



Vitali

  • L'idroclorotiazide (HCTZ) è un tipo di diuretico o pillola d'acqua.
  • L'HCTZ può aiutare a trattare la pressione alta e il gonfiore (noto anche come edema) eliminando l'acqua in eccesso e il sodio nel corpo.
  • Gli effetti collaterali comuni dell'idroclorotiazide includono nausea, mal di testa, minzione frequente e costipazione o diarrea.
  • L'HCTZ può causare gravi effetti collaterali influenzando l'equilibrio elettrolitico e idrico, che può essere pericoloso per la vita di alcune persone.
  • Gli effetti collaterali dell'HCTZ sono dose-dipendenti, quindi dosi più basse possono essere utilizzate per le persone che sono sensibili a questi effetti avversi.

Gli effetti indesiderati comuni dell'idroclorotiazide includono minzione più frequente, stitichezza o diarrea, mal di testa, disfunzione erettile, perdita di appetito, nausea, vomito, problemi alla vista e debolezza e dosi più elevate hanno maggiori probabilità di causare più effetti collaterali, secondo quanto rilevato da ricerche precedenti. Gli effetti avversi si sono verificati più frequentemente in coloro che assumevano dosi di 25 mg o più negli studi clinici. Gli individui che assumevano una dose più bassa (12,5 mg) hanno sperimentato lo stesso tasso di effetti collaterali di quelli trattati con un placebo (DailyMed, 2014).

Altri potenziali effetti collaterali

Questo farmaco può anche causare alti livelli di acido urico (iperuricemia). L'accumulo di acido urico nel corpo può portare allo sviluppo della gotta , un tipo doloroso di artrite caratterizzato da dolore improvviso, arrossamento e gonfiore delle articolazioni (Jin, 2012). Per le persone con una storia di gotta, l'idroclorotiazide può scatenare un attacco (DailyMed, 2014).



Poiché l'idroclorotiazide viene utilizzata per abbassare la pressione sanguigna alta, in alcuni casi può causare una pressione sanguigna pericolosamente bassa, una condizione nota come ipotensione. I sintomi di bassa pressione sanguigna includono vertigini, visione offuscata, affaticamento, respiro superficiale, battito cardiaco accelerato, confusione e svenimento. Bere alcol può aumentare le probabilità di soffrire di pressione sanguigna bassa durante l'assunzione di idroclorotiazide (DailyMed, 2014).

Le persone che assumono idroclorotiazide possono anche avere problemi ai reni o, in rari casi, problemi al fegato . Questi problemi al fegato possono causare ittero, ingiallimento della pelle e del bianco degli occhi (NIH, 2017).

Annuncio pubblicitario



Oltre 500 farmaci generici, ciascuno $ 5 al mese

Passa a Ro Pharmacy per ottenere le tue prescrizioni riempite per soli $ 5 al mese ciascuna (senza assicurazione).

Per saperne di più

Effetti collaterali gravi

L'idroclorotiazide influisce sull'equilibrio elettrolitico e dei liquidi nel corpo, che può causare gravi effetti collaterali. Questo farmaco può causare bassi livelli di sodio (iponatriemia), bassi livelli di potassio (ipopotassiemia) e bassi livelli di magnesio (ipomagnesemia). Gli squilibri elettrolitici possono causare secchezza delle fauci, battito cardiaco irregolare (aritmie), dolori muscolari, nausea, sete, stanchezza, vomito e debolezza. In alcuni casi, queste condizioni possono essere pericolose e persino pericolose per la vita (DailyMed, 2014). Bassi livelli di potassio può anche aumentare la glicemia , qualcosa che può essere particolarmente problematico per i pazienti con diabete (Sica, 2011).

Se manifesta sintomi di squilibrio elettrolitico come secchezza delle fauci, debolezza, irrequietezza, confusione o dolori muscolari, cerca subito un aiuto medico . Dovresti anche consultare un medico se noti vesciche o desquamazione della pelle, febbre, mal di gola, brividi, cambiamenti visivi o sanguinamento o lividi insoliti (NIH, 2019).

Alcune persone possono avere una reazione allergica all'idroclorotiazide (FDA, 2011). Le persone che hanno avuto un'allergia ai sulfamidici non dovrebbero assumere questo farmaco. Una reazione allergica può causare orticaria, mancanza di respiro, problemi di respirazione, respiro sibilante, eruzioni cutanee o gonfiore del viso, della lingua o della gola. Consultare immediatamente un medico se si verifica uno di questi segni di una reazione allergica.

Cos'è l'idroclorotiazide?

L'idroclorotiazide, venduta con i marchi Microzide e Oretic, è un farmaco di prescrizione usato per trattare la pressione alta (chiamato anche antipertensivo). È un diuretico tiazidico (a.k.a. una pillola d'acqua), un tipo di farmaco che include anche il farmaco clorotiazide. Questi farmaci ti aiutano a eliminare l'eccesso di sale e acqua agendo sui reni, che aiutano a controllare la pressione sanguigna eliminando più o meno acqua dal sangue sotto forma di urina. L'idroclorotiazide aiuta il corpo a liberarsi di sodio, cloruro e acqua, che può anche aiutare a ridurre la ritenzione idrica nel corpo.

I diuretici tiazidici sono solo uno dei tanti tipi di diuretici. Esistono diversi tipi di diuretici e ciascuno di questi tipi agisce sui reni in modi diversi per ridurre la quantità di acqua nel corpo. Diuretici tiazidici sono generalmente i primi diuretici prescritti per aiutare ad abbassare la pressione sanguigna , ad eccezione dei pazienti con malattia renale cronica (CKD). A questi individui possono invece essere somministrati diuretici ad azione d'ansa (Whelton, 2018).

Come si usa l'idroclorotiazide?

Idroclorotiazide è approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti per il trattamento alta pressione sanguigna e gonfiore (edema) causato da insufficienza cardiaca congestizia o malattia renale (FDA, 2011).

I diuretici possono essere combinati con altri farmaci da prescrizione in modo sicuro per abbassare ulteriormente la pressione sanguigna. La ricerca ha dimostrato che i diuretici tiazidici possono essere utilizzati in combinazione con beta-bloccanti, ACE-inibitori, bloccanti del recettore dell'angiotensina (ARB) e bloccanti dei canali del calcio (Sica, 2011).

L'HCTZ può anche essere usato off-label per prevenire i calcoli renali e per aiutare le persone con diabete insipido , una condizione medica caratterizzata da uno squilibrio di sali e liquidi nel corpo (MedlinePlus, 2019; UpToDate, n.d.). Il diabete insipido (DI) non è la stessa cosa del diabete mellito (glicemia alta). I pazienti con DI perdono troppa acqua nelle urine, con conseguente abbassamento della pressione sanguigna. HCTZ può essere utilizzato per regolare questa condizione e alleviare la perdita di acqua in eccesso per questi pazienti (Bichet, 2019).

Dosaggio di idroclorotiazide

L'idroclorotiazide è disponibile come farmaco generico o come farmaci di marca Microzide e Oretic. Ognuna di queste versioni è disponibile in compresse nei dosaggi di 12,5 mg, 25 mg e 50 mg. Questi farmaci vengono generalmente assunti una volta al giorno. Puoi anche trovare l'HCTZ combinato con altri farmaci per la pressione sanguigna (come amlodipina, lisinopril, valsartan) nella stessa pillola.

Questo farmaco deve essere conservato a temperatura ambiente fuori dalla portata dei bambini. Nel caso di una dose dimenticata, la dose deve essere assunta il prima possibile a meno che non sia quasi l'ora della dose successiva. In tal caso, prenda solo la dose successiva come programmato (NIH, 2019).

Riferimenti

  1. Bichet, D. (2019). Trattamento del diabete insipido nefrogenico. In J.P. Forman (Ed.), UpToDate. Estratto il 9 settembre 2020 da https://www.uptodate.com/contents/treatment-of-nephrogenic-diabetes-insipidus
  2. DailyMed. (2014). Capsula di idroclorotiazide. Recuperato da https://dailymed.nlm.nih.gov/dailymed/drugInfo.cfm?setid=a7510768-8a52-4230-6aa0-b0d92d82588f
  3. Food and Drug Administration (FDA). (2011, maggio). COMPRESSE DI IDROCLOROTIAZIDE, USP 12,5 mg, 25 mg e 50 mg Etichetta. Recuperato da https://www.accessdata.fda.gov/drugsatfda_docs/label/2011/040735s004,040770s003lbl.pdf
  4. Jin, M., Yang, F., Yang, I., Yin, Y., Luo, J. J., Wang, H. e Yang, X. F. (2012). Acido urico, iperuricemia e malattie vascolari. Frontiere nelle bioscienze (edizione Landmark), 17, 656-669. doi:10.2741/3950. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3247913/
  5. MedlinePlus – Idroclorotiazide (2019). Estratto il 1 settembre 2020 da https://medlineplus.gov/druginfo/meds/a682627.html
  6. National Institutes of Health (NIH) (2017). Diuretici tiazidici in LiverTox: informazioni cliniche e di ricerca sul danno epatico indotto da farmaci [Internet]. Bethesda, MD: National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK548680/
  7. Istituti Nazionali di Sanità (NIH). (2019, 15 maggio). Idroclorotiazide: informazioni sul farmaco MedlinePlus. Estratto il 10 settembre 2020 da https://medlineplus.gov/druginfo/meds/a682571.html
  8. Sica, D. A., Carter, B., Cushman, W., & Hamm, L. (2011). Tiazidici e diuretici dell'ansa. Il giornale dell'ipertensione clinica, 13 (9), 639-643. doi:10.1111/j.1751-7176.2011.00512.x. Recuperato da https://onlinelibrary.wiley.com/doi/full/10.1111/j.1751-7176.2011.00512.x
  9. UpToDate – Idroclorotiazide: Informazioni sul farmaco (n.d.). Estratto il 1 settembre 2020 da https://www.uptodate.com/contents/hydrochlorothiazide-drug-information?search=hydrochlorothiazide&source=panel_search_result&selectedTitle=1~148&usage_type=panel&kp_tab=drug_general&display_rank=1#F179571
  10. Whelton, P. K., Carey, R. M., Aronow, W. S., Casey, D. E., Collins, K. J., Himmelfarb, C. D., . . . Wright, J.T. (2018). 2017 ACC/AHA/AAPA/ABC/ACPM/AGS/APhA/ASH/ASPC/NMA/PCNA Linee guida per la prevenzione, il rilevamento, la valutazione e la gestione dell'ipertensione negli adulti. Giornale dell'American College of Cardiology, 71(19), E127-E248. doi:10.1016/j.jacc.2017.11.006. Recuperato da https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0735109717415191
Vedi altro