Idroclorotiazide: tutto quello che c'è da sapere

Idroclorotiazide: tutto quello che c'è da sapere

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

L'idroclorotiazide (nomi commerciali Microzide e Oretic) è un'opzione popolare per il trattamento dell'ipertensione. È un diuretico tiazidico, noto anche come pillola d'acqua, che ti aiuta a liberarti del sale e dell'acqua in eccesso.

L'idroclorotiazide, spesso chiamata idroclorotiazide, agisce sul sistema di filtrazione renale, che determina quali sali vengono escreti nelle urine e quali rimangono nel corpo. L'HCTZ impedisce ai reni di riassorbire gli ioni sodio e cloruro, consentendo loro di essere rimossi nelle urine. L'acqua in genere segue gli ioni: più ioni vengono espulsi, più acqua va con loro. Perdere questo fluido può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna e migliorare il gonfiore.

quanto è lungo un pene grande?

Vitali

  • L'idroclorotiazide è un diuretico tiazidico, comunemente chiamato pillole d'acqua, comunemente usato per trattare l'ipertensione e il gonfiore.
  • Gli effetti collaterali sono generalmente correlati alla dose e si verificano più spesso a dosi di 25 mg e superiori. Gli effetti collaterali comuni includono minzione frequente, perdita di appetito, problemi alla vista, mal di testa e debolezza.
  • Gli effetti collaterali gravi includono bassa pressione sanguigna, ittero (ingiallimento della pelle e degli occhi), squilibrio elettrolitico, glaucoma ad angolo chiuso e reazioni allergiche.
  • L'idroclorotiazide viene solitamente assunta sotto forma di pillola una volta al giorno ed è disponibile in dosaggi da 12,5 mg, 25 mg e 50 mg.

A cosa serve l'idroclorotiazide?

HCTZ è approvato dalla FDA per il trattamento delle seguenti condizioni:

  • Alta pressione sanguigna (ipertensione)
  • Gonfiore (edema)

Alta pressione sanguigna

Quasi cinquanta% di tutti gli americani ha la pressione alta, chiamata anche ipertensione (AHA, 2017). Poiché di solito non causa sintomi, la maggior parte delle persone non si rende nemmeno conto di avere la pressione alta. Per alcune persone, il trattamento comporta principalmente cambiamenti nello stile di vita come una dieta sana, un'attività fisica regolare e la cessazione del fumo. Tuttavia, altri potrebbero dover iniziare a prescrivere farmaci per la pressione sanguigna, noti anche come farmaci antipertensivi.

Quindi, perché deve essere trattato anche se non ci sono sintomi? L'ipertensione può portare a infarti, ictus, malattie renali e altri problemi. L'HCTZ può aiutarti a liberarti dell'acqua in eccesso, abbassando così la pressione sanguigna e diminuendo il carico di lavoro sul tuo cuore. Può anche essere combinato con altri farmaci per la pressione sanguigna, se appropriato. Parla con il tuo medico delle migliori opzioni di trattamento per te.

Annuncio pubblicitario

Oltre 500 farmaci generici, ciascuno $ 5 al mese

Passa a Ro Pharmacy per ottenere le tue prescrizioni riempite per soli $ 5 al mese ciascuna (senza assicurazione).

Per saperne di più

Gonfiore (edema)

Alcune condizioni mediche causano ritenzione di liquidi ed edema, che è gonfiore a gambe, caviglie, piedi, addome o in altri luoghi. Poiché l'HCTZ aiuta nella rimozione del fluido in eccesso, può aiutare diminuire il gonfiore a causa di condizioni mediche come insufficienza cardiaca, malattie del fegato, malattie renali o assunzione di corticosteroidi per un lungo periodo (FDA, 2011).

Usi off-label

Off-label significa che l'HCTZ non è stato specificamente approvato dalla FDA per il trattamento di una particolare condizione.

Alcuni operatori sanitari potrebbero usarlo off-label per prevenire i calcoli renali (Medline Plus, 2019). Quando troppo calcio entra nelle urine, può combinarsi con altri sali e minerali e formare calcoli. Queste pietre sono molto dolorose quando passano attraverso il sistema urinario. L'HCTZ può aiutare perché impedisce ai reni di espellere calcio nell'urina. Meno calcio significa, si spera, meno calcoli (UpToDate, n.d.).

L'HCTZ può anche avvantaggiare le persone con diabete insipido , una condizione medica caratterizzata da uno squilibrio dei liquidi salini nel corpo (UpToDate, n.d.). Non è la stessa cosa del diabete mellito,
che è caratterizzato da alti livelli di zucchero nel sangue. L'HCTZ influenza il modo in cui l'acqua e i sali vengono escreti e riassorbiti e può aiutare a interrompere il ciclo legato al diabete insipido del bere e urinare troppo (Bichet, 2019).

come migliorare il tuo cazzo

Dosaggio

HCTZ è disponibile sia come farmaco generico che con i marchi Microzide e Oretic. Di solito viene assunto sotto forma di pillola una volta al giorno ed è disponibile in dosaggi di 12,5 mg, 25 mg e 50 mg. Puoi anche trovare l'HCTZ combinato con altri farmaci per la pressione sanguigna (come amlodipina, lisinopril e valsartan) nella stessa pillola. La maggior parte dei piani di prescrizione copre l'HCTZ e di solito costa circa $ 3– $ 6 per una fornitura di 30 giorni (GoodRx.com).

Effetti collaterali dell'idroclorotiazide

Gli studi clinici che esaminano la frequenza degli effetti avversi dell'idroclorotiazide hanno mostrato che la maggior parte degli effetti collaterali sono correlati alla dose e si verificano più frequentemente a dosi di 25 mg e oltre. Le persone che prendono il 12,5 mg la dose ha avuto effetti collaterali all'incirca alla stessa velocità di quelli che assumevano un placebo (DailyMed, 2014).

Effetti indesiderati comuni includono (DailyMed, 2014):

  • Urinare più frequentemente
  • Diarrea o stitichezza
  • Nausea
  • Perdita di appetito
  • Mal di testa
  • Debolezza
  • Problemi di vista
  • Impotenza

Effetti collaterali gravi includono (DailyMed, 2014):

  • Bassa pressione sanguigna (ipotensione): L'HCTZ è spesso usato per aiutare ad abbassare la pressione sanguigna. A volte, la pressione sanguigna può scendere troppo durante l'assunzione di questo farmaco. I sintomi di bassa pressione sanguigna includono vertigini, svenimenti, visione offuscata, affaticamento, respiro superficiale, battito cardiaco accelerato e confusione. Potresti notare un calo della pressione sanguigna solo dopo esserti alzato da una posizione seduta o sdraiata, questa è chiamata ipotensione ortostatica.
  • Squilibrio elettrolitico: L'idroclorotiazide può causare alti livelli di zucchero nel sangue (iperglicemia), bassi livelli di sodio (iponatriemia), bassi livelli di cloruro (alcalosi ipocloremica), bassi livelli di potassio (ipopotassiemia) e bassi livelli di magnesio (ipomagnesemia). Segni e sintomi di squilibri elettrolitici includono secchezza delle fauci, sete, debolezza, stanchezza, dolori muscolari, battito cardiaco irregolare, nausea e vomito. Bassi livelli di sodio possono essere pericolosi per la vita in alcune persone.
  • ittero: Raramente, le persone possono manifestare problemi al fegato e ittero, che è l'ingiallimento della pelle e degli occhi.
  • Problemi ai reni
  • Reazioni allergiche gravi: Alcune persone possono avere una grave reazione allergica all'HCTZ, che causa orticaria, gonfiore della lingua o della gola e mancanza di respiro. Possono verificarsi anche gravi eruzioni cutanee come la sindrome di Stevens-Johnson o la necrolisi epidermica tossica.
  • Glaucoma ad angolo chiuso

Questo elenco potrebbe non includere tutti gli effetti collaterali e altri potrebbero verificarsi. Chiedi consiglio al tuo medico o al farmacista per ulteriori informazioni.

Interazioni farmacologiche

Parla con il tuo medico di eventuali altri farmaci che stai assumendo prima di iniziare l'HCTZ, inclusi farmaci da prescrizione, farmaci da banco o integratori. Potenziale interazioni farmacologiche includono (DailyMed, 2014):

  • Alcol, barbiturici, stupefacenti: Questi farmaci possono interagire con l'idroclorotiazide e aumentare il rischio di sviluppare bassa pressione sanguigna, in particolare ipotensione ortostatica.
  • Farmaci per curare il diabete: Se stai assumendo HCTZ insieme a insulina o farmaci orali per controllare la glicemia, potrebbe essere necessario regolare la dose del farmaco antidiabetico.
  • Colestiramina e colestipolo: Entrambi questi farmaci aiutano a ridurre il colesterolo. Tuttavia, possono ridurre l'efficacia dell'idroclorotiazide e potrebbe essere necessario aggiustare la dose del diuretico.
  • Terapia con corticosteroidi e ormone adrenocorticotropo (ACTH): Queste terapie aiutano a trattare l'insufficienza surrenalica, una condizione che può anche causare l'ipertensione. L'assunzione di idroclorotiazide con questi farmaci aumenta il rischio di squilibri elettrolitici, in particolare bassi livelli di potassio; il potassio basso può portare a ritmi cardiaci irregolari. Se hai bisogno di usare queste terapie insieme, potresti dover assumere integratori di potassio o mangiare più cibi ricchi di potassio (come banane e patate dolci).
  • Litio: L'assunzione di litio (uno stabilizzatore dell'umore spesso usato per trattare il disturbo bipolare) con i diuretici può essere pericoloso. L'HCTZ e altri diuretici possono ridurre la quantità di litio rimossa dai reni, aumentando il rischio di tossicità da litio.
  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS): I FANS, come l'ibuprofene o il naprossene, possono ridurre l'efficacia dell'HCTZ.

Questo elenco potrebbe non includere tutte le interazioni farmacologiche con l'HCTZ e potrebbero essercene altri. Chiedi consiglio al tuo medico o al farmacista per ulteriori informazioni.

Chi dovrebbe evitare l'assunzione di idroclorotiazide?

L'HCTZ può aumentare il rischio di effetti collaterali in alcuni gruppi di persone. Questi gruppi dovrebbero evitare di usare HCTZ o usarlo con cautela e attento monitoraggio. Esempi di questi gruppi includono (DailyMed, 2018):

cosa significa se il tuo pene è curvo?
  • Donne incinte: Le donne spesso avvertono gonfiore durante la gravidanza. Tuttavia, se il gonfiore è dovuto a una condizione patologica, può essere appropriato il trattamento con idroclorotiazide. L'HCTZ è considerato una gravidanza di categoria B, questo significa che non ci sono rischi provati nell'uomo. Tieni presente che se viene assunto durante la gravidanza, il bambino può sviluppare ittero o uno degli altri effetti avversi dell'idroclorotiazide.
  • Donne che allattano: L'HCTZ entra nel latte materno. Le madri che allattano dovrebbero consultare il proprio medico in quanto la decisione di assumere l'idroclorotiazide comporta la valutazione dei rischi per il bambino con i benefici per la madre.
  • Persone con gotta: L'HCTZ può aumentare il livello di acido urico (iperuricemia) nel sangue; questo può portare a un episodio di gotta in persone predisposte.
  • Persone con malattie del fegato: Le persone con malattie del fegato o scarsa funzionalità epatica possono avere problemi neurologici o coma con l'HCTZ.
  • Persone con insufficienza surrenalica: Questo gruppo non dovrebbe usare l'idroclorotiazide per abbassare la pressione sanguigna poiché ciò aumenta il rischio di sviluppare squilibri elettrolitici, in particolare bassi livelli di potassio.
  • Persone con diabete: Le persone con diabete assumono spesso farmaci antidiabetici (come l'insulina) e monitorano i livelli di glucosio nel sangue. L'HCTZ può rendere più difficile il controllo della glicemia e potrebbe essere necessario modificare la dose del farmaco antidiabetico.
  • Persone che hanno o sono a rischio di glaucoma ad angolo chiuso: Il glaucoma ad angolo chiuso di solito si verifica solo nelle persone con angoli stretti nell'occhio, il che significa che la parte anteriore dell'occhio è più superficiale della media. Se hai questo problema agli occhi, l'HCTZ può innescare un episodio di glaucoma ad angolo chiuso (pressione oculare elevata, dolore oculare, arrossamento degli occhi, visione offuscata, aloni intorno alle luci) che può portare alla perdita permanente della vista. Potrebbe essere necessario un esame della vista prima di iniziare l'HCTZ.
  • Persone con alti livelli di calcio (ipercalcemia): Se hai livelli elevati di calcio nel sangue, dovresti evitare l'HCTZ perché riduce la quantità di calcio escreta dai reni.
  • Persone con malattie renali: Questo gruppo è a più alto rischio di effetti collaterali con l'HCTZ. Le persone i cui reni non producono urina (anuria) non dovrebbero usare questo farmaco.
  • Persone con allergia al sulfamidico (sulfamidico): Ci sono alcune prove che suggeriscono che l'allergia a un farmaco della classe delle sulfonamidi possa estendersi ad altri membri. I dati su questa reattività crociata allergica non sono definitivi e le persone con allergia ai sulfamidici dovrebbero parlare con il proprio medico prima di assumere HCTZ.

Questo elenco non include tutti i gruppi a rischio e potrebbero esisterne altri. Parla con il tuo medico o il farmacista per ulteriori informazioni.

Riferimenti

  1. American Heart Association (AHA) - I fatti sull'ipertensione (2017). Estratto il 1 settembre 2020 da https://www.heart.org/it/argomenti-di-salute/pressione-alta/i-fatti-sulla-pressione-alta
  2. Bichet, D. (2019). Trattamento del diabete insipido nefrogenico. In J.P. Forman (Ed.), UpToDate. Estratto il 1 settembre 2020 da https://www.uptodate.com/contents/treatment-of-nephrogenic-diabetes-insipidus
  3. DailyMed – Capsula di idroclorotiazide. (2014) Estratto il 1 settembre 2020 da https://dailymed.nlm.nih.gov/dailymed/drugInfo.cfm?setid=a7510768-8a52-4230-6aa0-b0d92d82588f
  4. GoodRx.com Idroclorotiazide (n.d.) Estratto il 1 settembre 2020 da https://www.goodrx.com/hydrochlorothiazide
  5. MedlinePlus – Idroclorotiazide (2019). Estratto il 1 settembre 2020 da https://medlineplus.gov/druginfo/meds/a682627.html
  6. UpToDate – Idroclorotiazide: Informazioni sul farmaco (n.d.). Estratto il 1 settembre 2020 da https://www.uptodate.com/contents/hydrochlorothiazide-drug-information?search=hydrochlorothiazide&source=panel_search_result&selectedTitle=1~148&usage_type=panel&kp_tab=drug_general&display_rank=1#F179571
  7. U. S. Food and Drug Administration (FDA): compresse di idroclorotiazide, USP (2011). Estratto il 1 settembre 2020 da https://www.accessdata.fda.gov/drugsatfda_docs/label/2014/012151s072lbl.pdf
Vedi altro