Iperidrosi: cause, sintomi e trattamento

Iperidrosi: cause, sintomi e trattamento

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

SOMMARIO

  1. Cause di iperidrosi
  2. segni e sintomi
  3. Diagnosi di iperidrosi
  4. Opzioni di trattamento

L'iperidrosi è una condizione medica caratterizzata da eccessiva sudorazione. La sudorazione è una risposta necessaria e naturale ad un aumento della temperatura corporea; diverse cose possono innescare la sudorazione, tra cui temperature calde, esercizio fisico o situazioni che ti fanno arrabbiare, imbarazzare, nervosismo o paura. Quando il tuo corpo percepisce un aumento della temperatura, attiva il tuo sistema nervoso autonomo (nervi simpatici) per aiutarti a rinfrescarti; il neurotrasmettitore (sostanza chimica del cervello) acetilcolina stimola le ghiandole sudoripare a rilasciare il sudore. Quando il sudore raggiunge la tua pelle, evapora e ti raffredda. Nell'iperidrosi, sudi più del solito e spesso senza i tipici fattori scatenanti. Una teoria per spiegare l'iperidrosi è che potrebbe esserci un rilascio anormalmente aumentato di acetilcolina o che i segnali nervosi non possono essere disattivati ​​in modo appropriato. Non è chiaro esattamente quante persone soffrano di questa condizione perché spesso non viene segnalata; molte persone non si rendono conto che si tratta di un problema medico o che è curabile e non ne parlano mai al proprio medico. Le stime attuali della prevalenza dell'iperidrosi negli Stati Uniti sono 15,3 milioni di persone , ovvero circa il 4,8% della popolazione (Doolittle, 2016).

Esistono due tipi di iperidrosi: iperidrosi focale primaria e iperidrosi generalizzata secondaria. Iperidrosi primaria non è causato da un'altra condizione medica o da farmaci che potresti assumere; l'eccessiva sudorazione è la condizione medica. Di solito si concentra su parti specifiche del corpo come mani (iperidrosi palmare), piedi (iperidrosi plantare), ascelle (iperidrosi ascellare) e viso/testa (iperidrosi craniofacciale). Infatti, le mani sono colpite in oltre la metà delle persone con iperidrosi primaria (Brackenrich, 2019). Tuttavia, l'aumento della sudorazione può interessare anche più aree focali, come mani e piedi (iperidrosi palmoplantare). L'iperidrosi primaria di solito si verifica allo stesso modo su entrambi i lati del corpo (sudorazione simmetrica) e inizia tipicamente nell'infanzia o nell'adolescenza. Questi episodi si verificano spesso almeno una volta alla settimana e raramente durante il sonno. Infine, la maggior parte delle persone con iperidrosi focale primaria ha anche un familiare con eccessiva sudorazione.

Annuncio pubblicitario

quanto tempo dovresti durare durante il sesso?

Una soluzione per la sudorazione eccessiva consegnato a casa tua

Drysol è un trattamento di prima linea per la sudorazione eccessiva (iperidrosi).

Per saperne di più

L'iperidrosi secondaria differisce perché è un'eccessiva sudorazione causata da una condizione medica, come ipertiroidismo, diabete o menopausa; può anche essere dovuto agli effetti collaterali dei farmaci. Le persone con questo tipo di iperidrosi hanno un aumento della sudorazione in aree più ampie, dette anche aree generalizzate, del corpo; alcune persone si lamentano di sudare dappertutto. Un'altra differenza è che l'iperidrosi secondaria di solito inizia nell'età adulta. Infine, durante il sonno può verificarsi un'eccessiva sudorazione (sudorazione notturna), cosa non frequente nell'iperidrosi primaria.

Cause di iperidrosi

Nell'iperidrosi focale primaria, non esiste una causa specifica. Come accennato in precedenza, la teoria è che esiste un problema con la stimolazione del sistema nervoso delle ghiandole sudoripare; le persone con sudorazione eccessiva possono avere problemi con i segnali per disattivare la risposta alla sudorazione, portando ad un aumento della sudorazione. Iperidrosi secondaria , per definizione, è causato da una condizione specifica o da un effetto collaterale di un farmaco. Le potenziali condizioni mediche che causano questo includono (Romero, 2016):

  • Ipertiroidismo
  • Diabete
  • Menopausa (vampate di calore)
  • Gravidanza
  • Morbo di Parkinson
  • Lesione ai nervi
  • Malattia polmonare cronica
  • Cancro
  • Tubercolosi
  • Virus dell'immunodeficienza umana (HIV)

Anche, diversi farmaci avere un'eccessiva sudorazione come potenziale effetto collaterale; questi farmaci includono (McConaghy, 2018):

  • Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), come la fluoxetina
  • Inibitori selettivi della ricaptazione della noradrenalina (SNRI), come la venlafaxina
  • piridostigmina
  • Insulina
  • Sulfoniluree, come la glipizide
  • Tiazolidinedioni, come il rosiglitazone
  • Raloxifene
  • Tamoxifene
  • Infliximab
  • Sildenafil
  • Astinenza da oppiacei

Segni e sintomi di iperidrosi

Oltre ad avere una sudorazione eccessiva, l'International Hyperhidrosi Society consiglia che potresti avere un'iperidrosi focale primaria se hai una sudorazione eccessiva visibile per più di sei mesi più almeno due dei seguenti criteri:

  • Sudare allo stesso modo su entrambi i lati del corpo
  • Avere un episodio di sudorazione eccessiva almeno una volta alla settimana
  • Aumento della sudorazione iniziata prima dei 25 anni
  • Altri membri della tua famiglia hanno problemi di sudorazione simili
  • Nessuna sudorazione durante il sonno
  • L'eccessiva sudorazione influisce sulle tue attività quotidiane

Inoltre, l'eccessiva sudorazione può causare un significativo disagio psicologico, nonché lesioni cutanee o infezioni dovute all'umidità cronica.

L'iperidrosi generalizzata secondaria a volte può causare un'eccessiva sudorazione su tutto o in una vasta area del corpo; è anche più probabile che si verifichi durante il sonno.

Diagnosi di iperidrosi

La diagnosi di iperidrosi inizia con un esame fisico, soprattutto guardando le aree del corpo che subiscono un'eccessiva sudorazione. Il tuo medico o dermatologo ti farà anche domande specifiche per aiutarti a capire perché hai una sudorazione profusa. Alcune persone hanno bisogno di ulteriori informazioni dai test del sudore, che possono includere il test dell'amido-iodio, il test di termoregolazione e il test della carta.

In un test amido-iodio, una soluzione di iodio viene applicata alle aree interessate e lasciata asciugare. L'amido secco viene spruzzato sopra lo iodio; se sudi, l'umidità consente all'amido e allo iodio di mescolarsi e il colore cambia dal giallo al blu scuro. Allo stesso modo, nel test di termoregolazione, le zone interessate vengono ricoperte da una polvere che cambia colore quando viene a contatto con il sudore (cambia dal giallo al blu scuro/viola); ti potrebbe essere chiesto di sederti in una stanza calda per incoraggiare la sudorazione. Le persone con iperidrosi sudano più della media. Infine, nelle zone sudate, come le ascelle, viene messo un tipo speciale di carta e dopo un po' viene pesato per vedere quanto sudore è stato assorbito.

Se il tuo medico sospetta che una condizione medica stia causando la tua iperidrosi, potresti aver bisogno di ulteriori esami del sangue o delle urine.

Trattamento per l'iperidrosi

Sono disponibili diversi trattamenti per alleviare l'iperidrosi. Dovresti discutere i rischi e i benefici con il tuo fornitore per determinare quale è giusto per te.

Trattamento Come funziona
Antitraspirante a prescrizione con cloruro di alluminio: esempio Drysol Mentre sudi, l'antitraspirante entra e tappa le ghiandole sudoripare, inviando un segnale al tuo corpo per smettere di produrre sudore.
Ionoforesi Immergi le mani o i piedi nell'acqua del rubinetto e un dispositivo medico invia una corrente elettrica a bassa tensione attraverso l'acqua per spegnere le ghiandole sudoripare.
Farmaci anticolinergici Questi sono farmaci orali che impediscono all'acetilcolina di stimolare le ghiandole sudoripare.
Tossina botulinica (nome commerciale Botox) Queste iniezioni bloccano temporaneamente il rilascio di acetilcolina per prevenire la stimolazione delle ghiandole sudoripare nelle zone colpite.
Chirurgia La chirurgia può rimuovere le ghiandole sudoripare o tagliare i nervi simpatici che stimolano la sudorazione in una particolare area (simpatectomia).

In caso di iperidrosi secondaria, affrontare la causa sottostante dell'eccessiva sudorazione può ridurre i sintomi.

Puoi saperne di più sui trattamenti per l'iperidrosi cliccando qui.

In conclusione

L'iperidrosi può causare ansia e metterti in imbarazzo. Alcune persone evitano le situazioni sociali o cercano di nascondere la sudorazione sotto strati di vestiti. Se temi di sudare più del dovuto, parla con il tuo medico. Sono disponibili trattamenti; devi trovarne uno che sia giusto per te in modo da poter tornare a vivere la vita.

Vitali

  • L'iperidrosi è un'eccessiva sudorazione con o senza i soliti fattori scatenanti; può colpire parti specifiche del corpo, come mani, piedi, ascelle e viso/testa.
  • Questa condizione colpisce il 4,8% della popolazione degli Stati Uniti; potrebbero le persone non segnalarlo ai loro fornitori.
  • Esistono due tipi di iperidrosi: iperidrosi focale primaria e iperidrosi generalizzata secondaria.
  • Esistono vari trattamenti, tra cui antitraspiranti prescritti con cloruro di alluminio, ionoforesi, iniezioni di tossina botulinica, farmaci anticolinergici e interventi chirurgici per rimuovere le ghiandole sudoripare o i nervi simpatici (simpatectomia).

Riferimenti

  1. Brackenrich, J., & Fagg, C. (2019). Iperidrosi. In StatPearls. Isola del tesoro. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK459227/
  2. Doolittle, J., Walker, P., Mills, T. e Thurston, J. (2016). Iperidrosi: un aggiornamento su prevalenza e gravità negli Stati Uniti. Archivi di ricerca dermatologica, 308(10), 743–749. doi: 10.1007/s00403-016-1697-9, https://link.springer.com/article/10.1007/s00403-016-1697-9
  3. McConaghy, J. R. e Fosselman, D. (2018). Iperidrosi: opzioni di gestione. Medico di famiglia americano, 97(11), 729–734. Recuperato da https://www.aafp.org/afp/2018/0601/p729.html#afp20180601p729-b2 1
  4. Romero, F. R., Miot, H. A., Haddad, G. R. e Cataneo, G. C. (2016). Iperidrosi palmare: aspetti clinici, fisiopatologici, diagnostici e terapeutici. Un Dermatol di reggiseno, 91(6), 716–725. doi: http://dx.doi.org/10.1590/abd1806-4841.20165358
Vedi altro