Impotenza: in cosa differisce dalla disfunzione erettile?

Impotenza: in cosa differisce dalla disfunzione erettile?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi di carattere medico, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli su Health Guide sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

L'impotenza è quando un uomo non può ottenere un'erezione o mantenere un'erezione abbastanza a lungo da soddisfare il rapporto sessuale. Anche se questo può accadere occasionalmente a tutti gli uomini, se le difficoltà di erezione interferiscono con la tua vita sessuale, potresti soffrire di impotenza. Il termine impotenza non è più usato così tanto. Invece, il termine medico più spesso usato per questa condizione è disfunzione erettile (DE).

ED colpisce oltre 30 milioni di uomini negli Stati Uniti (AUA, 2018). E questa non è solo una condizione degli uomini più anziani, mentre il rischio di disfunzione erettile aumenta con l'età, questa condizione colpisce un uomo su quattro di età inferiore ai 40 anni (Capogrosso, 2013).



Vitali

  • L'impotenza, più comunemente nota come disfunzione erettile (DE), colpisce oltre 30 milioni di uomini negli Stati Uniti.
  • Con l'avanzare dell'età, il rischio di disfunzione erettile aumenta, ma gli uomini possono contrarre la disfunzione erettile a qualsiasi età.
  • Le cause dell'impotenza/DE includono problemi di salute (diabete, ipertensione, malattie cardiache, ecc.), L'uso di farmaci, abitudini di vita e fattori psicologici.
  • Gli inibitori della fosfodiesterasi-5 sono i farmaci orali più comunemente usati per il trattamento della disfunzione erettile.
  • Altre opzioni di trattamento includono cambiamenti nello stile di vita (come una dieta sana e più esercizio fisico), farmaci iniettabili, dispositivi di assistenza al vuoto, impianti penieni e integratori a base di erbe.

Come funziona l'impotenza/DE?

Durante l'eccitazione sessuale, si verifica una complessa interazione tra diversi sistemi corporei (vasi sanguigni, muscoli, nervi, ormoni, ecc.). Innanzitutto, i muscoli lisci che circondano i piccoli vasi sanguigni del pene si rilassano, permettendo al sangue di fluire nei corpi cavernosi (tessuti spugnosi del pene). I tessuti spugnosi quindi intrappolano il sangue, portando all'erezione.

Questo processo coinvolge un composto chiamato ossido nitrico (NO) , che viene rilasciato dai tessuti e dai vasi sanguigni del pene (Sullivan, 1999). Dopo l'orgasmo e l'eiaculazione, il cervello invia segnali per consentire al sangue di defluire dal pene nella circolazione del corpo e l'erezione scende.



ED è quando questo processo non avviene come dovrebbe. Questa condizione medica potrebbe essere dovuta a farmaci, stress, ansia o cattive abitudini di vita. Gli scienziati pensano che i problemi con l'NO possano anche portare all'ED. A volte l'ED è un segnale di avvertimento di un altro problema medico come ipertensione, diabete o malattie cardiache. Gli uomini con disfunzione erettile possono essere a rischio significativo di infarto o ictus (AUA, 2018).

Annuncio pubblicitario

Ottieni $ 15 di sconto sul tuo primo ordine di trattamento per la disfunzione erettile



Un vero professionista sanitario autorizzato negli Stati Uniti esaminerà le tue informazioni e ti ricontatterà entro 24 ore.

Per saperne di più

Fattori di rischio e cause di impotenza/DE

L'età è uno dei fattori di rischio più noti per la disfunzione erettile. Mentre la possibilità di avere la disfunzione erettile aumenta con l'età degli uomini (oltre i 50 anni), l'invecchiamento non porta alla disfunzione erettile e la disfunzione erettile può verificarsi a qualsiasi età. Condizioni di salute, farmaci, problemi psicologici e abitudini di vita può anche aumentare il rischio di sviluppare ED (NIH, 2017).

Condizioni di salute:

  • Diabete: gli uomini con diabete hanno più di tre volte più probabilità di avere la disfunzione erettile e possono svilupparla 10-15 anni prima rispetto agli uomini senza diabete (Kouidrat, 2017).
  • Bassi livelli di testosterone
  • Alta pressione sanguigna (ipertensione)
  • Aterosclerosi (indurimento delle arterie dovuto a placche di colesterolo)
  • Cardiopatia
  • Colesterolo alto
  • Malattia renale cronica
  • Sclerosi multipla (SM)
  • Malattia di Peyronie (tessuto cicatriziale nel pene)
  • Storia di interventi chirurgici o lesioni al pene, al midollo spinale, alla prostata, alla vescica o al bacino

Cause di farmaci:

  • Farmaci per abbassare la pressione sanguigna (ad es. beta-bloccanti, diuretici)
  • Antiandrogeni (medicinali usati per la terapia del cancro alla prostata)
  • Antidepressivi (ad es. inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina o SSRI)
  • Sedativi su prescrizione (medicinali che aiutano a calmarsi o a dormire meglio)
  • Farmaci per il trattamento del reflusso acido o delle ulcere gastriche

Fattori psicologici:

  • Ansia per le prestazioni sessuali o ansia generale
  • Depressione
  • Senso di colpa o stress per le prestazioni sessuali
  • Problemi di autostima
  • Fattori di stress della vita

Fattori dello stile di vita:

  • Dieta povera
  • Fumare
  • Uso eccessivo o abuso di alcol
  • Uso illegale di droghe
  • Essere in sovrappeso o obesi
  • Mancanza di attività fisica

Segni e sintomi di impotenza/DE

Difficoltà occasionali nell'ottenere un'erezione non sono insolite per la maggior parte degli uomini. Tuttavia, se accade regolarmente o interferisce con la tua vita sessuale, dovresti discutere le tue difficoltà con il tuo medico. Comune sintomi di ED includono (NIH, 2017):

  • Difficoltà ad avere un'erezione in qualsiasi momento
  • A volte avere un'erezione, ma non tutte le volte che vuoi fare sesso
  • L'incapacità di mantenere l'erezione abbastanza a lungo da avere un sesso soddisfacente

L'ED può anche avere sintomi psicologici. Alcuni uomini hanno meno interesse per il sesso a causa della loro disfunzione erettile. Altri potrebbero scoprire che depressione, ansia e fattori di stress relazionali contribuiscono e derivano dall'ED.

puoi avere un pene più grande?

Trattamento per l'impotenza/DE

Se pensi di avere impotenza o disfunzione erettile, parla con il tuo medico. I trattamenti per la disfunzione erettile possono iniziare con cambiamenti nello stile di vita per migliorare la salute del cuore e dei vasi sanguigni. Questi cambiamenti includono seguire una dieta più sana, fare più esercizio fisico, perdere peso, smettere di fumare e trattamenti di salute mentale. Il trattamento diretto della disfunzione erettile di solito comporta farmaci, rimedi naturali, procedure o una combinazione di queste opzioni.

Il trattamento più comunemente usato per la disfunzione erettile è una classe di farmaci noti come inibitori della fosfodiesterasi-5 (PDE5). Queste sono le uniche pillole approvate dalla FDA per il trattamento della disfunzione erettile e includono:

  • Sildenafil (nome commerciale Viagra)
  • Vardenafil (nome commerciale Levitra)
  • Tadalafil (nome commerciale Cialis)
  • Avanafil (nome commerciale Stendra)

Come posso acquistare il Viagra? C'è solo un'opzione sicura e legale

2 minuti di lettura

Prendi questi farmaci un'ora o due prima del rapporto sessuale e richiedono l'eccitazione sessuale per funzionare. Inibitori della PDE5 funzionano migliorando il flusso sanguigno al pene, consentendo così un'erezione più robusta. Secondo l'American Urology Academy, sette uomini su dieci avranno erezioni migliori dopo aver usato gli inibitori della PDE5 (AUA, 2018). NON dovresti assumere inibitori della PDE5 se stai assumendo farmaci chiamati nitrati (solitamente usati per aiutare a trattare le condizioni cardiache).

Altri farmaci che il tuo medico potrebbe consigliare sono terapia con testosterone (se hai bassi livelli di testosterone nel sangue) e farmaci come l'alprostadil che vengono iniettati direttamente nel pene (AUA, 2018).

I rimedi naturali, sebbene popolari, non sono tutti supportati da dati clinici, quindi è essenziale fare i compiti e parlare con il proprio medico prima di iniziare qualsiasi integratore per la disfunzione erettile. Alcuni integratori a base di erbe , come il ginseng, mostrano risultati promettenti nel miglioramento dell'erezione, ma i risultati sono preliminari e sono necessarie ulteriori ricerche in queste aree (Borrelli, 2018). Inoltre, non averne abbastanza folato e vitamina D. possono contribuire all'ED, ma i dati sono limitati (Farag, 2016; Yang, 2014).

Annuncio pubblicitario

Roman Daily: multivitaminico per uomini

Il nostro team di medici interni ha creato Roman Daily per colmare le lacune nutrizionali comuni negli uomini con ingredienti e dosaggi scientificamente supportati.

Per saperne di più

Le pompe per vuoto possono anche essere utili per alcuni uomini. Infine, le procedure chirurgiche sono un'opzione per alcuni uomini. Un impianto pieghevole o gonfiabile può essere posizionato chirurgicamente nel pene. Un impianto penieno consente agli uomini di avere un maggiore controllo sulle proprie erezioni. La maggior parte degli uomini (e dei loro partner) è soddisfatta dei risultati (AUA, 2018).

Si può curare l'impotenza o la disfunzione erettile?

La disfunzione erettile è curabile, ma non cercare una cura rapida. È importante ricordare che la disfunzione erettile può essere un segno di una condizione medica di base, quindi dovresti parlare con il tuo medico dei tuoi sintomi. Sono disponibili diverse opzioni di trattamento efficaci; il tuo provider può aiutarti a scegliere quale è giusto per te.

Diffida degli integratori a base di erbe e assicurati di ricercare gli ingredienti attivi o chiedi al tuo fornitore se non sei sicuro. Infine, parla con il tuo partner dei tuoi problemi in modo che possano aiutarti e supportarti.

Riferimenti

  1. American Urology Association - Disfunzione erettile (DE): sintomi, diagnosi e trattamento - Urology Care Foundation. (2018). Estratto il 27 maggio 2020 da https://www.urologyhealth.org/urology-conditions/erectile-dysfunction(a cura di)
  2. Borrelli, F., Colalto, C., Delfino, D., Iriti, M., & Izzo, A. (2018). Supplementi dietetici a base di erbe per la disfunzione erettile: una revisione sistematica e una meta-analisi. Droghe, 78(6), 643-673. doi: 10.1007/s40265-018-0897-3, https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29633089/
  3. Capogrosso, P., Colicchia, M., Ventimiglia, E., Castagna, G., Clementi, M., & Suardi, N. et al. (2013). Un paziente su quattro con disfunzione erettile appena diagnosticata è un giovane: un quadro preoccupante della pratica clinica quotidiana. Il giornale di medicina sessuale, 10 (7), 1833-1841. doi: 10.1111/jsm.12179, https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/23651423/
  4. Farag, Y., Guallar, E., Zhao, D., Kalyani, R., Blaha, M., & Feldman, D. et al. (2016). La carenza di vitamina D è indipendentemente associata a una maggiore prevalenza di disfunzione erettile: The National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES) 2001-2004. Aterosclerosi, 252, 61-67. doi: 10.1016/j.aterosclerosi.2016.07.921, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5035618/
  5. Huang, S., & Lie, J. (2013). Inibitori della fosfodiesterasi-5 (PDE5) nella gestione della disfunzione erettile. Farmacia e terapia, 38(7), 407, 414-41, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3776492/
  6. Kessler, A., Sollie, S., Challacombe, B., Briggs, K. e Hemelrijck, M. V. (2019). La prevalenza globale della disfunzione erettile: una revisione. BJU Internazionale, 124(4), 587–599. doi: 10.1111/bju.14813, https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31267639/
  7. Kouidrat, Y., Pizzol, D., Cosco, T., Thompson, T., Carnaghi, M., & Bertoldo, A. et al. (2017). Alta prevalenza di disfunzione erettile nel diabete: una revisione sistematica e una meta-analisi di 145 studi. Medicina diabetica, 34(9), 1185-1192. doi: 10.1111/dme.13403, https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/28722225/
  8. National Institutes of Health/National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases (NIH/NIDDK)- Sintomi e cause della disfunzione erettile (2017). Estratto il 2 giugno 2020 da https://www.niddk.nih.gov/health-information/urologic-diseases/erectile-dysfunction/symptoms-causes
  9. Sullivan, M., Thompson, C., Dashwood, M., Khan, M., Jeremy, J., Morgan, R. e Mikhailidis, D. (1999). Ossido nitrico ed erezione del pene: la disfunzione erettile è un'altra manifestazione della malattia vascolare?. Ricerca cardiovascolare, 43(3), 658-665. doi: 10.1016/s0008-6363(99)00135-2, https://academic.oup.com/cardiovascres/article/43//658/321047
  10. Yang, J., Yan, W., Yu, N., Yin, T. e Zou, Y. (2014). Un nuovo potenziale fattore di rischio nei pazienti con disfunzione erettile ed eiaculazione precoce: carenza di folati. Giornale asiatico di andrologia, 16(6), 902. doi: 10.4103/1008-682x.135981, https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/25080932/
Vedi altro