Interpretazione della mappa COVID-19 della Johns Hopkins University

Interpretazione della mappa COVID-19 della Johns Hopkins University

Importante

Le informazioni sul nuovo coronavirus (il virus che causa il COVID-19) sono in continua evoluzione. Aggiorneremo periodicamente il nostro nuovo contenuto sul coronavirus in base ai risultati sottoposti a revisione paritaria appena pubblicati a cui abbiamo accesso. Per le informazioni più affidabili e aggiornate, visitare il Sito web CDCC o il I consigli dell'OMS per il pubblico.

Da quando i vaccini COVID sono diventati così ampiamente disponibili, la distribuzione delle infezioni sta cambiando. La Johns Hopkins University ha creato un sito Web in cui è possibile visualizzare il numero di persone che sono state infettate, il numero di decessi per COVID-19 e il numero di vaccini distribuiti in tutto il mondo.

La mappa qui sotto è uno screenshot della mappa del coronavirus della JSU con i numeri omessi. Clic Qui per visitare il sito dal vivo.

Clicca qui per vedere il live tracker

Come interpretare i dati del coronavirus

I ricercatori del Center for Systems Science and Engineering (CSSE) della Johns Hopkins University hanno sviluppato un dashboard basato sul web basato su varie fonti di dati. La dashboard riporta i casi a livello di provincia in Cina, a livello di città negli Stati Uniti, in Canada e in Australia e a livello di paese per tutte le altre aree.



La principale fonte di dati per la mappa di Johns Hopkins è una piattaforma online chiamata DXY . DXY è una comunità online di medici e altri operatori sanitari e istituzioni che raccoglie rapporti dai media locali e dal governo a livello provinciale per stimare i totali dei casi COVID-19 vicini al tempo reale. I ricercatori aggiungono anche casi manualmente monitorando vari feed Twitter, servizi di notizie online e comunicazioni dirette inviate tramite DXY. I numeri dei casi sono confermati da vari dipartimenti sanitari, tra cui il CDC cinese, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e il CDC europeo.



Per i rapporti a livello di città sui casi di COVID-19 negli Stati Uniti, in Canada e in Australia, i ricercatori hanno utilizzato i dati del CDC degli Stati Uniti e dei governi canadese e australiano, oltre a varie autorità sanitarie statali o territoriali.

Leggere il cruscotto

Nell'angolo in alto a destra è riportato il numero dei guariti totali rispetto al totale dei decessi. Tieni presente che questi numeri potrebbero non essere completamente affidabili a causa di domande sui test e perché le persone con sintomi lievi potrebbero non essere sottoposte a test. Tuttavia, queste mappe rappresentano alcuni dei migliori dati disponibili di cui disponiamo attualmente e sono soggette a modifiche rapidamente.