Lexapro vs Prozac: come si confrontano?

Lexapro vs Prozac: come si confrontano?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

battito cardiaco accelerato e sudorazione dopo aver mangiato

Come si confrontano Lexapro e Prozac?

Tra il 1999 e il 2014, la percentuale di americani di età superiore ai 12 anni che assumeva antidepressivi è cresciuto del 64% , dal 7,7% al 12,6% (Pratt, 2017). Sebbene questi farmaci siano comuni, può essere difficile capire la differenza tra un antidepressivo e un altro.

Sia il Prozac che il Lexapro sono farmaci da prescrizione in un gruppo di farmaci antidepressivi chiamati inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina o SSRI. Questo tipo di antidepressivo è tra i più usati nel trattamento della depressione, ma non è l'unica condizione che possono aiutare a gestire (Bauer, 2007). Se stai discutendo di questi farmaci con il tuo medico, devi sapere come si confrontano.



Vitali

  • Lexapro e Prozac sono entrambi un tipo di farmaco antidepressivo chiamato inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina o SSRI.
  • Il Prozac è approvato per il trattamento di più condizioni rispetto a Lexapro.
  • Gli studi clinici suggeriscono che Lexapro può causare meno effetti collaterali rispetto al Prozac.
  • Entrambi i farmaci possono causare disfunzioni sessuali sia negli uomini che nelle donne e questi effetti avversi sono alcuni degli effetti collaterali più persistenti.
  • La FDA ha emesso un avviso sulla scatola nera sia per il Prozac che per il Lexapro: i pazienti e le loro famiglie dovrebbero prestare attenzione a qualsiasi cambiamento comportamentale o di salute mentale, incluso peggioramento della depressione, attacchi di panico e pensieri suicidi. Bambini, adolescenti e giovani adulti sono a maggior rischio per questi cambiamenti. Se tu o qualcuno della tua famiglia sperimentate sintomi simili, rivolgiti subito a un medico.

Lexapro è il nome commerciale del farmaco generico escitalopram ossalato ed è approvato per il trattamento disturbo depressivo maggiore (MDD) e disturbo d'ansia generalizzato (GAD) (FDA, 2017-b). Gli operatori sanitari lo usano anche off-label per trattare altre condizioni, come disturbo ossessivo compulsivo (OCD) e disturbo da alimentazione incontrollata (LETTO) (Zutshi, 2007; Guerdjikova, 2007).

Prozac è il nome commerciale della fluoxetina cloridrato. Questo farmaco da prescrizione è approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti per trattare il disturbo depressivo maggiore negli adolescenti di età compresa tra 8 e 18 anni e negli adulti. Può anche essere usato per trattare il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) in pazienti adulti e pediatrici e la bulimia nervosa e il disturbo di panico negli adulti (FDA, 2017-a).



Lexapro e Prozac sono entrambi approvati per il trattamento di determinate condizioni considerate unipolari. L'MDD è unipolare perché ha solo sintomi depressivi: le persone con depressione maggiore non oscillano tra stati d'animo estremamente bassi e stati d'animo estremamente alti. Se le persone sperimentano entrambi questi estremi, è considerata depressione bipolare. Prozac può essere usato insieme a olanzapina, un farmaco antipsicotico, per trattare gli episodi depressivi del disturbo bipolare. Questa combinazione di farmaci aiuta anche le persone con depressione resistente al trattamento (MDD che non ha risposto al trattamento con due diversi antidepressivi) (FDA, 2017-a).

Annuncio pubblicitario

Oltre 500 farmaci generici, ciascuno $ 5 al mese



Passa a Ro Pharmacy per ottenere le tue prescrizioni riempite per soli $ 5 al mese ciascuna (senza assicurazione).

come far crescere il tuo cazzo più a lungo
Per saperne di più

Potenziali effetti collaterali degli SSRI

Tutti gli SSRI condividono alcuni effetti collaterali comuni a frequenze diverse. Problemi gastrointestinali (GI) come mal di stomaco sono tra le lamentele più comuni in tutti gli SSRI e questi effetti collaterali si verificano sia con Lexapro che con Prozac. In tutta la classe di farmaci SSRI, i ricercatori citano l'aumento di peso, la disfunzione sessuale e i disturbi del sonno come gli effetti collaterali più preoccupanti del trattamento a lungo termine (Ferguson, 2001).

Effetti collaterali sessuali

Sfortunatamente, la disfunzione sessuale è un effetto collaterale comune del trattamento con SSRI. Gli studi hanno scoperto che la disfunzione sessuale si verifica in ovunque dal 20 al 70% dei pazienti che assumono questi farmaci, ed è un motivo comune per cui i pazienti vogliono interrompere il trattamento (Osis, 2010).

L'SSRI che sembra causare gli effetti collaterali più sessuali è la paroxetina (nome commerciale Paxil) . La ricerca che ha esaminato 344 soggetti su diversi farmaci SSRI ha scoperto che i farmaci che hanno causato gli effetti collaterali più sessuali dal più al meno erano paroxetina, fluvoxamina (marca Luvox), sertralina (Zoloft) e fluoxetina (marca Prozac e Sarafem). Escitalopram (Lexapro) sembra essere equivalente al Prozac (Jing, 2016).

Tuttavia, potresti riscontrare meno disfunzioni sessuali durante l'assunzione di Prozac rispetto a Lexapro. Negli studi clinici, desiderio sessuale ridotto sex era l'unico sintomo del Prozac presente in oltre il 2% dei partecipanti, il limite di frequenza per considerare un effetto collaterale comune (FDA, 2017-a). Nelle prove su Lexapro , d'altra parte, gli uomini hanno sperimentato effetti avversi tra cui disturbo dell'eiaculazione (eiaculazione ritardata), diminuzione del desiderio sessuale e impotenza (disfunzione erettile) negli uomini (FDA, 2017-b).

Tutti gli SSRI può causare priapismo , un'erezione dolorosa e persistente (Budzak, 2019). Nelle donne, entrambi questi SSRI hanno causato una diminuzione della libido. Lexapro ha causato alle donne l'incapacità di raggiungere l'orgasmo nel 2% dei partecipanti, mentre quelle su Prozac hanno notato questo effetto avverso solo in modo intermittente (FDA, 2017-a; FDA, 2017-b).

Nel complesso, il tasso di disfunzione sessuale probabilmente sottorappresenta i valori reali, poiché questo non è un effetto collaterale che molte persone si trovano a proprio agio a discutere con i propri operatori sanitari. Se riscontri problemi sessuali con uno di questi farmaci, parla con il tuo medico. In alcuni casi, bupropione, mirtazapina, vilazodone, vortioxetina e inibitori della ricaptazione della serotonina-noradrenalina (SNRI) possono essere trattamento alternativo opzioni. Ma nei pazienti che rispondono solo agli SSRI, è stato dimostrato che un trattamento aggiuntivo con bupropione (il nome generico di Wellbutrin) riduce con successo questi effetti collaterali (Jing, 2016).

Sintomi di astinenza

Assicurati di discutere l'interruzione di entrambi Lexapro o Prozac con il proprio medico prima di interrompere il farmaco. L'interruzione troppo improvvisa può causare sintomi da astinenza, inclusi cambiamenti di umore, nausea, incubi, letargia, vertigini, vomito, irritabilità, mal di testa, instabilità emotiva e parestesie (una sensazione di formicolio o formicolio sulla pelle).

È essenziale collaborare con il proprio medico per ridurre lentamente la dose di questi farmaci per evitare effetti avversi (FDA, 2017; FDA, n.d.). La maggior parte delle persone manifesta sintomi di astinenza da SSRI entro una settimana di arresto, e di solito migliorano in circa tre settimane (Ferguson, 2001).

Potenziali effetti collaterali del Prozac

Rispetto agli studi clinici condotti su Lexapro, gli studi condotti sul Prozac hanno rivelato più possibili effetti collaterali. Hanno anche mostrato frequenze più elevate di alcuni di questi effetti collaterali. Possibile effetti collaterali del Prozac includere (FDA, 2017-a):

  • Nausea (22%)
  • Mal di testa (21%)
  • Insonnia (19%)
  • Nervosismo (13%)
  • Ansia (12%)
  • Sonnolenza (12%)
  • Debolezza (11%)
  • Diarrea (11%)
  • Perdita di appetito (10%)
  • Bocca secca (9%)
  • Vertigini (9%)
  • Tremore (9%)
  • Indigestione (8%)
  • Sudorazione (7%)
  • Costipazione (5%)
  • Sintomi simil-influenzali (5%)
  • Eruzione cutanea (4%)
  • Basso desiderio sessuale (4%)
  • Prurito (3%)
  • Sbadigliare (3%)
  • Gas (3%)
  • Vomito (3%)
  • Visione sfocata (2%)
  • Pensiero anormale (2%)
  • Perdita di peso (2%)
  • Febbre (2%)
  • Vasodilatazione (allargamento dei vasi sanguigni) (2%)

Molti degli effetti collaterali del Prozac sembrano essere dose-dipendente . Ad esempio, l'MDD viene trattato con 20 mg al giorno, mentre la bulimia viene trattata con 60 mg al giorno: quelli in trattamento per la bulimia avevano tassi più elevati di molti effetti collaterali, tra cui nausea, debolezza e insonnia (FDA, 2017-a).

esiste un generico per lexapro?

Effetti collaterali di Lexapro

Come il Prozac, quanti e con quale frequenza si verificano effetti collaterali su Lexapro possono dipende dalla dose stai prendendo. Più persone hanno sperimentato effetti collaterali su 20 mg rispetto a 10 mg negli studi clinici. Nelle persone che usano Lexapro per la depressione maggiore, gli effetti collaterali più comuni (e la frequenza con cui si sono verificati) sono stati (FDA, 2017-b):

  • Nausea (15%)
  • Difficoltà a dormire (9%)
  • Disturbo dell'eiaculazione (eiaculazione ritardata) (9%)
  • Diarrea (8%)
  • Sonnolenza (6%)
  • Bocca secca (6%)
  • Aumento della sudorazione (5%)
  • Vertigini (5%)
  • Sintomi simil-influenzali (5%)
  • Affaticamento/stanchezza (5%)
  • Perdita di appetito (3%)
  • Basso desiderio sessuale (3%)

Alcune persone lo fanno interrompa l'assunzione di Lexapro a causa degli effetti collaterali, e anche questo sembra essere dose-dipendente: più persone con 20 mg hanno interrotto l'assunzione di Lexapro rispetto a quelle con 10 mg (FDA, 2017-b).

Potenziali interazioni farmacologiche

Possono verificarsi diversi effetti collaterali gravi se stai assumendo uno di questi farmaci SSRI in combinazione con alcuni altri farmaci. Una grave interazione farmacologica è la sindrome serotoninergica, una condizione in cui troppa serotonina si accumula nel corpo. Sia Lexapro che Prozac agiscono aumentando i livelli di serotonina nel corpo e i livelli possono raggiungere rapidamente livelli pericolosi se combinati con alcuni altri farmaci.

Esempi di farmaci che aumentano anche la serotonina includono antidepressivi triciclici, triptani, litio, fentanil, triptofano, tramadolo, buspirone, anfetamine e integratori da banco contenenti erba di San Giovanni (Volpi-Abadie, 2013).

Dovresti anche evitare i farmaci che interferiscono con il modo in cui il tuo corpo scompone questo neurotrasmettitore, poiché possono anche causare un aumento dei livelli di serotonina. Alcuni farmaci influenzano il metabolismo della serotonina, come gli inibitori delle monoaminossidasi (IMAO) come la rasagilina e la tranilcipromina.

Combinando questi farmaci aumenta il rischio di sviluppare la sindrome serotoninergica. Questa condizione può causare problemi lievi come brividi e diarrea o sintomi più gravi come convulsioni, coma o morte (Volpi-Abadie, 2013).

Combinando Lexapro o Prozac con farmaci che influenzano la coagulazione del sangue come i farmaci antinfiammatori non steroidei da banco (FANS) come l'aspirina, l'ibuprofene e il naprossene possono aumentare il rischio di sanguinamento. Ciò include anche i fluidificanti del sangue da prescrizione come il warfarin (nome commerciale Coumadin). Parla con il tuo medico prima di assumere uno di questi farmaci mentre sei su uno di questi SSRI.

Entrambi questi antidepressivi possono interferire con la tua capacità di prendere decisioni, reagire rapidamente e pensare, possono anche farti venire sonno. L'alcol può avere effetti simili; parla con il tuo medico se desideri consumare alcol mentre sei in trattamento con SSRI (FDA, 2017-a; FDA, 2017-b).

Quando rivolgersi al medico medical

Bambini, adolescenti e giovani adulti hanno un aumentato rischio di peggiorare i sintomi della depressione e pensieri suicidi (FDA, 2018). La FDA ha emesso un avviso di scatola nera riguardo a questo potenziale rischio: fai attenzione a eventuali cambiamenti nel comportamento o nella salute mentale, tra cui peggioramento della depressione, attacchi di panico e pensieri suicidi quando inizi uno dei farmaci o quando il tuo medico cambia la dose.

i ragazzi possono essere testati per hpv

Questi gravi effetti collaterali richiedono cure mediche. Dovresti anche contattare immediatamente un operatore sanitario se riscontri quanto segue (FDA, 2017; FDA, n.d.):

  • Qualsiasi sintomo della sindrome serotoninergica, inclusi problemi di coordinazione, allucinazioni, battito cardiaco accelerato, sudorazione, nausea, vomito, rigidità muscolare o pressione sanguigna alta o bassa
  • Convulsioni
  • Qualsiasi sintomo di una reazione allergica, incluso gonfiore del viso, delle labbra o della lingua, problemi di respirazione, eruzioni cutanee o orticaria
  • Episodi maniacali che possono includere pensieri in corsa, aumento di energia, comportamento sconsiderato e parlare più o più velocemente del solito
  • Sanguinamento anomalo
  • Bassi livelli di sodio nel sangue (iponatriemia), specialmente negli anziani
  • Appetito o variazioni di peso, specialmente nei bambini e negli adolescenti
  • Problemi visivi, inclusi dolore agli occhi e gonfiore o arrossamento intorno agli occhi

Riferimenti

  1. Bauer, M., Bschor, T., Pfennig, A., Whybrow, P. C., Angst, J., Versiani, M., . . . Task Force Wfsbp sulla depressione unipolare. (2007). Linee guida della World Federation of Societies of Biological Psychiatry (WFSBP) per il trattamento biologico dei disturbi depressivi unipolari nelle cure primarie. The World Journal of Biological Psychiatry, 8(2), 67-104. doi:10.1080/15622970701227829. Estratto il 16 agosto 2020 da https://www.tandfonline.com/doi/full/10.1080/15622970701227829
  2. Budzak, L. M., MD, Yasin, W., MD, & Mulhall, J., PharmD, BCPS. (2019). Alzare più degli umori: priapismo associato all'escitalopram. Praticante federale, 36(2), 94-96. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6411362/
  3. Ferguson, J. M. (2001). Farmaci antidepressivi SSRI. Il compagno di cure primarie al Journal of Clinical Psychiatry, 03 (01), 22-27. doi:10.4088/pcc.v03n0105. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC181155/
  4. Food and Drug Administration (FDA). (2017-a). Etichetta delle capsule di Prozac (fluoxetina cloridrato). Estratto il 23 agosto 2020 da https://www.accessdata.fda.gov/drugsatfda_docs/label/2017/018936s108lbl.pdf
  5. Food and Drug Administration (FDA). (2017-b, gennaio). Lexapro (escitalopram ossalato). Estratto il 16 agosto 2020 da https://www.accessdata.fda.gov/drugsatfda_docs/label/2017/021323s047lbl.pdf
  6. Food and Drug Administration (FDA). (2018, 05 febbraio). Suicidalità nei bambini e negli adolescenti trattati con farmaci antidepressivi. Estratto il 17 agosto 2020 da https://www.fda.gov/drugs/postmarket-drug-safety-information-patients-and-providers/suicidality-children-and-adolescents-being-treatment-antidepressant-medications
  7. Guerdjikova, A. I., Mcelroy, S. L., Kotwal, R., Welge, J. A., Nelson, E., Lake, K., . . . Hudson, J. I. (2007). Escitalopram ad alte dosi nel trattamento del disturbo da alimentazione incontrollata con obesità: uno studio in monoterapia controllato con placebo. Psicofarmacologia umana: clinica e sperimentale, 23 (1), 1-11. doi:10.1002/hup.899 Estratto il 17 agosto 2020 da https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1002/hup.899
  8. Jing, E., & Straw-Wilson, K. (2016). Disfunzione sessuale negli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) e potenziali soluzioni: una revisione della letteratura narrativa. Medico di salute mentale, 6(4), 191-196. doi:10.9740/mhc.2016.07.191. Estratto il 16 agosto 2020 da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6007725/
  9. Volpi-Abadie, J., Kaye, A. M. e Kaye, A. D. (2013). Sindrome serotoninergica. Il diario Ochsner, 13(4), 533-540. Estratto il 17 agosto 2020 da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3865832/
  10. Pratt LA, Brody DJ, Gu Q. Uso di antidepressivi tra persone dai 12 anni in su: Stati Uniti, 2011-2014. Breve dati NCHS. Agosto 2017; (283): 1-8. PMID: 29155679 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29155679/
  11. Zutshi, A., Math, S. B. e Reddy, Y. C. (2007). Escitalopram nel disturbo ossessivo-compulsivo. Il compagno di cure primarie al Journal of Clinical Psychiatry, 09 (06), 466-467. doi:10.4088/pcc.v09n0611c. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2139927/
Vedi altro