Pulizia del fegato: un modo sicuro per perdere peso?

Pulizia del fegato: un modo sicuro per perdere peso?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Se hai cercato modi facili e veloci per perdere gonfiore e peso, potresti aver trovato consigli per fare una pulizia del fegato o una disintossicazione del fegato.

La pulizia del fegato o la disintossicazione del fegato può sembrare che funzionino per la perdita di peso. E se hai lottato con la gestione del peso o il gonfiore, probabilmente anche il pensiero della pulizia e della disintossicazione suona abbastanza bene!

come misura il mio pene?

Prima di fare una pulizia, esaminiamo cosa fa il fegato, cosa fanno le pulizie del fegato e se possono aiutarti con la tua perdita di peso.

Annuncio pubblicitario

Incontra Plenity —uno strumento di gestione del peso approvato dalla FDA

Plenity è una terapia solo su prescrizione. Per un uso sicuro e corretto di Plenity, parlare con un operatore sanitario o fare riferimento al Istruzioni per l'uso .

Per saperne di più

Cosa fa il fegato?

Il fegato è responsabile di più di 500 diversi processi corporei. È così importante per la tua vita che contiene persino la parola vivi.

Un fegato sano fa molte cose essenziali. Ecco solo alcuni dei lavori del fegato ( Verona, 2020 ):

  1. Metabolizza i nutrienti dal tuo sistema digestivo per un assorbimento ottimale e immagazzina vitamine e minerali come ferro e vitamina A
  2. Scompone i farmaci, che siano da banco, prescritti o ricreativi
  3. Elabora l'alcol
  4. Rimuove le tossine e smantella i vecchi globuli rossi dalla circolazione
  5. Aiuta a mantenere i livelli di zucchero nel sangue attraverso la produzione e il rilascio di glicogeno
  6. Filtra l'afflusso di sangue, rimuovendo ammoniaca, bilirubina e altre sostanze nocive
  7. Produce e immagazzina fattori di coagulazione delle cellule del sangue
  8. Riequilibra il colesterolo e alcuni ormoni
  9. Produce sostanze necessarie per il sistema immunitario

Cosa può influenzare la funzionalità del fegato?

Il fegato è abbastanza bravo a disintossicarsi. Potresti anche aver sentito che le persone possono ricevere un trapianto di fegato parziale e il loro fegato ricresce o si rigenera. Quella ricrescita parla dell'incredibile capacità del fegato di prendersi cura di se stesso per mantenerlo funzionante normalmente. Tuttavia, determinate condizioni mediche o abitudini ambientali/di stile di vita possono danneggiare e, in alcuni casi, danneggiare permanentemente il fegato (Vernon, 2020).

La cirrosi è una condizione che colpisce il fegato e, in alcuni casi, può danneggiarlo in modo permanente. La cirrosi provoca la formazione di noduli all'interno del fegato e la fibrosi, una forma di tessuto cicatriziale duro. Quando un fegato diventa cirrotico (indurito), le sostanze buone e cattive rimangono bloccate in questi percorsi ristretti, induriti e chiusi. Non hanno un posto dove andare. Vitamine, minerali, glicogeno, fattori di coagulazione del sangue rimangono bloccati all'interno del fegato, non raggiungendo il resto del corpo per fornire energia e carburante come dovrebbero. Le sostanze nocive dei farmaci o dei sottoprodotti delle funzioni corporee si accumulano e il fegato non può espellerle o rimuoverle ( Sharma, 2020 ).

Il rischio di malattie del fegato e cirrosi può derivare da molti fattori diversi, tra cui (Sharma, 2020):

  • infezioni —compresa l'epatite B, l'epatite C e l'epatite D
  • Steatosi epatica non alcolica (NAFLD) —Questo è anche noto come steatosi epatica correlata all'obesità, ed è in aumento. Circa il 20-30% delle persone nei paesi occidentali ha una qualche forma di questa condizione. Gli scienziati stimano che l'80-90% degli adulti con obesità e il 40-70% dei bambini con obesità abbiano la NAFLD. La NAFLD è una malattia silenziosa, con la maggior parte delle persone senza sintomi. Tuttavia, questa malattia può progredire fino alla fibrosi, alla cirrosi e persino al cancro del fegato ( Kudaravalli, 2020 ).
  • Sostanze chimiche —Alcool, droghe, farmaci orali (compresi quelli da banco, in particolare l'assunzione eccessiva di paracetamolo/Tylenol), uso di droghe per via endovenosa ed esposizione a sostanze chimiche dannose per il fegato
  • Malattie genetiche ed ereditarie del fegato— inclusi blocchi di sangue al fegato, trigliceridi alti o livelli di potassio cronicamente bassi
  • Cancro al fegato

L'ashwagandha fa bene al fegato? Ecco cosa sappiamo

3 minuti di lettura

Quali sintomi hanno le persone con danni al fegato?

Alcune persone non mostrano alcun sintomo e scoprono di avere un problema al fegato solo quando hanno un esame fisico, una scansione o un esame del sangue. Altri possono avere molti sintomi, come (Sharma, 2020):

  • Un fegato ingrossato
  • Pancreatite cronica e calcoli biliari
  • Anemia e disturbi della coagulazione
  • Problemi ai reni
  • Ittero o ingiallimento della pelle e degli occhi
  • Vene a ragnatela e arrossamento della pelle
  • Modifiche alle unghie di mani e piedi
  • mestruazioni irregolari per le donne; impotenza negli uomini

I sostenitori della pulizia del fegato includono altri sintomi come segno che il fegato è pigro e potrebbe avere a che fare con la disintossicazione del fegato. Alcuni di questi sintomi elencati hanno molteplici cause e il fegato potrebbe non essere direttamente responsabile. Questi includono:

  • gonfiore
  • Reflusso acido
  • Stipsi
  • Depressione ed esaurimento
  • Scarso appetito
  • Mi sento sempre sudato

Le pulizie e le disintossicazioni del fegato sono sicure?

Le pulizie del fegato sono vendute come integratori, bevande o tè. Dicono che ti aiutano a pulire il fegato dai residui dei tanti lavori che svolge.

Le piante medicinali sono state utilizzate per curare e prevenire malattie, comprese le malattie del fegato, fin dall'antichità. La maggior parte delle pulizie del fegato contiene materiali vegetali a base di erbe. Possono includere l'intera pianta, foglie, steli, radici o semi. Sono di provenienza mondiale, con molti provenienti da India e Cina ( Adewusi, 2010) .

La maggior parte delle persone crede che la disintossicazione naturale del fegato significhi automaticamente sicura e innocua, ma non è necessariamente così ( Mengual-Moreno, 2015 ).

migliori integratori a base di erbe per la disfunzione erettile

Diamo un'occhiata a cosa contengono molti di questi detergenti.

Diete dimagranti estreme: statene alla larga

6 minuti di lettura

Quali sono gli ingredienti di una pulizia del fegato?

Alcune delle erbe trovate nella disintossicazione del fegato includono:

Cardo mariano o silimarina è noto per avere effetti antinfiammatori, antiossidanti, epatici e protettivi per il cuore. Gli scienziati continuano a ricercare questa pianta per il fegato e altri problemi di salute ( Del Prete, 2012) . Questo prodotto è disponibile come cardo mariano. Lo vedrai in quasi tutti gli integratori per il fegato, polvere per la pulizia del fegato o tè per la pulizia del fegato.

Radice di liquirizia , simile al cardo mariano, è noto per i suoi effetti antinfiammatori sul fegato (Del Prete, 2012). Questo prodotto è venduto come liquirizia e si trova in molti prodotti erboristici diversi, non solo nella disintossicazione del fegato.

Filanto, soprattutto phyllanthus amarus, è usato nella medicina ayurvedica indiana. È storicamente noto per aiutare i problemi digestivi come antisettico (Del Prete, 2012). Pochissimi integratori sono venduti solo come phyllanthus. Si trova in formule combinate, tra cui Life Extension NAD e Gundry MD Bio-Complex.

Curcuma è stato testato e mostra sicurezza anche a dosi elevate (Del Prete, 2012). La curcuma può essere trovata come integratore, tè e in combinazione con integratori, polveri e tè.

betaina , comunemente chiamati enzimi digestivi, proviene dalle barbabietole da zucchero e può aiutare le persone i cui problemi al fegato sono causati da problemi circolatori (Del Prete, 2012). Questo è venduto come omocisteina o enzimi super digestivi.

quercetina , presente nelle mele e nelle cipolle, è antinfiammatorio e aiuta con i problemi del fegato legati ai vasi sanguigni (Del Prete, 2012). Questo prodotto è venduto da solo.

Dente di leone è stata a lungo descritta come un'erba disintossicante naturale. Il dente di leone fa parte di molte pulizie del fegato e di altri integratori disintossicanti ( Leggi, 2019 ). Il dente di leone è disponibile da solo, insieme ad altre erbe in integratori e formule, e come tè.

radice di bardana, simile al dente di leone, è anche considerato da alcuni un utile disintossicante, specialmente nella Medicina Tradizionale Cinese (MTC). Questo prodotto è disponibile come integratore da solo o in preparazioni combinate o come tè ( Romualdo, 2020 ).

La maggior parte delle pulizie del fegato combinano tutti o alcuni di questi ingredienti di supporto del fegato nella loro disintossicazione del fegato. Altri possono aggiungere tè verde o vitamina C.

Perché la pulizia del fegato può essere pericolosa

L'uso di integratori a base di erbe per la pulizia del fegato, le vampate e la disintossicazione è aumentato negli Stati Uniti e in tutto il mondo. Allo stesso tempo, è aumentato anche il tasso di lesioni indotte da integratori a base di erbe e integratori alimentari (HDS). Attualmente, gli scienziati del National Institute of Health (NIH) e gli specialisti del fegato stimano che il 20% del danno epatico sia direttamente causato da lesioni da integratori a base di erbe e dietetici ( Navarro, 2017 , Koenig, 2021 ).

Le pulizie del fegato sono per lo più fatte di erbe e piante. La forza e la qualità delle piante differiscono a causa degli ambienti di coltivazione, delle pratiche di raccolta, della preparazione e dell'estrazione delle erbe. Ciò significa che è difficile conoscere la quantità di potenza delle erbe all'interno della disintossicazione del fegato (Del Prete, 2012).

Non c'è praticamente nessuna barriera per le persone a disintossicare il fegato. I prodotti per la pulizia del fegato e altri prodotti disintossicanti possono essere acquistati presso farmacie, supermercati, negozi di alimenti naturali e su Internet. Le persone possono essere sensibili ad alcune delle erbe all'interno della pulizia del fegato e potrebbero anche non conoscerne la qualità o la quantità. L'industria degli integratori non è ben regolamentata e la FDA non valuta formalmente questi prodotti per sicurezza ed efficacia (Mengual-Moreno, 2015).

I migliori ingredienti in un multivitaminico per uomini

9 minuti di lettura

Il trattamento delle lesioni epatiche da HDS può essere impegnativo. Gli operatori sanitari raccomandano di interrompere immediatamente l'uso del prodotto. I ricercatori stanno lavorando per migliorare o introdurre nuove tecnologie per aiutare con queste lesioni epatiche (Mengual-Moreno, 2015, Koenig, 2021).

Qual è il modo migliore per disintossicare il fegato?

Ci sono diverse modifiche allo stile di vita che puoi fare per aiutare a disintossicare il fegato senza ricorrere a pericolose pulizie.

perché i ragazzi si grattano sempre le palle?

Cambia la tua dieta

La maggior parte delle persone riconosce quanto sia difficile perdere peso. Alcuni proveranno persino a pulire il fegato per far cadere quei chili indesiderati. Scienziati e operatori sanitari riconoscono la chiara associazione tra steatosi epatica non alcolica e obesità. Attualmente, non esiste un trattamento farmacologico per la steatosi epatica non alcolica, un problema crescente in tutto il mondo ( Perdomo, 2019 ).

I ricercatori stanno studiando gli effetti di diverse diete sane, tra cui la dieta mediterranea e incorporando grassi sani, cereali integrali, fibre e più verdure per una perdita di peso prolungata ( Plaza Torres, 2019 ).

Praticamente tutti i programmi di pulizia del fegato o disintossicazione del fegato raccomandano di rimuovere cibi e bevande che potrebbero appesantire il corpo e il fegato, come parte del protocollo di pre-pulizia. Ciò include alimenti trasformati, zucchero, caffeina, grassi trans e alcol. Queste modifiche allo stile di vita sono utili a tutti e dovrebbero essere fatte indipendentemente dal fatto che tu abbia intenzione di fare una pulizia del fegato o di qualsiasi altro organo.

Esiste una connessione tra il fegato e altri organi della digestione, nota come asse intestino-fegato. Gli scienziati raccomandano di aumentare la fibra alimentare per alterare positivamente la digestione e il metabolismo del cibo per aumentare la salute del fegato ( Kieffer, 2016) .

pillole probiotiche per dimagrire

Probiotici e dimagrimento: i veri magri se funzionano

5 minuti di lettura

Diminuisci l'assunzione di sostanze chimiche

Limita o riduci l'assunzione di alcol. Gli uomini sotto i 65 anni possono consumare due drink standard al giorno per un totale di 28 g di alcol; oltre i 65 anni si consiglia un solo drink al giorno. Le donne di qualsiasi età dovrebbero limitarsi a una bevanda standard per un totale di 14 g di alcol al giorno. Il tuo fegato elabora l'alcol ed è meglio bere con moderazione per mantenere il fegato sano ( Kalinowski, 2018 ).

Gli operatori sanitari mettono in guardia utilizzando solo farmaci da prescrizione e da banco come indicato. Il tuo fegato è uno degli organi principali per metabolizzare tutti i farmaci, quindi scegli attentamente i tuoi farmaci e prendi solo quelli raccomandati dal tuo medico. Il paracetamolo, comunemente noto come Tylenol o paracetamolo, può causare gravi danni al fegato se assunto in eccesso. Tieni presente che alcuni antidolorifici da prescrizione hanno aggiunto paracetamolo alla loro formula. Consultare un medico su quale sia per te un limite sicuro di paracetamolo. Se assumi regolarmente qualsiasi farmaco, parla con il tuo medico per vedere se è sicuro consumare alcol durante l'assunzione del medicinale ( Yoon, 2016 ).

Sii proattivo

Fatti vaccinare contro l'epatite. Esistono vaccini per l'epatite A e B (non C, D o E) per proteggere il fegato da questi virus. Il sangue trasporta i virus dell'epatite (da A a E), quindi fai attenzione a tutto ciò che può trasportare particelle di sangue anche microscopiche, come strumenti per manicure scarsamente disinfettati, aghi per tatuaggi, rasoi condivisi o spazzolini da denti. Non condividere gli aghi con farmaci iniettabili, prescritti o meno ( Hodgens, 2021 ).

Pratica il sesso sicuro, poiché i fluidi corporei possono anche trasportare virus che possono attaccare il fegato (Hodgens, 2021).

La linea di fondo è che la maggior parte delle pulizie del fegato può essere pericolosa e effettivamente danneggiare il fegato. Sebbene alcune delle erbe e delle piante negli integratori, nelle polveri, nelle tinture o nei tè abbiano alcune prove del loro funzionamento, nessuno di questi prodotti è regolamentato. Possono contenere troppe o troppo poche erbe che si presume possano aiutare. Inoltre, le origini delle erbe e delle piante e il processo di estrazione influiscono sulla qualità e sull'efficacia del prodotto. Proteggi il tuo fegato mangiando bene, diminuendo l'alcol e facendo attenzione a tutti i farmaci.

Riferimenti

  1. Adewusi, E.A., & Afolayan, A.J. (2010). Una rassegna di prodotti naturali con attività epatoprotettiva. Giornale di ricerca sulle piante medicinali, 4 (13), 1318-1334. doi: 10.5897/JMPR09.472. Recuperato da https://citeseerx.ist.psu.edu/viewdoc/download?doi=10.1.1.867.3661&rep=rep1&type=pdf
  2. Del Prete, A., Scalera, A., Iadevaia, M. D., Miranda, A., Zulli, C., Gaeta, L., et al. (2012). Prodotti erboristici: benefici, limiti e applicazioni nella malattia epatica cronica. Complementare basato sull'evidenza e Medicina alternativa vol. 2012 , ID articolo 837939, 19 pagine. doi: 10.1155/2012/837939. Recuperato da https://www.hindawi.com/journals/ecam/2012/837939/
  3. Hodgens, A., & Marathi, R. (2021). Vaccino contro l'epatite B. StatPearls [Internet]. Recuperato da https://www.statpearls.com/ArticleLibrary/viewarticle/22789
  4. Kalinowski, A., & Humphreys, K. (2016). Definizioni governative di bevande standard e linee guida sul consumo di alcol a basso rischio in 37 paesi. Dipendenza, 111 (7), 1293-1298. doi: 10.1111/add.13341. Recuperato da https://onlinelibrary.wiley.com/doi/full/10.1111/add.13341
  5. Kieffer, D. A., Martin, R. J. e Adams, S. H. (2016). Impatto delle fibre alimentari sulla gestione dei nutrienti e sugli organi di disintossicazione: intestino, fegato e reni. Progressi nella nutrizione, 7 (6), 1111-1121. doi: 10.3945/an.116.013219. Recuperato da https://academic.oup.com/advances/article/7/6/1111/4568672?login=true
  6. Koenig, G., Callipari, C., & Smereck, J. A. (2021). Danno epatico acuto dopo la pulizia del fegato a base di erbe a lungo termine e l'uso di integratori per dormire. Il giornale di medicina d'urgenza ; 60 (5), 610-614. doi: 10.1016/j.jemermed.2021.01.004. Recuperato da https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0736467921000044
  7. Kudaravalli, P., & John, S. (2020). Fegato grasso non alcolico. StatPearls [Internet]. Recuperato da https://www.statpearls.com/ArticleLibrary/viewarticle/25947
  8. Lis, B., & Olas, B. (2019). Attività pro-salute del dente di leone (Taraxacum officinale L.) e dei suoi prodotti alimentari – storia e presente. Journal of Functional Foods, 59 , 40-48. doi: 10.1016/j.jff.2019.05.012. Recuperato da https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S1756464619302683
  9. Mengual-Moreno, E., Lizarzábal-García, M., & Hernández-Rincón, I. (2015). Epatotossicità dei prodotti erboristici e nutrizionali a base di erbe. Ricerca clinica, 56 (3), 320-335. Recuperato da: https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/26710547/
  10. Navarro VJ, Khan I, Björnsson E, Seeff LB, Serrano J, Hoofnagle JH. (2017). Danno epatico da integratori a base di erbe e dietetici. epatologia; 65 (1):363-373. doi: 10.1002/hep.28813. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/27677775/
  11. Perdomo, C. M., Frühbeck, G., & Escalada, J. (2019). Impatto dei cambiamenti nutrizionali sulla steatosi epatica non alcolica. Nutrienti, 11 (3), 677. doi: 10.3390/nu11030677. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/30901929/
  12. Plaz Torres, M. C., Aghemo, A., Lleo, A., Bodini, G., Furnari, M., Marabotto, E., et al. (2019). Dieta mediterranea e NAFLD: quello che sappiamo e le domande che devono ancora trovare risposta. Nutrienti , undici (12), 2971. doi: 10.3390/nu11122971. Recuperato da https://www.mdpi.com/2072-6643/11/12/2971/htm
  13. Romualdo, G.R., Silva, E.D.A., Da Silva, T.C., Aloia, T.P., Nogueira, M.S., De Castro, I.A., et al. (2020). La radice di bardana (Arctium lappa L.) attenua lo sviluppo di lesioni preneoplastiche in un modello dietetico e indotto da tioacetamide di epatocarcinogenesi associata a steatoepatite. Tossicologia ambientale, 35 (4), 518-527. doi: 10.1002/tox.22887. Recuperato da https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1002/tox.22887
  14. Sharma, B., & John, S. (2020). Cirrosi epatica. StatPearls [Internet]. Recuperato da https://www.statpearls.com/ArticleLibrary/viewarticle/19569
  15. Vernon, H., Wehrle, C. J. e Kasi, A. (2020). Anatomia, addome e bacino, fegato. StatPearls [Internet]. Recuperato da https://www.statpearls.com/ArticleLibrary/viewarticle/24362
  16. Yoon, E., Babar, A., Choudhary, M., Kutner, M., & Pyrsopoulos, N. (2016). Epatotossicità indotta da paracetamolo: un aggiornamento completo. Rivista di epatologia clinica e traslazionale, 4 (2), 131. doi: 10.14218/JCTH.201500052. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4913076/
Vedi altro