'La carne suda.' La gente ne parla, ma è una cosa?

'La carne suda.' La gente ne parla, ma è una cosa?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi di carattere medico, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli su Health Guide sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Dicono che il sudore da stress abbia un odore diverso dagli altri sudore. Ma è un po' comodo che questo detto guardi oltre quell'altro tipo di sudore, quello di cui non ci piace davvero parlare, ma tutti quelli che hanno mangiato una fetta di pizza ai peperoni unta di troppo (o un intero tacchino il giorno del Ringraziamento come Joey di Friends) lo sa fin troppo bene: la carne suda. Per quelli di voi con più forza di volontà intorno a una pizza rispetto al resto di noi, i sudore di carne sono esattamente quello che sembrano: sudorazione eccessiva che sembra essere iniziata da un pasto carnoso. Ma anche se molti di noi possono attestare di aver sperimentato questo fenomeno, la scienza è combattuta sul fatto che le persone sudano carne.

cosa fare quando si hanno le palle blu?

Vitali

  • Le persone riferiscono aneddoticamente un'eccessiva sudorazione dopo un pasto ricco di carne, e questo fenomeno è chiamato sudorazione della carne.
  • La scienza è combattuta sull'esistenza o meno dei sudore di carne.
  • Quando il tuo corpo scompone il cibo, crea calore, che aumenta la temperatura corporea.
  • Le proteine ​​richiedono più energia per essere degradate, quindi possono causare sudorazione perché viene prodotto più calore.
  • Ridurre il consumo di carne può ridurre la sudorazione post-carne.
  • In rari casi, la sudorazione della carne può essere causata da una condizione chiamata sindrome di Frey.
  • Esistono trattamenti per ridurre i sintomi della sindrome di Frey.

Potenziali cause di sudorazione di carne

Una cosa su cui i ricercatori concordano è che cibi diversi provocano risposte diverse nel nostro corpo e che i diversi macronutrienti (carboidrati, proteine ​​e grassi) vengono scomposti in modo diverso nel nostro corpo. L'effetto termico del cibo (TEF) è la quantità di energia necessaria per scomporre un alimento in base alla composizione di questi tre macronutrienti. Ciò provoca un aumento della termogenesi, o produzione di calore, che teoricamente potrebbe aumentare la temperatura corporea e causare sudorazione.

Le proteine ​​sono il macronutriente più difficile da scomporre. Ci vuole più energia per il tuo corpo per prepararlo all'uso rispetto a carboidrati o grassi. In altre parole, ha un effetto termogenico maggiore rispetto agli altri macronutrienti, quindi un pasto ricco di proteine ​​fa sì che il tuo corpo consumi più energia di un pasto equilibrato o di uno che si appoggia pesantemente su uno degli altri due macronutrienti. La differenza è abbastanza pronunciata da essere uno dei motivi per cui alcune persone sostengono l'idea che una dieta ricca di proteine ​​sia più favorevole alla perdita di peso rispetto a programmi dietetici con diversi rapporti di macronutrienti (Pesta, 2014). E la ricerca ha anche scoperto che TEF può durare oltre le 6 ore dopo pranzo, quindi potresti sentire quel pasto carnoso per un po' (Reed, 1996).

Ma potrebbe essere che il sudore della carne sia solo un sottoprodotto di un pasto più grande del normale. Nel 2018, solo il 5% degli adulti americani si considerava vegetariano, secondo a Sondaggio Gallup (Hrynowski, 2019). Sono poco più di 16 milioni di adulti negli Stati Uniti. Ciò significa che per quasi 311 milioni di adulti americani è probabile che un pasto molto abbondante includa carne. Dopo un pasto, il metabolismo umano può aumentare di un 25% non insignificante e la ricerca ha scoperto che i pasti abbondanti hanno un effetto maggiore su questo cambiamento nel tasso metabolico rispetto ai pasti più piccoli (Secor, 2009).

Indipendentemente dal fatto che questo aumento del dispendio energetico si traduca effettivamente in temperatura corporea e sudorazione, è ancora da definire.



Annuncio pubblicitario

Una soluzione per la sudorazione eccessiva consegnato a casa tua



Drysol è un trattamento di prima linea per la sudorazione eccessiva (iperidrosi).

Per saperne di più

Ma potrebbe essere la sindrome di Frey

In alcuni rari casi, sudorazione gustativa (o sudorazione dopo aver ingerito determinati alimenti) può essere causato dalla sindrome di Frey. La sindrome di Frey è una condizione rara che comporta danni ai nervi ed è generalmente causata da un precedente intervento chirurgico vicino alle ghiandole parotidee, le ghiandole salivari più grandi del corpo che si trovano proprio davanti alle orecchie su entrambi i lati del viso. Sebbene la condizione non sia completamente compresa, uno dei maggiori segni della condizione è lo sviluppo della sudorazione dopo aver mangiato entro un anno dall'intervento chirurgico (sindrome di Frey, n.d.).

le pompe per il pene ti rendono più grande?

Come trattare la sudorazione della carne

Sfortunatamente, molti di questi sono tentativi ed errori se ti senti come se soffrissi di sudorazione di carne. Se sospetti di avere un'allergia alla carne, consulta il tuo medico e chiedigli di testarti per la sensibilità alimentare, ma vale la pena notare che né le allergie alimentari né le intolleranze alimentari in genere causano sudorazione. Puoi anche provare a giocare con le dimensioni della tua porzione per vedere se un aiuto di carne più modesto è sufficiente per evitare che si verifichino sudori di carne.

Se riduci il consumo di carne, ci sono altri benefici per la salute. La carne è un prodotto infiammatorio, spiega Dana Hunnes, Ph.D., RD, MPH, dietista senior presso il Ronald Reagan UCLA Medical Center e assistente professore aggiunto presso la Fielding School of Public Health dell'UCLA. Esistono composti creati dal consumo di carne chiamati TMAO che aumentano significativamente il rischio di malattie cardiovascolari. Il TMAO è una sostanza chiamata trimetilammina N-ossido che il tuo corpo crea quando digerisci e metabolizzi la carne rossa. Quindi, se il tuo corpo li crea, perché sono così cattivi? Sono infiammatori, incoraggiano l'ostruzione delle arterie e la costrizione dei vasi sanguigni, dice Hunnes.

Ma non è solo il tuo cuore che può trarre beneficio dal tagliare gli hamburger. Hunnes sottolinea che molte diverse malattie croniche, dalle malattie cardiovascolari all'artrite reumatoide e alcuni tipi di cancro alle malattie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer e il morbo di Parkinson, sono associate all'infiammazione. Quindi, sostituendo i prodotti a base di carne infiammatori con prodotti vegetali antinfiammatori, stiamo riducendo il rischio di tutti i tipi di malattie croniche, dalle malattie cardiovascolari (malattie cardiache e ictus) al diabete al cancro, riassume.



Se in realtà è la sindrome di Frey

La sindrome di Frey non è perfettamente compresa, ma esistono trattamenti per la sudorazione gustativa. La tossina botulinica di tipo A (che probabilmente conosci come il nome commerciale Botox) riduce con successo la sudorazione gustativa, uno studio trovato . E i ricercatori suggeriscono che dovrebbe essere la prima linea di trattamento per questa condizione poiché può essere facilmente reiniettata quando svanisce e i sintomi ritornano. Nel loro studio, i ricercatori hanno scoperto che la sudorazione era ridotta dalle iniezioni e che la sudorazione rispondeva a nuove iniezioni una volta svaniti gli effetti dei trattamenti iniziali (Laccourreye, 1999).

Riferimenti

  1. Sindrome di Frey. (n.d.). Estratto l'11 febbraio 2020 da https://rarediseases.org/rare-diseases/frey-syndrome/
  2. Hrynowski, Z. (2019, 11 ottobre). Qual è la percentuale di americani vegetariani? Estratto il 10 febbraio 2020 da https://news.gallup.com/poll/267074/percentage-americans-vegetarian.aspx
  3. Laccourreye, O., Akl, E., Gutierrez-Fonseca, R., Garcia, D., Brasnu, D., & Bonan, B. (1999). Sudorazione gustativa ricorrente (sindrome di Frey) dopo iniezione intracutanea di tossina botulinica di tipo A. Archives of Otolaryngology-Head & Neck Surgery, 125(3), 283. doi: 10.1001/archotol.125.3.283, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10190799
  4. Secor, S.M. (2009). Azione dinamica specifica: una revisione della risposta metabolica postprandiale. Journal of Comparative Physiology B, 179 (1), 1-56. doi: 10.1007/s00360-008-0283-7, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18597096
  5. Reed, G. W., & Hill, J. O. (1996). Misurazione dell'effetto termico degli alimenti. L'American Journal of Clinical Nutrition, 63(2), 164-169. doi: 10.1093/ajcn/63.2.164, https://academic.oup.com/ajcn/article/63/2/164/4650492
Vedi altro