Farmaci che causano la caduta dei capelli: alopecia indotta da farmaci


Farmaci che causano la caduta dei capelli: alopecia indotta da farmaci

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

quanto tempo impiega il tuo pene a crescere?

La maggior parte degli adulti raggiunge un punto nella vita in cui è prevista la caduta o il diradamento dei capelli. Potrebbe non essere il benvenuto, ma non è uno shock che i tuoi capelli non siano più lucenti come lo erano durante la tua giovinezza. In altri casi, tuttavia, la caduta dei capelli si verifica prematuramente e può essere attribuita a cause come malattie gravi, cattiva alimentazione, significativa perdita di peso, parto e farmaci.



Se di recente hai notato un aumento significativo del volume dei capelli aggrovigliati nella spazzola, che rivestono lo scarico della doccia o sparsi sul cuscino, potrebbe essere il momento di indagare sulle potenziali cause del diradamento o della caduta dei capelli, iniziando dall'armadietto dei medicinali. .

Vitali

  • L'alopecia indotta da farmaci si verifica quando la caduta o il diradamento dei capelli si sviluppa a causa di un farmaco specifico.
  • Farmaci e integratori possono causare due tipi di caduta dei capelli: anagen effluvium e telogen effluvium.
  • L'anagen effluvium è talvolta indicato come alopecia indotta dalla chemioterapia, mentre il telogen effluvium può derivare da una varietà di farmaci comunemente prescritti.
  • La ricerca suggerisce che l'alopecia indotta da farmaci è solitamente reversibile una volta che si interrompe l'assunzione del farmaco che causa la caduta dei capelli.

L'alopecia indotta da farmaci, o perdita di capelli che si sviluppa come effetto collaterale di un farmaco, si verifica spesso entro tre mesi dall'inizio di un particolare farmaco, ma la tempistica esatta dipende dal farmaco e dal tipo di perdita di capelli. La gravità dell'alopecia dipende anche dal dosaggio e dalla tua sensibilità a quel farmaco.

Farmaci e integratori possono causare due tipi di caduta dei capelli: anagen effluvium e telogen effluvium.



Anagen effluvio

Anagen effluvium è la perdita di capelli che crescono attivamente durante la fase di crescita del ciclo del capello. Colpisce non solo i capelli sulla testa, ma può anche avere un impatto su sopracciglia, ciglia e altri peli del corpo.

Anagen effluvio viene talvolta definita alopecia indotta da chemioterapia, poiché può essere scatenata da agenti utilizzati per una varietà di terapie antitumorali: antimetaboliti, agenti alchilanti e inibitori mitotici (Saleh, 2020).

Nei casi di anagen effluvium, la caduta dei capelli di solito inizia entro poche settimane dall'inizio del trattamento e può continuare a progredire gradualmente nell'arco di uno o due mesi. Una volta completata la chemioterapia, i capelli della persona comunemente ricrescono, anche se occasionalmente con una consistenza diversa o un colore leggermente diverso rispetto ai capelli naturali originali della persona.



Annuncio pubblicitario

1° mese di trattamento anticaduta gratuito su piano trimestrale

Trova un piano per la caduta dei capelli che funzioni per te

Per saperne di più

Uno studio in PLOS One ha rivisto i dati riferiti dai pazienti su quasi 1.500 persone che hanno ricevuto la chemioterapia come parte del loro trattamento per il cancro al seno. I ricercatori hanno scoperto che il ciclo di capelli standard tra i partecipanti era la caduta dei capelli circa 18 giorni dopo l'inizio della chemioterapia e la ricrescita dei capelli circa tre mesi dopo il completamento della chemioterapia. È importante sottolineare che hanno notato diversi cambiamenti nella trama, ma hanno commentato che non c'è modo di sapere se il cambiamento sarà temporaneo o permanente (Watanabe, 2019).

  • Il 58% dei partecipanti ha affermato che i propri capelli sono ricresciuti più sottili, mentre il 32% non ha riportato alcun cambiamento
  • Il 63% dei partecipanti ha affermato che i propri capelli sono diventati più mossi o più ricci, mentre il 25% non ha riportato alcun cambiamento
  • Il 38% dei partecipanti ha affermato che i propri capelli sono ricresciuti più bianchi o più grigi, mentre il 53% non ha riportato alcun cambiamento

Secondo il Società americana di oncologia clinica (ASCO) , è probabile che i seguenti farmaci chemioterapici portino alla caduta o al diradamento dei capelli:

  • Altretamina (nome commerciale Hexalen)
  • Carboplatino (nome commerciale Paraplatino)
  • Cisplatino (marchio platinolo)
  • Ciclofosfamide (nome commerciale Neosar)
  • Docetaxel (nome commerciale Taxotere)
  • Doxorubicina (nomi commerciali Adriamicina, Doxil)
  • Epirubicina (nome commerciale Ellence)
  • Fluorouracile (5-FU)
  • Gemcitabina (nome commerciale Gemzar)
  • Idarubicina (nome commerciale Idamicina)
  • Ifosfamide (nome commerciale Ifex)
  • Paclitaxel
  • Vincristine (marchi Marqibo, Vincasar)
  • Vinorelbine (nomi commerciali Alocrest, Navelbine)

Che cos'è la micropigmentazione del cuoio capelluto (SMP)?

3 minuti di lettura

Telogen effluvio

Un secondo tipo di perdita di capelli indotta da farmaci, il telogen effluvium, si verifica quando i follicoli piliferi sono nella fase di riposo e provoca la caduta dei capelli troppo presto. Il telogen effluvium è più comune dell'anagen effluvium e può svilupparsi come possibile effetto collaterale di molti farmaci e integratori ampiamente utilizzati. È importante notare che, anche se la perdita di capelli può sembrare onnipresente sulle etichette di avvertimento, in realtà è un effetto collaterale relativamente raro e molte persone non lo sperimenteranno.

Anticoagulanti

A volte chiamati fluidificanti del sangue, gli anticoagulanti aiutano a prevenire i coaguli di sangue che si formano nel cuore o nei vasi sanguigni e possono portare a un infarto o ictus. Sebbene importanti per la salute del cuore, alcuni farmaci anticoagulanti come l'eparina e il warfarin possono causare la caduta dei capelli.

Anticonvulsivanti

Un'altra potenziale causa di caduta dei capelli sono i farmaci antiepilettici, come il trimethadione (marca Tridione) e l'acido valproico (marca Depakote).

Antipertensivi

Una domanda comune è se i farmaci per la pressione sanguigna possono portare all'alopecia e la risposta è sì, anche se questa è probabilmente una perdita temporanea di capelli.

I seguenti beta-bloccanti, che sono spesso usati per trattare la pressione alta, sono stati collegati alla caduta dei capelli: metoprololo (marca Lopressor), timololo (marca Blocadren), propranololo (marca Inderal), atenololo (marca Tenormin) e nadolol (nome commerciale Corgard).

Gli ACE-inibitori, che sono progettati per aiutare a rilassare le vene e le arterie per abbassare la pressione sanguigna, possono anche portare al diradamento dei capelli. Gli esempi includono lisinopril (marca Prinivil, Zestril), captopril (marca Capoten) ed enalapril (marca Vasotec).

Shampoo DHT-blocker: è dimostrato che blocca la caduta dei capelli?

6 minuti di lettura

Farmaci per abbassare il colesterolo

Sebbene le statine siano state progettate per abbassare i livelli di colesterolo riducendo la produzione di colesterolo da parte del fegato, c'è una piccola possibilità che possano portare alla caduta dei capelli in alcune persone. Simvastatina (marchio Zocor) e atorvastatina (marca Lipitor) sono due farmaci particolari a cui prestare attenzione.

Stabilizzatori dell'umore

Alcuni antidepressivi usati per trattare la depressione e l'ansia sono anche noti per causare la caduta dei capelli. I farmaci specifici includono:

  • Paroxetina cloridrato (nome commerciale Paxil)
  • Sertralina (nome commerciale Zoloft)
  • Protriptilina (nome commerciale Vivactil)
  • Amitriptilina (nome commerciale Elavil)
  • Fluoxetina (marca Prozac)

vitamina A

Sebbene la vitamina A promuova la vista, la riproduzione e il sistema immunitario sani, alte dosi e i farmaci che ne derivano possono rendere le persone suscettibili alla caduta dei capelli. Ad esempio, il popolare farmaco per l'acne isotretinoina (nome commerciale Accutane) è derivato dalla vitamina A.

Annuncio pubblicitario

Roman Daily: multivitaminico per uomini

Il nostro team di medici interni ha creato Roman Daily per colmare le lacune nutrizionali comuni negli uomini con ingredienti e dosaggi scientificamente supportati.

Per saperne di più

Oltre alla lista di farmaci di cui sopra, ci sono alcuni farmaci che causano la caduta dei capelli nelle donne biologiche in particolare.

I contraccettivi orali (pillole anticoncezionali) e la terapia ormonale sostitutiva (HRT) possono entrambi generare cambiamenti ormonali che possono causare la caduta o il diradamento dei capelli. Estrogeni e progesterone, in particolare, sono stati collegati al telogen effluvium e alla calvizie femminile.

Gli uomini che assumono determinati ormoni sono anche suscettibili alla caduta temporanea e permanente dei capelli. Gli steroidi anabolizzanti per la costruzione muscolare e la terapia sostitutiva del testosterone, che viene spesso utilizzata per trattare il basso livello di testosterone, sono stati entrambi collegati alla caduta dei capelli negli uomini.

La buona notizia è che i capelli spesso ricrescono! La ricerca suggerisce che l'alopecia indotta da farmaci è solitamente reversibile una volta che si interrompe l'assunzione del farmaco che causa la caduta dei capelli (Llau, 1995).

Il primo passo è rivedere la tua storia medica, i farmaci e la progressione della perdita di capelli con il tuo medico. Molti farmaci elencano la caduta dei capelli come un effetto collaterale, quindi non aver paura di fare le tue ricerche online o parlando con il tuo farmacista prima di incontrare il tuo fornitore.

rimedi da banco per l'eczema

Cos'è la calvizie maschile (alopecia androgenetica)?

5 minuti di lettura

Se sospetti che la recente perdita di capelli sia collegata all'uso di un farmaco specifico, il tuo medico può decidere di sospendere il farmaco per tre o più mesi per osservare l'eventuale ricrescita dei capelli. La prova della ricrescita dei capelli è di solito osservata entro 3-6 mesi ma possono essere necessari 12-18 mesi per recuperare esteticamente (Dyall-Smith, 2009).

Prima di prendere questa decisione, tuttavia, il tuo medico esaminerà sempre i benefici del farmaco rispetto agli effetti collaterali. La riduzione graduale di un farmaco per studiare la crescita di nuovi capelli è molto più comune in telogen effluvium rispetto a anagen effluvium.

Riferimenti

  1. Società americana di oncologia clinica (ASCO). (2020, 09 giugno). Perdita di capelli o alopecia. Estratto il 21 luglio 2020 da https://www.cancer.net/coping-with-cancer/physical-emotional-and-social-effects-cancer/managing-physical-side-effects/hair-loss-or-alopecia
  2. Dyall-Smith, D. (2009). Alopecia da farmaci. Estratto il 22 luglio 2020 da https://dermnetnz.org/topics/alopecia-from-drugs/
  3. Llau, M. E., Viraben, R., & Montastruc, J. L. (1995). Alopecia indotta da farmaci: revisione della letteratura [Alopecia indotta da farmaci: revisione della letteratura]. Terapia, 50 (2), 145-150. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/7631289/
  4. Saleh, D., Nassereddin, A., & Cook, C. (2020). Anagen Effluvio. Risultati della ricerca Risultati Web StatPearls. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK482293/
  5. Watanabe, T., Yagata, H., Saito, M., Okada, H., Yajima, T., Tamai, N., Yoshida, Y., Takayama, T., Imai, H., Nozawa, K., Sangai, T., Yoshimura, A., Hasegawa, Y., Yamaguchi, T., Shimozuma, K. e Ohashi, Y. (2019). Un'indagine multicentrica sui cambiamenti temporali nella perdita di capelli indotta dalla chemioterapia nei pazienti con cancro al seno. PloS uno, 14(1), e0208118. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6326423/
Vedi altro