Rimedi naturali per le allergie: funzionano?

Rimedi naturali per le allergie: funzionano?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi di carattere medico, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli su Health Guide sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Le allergie sono causate dalla reazione eccessiva del sistema immunitario a sostanze tipicamente innocue nel mondo che ci circonda. Gli allergeni comuni includono peli di animali, polvere, cibo (come arachidi o crostacei) e polline.

La rinite allergica, o febbre da fieno, è una reazione comune agli allergeni inalati. Le allergie stagionali possono verificarsi in determinate stagioni (come la primavera e/o l'autunno), oppure possono essere attivate durante tutto l'anno (perenni). E sono estremamente comuni: dai 40 ai 60 milioni di americani hanno la rinite allergica.

Vitali

  • Le allergie sono causate dalla reazione eccessiva del sistema immunitario a sostanze tipicamente innocue nel mondo che ci circonda.
  • Esistono numerose classi di farmaci che possono aiutare ad alleviare i sintomi dell'allergia, inclusi antistaminici e glucocorticoidi, e questi hanno le migliori prove per funzionare.
  • Mentre alcuni rimedi naturali sono supportati da prove e/o studi che dimostrano l'efficacia, è difficile dire al 100% se funzioneranno davvero.
  • Diversi rimedi naturali per le allergie hanno il potenziale di causare reazioni allergiche stesse.

Sintomi di allergia

I sintomi delle allergie stagionali possono essere inizialmente simili a un raffreddore, tra cui:

le migliori pillole per tenerti duro
  • Starnuti o naso che cola
  • Gocciolamento nasale
  • Tosse
  • Congestione nasale, dell'orecchio o del seno
  • Lacrimazione o prurito agli occhi
  • Prurito alla gola

I sintomi meno comuni includono respiro sibilante, mancanza di respiro e mal di testa.

Trattamenti naturali per le allergie

Cerchiamo di essere chiari. Se hai intenzione di prendere qualcosa per i tuoi sintomi di allergia, i farmaci hanno maggiori probabilità di alleviare i sintomi. Esistono numerose classi di farmaci che possono aiutare ad alleviare i sintomi dell'allergia, inclusi antistaminici e glucocorticoidi, e questi hanno le migliori prove per funzionare. Detto questo, ci sono alcuni trattamenti naturali che puoi prendere in considerazione. Sebbene alcune di queste cose abbiano alcune prove a sostegno e/o studi che mostrano l'efficacia, è difficile dire al 100% se funzioneranno davvero.

Butterbur

Questa pianta medicinale ha dimostrato di essere efficace quanto gli antistaminici prescritti in tre studi europei controllati di alta qualità. Gli integratori sono disponibili in farmacia. Basta non prendere il butterbur se sei allergico all'ambrosia, perché è una pianta stessa, c'è la possibilità che tu possa anche essere allergico ad esso.

Vitamina C

Alcuni studi suggeriscono che la vitamina C, un potente antiossidante, potrebbe rallentare la produzione di istamina e quindi essere utile alle persone con allergie.

cos'è un livello di testosterone sano?

Irrigazione nasale salina

Sciacquare il naso con soluzione fisiologica da banco (spesso fatto con un dispositivo chiamato Neti pot) può eliminare allergeni e muco, alleviando i sintomi dell'allergia come la congestione. Assicurati solo di non usare l'acqua del rubinetto quando mescoli la soluzione.

Bromelina

Questo enzima naturale derivato dall'ananas sembra avere qualità antinfiammatorie. Uno studio sugli animali ha scoperto che riduceva le risposte allergiche nei topi.

Probiotici

Secondo uno studio del 2017 condotto presso l'Università della Florida, una combinazione probiotica di lattobacilli e bifidobatteri (venduta come Kyo-Dophilus) ha ridotto i sintomi della febbre da fieno in un gruppo di adulti con allergie stagionali.

quercetina

Come la bromelina, questo antiossidante si è dimostrato efficace contro la rinite allergica negli studi sugli animali. Un flavonoide, o pigmento vegetale, la quercetina si trova in quantità elevate nel tè verde, nelle mele, nelle bacche e nel vino rosso; è disponibile anche come supplemento.

l'ashwagandha dovrebbe essere assunto con il cibo?

Filtri HEPA

L'utilizzo di un purificatore d'aria e di un aspirapolvere dotato di filtri HEPA può essere di grande aiuto se sei infastidito dagli allergeni interni. I filtri HEPA (per aria particolata ad alta efficienza) rimuovono il 99,97% di polvere, polline, muffe, batteri e altre particelle sospese nell'aria con una dimensione di 0,3 micron. Un purificatore d'aria HEPA rimuoverà le sostanze irritanti dall'aria; un aspirapolvere con filtro HEPA intrappolerà polvere e allergeni, impedendone l'espulsione nello scarico.

Miele

Alcuni studi hanno scoperto che il consumo di miele migliora i sintomi della rinite allergica; altre ricerche sono state inconcludenti.

Olio di menta piperita

La menta piperita è un antinfiammatorio naturale. L'aromaterapia con olio di menta piperita inserito in un infusore può aiutare ad alleviare alcuni dei sintomi della febbre da fieno - starnuti, naso che cola e tosse - causati dall'infiammazione. Tuttavia, alcune persone potrebbero essere allergiche ad esso.

Ortica

Uno studio clinico del 2017 ha rilevato che le persone con allergie stagionali che hanno assunto l'estratto di radice di ortica hanno visto una riduzione dei sintomi dell'allergia e un conteggio ematico più basso degli eosinofili (un globuli bianchi che combattono le malattie rilasciati durante le reazioni allergiche). Tuttavia, i ricercatori hanno notato che anche un gruppo che assumeva un placebo ha riportato miglioramenti.

Spirulina

È stato scoperto che questa alga blu-verde ha proprietà antinfiammatorie. Uno studio ha scoperto che l'assunzione di 2.000 mg di spirulina per 12 settimane ha contribuito a ridurre i sintomi nelle persone con rinite allergica.

la vitamina d bassa provoca aumento di peso

Potenziali effetti collaterali

Diversi rimedi naturali per le allergie hanno il potenziale di causare reazioni allergiche stesse. Potrebbero anche non essere sicuri da assumere a causa della tua salute generale o di altri farmaci o integratori che stai assumendo. Dovresti sempre consultare un operatore sanitario prima di iniziare qualsiasi nuovo integratore.

Opzioni di trattamento aggiuntive

Potresti trovare sollievo con farmaci, come antistaminici da banco, decongestionanti, corticosteroidi o colliri.

Il tuo medico può prescrivere farmaci su prescrizione che possono essere più forti e che possono ridurre l'infiammazione del naso e dei seni.

Oppure potrebbero raccomandare colpi di allergia, una forma di immunoterapia che aiuta il sistema immunitario ad acclimatarsi a determinati allergeni. Qui, un paziente riceve iniezioni regolari di piccole quantità di uno o più allergeni. Possono volerci mesi o anni per funzionare.

Riferimenti

  1. Gray, R.D., Haggart, K., Lee, D.K.C., Cull, S., & Lipworth, B.J. (2004, luglio). Effetti del trattamento con butterbur nella rinite allergica intermittente: una valutazione controllata con placebo. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15281472
  2. Schapowal, A., e gruppo di studio Petasites. (2004, dicembre). Butterbur Ze339 per il trattamento della rinite allergica intermittente: efficacia dose-dipendente in uno studio prospettico, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15611396
  3. Vollbracht, C., Raithel, M., Krick, B., Kraft, K. e Hagel, A. F. (2018, settembre). Vitamina C per via endovenosa nel trattamento delle allergie: un'analisi ad interim di un sottogruppo di uno studio osservazionale a lungo termine. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29950123 .
  4. Head, K., Snidvongs, K., Glew, S., Scadding, G., Schilder, A. G., Philpott, C. e Hopkins, C. (2018, 22 giugno). Irrigazione salina per rinite allergica. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29932206 .
  5. Secor, E. R., Szczepanek, S. M., Castater, C. A., Adami, A. J., Matson, A. P., Rafti, E. T., … Silbart, L. K. (2013). La bromelina inibisce la sensibilizzazione allergica e l'asma murino attraverso la modulazione delle cellule dendritiche. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3870104/ .
  6. C, J., Culpepper, Tyler, Nieves, Rowe, C, C., … Bobbi. (2017, 22 febbraio). I probiotici ( Lactobacillus gasseri KS-13, Bifidobacterium bifidum G9-1 e Bifidobacterium longum MM-2) migliorano la qualità della vita specifica per la rinocongiuntivite negli individui con allergie stagionali: uno studio randomizzato in doppio cieco, controllato con placebo. Recuperato da https://academic.oup.com/ajcn/article/105/3/758/4569700 .
  7. C, J., Culpepper, Tyler, Nieves, Rowe, C, C., … Bobbi. (2017, 22 febbraio). I probiotici ( Lactobacillus gasseri KS-13, Bifidobacterium bifidum G9-1 e Bifidobacterium longum MM-2) migliorano la qualità della vita specifica per la rinocongiuntivite negli individui con allergie stagionali: uno studio randomizzato in doppio cieco, controllato con placebo. Recuperato da https://academic.oup.com/ajcn/article/105/3/758/4569700 .
  8. Sagit, M., Polat, H., Gurgen, S. G., Berk, E., Guler, S. e Yasar, M. (2017, agosto). Efficacia della quercetina in un modello sperimentale di rinite allergica nel ratto. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28493194 .
  9. Asha'ari, Z. A., Ahmad, M. Z., Jihan, W. S., Che, C. M. e Leman, I. (2013). L'ingestione di miele migliora i sintomi della rinite allergica: prove da uno studio randomizzato controllato con placebo nella costa orientale della Malesia peninsulare. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24188941 .
  10. Herro, E., & Jacob, S. E. (2010). Mentha piperita (menta piperita). Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21144345 .
  11. Bakhshaee, M., Mohammad Pour, A. H., Esmaeili, M., Jabbari Azad, F., Alipour Talesh, G., Salehi, M., & Noorollahian Mohajer, M. (2017). Efficacia della terapia di supporto della rinite allergica mediante estratto di radice di ortica (Urtica dioica): uno studio clinico randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29844782 .
  12. PMC, E. (n.d.). Recuperato da https://europepmc.org/article/med/18955364 .
  13. Karkos, P. D., Leong, S. C., Arya, A. K., Papouliakos, S. M., Apostolidou, M. T. e Issing, W. J. (2007, agosto). 'ORL complementare': una revisione sistematica degli integratori comunemente usati. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17125579 .
Vedi altro