Il ruolo della PrEP nella riduzione dei tassi di trasmissione dell'HIV

Il ruolo della PrEP nella riduzione dei tassi di trasmissione dell'HIV

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi di carattere medico, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli su Health Guide sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.


Sono passati solo pochi decenni da quando gli scienziati hanno identificato la sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) e il virus che la causa, il virus dell'immunodeficienza umana (HIV). Da quando l'HIV è stato scoperto all'inizio degli anni '80, è stato trasformato da una malattia che uccideva le persone entro pochi mesi o anni dalla diagnosi in una malattia cronica molto gestibile. In tal modo, il trattamento dell'HIV è diventato uno dei più grandi successi della medicina moderna. Le persone con HIV che hanno accesso a cure mediche adeguate vivono una vita abbastanza normale a condizione che assumano fedelmente i farmaci e rimangano collegati con i loro fornitori di servizi sanitari.

Tuttavia, l'HIV è ancora un importante problema di salute pubblica. Circa 1,1 milioni di persone negli Stati Uniti vivono con l'HIV, secondo il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) , e circa il 14% di loro non è mai stato diagnosticato (CDC, 2019). Al momento in cui scriviamo, meno di due terzi delle persone con HIV ricevevano cure per l'HIV , e solo circa la metà aveva una soppressione virale completa (livelli non rilevabili del virus nel sangue) (HIV.gov, 2019). Ciò significa che circa la metà di tutte le persone che vivono con l'HIV negli Stati Uniti sono a rischio di avere complicazioni da HIV, compreso lo sviluppo dell'AIDS.

Per quanto buono sia diventato il trattamento dell'HIV, le strategie per prevenirne la diffusione sono estremamente importanti. I metodi di prevenzione includono (CDC, 2019):

Vitali

  • PrEP, che sta per profilassi pre-esposizione, è un farmaco che viene assunto quotidianamente prima della possibile esposizione all'HIV.
  • PrEP consiste di due farmaci antiretrovirali in una pillola.
  • La PrEP è efficace al 99% nel ridurre la trasmissione dell'HIV attraverso l'attività sessuale se assunta correttamente.
  • Preso quotidianamente, PrEP raggiunge la massima protezione dopo 20 giorni, sebbene la ricerca abbia scoperto che assumerlo su richiesta riduce la trasmissione dell'HIV attraverso il contatto sessuale dell'86% negli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini.
  • PEP sta per profilassi post-esposizione. Come suggerisce il nome, viene somministrato alle persone dopo che hanno avuto un'esposizione che le mette ad alto rischio di contrarre l'HIV.
  • Limitare il numero di partner sessuali
  • Sesso sicuro utilizzando metodi di barriera, inclusi preservativi in ​​lattice e poliuretano e dighe dentali
  • La soppressione virale in coloro che hanno già l'HIV impedisce la trasmissione ai loro partner sessuali
  • Soppressione virale in donne in gravidanza con HIV
  • Evitare l'allattamento al seno nelle donne con HIV
  • Evitare l'uso di droghe per iniezione o utilizzare attrezzature sterili se si iniettano droghe
  • PrEP e PEP

Che cos'è la profilassi pre-esposizione o PrEP?

Alcuni gruppi sono particolarmente a rischio di contrarre l'HIV a causa di vari fattori. Per questi gruppi esiste una strategia di prevenzione dell'HIV altamente efficace chiamata profilassi pre-esposizione o in breve PrEP. La PrEP prevede l'assunzione quotidiana di un farmaco chiamato Truvada per prevenire l'HIV. Truvada contiene due farmaci antiretrovirali (emtricitabina/tenofovir disoproxil fumarato). Viene spesso utilizzato come parte di un regime di trattamento completo dell'HIV per coloro che sono già stati diagnosticati con l'HIV (i regimi completi dell'HIV sono solitamente tre o più farmaci). Se assunto quotidianamente, PrEP può ridurre il rischio di trasmissione dell'HIV attraverso il contatto sessuale di circa il 99%.

Il 3 ottobre 2019, il Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti approvato un secondo farmaco per la PrEP chiamato Descovy (FDA, 2019). Descovy ha gli stessi due farmaci di Truvada, ma il tenofovir disoproxil fumarato (TDF) si presenta in una forma diversa chiamata tenofovir alafenamide (TAF). Il TAF è considerato più sicuro per le ossa e i reni rispetto al TDF. Al momento della stesura di questo articolo, Descovy è approvato per la PrEP negli uomini e nelle donne transgender, ma non è approvato per la prevenzione dell'HIV per il sesso vaginale ricettivo.



Annuncio pubblicitario

Oltre 500 farmaci generici, ciascuno $ 5 al mese



Passa a Ro Pharmacy per ottenere le tue prescrizioni riempite per soli $ 5 al mese ciascuna (senza assicurazione).

cosa succede se prendi troppe pillole di olio di pesce?
Per saperne di più

PrEP vs PEP: qual è la differenza?

Potresti aver sentito parlare di qualcosa chiamato PEP, che suona molto come PrEP, quindi cos'è PEP e in che modo è diverso da PrEP? PEP sta per profilassi post-esposizione , ed è diverso da PrEP in alcuni modi critici.

La PEP viene somministrata alle persone dopo che hanno avuto un'esposizione che le espone ad alto rischio di contrarre l'HIV (CDC, 2019). Alcuni esempi includono:

  • Potenziale esposizione all'HIV durante il sesso (ad esempio, un preservativo rotto con un partner sieropositivo o il cui stato è sconosciuto),
  • Casi di violenza sessuale
  • Dopo aver condiviso aghi o altri farmaci per l'iniezione, utilizzare l'armamentario
  • Operatori sanitari che subiscono una puntura accidentale con un ago che è stato utilizzato su qualcuno che è sieropositivo o ha uno stato di HIV sconosciuto

Questa è la prima differenza significativa tra PrEP e PEP. Mentre la PrEP è una forma proattiva di prevenzione dell'HIV, la PEP è reattiva e viene utilizzata dopo che si verifica un'esposizione ad alto rischio. Per essere efficace, la PEP deve essere somministrata entro 72 ore dall'esposizione e continuata per 28 giorni. Questo differisce anche da PrEP, che viene utilizzato continuamente finché continua l'esposizione ad alto rischio. Un'altra importante differenza tra PrEP e PEP sono i farmaci utilizzati. Truvada, che non è un regime completo per le persone con diagnosi di HIV, viene utilizzato per la PrEP, ma la PEP richiede un regime farmacologico completo per l'HIV con tre o più farmaci. La cosa più importante da ricordare è che la PEP non è pensata per essere usata da persone che si impegnano regolarmente in comportamenti che li mettono ad alto rischio di HIV. In questi casi si consiglia la PrEP.



che aspetto ha un cazzo incirconciso

Preparazione:

  • Assunto prima della possibile esposizione all'HIV
  • Consiste in 2 farmaci antiretrovirali in una pillola
  • Assunto quotidianamente (raggiunge la massima protezione dopo 20 giorni) o su richiesta (uso off-label)
  • 99% efficace nel ridurre la trasmissione dell'HIV attraverso l'attività sessuale se assunto correttamente
  • Consigliato per un uso regolare

PEP:

  • Assunto dopo una possibile esposizione all'HIV (deve essere iniziato entro 72 ore per essere efficace)
  • Consiste in 3 farmaci antiretrovirali
  • Assunto giornalmente per 28 giorni
  • L'efficacia varia
  • Non raccomandato per l'uso regolare

Truvada vs. PrEP: sono la stessa cosa?

Molte persone pensano che Truvada e PrEP siano la stessa cosa, ma non è così. Truvada è semplicemente la combinazione di due farmaci per l'HIV. Ha diversi usi, uno solo dei quali è PrEP. Truvada è anche un componente di alcuni regimi completi per le persone già con diagnosi di HIV e Truvada fa anche parte dei regimi PEP raccomandati per coloro che hanno avuto un'esposizione ad alto rischio.

Truvada:

  • Può essere usato per PrEP
  • Può essere utilizzato come parte di PEP
  • Può essere usato come parte del trattamento per le persone con HIV

PreP:

  • Truvada è un regime a 2 farmaci approvato per la PrEP nel 2012
  • Descovy è un regime a 2 farmaci che è stato approvato per la PrEP nel 2019 ad eccezione di coloro che praticano sesso vaginale ricettivo
  • Altri farmaci sono attualmente allo studio e potrebbero essere utilizzati per la PrEP in futuro

Viaggio verso l'approvazione della FDA

La FDA TDF inizialmente approvato per il trattamento dell'HIV-1 in combinazione con altri farmaci nel 2001 (FDA, 2018). Il solo TDF è marchiato come Viread ed è stato il primo tipo di farmaco noto come analogo nucleotidico ad essere approvato per il trattamento. La FDA ha inizialmente approvato l'emtricitabina per il trattamento dell'HIV-1 in combinazione con altri farmaci nel 2003. L'emtricitabina da sola è marcata come Emtriva ed è un tipo di farmaco noto come inibitore nucleosidico della trascrittasi inversa.

Nel 2004, la FDA ha approvato la combinazione di TDF ed emtricitabina in un'unica pillola marchiata Truvada. Questa combinazione ha consentito un regime di dosaggio più semplice per i pazienti che stavano assumendo entrambi i farmaci per il trattamento dell'HIV.

Otto anni dopo, nel 2012, Truvada è stato approvato per PrEP grazie anche ai risultati di due studi clinici che hanno dimostrato la sicurezza e l'efficacia dell'uso del farmaco per la prevenzione dell'HIV (AIDSinfo, 2012). Lo studio iPrEx ha valutato l'efficacia di Truvada negli uomini e nelle donne transgender che hanno rapporti sessuali con uomini, mentre lo studio Partners PrEP ha valutato l'efficacia di Truvada nelle coppie eterosessuali in cui un partner era sieropositivo e un partner sieronegativo.

A chi è rivolta la PrEP?

Secondo il CDC, la PrEP è raccomandata per i seguenti gruppi ad alto rischio di contrarre l'HIV.

Lipitor può farti perdere peso?
  • Uomini che hanno rapporti sessuali con uomini (MSM) che non hanno una relazione monogama con un partner HIV negativo e hanno avuto rapporti anali non protetti (sopra o sotto) o un'infezione batterica a trasmissione sessuale (STI) come sifilide, gonorrea o clamidia nel ultimi sei mesi.
  • Uomini e donne eterosessuali attivi (MSW o WSM) che non hanno una relazione monogama e non usano il preservativo in modo coerente con uno o più partner di stato HIV sconosciuto che sono noti per essere a rischio sostanziale di infezione da HIV (MSM o IVDU)
  • Uomini e donne eterosessuali attivi che hanno una relazione monogama con un partner sieropositivo (noto anche come coppia sierodiscordante)
  • Consumatori di droghe per iniezione che hanno condiviso aghi o altri accessori per l'uso di droghe negli ultimi sei mesi

Quanto è efficace la PrEP?

Secondo il centro per la prevenzione e il controllo delle malattie , PrEP riduce il rischio di contrarre l'HIV dal sesso del 99% e dall'uso di droghe iniettabili del 74% se assunto quotidianamente (CDC, 2019). Ciò rende la PrEP uno strumento estremamente efficace nella prevenzione della diffusione dell'HIV oltre ad altri metodi di prevenzione sopra elencati.

La PrEP deve essere presa ogni giorno. Se si dimentica una o più dosi, la PrEP non sarà altrettanto efficace nel prevenire l'HIV. Inoltre, non è immediatamente efficace al massimo. Occorrono circa sette giorni di utilizzo affinché la PrEP sia massimamente efficace nel prevenire l'HIV durante il sesso anale ricettivo. Sono necessari circa 20 giorni di utilizzo affinché la PrEP sia massimamente efficace nel prevenire l'HIV durante il sesso vaginale ricettivo o l'uso di droghe per iniezione. Non è noto quanto tempo impieghi la PrEP per essere massimamente efficace durante il sesso anale o vaginale insertivo.

Nuova ricerca sta esaminando l'efficacia di Truvada se assunto su richiesta (NYC Health, 2019). Assumere Truvada su richiesta significa assumere due compresse 2-24 ore prima del rapporto sessuale, quindi una compressa 24 ore dopo la prima dose e una compressa 48 ore dopo la prima dose. Complessivamente, ciò comporta l'assunzione di quattro compresse in 48 ore. Lo studio IPERGAY ha scoperto che l'assunzione di Truvada su richiesta riduce la trasmissione dell'HIV attraverso il contatto sessuale dell'86% negli MSM. E nessuna trasmissione è stata osservata in un altro studio chiamato Prevenir. Le persone per le quali il metodo su richiesta potrebbe essere adatto includono:

  • Persone che hanno lunghi periodi di inattività sessuale
  • Persone con problemi ai reni
  • Persone che usano il preservativo in modo incoerente durante il sesso
  • Persone che non possono permettersi la PrEP e vogliono prendere meno pillole
  • Persone che altrimenti non vogliono prendere un farmaco quotidiano

Sebbene possa essere più allettante assumere la PrEP su richiesta piuttosto che quotidianamente, alcune persone potrebbero trovare più facile prendere una pillola alla stessa ora ogni giorno come parte della loro routine quotidiana piuttosto che ricordarsi di prendere dosi intorno all'attività sessuale. Inoltre, l'assunzione giornaliera di farmaci è attualmente l'unico metodo approvato dalla FDA per la PrEP. L'assunzione del farmaco su richiesta è un uso off-label del farmaco.

Quali sono gli effetti collaterali della PrEP?

La PrEP è sicura per la maggior parte delle persone e poche persone che iniziano Truvada per la PrEP devono smettere di usarlo a causa di effetti collaterali. Gli effetti collaterali più comuni negli studi PrEP che si verificano più frequentemente rispetto al placebo sono mal di testa (7%), dolore addominale (6%) e perdita di peso non intenzionale (3%) (FDA, n.d.). Altri potenziali effetti collaterali includono il peggioramento della funzione renale e la diminuzione della densità ossea. Vedere le informazioni sulla prescrizione di Truvada per un elenco completo dei potenziali effetti collaterali di Truvada.

I test per il virus dell'epatite B, l'HIV e la funzionalità renale devono essere completati prima di iniziare la PrEP con il test dell'HIV e della funzionalità renale in corso. La PrEP non dovrebbe mai essere usata in una persona sieropositiva. Questi individui richiedono un regime di trattamento completo dell'HIV, di solito con tre o più farmaci per l'HIV. Esiste il rischio che il virus sviluppi resistenza ai farmaci se la PrEP viene utilizzata da sola in una persona con HIV.

Chi ha accesso a PrEP?

Qualsiasi fornitore di cure primarie può prescrivere la preparazione. Tuttavia, alcuni fornitori potrebbero non avere familiarità con la PrEP e potrebbero non essere disposti a prescriverla. La soluzione migliore è chiedere al tuo fornitore di PrEP e, se dicono di no, chiedi loro di indirizzarti a qualcuno che lo prescriverà. L'assunzione di Truvada richiede anche di eseguire un esame del sangue ogni tre mesi per verificare la funzionalità renale e lo stato dell'HIV, quindi per essere su Truvada, devi essere disposto e in grado di sottoporti a questo test.

Per coloro che non sono in grado di trovare di persona un fornitore di PrEP, alcune applicazioni online prescrivono la PrEP sulle loro piattaforme dopo un'interazione di telemedicina con un fornitore autorizzato. In alcuni casi, l'esame del sangue può anche essere spedito a casa tua, riducendo ulteriormente le barriere per ottenere il farmaco.

Da solo, Truvada può essere estremamente costoso. Tuttavia, con l'assicurazione sanitaria, questo costo può essere notevolmente ridotto. Galaad (la società che produce Truvada) offre anche una carta co-pay, che riduce ulteriormente il costo, spesso a $ 0 (Advance, n.d.). E alcuni stati (come New York) hanno programmi di assistenza medica che abbassano il costo dei farmaci per chi non è assicurato (NYC Health, 2018). Infatti, in molti casi, Truvada è completamente gratuito quando vengono utilizzate le risorse giuste.

Il punto è che la possibilità di vedere un operatore sanitario di persona e il costo non dovrebbero essere ostacoli all'assunzione di PrEP. Chiunque voglia essere in PrEP e non abbia controindicazioni al suo utilizzo dovrebbe potervi accedere.

La PrEP aumenta l'assunzione di rischi sessuali?

Una delle preoccupazioni sull'uso diffuso della PrEP è che le persone possono aumentare i comportamenti sessuali ad alto rischio a causa della protezione che la PrEP offre contro l'HIV. La ricerca su questo è stata conflittuale, con studi precedenti non mostra un aumento dell'assunzione di rischi (Liu, 2013). Tuttavia, uno studio più recente sull'MSM in Australia ha mostrato una diminuzione dell'uso del preservativo poiché l'uso di PrEP è aumentato nella popolazione studiata (Holt, 2018).

È importante ricordare che la PrEP non protegge contro altre malattie sessualmente trasmissibili, come la gonorrea, la clamidia e la sifilide. Sebbene ci possa essere un aumento del comportamento sessuale a rischio con l'uso della PrEP, il suo ruolo nella prevenzione della diffusione dell'HIV è un'iniziativa fondamentale per la salute pubblica e le raccomandazioni per l'uso della PrEP rimangono le stesse anche con questi nuovi dati. Le persone che usano la PrEP dovrebbero essere istruite sui rischi che rimangono con l'uso della PrEP.

Riferimenti

  1. Accesso avanzato, Galaad. (n.d.). Benvenuto nel programma Gilead Advancing Access® Co-pay. Recuperato da https://www.gileadadvancingaccess.com/copay-coupon-card
  2. Informazioni sull'AIDS. (2012, 16 luglio). La FDA approva il primo farmaco per ridurre il rischio di infezione da HIV acquisita sessualmente. Informazioni sull'AIDS . Recuperato da https://aidsinfo.nih.gov/news/1254/fda-approves-first-drug-for-reducing-the-risk-of-sessally-acquired-hiv-infection
  3. Centri per la prevenzione del controllo delle malattie. (2019, 21 novembre). Panoramica delle statistiche: rapporto di sorveglianza dell'HIV. Recuperato da https://www.cdc.gov/hiv/statistics/overview/index.html
  4. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. (2019, 2 dicembre). HIV: prevenzione. Recuperato da https://www.cdc.gov/hiv/basics/prevention.html
  5. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. (2019, 6 agosto). HIV: Prevenzione: PEP. Recuperato da https://www.cdc.gov/hiv/basics/pep.html
  6. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. (2019, 13 dicembre). HIV: rischio e prevenzione dell'HIV: profilassi pre-esposizione (PrEP). Recuperato da https://www.cdc.gov/hiv/risk/prep/index.html
  7. HIV.gov. (2019, 13 marzo). Nozioni di base sull'HIV: statistiche statunitensi. Recuperato da https://www.hiv.gov/hiv-basics/overview/data-and-trends/statistics
  8. Holt, M., Lea, T., Mao, L., Kolstee, J., Zablotska, I., Duck, T., … Prestage, G. (2018). Cambiamenti a livello comunitario nell'uso del preservativo e nell'adozione della profilassi pre-esposizione all'HIV da parte di uomini gay e bisessuali a Melbourne e Sydney, Australia: risultati della sorveglianza comportamentale ripetuta nel 2013-17. La lancetta HIV , 5 (8), 448-456. doi: 10.1016 / s2352-3018 (18) 30072-9, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29885813
  9. Liu, A. Y., Vittinghoff, E., Chillag, K., Mayer, K., Thompson, M., Grohskopf, L., … Buchbinder, S. P. (2013). Comportamento sessuale a rischio tra uomini non infetti da HIV che hanno rapporti sessuali con uomini che partecipano a uno studio randomizzato di profilassi pre-esposizione con tenofovir negli Stati Uniti. JAIDS: giornale delle sindromi da immunodeficienza acquisita , 64 (1), 87-94. doi: 10.1097/qai.0b013e31828f097a, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23481668
  10. Salute di New York. (2018, dicembre). Opzioni di pagamento per la profilassi pre-esposizione (PrEP). Recuperato da https://www1.nyc.gov/assets/doh/downloads/pdf/csi/csi-prep-payment-options-sheet.pdf
  11. Salute di New York. (2019, giugno). Dosaggio su richiesta per la PrEP: guida per i fornitori di servizi medici. Recuperato da https://www1.nyc.gov/assets/doh/downloads/pdf/ah/prep-on-demand-dosing-guidance.pdf
  12. Food and Drug Administration degli Stati Uniti. (n.d.). Punti salienti delle informazioni sulla prescrizione: Truvada. Recuperato da https://www.accessdata.fda.gov/drugsatfda_docs/label/2016/021752s047lbl.pdf
  13. Food & Drug Administration degli Stati Uniti. (2019, 8 aprile). La FDA approva il primo regime completo a due farmaci per i pazienti con infezione da HIV che non hanno mai ricevuto un trattamento antiretrovirale. Recuperato da https://www.fda.gov/news-events/press-announcements/fda-approves-first-two-drug-complete-regimen-hiv-infected-patients-who-have-never-received
  14. Food and Drug Administration degli Stati Uniti. (2018, 5 gennaio). Linea temporale storica dell'HIV/AIDS 2000 - 2010. Estratto da https://www.fda.gov/patients/hiv-timeline-and-history-approvals/hivaids-historical-time-line-2000-2010
Vedi altro
Categoria Hiv