Trattamenti provati e non provati per la caduta dei capelli

Trattamenti provati e non provati per la caduta dei capelli

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Tutti perdono circa 100 capelli al giorno (AAD, n.d.). Il problema sorge quando questa perdita di capelli provoca un diradamento generale o chiazze calve, una condizione nota come alopecia. Questo è molto comune con fino a 50% di uomini e donne colpiti (Monte, 2009). L'alopecia di solito colpisce i capelli sulla testa, ma può danneggiare altri peli del corpo, come sopracciglia, ciglia, ecc. Esistono molte cause e tipi diversi di perdita di capelli, inclusi farmaci, malattie e fattori genetici. Il tipo più comune è l'alopecia androgenetica che porta alla calvizie maschile e alla calvizie femminile. A seconda della causa della caduta dei capelli, il dermatologo può consigliare uno o una combinazione di trattamenti per migliorare la crescita dei capelli.

Vitali

  • Minoxidil e finasteride sono gli unici farmaci approvati dalla FDA per il trattamento della causa più comune di caduta dei capelli, l'alopecia androgenetica.
  • La terapia laser di basso livello e il microneedling sono dispositivi medici approvati dalla FDA per il trattamento della caduta dei capelli.
  • Un trapianto di capelli è un'opzione chirurgica efficace per il ripristino dei capelli.
  • I trattamenti cosmetici camuffano il diradamento dei capelli e includono parrucche, polveri e micropigmentazione.

Mentre minoxidil e finasteride sono gli unici farmaci approvati dalla FDA, altri trattamenti si sono dimostrati efficaci in alcuni casi e sono in corso ricerche sulla loro capacità di migliorare la caduta dei capelli.

  • Terapia laser a basso livello (LLLT) è uno dei pochi dispositivi medici approvati dalla FDA per il trattamento della caduta dei capelli. Come funziona non è ben compreso, ma LLLT può attivare le cellule staminali del follicolo pilifero per stimolare la nuova crescita dei capelli (Nazarian, 2019). I dispositivi possono essere utilizzati a casa o nell'ufficio del provider e sono opzioni per uomini e donne.
  • Microneedling è un'altra tecnica che ha un dispositivo medico approvato dalla FDA per il trattamento della caduta dei capelli. Piccoli aghi vengono utilizzati per forare gli strati esterni della pelle. Si pensa che questa procedura promuova la ricrescita dei capelli innescando una risposta di guarigione della ferita, causando un rilascio di fattori nei tessuti che incoraggiano la crescita dei capelli (Nazarian, 2019). Il microneedling può essere utilizzato in combinazione con minoxidil o terapie al plasma ricco di piastrine (descritte di seguito). Le persone non segnalano effetti collaterali con questo trattamento, ma esiste la possibilità di sanguinamento, dolore, arrossamento e infezione.
  • Plasma ricco di piastrine (PRP) viene prodotto prelevando il sangue e separando il plasma dai globuli rossi e bianchi. Il tuo fornitore inietta il tuo plasma nel derma (strati profondi della pelle) nelle aree di caduta dei capelli; questo plasma ha molti fattori di crescita diversi che possono stimolare la crescita dei capelli. Gli studi hanno mostrato risultati variabili e il PRP non è attualmente approvato dalla FDA (Nazarian, 2019).
  • Terapia con cellule staminali è un'area promettente per il trattamento della caduta dei capelli. In uno studio, le cellule staminali sono state iniettate nel cuoio capelluto e sei mesi dopo è stato notato un miglioramento della crescita dei capelli (Nazarian, 2019). Sono necessari ulteriori studi in questo campo e la terapia con cellule staminali non è approvata dalla FDA per il trattamento della caduta dei capelli.
  • Supplementi nutrizionali sono stati pubblicizzati come un modo naturale per combattere la caduta dei capelli. Questi non sono approvati dalla FDA, né sono stati ampiamente testati, ma piccoli studi hanno avuto risultati positivi (Nazarian, 2019). La vitamina D e il ferro sono due integratori che potrebbero aiutare chi ne è carente.
  • Si pensa che il massaggio del cuoio capelluto aumenti lo spessore dei capelli negli uomini non calvi, probabilmente migliorando il flusso sanguigno ai follicoli piliferi. Uno studio ha esaminato la percezione degli uomini della loro perdita di capelli dopo aver eseguito un massaggio quotidiano del cuoio capelluto per diversi mesi; oltre il 37% pensava che la loro perdita di capelli si fosse stabilizzata e circa il 30% vedesse ricrescita (inglese, 2019). Ci sono dati limitati sul fatto che questo abbia qualche effetto sul diradamento dei capelli.
  • I trattamenti di agopuntura comportano l'inserimento di aghi nei punti di digitopressione per alleviare varie condizioni. Può funzionare aumentando il flusso sanguigno e stimolando i follicoli piliferi, ma ci sono prove oggettive limitate.
  • I cambiamenti nell'acconciatura possono migliorare o invertire la caduta dei capelli, soprattutto se l'alopecia è dovuta all'uso di acconciature che tirano eccessivamente le ciocche di capelli (chiamata alopecia da trazione). Anche l'uso di prodotti per capelli aggressivi o calore elevato sui capelli per lunghi periodi può provocare la caduta dei capelli. La modifica di queste pratiche potrebbe consentire ai tuoi capelli di ricrescere.

Il trattamento della caduta dei capelli è una decisione personale. Per alcuni, i loro capelli sono legati alla loro identità e la loro perdita ha impatti psicosociali negativi. Per altri, è solo una parte dell'invecchiamento e non li infastidisce. Indipendentemente da come ti senti a perdere i capelli, parlane con il tuo fornitore e assicurati che non ci sia un problema medico di base da considerare. Discutere le opzioni di trattamento e i loro rischi/benefici ti aiuterà a prendere una decisione informata riguardo alla migliore linea d'azione per gestire la tua caduta di capelli.

Riferimenti

  1. Accademia americana di dermatologia (AAD). (n.d.). Hai perdita di capelli o perdita di capelli? Recuperato da https://www.aad.org/hair-shedding .
  2. Associazione americana per la perdita dei capelli. (n.d.). Perdita di capelli maschile: trattamento. Recuperato da https://www.americanhairloss.org/men_hair_loss/treatment.html .
  3. Bicknell, L. M., Kash, N., Kavouspour, C., & Rashid, R. M. (2014). Raccolta di trapianto di capelli con estrazione di unità follicolari: una revisione delle raccomandazioni attuali e considerazioni future. Rivista online di dermatologia , venti (3). Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24656268
  4. inglese, R. S. e Barazesh, J. M. (2019). Autovalutazioni dei massaggi standardizzati del cuoio capelluto per l'alopecia androgenetica: risultati del sondaggio. Dermatologia e terapia (Heidelb) , 9 (1), 167-178. doi: 10.1007 / s13555-019-0281-6, https://link.springer.com/article/10.1007/s13555-019-0281-6
  5. Mounsey, A.L., & Reed, S.W. (2009). Diagnosi e trattamento della caduta dei capelli. Medico di famiglia americano , 80 (4), 356-362. Recuperato da https://www.aafp.org/afp/2009/0815/p356.html
  6. Nazarian, R. S., Farberg, A. S., Hashim, P. W. e Goldenberg, G. (2019). Trattamento non chirurgico di restauro dei capelli. Pelle , 104 (1), 17-24. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31487342
  7. Phillips, T. G., Slomiany, W. P. e Allison, R. (2017). Perdita di capelli: cause e trattamento comuni. Medico di famiglia americano , 96 (6), 371–378. Recuperato da https://www.aafp.org/afp/2017/0915/p371.html
  8. Saed, S., Ibrahim, O. e Bergfeld, W. F. (2016). Camuffamento dei capelli: una recensione completa. Rivista internazionale di dermatologia femminile , Due (4), 122-127. doi: 10.1016 / j.ijwd.2016.09.002, https://europepmc.org/article/med/28492024
  9. Spano, F. (2015). Alopecia areata: Parte 2: trattamento. Medico di famiglia canadese , 61 (9), 757–761. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4569105/
  10. Suchonwanit, P., Thammarucha, S. e Leerunyakul, K. (2019). Minoxidil e il suo uso nei disturbi dei capelli: una revisione. Progettazione, sviluppo e terapia di farmaci , 13 , 2777–2786. doi: 10.2147 / dddt.s214907, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31496654
Vedi altro