Pelle: l'organo più esteso del corpo: tutto ciò che devi sapere

Pelle: l'organo più esteso del corpo: tutto ciò che devi sapere

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi di carattere medico, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli su Health Guide sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

La pelle è l'organo più grande del corpo. Più che di dimensioni prodigiose, è incredibilmente importante in funzione. Quale altro organo può proteggere dalle infezioni, regolare la temperatura e il bilancio idrico e farci sembrare eleganti? (La risposta è nessuna.) Facciamo un tuffo profondo in ciò che costituisce la nostra pelle, le malattie comuni della pelle e come possiamo prendercene cura al meglio.

Vitali

  • La pelle è l'organo più grande del corpo e funge da barriera contro le infezioni, insieme a molte altre funzioni.
  • La pelle è costituita dall'epidermide e dagli strati del derma, ciascuno con le proprie funzioni. Lo strato ipoderma si trova appena sotto la pelle.
  • I problemi comuni della pelle includono eruzioni cutanee, acne, nei, verruche e cancro della pelle.
  • Prendersi cura della nostra pelle implica evitare lesioni, proteggerla dal sole, essere gentili con essa e fare scelte di vita sane.

Cos'è la pelle e cosa fa?

La pelle è essenzialmente l'involucro del corpo. Come altri involucri, mantiene al sicuro dall'esterno ciò che è all'interno e trattiene l'umidità all'interno. La pelle funziona anche come il modo in cui interagiamo con gran parte di ciò che ci circonda. È ricoperto di terminazioni nervose che ci permettono di sentire le trame del mondo che ci circonda. Queste terminazioni nervose ci consentono anche di reagire alle minacce: i sensori del dolore e della temperatura, ad esempio, ci assicurano di non danneggiarci accidentalmente a causa del caldo o del freddo.



a che età il pene di un uomo smette di crescere?

La pelle fa parte di un grande sistema di organi chiamato sistema tegumentario. Tegumentario deriva dal tegumento, che è una parola che i biologi usano per il rivestimento naturale di un organismo, che include pelle, scorza, buccia o guscio. Il tegumento deriva dal latino integumentum, che significa 'copertura'. Altre parti del sistema tegumentario includono capelli, unghie e ghiandole sudoripare.

Annuncio pubblicitario



Semplifica la tua routine di cura della pelle

Ogni bottiglia di Nightly Defense prescritta dal medico è fatta per te con ingredienti potenti e scelti con cura e consegnata a casa tua.

Per saperne di più

Ci sono due strati principali della pelle. Lo strato più esterno è chiamato epidermide, uno strato che viene costantemente rimosso e rinnovato. È costituito principalmente da cheratinociti, cellule specializzate la cui funzione primaria è quella di proteggere le cellule sottostanti. La superficie dell'epidermide è costituita da cellule strettamente interconnesse. Questo impedisce agli agenti patogeni come virus e batteri di entrare attraverso la pelle. È anche il motivo per cui è importante disinfettare la ferita in caso di tagli o graffi e assicurarsi che rimanga pulita. La superficie dell'epidermide è acidificata, secca e ricoperta di lipidi, enzimi e proteine ​​antimicrobiche, rendendo difficile la crescita di batteri e funghi dannosi. Anche le cellule specializzate che fanno parte del sistema immunitario chiamate cellule presentanti l'antigene si trovano nell'epidermide, alla ricerca di invasori. Se trovano un agente patogeno, possono reclutare una risposta immunitaria per combattere l'infezione. Ci sono anche microrganismi amici che hanno colonizzato la nostra superficie cutanea, che competono con i patogeni per cibo e sostanze nutritive. Un altro ruolo dell'epidermide è la produzione di vitamina D dall'esposizione al sole. La vitamina D è particolarmente importante per la salute delle ossa. Nella parte inferiore dell'epidermide si trovano tipicamente i melanociti. Producono un pigmento chiamato melanina, che aiuta a proteggere il resto del nostro corpo dalle radiazioni ultraviolette (UV) della luce solare. Questo pigmento è anche ciò che dà il colore alla nostra pelle.



Lo strato più profondo della pelle è chiamato derma. Si trova appena sotto l'epidermide. Il derma è molto più spesso dell'epidermide ed è responsabile della flessibilità della pelle. Contiene elevate quantità di una proteina chiamata collagene, che gli conferisce forza ed elasticità. I follicoli piliferi hanno origine nel derma, insieme alle ghiandole sudoripare che raffreddano il corpo e alle ghiandole sebacee che secernono oli che mantengono la pelle umida. Altre funzioni del derma includono l'alloggiamento delle terminazioni nervose che forniscono sensazioni sulla pelle.

A volte, si pensa che anche un terzo strato chiamato ipoderma faccia parte della pelle, sebbene sia descritto più accuratamente come appena sotto la pelle. Si chiama anche tessuto sottocutaneo ed è un luogo in cui viene immagazzinato il grasso. Oltre all'accumulo di energia, fornisce anche isolamento e ammortizzazione al corpo ed è un luogo in cui vengono instradati i globuli e i nervi. A causa del numero di vasi sanguigni che attraversano quest'area, è un buon posto per l'iniezione di medicinali, come l'insulina usata nel diabete.

Quali sono le condizioni comuni della pelle che dovresti conoscere?

Ora che hai capito cosa fa la pelle, esaminiamo cosa succede quando le cose vanno male. Ecco alcune delle condizioni della pelle più comuni che potresti incontrare:

  • Eruzioni cutanee: tutti li avete visti e sentiti prima: chiazze di pelle dall'aspetto arrabbiato, rosse e talvolta pruriginose che eruttano sul tuo corpo. Un'ampia gamma di diverse condizioni mediche può causare un'eruzione cutanea, comprese infezioni virali, infezioni batteriche della pelle come cellulite, infezioni fungine, reazioni allergiche o semplicemente secchezza e irritazione della pelle. Il trattamento di un'eruzione cutanea è diretto verso la causa principale, gli antibiotici nella cellulite o il cambio frequente del pannolino in caso di dermatite da pannolino.
  • Eczema: un sottoinsieme di eruzioni cutanee, l'eczema è anche chiamato dermatite ed è causato da un'infiammazione della pelle. Si presenta più comunemente come chiazze di pelle pruriginosa, ispessita e arrossata. Ci sono molte diverse cause di eczema, tra cui allergie, irritazioni e cattiva circolazione. A volte, la causa esatta dell'eczema non è nota.
  • Lividi: possono verificarsi lividi sulla pelle dopo una lesione che schiaccia i vasi sanguigni sotto la pelle senza rompere la superficie della pelle. I lividi in genere svaniscono nel tempo, passando dal nero-rossastro al blu-violaceo al giallo-verde prima di scomparire. In genere occorrono un paio di settimane prima che i lividi scompaiano, ma potrebbe volerci più tempo, a seconda delle dimensioni della lesione.
  • Acne: una condizione della pelle comune che la maggior parte delle persone conosce come la causa dei brufoli che sono spuntati sui loro volti con la pubertà. Gli scienziati non conoscono la causa esatta dell'acne. Resta inteso che i cambiamenti ormonali svolgono un ruolo importante in quanto possono stimolare la produzione di secrezioni oleose e cerose chiamate sebo dalle ghiandole sebacee della pelle. Un batterio chiamato Cutibacterium acnes (precedentemente Propionibacterium acnes) è noto anche per svolgere un ruolo perché consuma sebo e provoca infiammazione della pelle.
  • Verruche: sono piccole escrescenze che si verificano all'esterno della pelle. Sono causati da alcuni ceppi di papillomavirus umano (HPV). Alcuni sottotipi di HPV ad alto rischio sono trasmessi sessualmente e causano tumori del collo dell'utero, dell'ano, del retto, del pene e della gola.
  • Nei: Chiamati anche nevo, i nei sono lesioni cutanee causate da un insieme di melanociti, le cellule che producono il pigmento che conferisce alla pelle il suo colore. La maggior parte dei nei sono benigni, ma alcuni, con bordi irregolari e colori multipli, possono essere associati al cancro.
  • Cancro della pelle: i tumori della pelle sono alcuni dei tumori più comuni negli esseri umani. I tipi di cancro della pelle prendono il nome dalle cellule che li causano. Il carcinoma basocellulare è il tipo più comune e si presenta come una protuberanza bianca perlacea o traslucida sulla pelle. È più comune sulle aree della pelle esposte al sole. Il carcinoma a cellule squamose è il secondo cancro della pelle più comune e può sembrare una chiazza squamosa o un'ulcera che non va via. L'ultimo tipo di cancro della pelle è chiamato melanoma. È il tipo più aggressivo di cancro della pelle e causa la maggior parte dei decessi dovuti al cancro della pelle negli Stati Uniti. Il sintomo più comune è un neo irregolare o in crescita. Spesso può diffondersi ad altri organi, quindi la diagnosi precoce è fondamentale.

Come possiamo prenderci cura della nostra pelle?

La pelle fa così tanto per il resto del corpo, proteggendolo dagli agenti patogeni e bloccando le radiazioni ultraviolette del sole, che dovremmo fare del nostro meglio per mantenerlo sano. Quindi quali sono i modi in cui possiamo praticare una corretta cura della pelle per mantenere la nostra pelle felice?

Innanzitutto, dobbiamo evitare lesioni alla pelle. La pelle è abbastanza resistente da guarire da danni minori, ma quando la ferita è abbastanza profonda da entrare nel derma, si formeranno cicatrici. Il tessuto cicatriziale è meno resistente e flessibile rispetto alla pelle normale. Anche capelli, ghiandole sudoripare e ghiandole sebacee se non ricrescere in quella zona. E mentre sta guarendo, la ferita è suscettibile alle infezioni e alla perdita d'acqua, le funzioni tipiche per le quali la pelle è in genere eccezionale.

In secondo luogo, la protezione solare è fondamentale. L'esposizione al sole può invecchiare prematuramente la pelle, causare macchie al fegato o macchie senili e aumentare il rischio di tumori della pelle. L'American Academy of Dermatology, un gruppo di specialisti della pelle, raccomanda che tutti cerchino ombra; indossare indumenti protettivi, tra cui una maglietta leggera a maniche lunghe, pantaloni, un cappello a tesa larga e occhiali da sole; e applicare generosamente una crema solare ad ampio spettro resistente all'acqua con un SPF di 30 o superiore sulla pelle esposta. E per tutti i bagnanti, assicurati di riapplicare la protezione solare almeno una volta ogni due ore e subito dopo aver nuotato o sudato.

Terzo, sii gentile con la tua pelle. Se la tua pelle è secca, applica una crema idratante. Se noti cose che irritano la tua pelle, come capi di abbigliamento o gioielli, prova a toglierlo e indossa qualcos'altro. Evita i saponi forti che possono seccare la pelle.

Infine, vivi uno stile di vita sano. Fumare è noto che invecchia prematuramente la pelle e aumenta il rischio di cancro della pelle. Fumare anche compromette guarigione delle ferite: alcuni chirurghi ritarderanno le procedure elettive o cosmetiche fino a quando il paziente non smette di fumare. Una dieta sana è importante anche per mantenere la pelle sana. Assicurati di seguire una dieta ben bilanciata. La mancanza di nutrienti essenziali come la vitamina C, ad esempio, può predisporre a una scarsa guarigione delle ferite. E infine, gestisci lo stress nella tua vita, che può essere un innescare per acne ed eruzioni cutanee.

Rivolgiti al tuo medico se hai domande o dubbi sulla tua pelle. Possono aiutarti a capire cosa sta succedendo e, se appropriato, indirizzarti a un esperto che può risolvere il miglior piano di trattamento per te.