La pelle del mio viso si sta spellando. Dovrei essere preoccupato?

La pelle del mio viso si sta spellando. Dovrei essere preoccupato?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Non si può negarlo: c'è qualcosa di preoccupante in una parte della tua pelle che si desquama. Il peeling è un segno infallibile che hai esagerato quel pomeriggio al sole, per esempio. Ma quanto dovresti preoccuparti per la desquamazione della pelle sul viso?

Risolviamo qualsiasi ansia che hai appena fuori dal cancello: mentre la desquamazione della pelle può essere un segno di qualcosa di serio, non è necessariamente qualcosa di cui stressarsi, secondo il dermatologo cosmetico Dott. Michele S. Green , che gestisce il proprio studio a New York City. Ma se hai a che fare con una reazione a un prodotto per la cura della pelle (come lo spurgo della pelle) o solo un normale caso di pelle secca, ecco cosa dovresti sapere su come lenire la tua pelle.

Vitali

  • Il peeling della pelle non è necessariamente motivo di preoccupazione e potrebbe essere solo pelle secca.
  • La desquamazione della pelle accompagnata da arrossamento e screpolature della pelle può essere dovuta a una condizione più grave.
  • Alcune condizioni mediche, come l'eczema e la psoriasi, rendono più probabile che le persone abbiano la pelle secca o desquamata.
  • Alcuni ingredienti per la cura della pelle sono noti per causare un fenomeno noto come eliminazione della pelle, un breve processo in cui la pelle si rompe e può staccarsi mentre si adatta a un trattamento forte.

Perché la pelle del mio viso si sta desquamando?

Il peeling della pelle può derivare da numerosi motivi, tra cui eczema, psoriasi, dermatite da contatto, scottature solari o semplicemente pelle secca, spiega il dott. Green. Avere la pelle secca non è sempre grave, dice, aggiungendo che di solito è causato da fattori ambientali come il freddo o il caldo o la mancanza di umidità nell'aria. Uno schiocco di freddo o un calo di umidità possono essere aggressivi sulla pelle. È spesso stagionale e alcune aree del paese hanno un clima naturalmente più rigido.



La tua pelle produce una sorta di crema idratante nota come sebo. Qualsiasi squilibrio in questa produzione, sia ormonale, ambientale o dovuto all'uso di determinati prodotti per la cura della pelle, può provocare rimozione eccessiva degli oli naturali della pelle portando a secchezza, desquamazione e desquamazione. A volte, può causare una sovrapproduzione reattiva di sebo e persino l'acne (Prakash, 2017). Docce o bagni eccessivamente caldi, così come le scottature solari, possono anche causare secchezza cutanea e desquamazione che di solito non richiedono cure mediche.



Annuncio pubblicitario

allungare il pene funziona davvero?

Semplifica la tua routine di cura della pelle

Ogni bottiglia di Nightly Defense prescritta dal medico è realizzata per te con ingredienti potenti e scelti con cura e consegnata a casa tua.



Per saperne di più

Quindi, come fai a sapere quando è abbastanza serio da parlare con un dermatologo? Il Dr. Green dice che dovresti guardare per un paio di segni seri:

  • Crepe profonde nella pelle
  • Rossore eccessivo
  • Pelle che trasuda (pus)
  • Dolore
  • Febbre

Potresti reagire a un prodotto per la cura della pelle

Ci sono due possibili cose in corso qui: dermatite da contatto o spurgo della pelle. Alcuni ingredienti nei prodotti per la cura della pelle spingono il gunk sottostante sulla superficie della pelle, causando potenzialmente un breakout più grande del normale che può includere arrossamenti e chiazze secche. Per molte persone, questa è una parte normale del passaggio a questi prodotti e gli sfoghi si risolvono rapidamente, rivelando una pelle più chiara e dall'aspetto migliore. I retinoidi, come la tretinoina, e gli esfolianti a base di idrossiacidi, come l'acido glicolico e l'acido lattico, sono noti per causare queste reazioni.

Controlla la tua routine di cura della pelle per prodotti con irritanti comuni, come il retinolo. C'è molto da amare sui retinoidi, ma potrebbe essere necessario rallentare le cose per un po'. Green sottolinea che il retinolo può aiutare a levigare le linee sottili, prevenire le rughe, aumentare il rinnovamento delle cellule della pelle e migliorare la produzione di collagene, motivo per cui potrebbe essere allettante passare a un regime di retinolo.

Ma Green consiglia cautela: ci vuole un po' prima che la pelle si adatti al retinolo, quindi si consiglia di usarlo solo di notte, 3-4 volte a settimana, e aumentare gradualmente in risposta alla reazione della pelle. È possibile che tu abbia una condizione nota come dermatite da contatto causata da un prodotto per la cura della pelle.

Le reazioni all'uso di prodotti per la pelle sbagliati possono includere arrossamento immediato, bruciore o eruzione cutanea dopo l'applicazione, spiega Green. Questi sintomi indicano che questo è il prodotto sbagliato per la tua pelle.

Può essere utile controllare il prurito. Un'eruzione cutanea rossa e pruriginosa è probabilmente una dermatite da contatto. Se di recente hai aggiunto un nuovo prodotto alla tua routine di cura della pelle, potrebbe essere utile interromperne l'uso e parlare con il tuo dermatologo della reazione che stai riscontrando.

Potrebbe essere una condizione della pelle

Alcune condizioni della pelle rendono più probabile la comparsa di pelle secca e desquamazione. DGreen indica l'eczema (dermatite atopica) e la psoriasi come condizioni sottostanti che possono essere cause comuni di grave secchezza cutanea. Sebbene meno comune, la desquamazione della pelle del viso può anche essere causata da dermatite seborroica, un'eruzione cutanea squamosa e pruriginosa che generalmente compare sul cuoio capelluto ma può interessare anche le zone grasse del corpo, compreso il viso e il torace.

Trattamenti per il peeling della pelle sul viso

Se il tuo viso si sta desquamando a causa di un semplice caso di pelle secca, alcune modifiche allo stile di vita dovrebbero correggere il problema e prevenire problemi futuri. Per la pelle secca, assicurati di idratare ogni giorno e fare docce o bagni con acqua tiepida, non calda, consiglia Green. Usa detergenti delicati per la pelle piuttosto che quelli aggressivi che possono causare irritazioni e sensibilità della pelle.

Capire quali prodotti funzionano per il tuo tipo di pelle e quali no potrebbe richiedere del tempo, ma un dermatologo potrebbe essere in grado di aiutarti. È anche importante applicare un SPF quando si esce. Inoltre, non possiamo enfatizzare abbastanza la crema idratante. È importante ricostituire l'umidità persa dopo il peeling della pelle perché rimuove gli oli essenziali e l'umidità dalla pelle, spiega Green.

Suggerisce di optare per prodotti da banco che includono ceramidi e lipidi, che aiuteranno a ripristinare l'equilibrio idrico della pelle. Ma ci sono anche altre opzioni. Il Dr. Green suggerisce di cercare aloe vera, tè verde, burro di karitè e acido ialuronico in una crema idratante da banco, che fornirà l'idratazione necessaria per la guarigione della pelle per ridurre al minimo o eliminare la desquamazione della pelle.

Se una condizione medica come l'eczema o la psoriasi è la causa alla base della desquamazione della pelle, Green suggerisce di consultare il proprio dermatologo, che può consigliare la migliore opzione di trattamento. Se sospetti che i tuoi prodotti per il viso irritino la pelle, smetti di usarli e parla con un operatore sanitario.

l'erezione non è così solida come una volta

Riferimenti

  1. Mukherjee, S., Date, A., Patravale, V., Korting, H. C., Roeder, A., & Weindl, G. (2006). I retinoidi nel trattamento dell'invecchiamento cutaneo: una panoramica dell'efficacia e della sicurezza clinica. Interventi clinici nell'invecchiamento, 1(4), 327-348. doi:10.2147/ciia.2006.1.4.327 Estratto da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2699641/
  2. Prakash, C., Bhargava, P., Tiwari, S., Majumdar, B., & Bhargava, R. (2017, luglio). pH della superficie della pelle nell'acne vulgaris: approfondimenti da uno studio osservazionale e revisione della letteratura. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5605222/
Vedi altro