Pelle danneggiata dal sole: prevenzione e trattamento

Pelle danneggiata dal sole: prevenzione e trattamento

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi di carattere medico, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli su Health Guide sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Mentre molte persone amano quell'aspetto bronzo dorato, l'abbronzatura è un segno precoce che il sole sta danneggiando la pelle. Quando la tua pelle è esposta al sole, produce più pigmento (melanina) per cercare di proteggersi dai raggi nocivi. Il nostro sole emette diversi tipi di luce ed energia; la luce visibile è la luce che possiamo apprezzare con i nostri occhi. Tuttavia, ci sono altre forme di energia che non possiamo vedere, ma che possono comunque influenzare la nostra pelle, compresi i raggi ultravioletti (UV).

Vitali

  • I danni del sole, chiamati anche fotoinvecchiamento o invecchiamento precoce, sono dovuti ai raggi UV del sole che danneggiano la pelle.
  • I segni comuni di danni del sole includono linee sottili e rughe, macchie scure, vasi sanguigni sottili visibili e un tono della pelle non uniforme.
  • Il danno solare è pericoloso perché aumenta il rischio di lesioni precancerose, come cheratosi attiniche e tumori della pelle, come il carcinoma basocellulare, il carcinoma a cellule squamose e il melanoma.
  • Il modo migliore per prevenire i danni del sole è utilizzare una protezione solare, in particolare filtri solari ad ampio spettro, con un SPF di 30 o superiore.
  • Altri trattamenti includono i retinoidi, in particolare la tretinoina, i peeling chimici e i trattamenti laser.

Ogni volta che la tua pelle viene esposta al sole, riceve sia i raggi ultravioletti A (UVA) che gli ultravioletti B (UVB). Entrambi i tipi di raggi UV causano danni alla pelle. I danni del sole ti fanno sembrare più vecchio di quanto avresti naturalmente, un processo chiamato anche fotoinvecchiamento o invecchiamento precoce. Il Accademia americana di dermatologia (AAD) descrive la pelle danneggiata dal sole come (AAD, n.d.):



  • Linee sottili e rughe
  • Macchie scure (note anche come macchie dell'età)
  • Vasi sanguigni sottili che possono essere visti attraverso la pelle (vene del ragno)
  • Colore della pelle non uniforme

Si pensa che fino a L'80% dei cambiamenti dell'invecchiamento della pelle potrebbe effettivamente essere dovuto all'esposizione ai raggi UV e non solo all'invecchiamento (Amaro-Ortiz, 2014). Stare al sole senza una protezione adeguata non è l'unico modo per ottenere la pelle danneggiata dal sole. L'abbronzatura, effettuata all'aperto o all'interno di un lettino abbronzante, può portare a un invecchiamento precoce. L'abbronzatura non è mai salutare per la tua pelle.

Annuncio pubblicitario



Semplifica la tua routine di cura della pelle

Ogni bottiglia di Nightly Defense prescritta dal medico è fatta per te con ingredienti potenti e scelti con cura e consegnata a casa tua.

Per saperne di più

Pericoli di danni del sole per la pelle

I danni del sole causano molto di più che scolorimento e rughe della pelle; può portare a vari tipi di cancro della pelle modificando il DNA nelle cellule della pelle e facendole crescere in modo anomalo. Questi cambiamenti possono portare allo sviluppo di lesioni precancerose (come la cheratosi attinica) o di tumori della pelle, inclusi carcinoma basocellulare, carcinoma a cellule squamose e melanoma. Mentre la maggior parte dei tumori della pelle può essere trattata chirurgicamente, il melanoma può essere pericoloso per la vita se non viene riconosciuto precocemente. Più danni solari hai, maggiori sono le possibilità di sviluppare il cancro della pelle. Le persone con la pelle più chiara sono più suscettibili ai danni del sole e al cancro della pelle. La melanina protegge dai danni del sole, ma le persone con la pelle più chiara hanno meno melanina nelle loro cellule, il che le espone a un rischio maggiore di fotoinvecchiamento e cancro della pelle. Altri fattori di rischio per i danni del sole includono elevate quantità di esposizione al sole (spesso a causa di occupazione o hobby), età avanzata, sesso maschile e vita in un'area con radiazioni solari significative (ad es. In altre parole, più tempo trascorri al sole durante la tua vita (a partire dall'infanzia), più maggiori possibilità di subire danni dal sole e potenzialmente il cancro della pelle (Chien, 2020).



Se hai o stai subendo un trattamento per l'acne, potresti essere particolarmente suscettibile ai danni del sole. Le cicatrici da acne esposte ai raggi UV possono diventare più scure o iperpigmentate. Inoltre, alcuni dei farmaci usati per curare l'acne, come la tretinoina (nome commerciale Retin-A), possono rendere la pelle più sensibile al sole. Ciò significa che potresti avere maggiori probabilità di ottenere una scottatura solare anche con una leggera esposizione al sole.

Prevenzione e trattamento dei danni del sole

Prevenzione

La cosa migliore che puoi fare per la tua pelle è prevenire i danni del sole in primo luogo utilizzando la protezione solare. Secondo l'AAD, dovresti applicare una crema solare ad ampio spettro (protegge dai raggi UVA e UVB) con una valutazione di almeno 30 SPF ogni volta che esci, anche se è una giornata nuvolosa. I raggi del sole sono i più dannosi tra le 10:00 e le 14:00. Se stai fuori per un lungo periodo, riapplica la protezione solare ogni due ore, soprattutto se stai sudando o nuoti. Quando possibile, indossa indumenti protettivi come un cappello a tesa larga e occhiali da sole. Non dimenticare che la neve, l'acqua e la sabbia riflettono la luce del sole e possono aumentare le possibilità di danni solari. Infine, evita i lettini abbronzanti poiché anche loro possono causare il fotoinvecchiamento della pelle (AAD, n.d.). Qualsiasi tipo di abbronzatura non è salutare per la tua pelle e abbronzarti non ti protegge dalle scottature o dai danni del sole. Anche se hai già un invecchiamento precoce, dovresti comunque proteggere la tua pelle da ulteriori danni con la cura della pelle e la protezione solare appropriate.

Scottature solari (danno solare acuto)

Nonostante il desiderio di proteggere la nostra pelle, la maggior parte delle persone si è trovata in situazioni in cui ha dimenticato di applicare o riapplicare la protezione solare e si è ritrovata con una scottatura solare. Nel 2015, 31% degli adulti americani ha riferito di aver avuto almeno una scottatura solare nell'anno precedente (Young, 2020). Quando ti scotti, te ne accorgerai arrossamento della pelle che inizia circa 3-6 ore dopo , peggiora 12-24 ore dopo l'esposizione e poi migliora circa 72 ore dopo essere stati al sole (Young, 2020). Dopo una scottatura, la tua pelle è spesso molto sensibile al tatto , e potresti notare desquamazione della pelle (Young, 2020). Persone dalla pelle chiara chi scottatura solare può sviluppare macchie marroni permanenti dopo che l'ustione guarisce (Young, 2020). Nei casi gravi di scottature solari, le persone possono sviluppare sintomi sistemici come mal di testa, febbre, nausea e vomito.

Se ti scotti, eccone alcune rimedi da provare (Young, 2020):

  • Impacchi freddi
  • Lozione alla calamina
  • Gel a base di aloe vera
  • Ibuprofene per il dolore e l'infiammazione della pelle
  • Bevi tanta acqua
  • Evita di sbucciare la pelle o scoppiare vesciche

Danni solari a lungo termine

Le persone che hanno avuto una significativa esposizione al sole per tutta la vita possono avere segni di danni solari a lungo termine. Ci sono alcune cose che possono essere fatte per migliorare l'aspetto dei danni solari a lungo termine.

farmaci

La terapia medica più comunemente usata per i danni solari a lungo termine sono i retinoidi topici, come la tretinoina (nome commerciale Retin-A). I retinoidi sono una classe di farmaci che include la vitamina A (retinolo) e altri composti che ne derivano. Studi hanno dimostrato che la tretinoina può migliorare le rughe sottili, l'allentamento della pelle, le macchie marroni e l'aspetto generale della pelle danneggiata dal sole (Mukherjee, 2006). Tuttavia, possono essere necessari diversi mesi prima che questi miglioramenti vengano visualizzati. Alcune persone avranno arrossamento, prurito, secchezza e irritazione della pelle durante il prime settimane di utilizzo (Mukherjee, 2006). Inoltre, la tretinoina può aumentare la sensibilità della pelle al sole e aumentare il rischio di scottature. voi devi applicare la protezione solare se stai usando i retinoidi . Le donne in gravidanza o che allattano non devono usare la tretinoina. Altri retinoidi che possono essere utilizzati includono tazarotene e adapalene (Chien, 2020).

Altri composti

C'è prove limitate che altri composti possono anche aiutare a migliorare l'aspetto della pelle danneggiata dal sole, tra cui (Chien, 2020):

  • Antiossidanti (ad es. niacinamide e coenzima Q10)
  • Vitamine (ad es. vitamina C e vitamina E)
  • Idrossiacidi (ad es. alfa-idrossiacidi e beta-idrossiacidi)
  • Estratti vegetali (ad es. tè verde, ginkgo biloba, ginseng e semi d'uva)

Peeling chimici

I peeling chimici sono procedure minimamente invasive che possono trattare il fotoinvecchiamento. Funzionano utilizzando prodotti chimici aggressivi per rimuovere lo strato esterno della pelle. Questo favorisce la ricrescita cutanea skin , che aiuta a uniformare il tono della pelle e rassoda la pelle flaccida (Chien, 2020). I peeling chimici possono interessare lo strato più esterno della pelle , oppure possono andare più in profondità, a seconda della forza della buccia. Più forte è la buccia, più profonda diventa; le bucce più forti vengono solitamente utilizzate per le persone con gravi danni causati dal sole. I peeling superficiali hanno effetti collaterali minimi, mentre i peeling da moderati a profondi hanno i potenziali effetti negativi di cambiamenti nella colorazione della pelle, infezioni e cicatrici (Chien, 2020).

Trattamento laser

Per alcune persone, i trattamenti laser possono essere un'opzione per migliorare i segni dell'invecchiamento precoce. A seconda del tono della tua pelle, della quantità di danni del sole e di altri fattori, potresti essere un candidato per la terapia laser. Esistono diversi tipi di laser, ciascuno con diversi gradi di efficacia, tempi di inattività richiesti e rischi associati.

In conclusione

I danni del sole sono un problema per la maggior parte delle persone, soprattutto perché il danno inizia durante l'infanzia. La cosa migliore che puoi fare per mantenere la tua pelle giovane e sana è applicare la protezione solare ogni giorno e riapplicarla ogni due ore se sei al sole per un lungo periodo. Ci sono opzioni per trattare i danni alla pelle esistenti, ma, per essere efficaci, devi anche prevenire il fotoinvecchiamento futuro. E ricorda che l'abbronzatura non è mai salutare, sia dal sole che dai lettini abbronzanti.

Riferimenti

  1. American Academy of Dermatology (AAD) - Le rughe e altri segni della pelle danneggiata dal sole possono essere trattati (n.d.) Estratto il 23 marzo 2020 da https://www.aad.org/public/everyday-care/sun-protection/sun-damaged/wrinkles-sun-damage-can-be-treatment
  2. Amaro-Ortiz, A., Yan, B., & D'Orazio, J. (2014). Radiazioni ultraviolette, invecchiamento e pelle: prevenzione dei danni mediante manipolazione topica del cAMP. Molecole, 19(5), 6202-6219. doi: 10.3390/molecole19056202, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24838074
  3. Chien, A., & Kang, S. (2020). UpToDate – Fotoinvecchiamento. Estratto il 26 marzo 2020 da https://www.uptodate.com/contents/photoaging#H4057564413
  4. Mukherjee, S., Date, A., Patravale, V., Korting, H., Roeder, A., & Weindl, G. (2006). I retinoidi nel trattamento dell'invecchiamento cutaneo: una panoramica di efficacia clinica e sicurezza. Interventi clinici nell'invecchiamento, 1(4), 327-348. doi: 10.2147/ciia.2006.1.4.327, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2699641/
  5. Young, A., & Tewari, A. (2020). UpToDate – Scottature solari. Estratto il 25 marzo 2020 da https://www.uptodate.com/contents/sunburn
Vedi altro