Assunzione di integratori di zinco: quali sono i benefici per la salute?


Assunzione di integratori di zinco: quali sono i benefici per la salute?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Capire quali integratori acquistare per migliorare la tua salute generale può essere difficile, ma non dovrebbe esserlo. Le bottiglie possono essere etichettate con il semplice nome della vitamina o con il nome della sua forma attivata. Poi ci sono le vitamine ei minerali che hanno più di una forma, come le vitamine C e D e lo zinco. Questo oligoelemento, in particolare, può lasciarti grattare la testa nel corridoio del negozio di integratori grazie alle sue sei diverse forme. Quindi stiamo chiarendo la confusione. Ecco a cosa serve ogni forma e come scegliere il miglior integratore di zinco per le tue esigenze.



Lo zinco può essere un oligoelemento, il che significa che il tuo corpo ne ha bisogno solo in piccole quantità, ma è vitale. L'indennità dietetica raccomandata (RDA) è di 11 mg di zinco al giorno per gli uomini adulti e 8 mg al giorno per le donne adulte, eppure svolge un ruolo cruciale nel mantenere il corretto funzionamento del corpo. Questo micronutriente ha una mano nella guarigione delle ferite e nella funzione immunitaria, nella divisione cellulare e nella formazione di DNA e proteine. Il ruolo dello zinco include anche mantenere attivo il metabolismo aiutando a produrre ormoni tiroidei. È anche vitale per la crescita e lo sviluppo e influenza il gusto e l'olfatto e può potenzialmente rallentare la degenerazione maculare senile.

come aumentare la secrezione della ghiandola di Cowper?

Vitali

  • Questo micronutriente è facilmente disponibile in molti alimenti comuni, quindi è possibile raggiungere la tua RDA di assunzione di zinco attraverso una dieta ben bilanciata o cambiamenti nello stile di vita.
  • Esistono sei diversi tipi di zinco che probabilmente vedrai quando acquisti un integratore.
  • Gli anziani dovrebbero concentrarsi sull'aumento dell'assunzione alimentare poiché il 20-25% delle persone di età pari o superiore a 60 anni negli Stati Uniti non assume abbastanza zinco, anche dopo aver contato gli integratori.
  • Se sospetti di soffrire di bassi livelli di zinco, parla con il tuo medico.

Cosa considerare quando si assume un integratore di zinco

Affrontare la scelta tra sei diverse forme di zinco può essere fonte di confusione, ma in realtà è una buona cosa. I medici usano forme diverse per trattare condizioni diverse e dovresti farlo anche tu quando acquisti un integratore per uso domestico. Per trattare l'acne vengono utilizzate forme diverse rispetto a quelle utilizzate per affrontare la carenza di zinco. Se sospetti di soffrire di bassi livelli di zinco, parla con il tuo medico. Una carenza di zinco può essere difficile da diagnosticare poiché il minerale traccia è distribuito in tutto il corpo e sintomi come perdita di appetito e perdita di capelli possono essere non specifici. Ma una volta che hanno confermato il tuo basso livello di zinco con un esame del sangue e/o delle urine, possono scegliere un trattamento ad alte dosi per migliorare rapidamente i livelli di zinco.

Annuncio pubblicitario



Roman Daily: multivitaminico per uomini

segni di basso magnesio nel corpo

Il nostro team di medici interni ha creato Roman Daily per colmare le lacune nutrizionali comuni negli uomini con ingredienti e dosaggi scientificamente supportati.

Per saperne di più

Per altre condizioni, è meglio assumere le dosi di zinco attraverso integratori che combinano diversi nutrienti. La degenerazione maculare legata all'età è una di queste malattie. Sebbene lo zinco aiuti a rallentare la progressione della degenerazione maculare senile e potenzialmente a prevenire la perdita della vista, gli effetti maggiori si osservano con integratori che combinano l'oligoelemento con vitamina A, vitamina C, beta-carotene e rame. Il gluconato di zinco può essere una buona opzione per affrontare la salute del cuore e l'ipertensione perché viene assorbito bene ed è relativamente economico.



Potresti anche scegliere il tuo integratore in base alla capacità di assorbimento dello zinco del tuo corpo e ai tuoi fattori di rischio per lo sviluppo di una carenza. Come spiegheremo di seguito, possiamo utilizzare alcune forme del minerale traccia meglio di altre. L'integrazione con le forme che sono meglio assorbite potrebbe aiutare a migliorare lo stato di zinco, specialmente in quelli con un aumentato rischio di insufficienza. Le persone con malattie del fegato o anemia falciforme, ad esempio, hanno un rischio maggiore di avere uno stato di zinco basso. Sei anche a rischio di insufficienza se hai una malattia gastrointestinale che interferisce con l'escrezione o l'assorbimento dello zinco o sei incinta o stai allattando, poiché sostenere i bambini aumenta il fabbisogno di zinco.

Tipi di integratori di zinco

Come abbiamo detto, ci sono sei diversi tipi di zinco che probabilmente vedrai quando acquisti un integratore. Dovresti sempre parlare con il tuo medico prima di assumere un integratore di zinco e possono aiutarti a indirizzarti nella giusta direzione anche per i moduli. Ed è importante notare che gli integratori alimentari non sono necessari per molte persone. Questo micronutriente è facilmente disponibile in molti alimenti comuni, quindi è possibile raggiungere la tua RDA di assunzione di zinco attraverso una dieta ben bilanciata o cambiamenti nello stile di vita. Ma ecco una rapida spiegazione su ogni modulo, come viene utilizzato e cosa è meglio trattare:

  • Zinco gluconato : Questa è la forma di zinco più comune e generalmente conveniente. Si trova generalmente anche nei rimedi per il raffreddore, come pastiglie e spray nasali. Lo zinco supporta il tuo sistema immunitario abbastanza da ridurre la durata e la gravità del comune raffreddore, una meta-analisi trovata , ma deve essere preso in anticipo (Rao, 2011). E potresti voler optare per le losanghe di zinco come la perdita dell'olfatto è stata associata all'uso di spray nasali (Jafek, 2004).
  • acetato di zinco : Questo modulo è comunemente usato per trattare le carenze. È un'altra delle forme da banco più comuni di questo micronutriente e viene anche aggiunta ai rimedi per il raffreddore. La ricerca supporta anche il suo status di trattamento per il comune raffreddore, scoprendo che i pazienti che lo prendono mostrano a aumento di tre volte del tasso di recupero (Hemila, 2017).
  • solfato di zinco : Quando abbiamo parlato con un medico della carenza di zinco, questa è la forma che stavano usando in ospedale per affrontare rapidamente i bassi livelli di zinco. Questo micronutriente ha in realtà una solida storia di utilizzo per problemi dermatologici o della pelle e questa forma, in particolare, è considerata un trattamento per ridurre la gravità dell'acne. Lo zinco orale viene utilizzato, ad esempio, per curare to acrodermatite enteropatica —una malattia rara caratterizzata da carenza di zinco che provoca ampi effetti sulla salute come lesioni cutanee, disturbi della crescita, cambiamenti di umore e alterazioni del gusto e dell'olfatto e affronta sia i sintomi legati alla pelle che altri (Gupta, 2014).
  • Zinco picolinato : Il problema con molti integratori è la nostra capacità, o incapacità, di assorbirli. Se hai problemi di malassorbimento, il tuo medico potrebbe suggerire questa forma di zinco. La ricerca mostra il tuo corpo può assorbire questa forma meglio di altri (Barrie, 1987).
  • Orotato di zinco : Questa è un'altra forma molto comune che vedrai quando navighi tra i prodotti di integrazione di zinco. È semplicemente zinco combinato con acido orotico, che viene utilizzato in molti integratori minerali come vettore del micronutriente, contribuendo ad aumentare l'assorbimento.
  • Citrato di zinco : Sebbene la picolina sia ancora la forma meglio assorbita, uno studio hanno scoperto che il citrato di zinco è assorbito altrettanto bene del gluconato e rappresenta una buona alternativa allo zinco orale poiché non ha lo stesso sapore metallico delle altre forme (Wegmüller, 2013). Potresti anche vedere questo modulo sull'etichetta del dentifricio perché è efficace abbassa i batteri in bocca , che può rinfrescare l'alito (Hu, 2010).
  • Ossido di zinco : Troverai questa forma di zinco come creme o balsami topici per trattare irritazioni cutanee minori come dermatite da pannolino o pelle screpolata o supposte per alleviare il disagio rettale. Una sperimentazione clinica ha scoperto che l'assorbimento di zinco in questa forma è significativamente inferiore rispetto ad altri, quindi non è una scelta ideale per gli integratori di zinco per via orale (Wegmüller, 2014).

Forme di integratori di zinco

Anche dopo aver deciso per quale tipo di zinco ti troverai, ad esempio il picolinato costerà più del gluconato, dovrai scegliere quale forma preferisci. Ma, come con i tipi, alcune forme di zinco sono più efficaci per determinati problemi. Gli integratori usati per aumentare i livelli sierici di zinco si trovano sotto forma di pillole o liquidi, spray nasali e pastiglie sono disponibili per curare il raffreddore e vengono prodotte anche creme topiche per trattare problemi della pelle come l'acne. L'ossido di zinco in particolare si trova principalmente come trattamento topico, anche se lo vedrai anche sugli scaffali delle farmacie sotto forma di supposte.

cosa fare quando il cialis smette di funzionare

Considerazioni sulla sicurezza

C'è troppo di una cosa buona; sebbene i professionisti medici possano trattare casi gravi con zinco ad alte dosi, ci sono rischi nel farlo per una lieve carenza di zinco. Un'assunzione troppo elevata di zinco può influire sull'assorbimento del rame, abbassandolo e potenzialmente causando una carenza di rame nel tempo. Ecco perché si consiglia di attenersi alla dose massima giornaliera di 40 mg di zinco elementare. Questo è sufficiente per migliorare lo stato dello zinco senza rischiare altri effetti collaterali come nausea, vomito, alterazioni del gusto, ridotta risposta immunitaria o diarrea.

Se sei preoccupato per i potenziali effetti collaterali, potrebbe essere meglio ottenere alcuni minerali in tracce attraverso un multivitaminico e poi lavorare per aumentare l'assunzione di zinco nella dieta. Anche gli anziani dovrebbero concentrarsi sull'aumento del loro apporto alimentare in quanto Il 20-25% delle persone di età pari o superiore a 60 anni negli Stati Uniti non assume abbastanza zinco —anche dopo il conteggio degli integratori (Office of Dietary Supplements – Zinc, 2019). Molti cibi sani sono buone fonti di zinco, come crostacei, carne, legumi, noci e semi. I cereali integrali vantano anche un buon contenuto di zinco, anche se dovresti metterli a bagno per ridurre il loro contenuto di fitati, che può bloccare l'assorbimento degli oligoelementi. Vale la pena pianificare, poiché le fonti di cibo offrono gli stessi benefici senza i potenziali effetti collaterali dello zinco. Ci sono nessun caso segnalato di avvelenamento da zinco da assunzione alimentare (National Academy Press, 2002).

Riferimenti

  1. Barrie, S.A., Wright, J.V., Pizzorno, J.E., Kutter, E., & Barron, P.C. (1987). Assorbimento comparativo di zinco picolinato, zinco citrato e zinco gluconato nell'uomo. Agenti e azioni, 21(1-2), 223-228. doi: 10.1007/bf01974946, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/3630857
  2. Gupta, M., Mahajan, V. K., Mehta, K. S. e Chauhan, P. S. (2014). Zinco terapia in dermatologia: una revisione. Ricerca e pratica dermatologica, 2014, 1-11. doi: 10.1155/2014/709152, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25120566
  3. Hemilä, H., Fitzgerald, J.T., Petrus, E.J., & Prasad, A. (2017). Le pastiglie di acetato di zinco possono migliorare il tasso di recupero dei pazienti con raffreddore comune: una meta-analisi dei dati dei singoli pazienti. Malattie infettive del forum aperto, 4 (2). doi: 10.1093/ofid/ofx059, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28480298
  4. Hu, D., Sreenivasan, P. K., Zhang, Y. P. e De Vizio, W. (2010). Gli effetti di un dentifricio al citrato di zinco sui batteri presenti sulle superfici orali. Salute orale e odontoiatria preventiva, 8 (1), 47-53. Recuperato da https://ohpd.quintessenz.de/
  5. Jafek, B.W., Linschoten, M.R., & Murrow, B.W. (2004). Anosmia dopo uso intranasale di zinco gluconato. American Journal of Rhinology, 18(3), 137-141. doi: 10.1177/19458924001800302, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15283486
  6. Stampa dell'Accademia Nazionale. (2002). Assunzioni dietetiche di riferimento per vitamina A, vitamina K, arsenico, boro, cromo, rame, iodio, ferro, manganese, molibdeno, nichel, silicio, vanadio e zinco. Washington DC., https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK222310/
  7. Ufficio degli integratori alimentari – Zinco. (2019, 10 luglio). Estratto il 3 novembre 2019 da https://ods.od.nih.gov/factsheets/Zinc-HealthProfessional/
  8. Rao, G., & Rowland, K. (2011). Zinco per il comune raffreddore, non se, ma quando. Il Journal of Family Practice, 60(11), 669–671. Recuperato da https://www.mdedge.com/familymedicine
  9. Wegmüller, R., Tay, F., Zeder, C., Brnić, M., & Hurrell, R. F. (2013). L'assorbimento di zinco da parte dei giovani adulti del citrato di zinco supplementare è paragonabile a quello del gluconato di zinco e superiore a quello dell'ossido di zinco. Il Journal of Nutrition, 144(2), 132-136. doi: 10.3945/jn.113.181487, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24259556
Vedi altro