Capire cos'è il nuovo coronavirus

Capire cos'è il nuovo coronavirus

Importante

Le informazioni sul nuovo coronavirus (il virus che causa il COVID-19) sono in continua evoluzione. Aggiorneremo periodicamente il nostro nuovo contenuto sul coronavirus in base ai risultati sottoposti a revisione paritaria appena pubblicati a cui abbiamo accesso. Per le informazioni più affidabili e aggiornate, visitare il Sito web CDCC o il I consigli dell'OMS per il pubblico.

I coronavirus sono una famiglia di virus che causano una serie di malattie respiratorie. Al microscopio, i virus di questa famiglia hanno una corona o corona esterna. Se hai mai avuto il comune raffreddore, probabilmente hai avuto un'infezione da coronavirus. Diversi coronavirus infettano l'uomo e causano diverse malattie. Alcuni causano una malattia lieve come il comune raffreddore, mentre altri causano condizioni più gravi, come la sindrome respiratoria mediorientale (MERS) e la sindrome respiratoria acuta grave (SARS). Il nuovo coronavirus di cui tutti parlano ultimamente di solito provoca una malattia lieve (OMS, 2020), ma può avere sintomi più gravi in ​​alcune persone. La malattia si chiama malattia di coronavirus 2019 o COVID-19 —CO per corona, VI per virus, D per malattia e 2019 per l'anno in cui è stato scoperto (CDC, 2020). Il nuovo ceppo di coronavirus era presente negli animali, ma nel 2019 è stato scoperto per la prima volta che stava infettando gli esseri umani a Wuhan, in Cina. Il virus che causa il COVID-19 è chiamato sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2, che viene abbreviato in SARS-CoV-2 . È correlato alla SARS ma non è lo stesso virus (CDC, 2020).

Vitali

  • I coronavirus sono una famiglia di virus che causano una serie di malattie respiratorie, tra cui il comune raffreddore, la sindrome respiratoria mediorientale (MERS) e la sindrome respiratoria acuta grave (SARS).
  • Il ceppo di coronavirus che causa la malattia da coronavirus 2019 (COVID-19) è stato scoperto nell'uomo nel 2019. È stato identificato per la prima volta a Wuhan, in Cina, e si è diffuso a livello globale.
  • Il COVID-19 è caratterizzato da sintomi simili al comune raffreddore e influenza, come febbre, tosse e mancanza di respiro. Altri sintomi includono brividi, tremori, dolori muscolari, mal di testa, mal di gola, nuova perdita del senso del gusto o dell'olfatto e altro ancora.
  • L'80% delle persone che contraggono il COVID-19 guarisce senza bisogno di cure speciali. Circa una persona su sei (soprattutto quelle più anziane o con altri problemi medici) avrà sintomi più gravi e il rischio di morte per COVID-19 nelle persone infette è attualmente stimato al 3,4%. Tuttavia, altre stime suggeriscono che il tasso di mortalità è più vicino all'1%.
  • Il miglior trattamento è la prevenzione evitando le persone malate, restando a casa se si è malati e lavandosi regolarmente le mani con acqua e sapone per 20 secondi.

Cos'è il COVID-19?

Il COVID-19 è la malattia causata da un coronavirus chiamato SARS-CoV-2. Questo virus è iniziato come un virus che infetta gli animali. Ad un certo punto, il virus è cambiato e ha acquisito la capacità di infettare anche gli esseri umani. Le prime notizie sul virus che causa una nuova malattia nell'uomo sono arrivate da Wuhan, nella provincia di Hubei, in Cina. All'inizio, la maggior parte delle persone infette aveva avuto contatti con animali vivi in ​​un grande mercato prima dell'infezione, suggerendo che il virus stava passando dagli animali alle persone. In seguito, è diventato chiaro che anche il virus si stava spostando da persona a persona, poiché più persone senza contatto con animali venivano infettate. Poiché i viaggi internazionali sono così accessibili, la malattia si è diffusa rapidamente al di fuori della Cina nel resto del mondo. Puoi cliccare Qui per vedere gli ultimi numeri per COVID-19 negli Stati Uniti (CDC, 2020).

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), il virus che causa il COVID-19 si trasmette principalmente da persona a persona, principalmente attraverso goccioline respiratorie contenenti virus che vengono prodotti quando una persona infetta tossisce o starnutisce. Queste goccioline possono viaggiare per circa sei piedi. Se una di queste goccioline infette cade nella bocca o nel naso di una persona, potrebbe essere infettata. Questo è il motivo per cui si consiglia di stare ad almeno sei piedi di distanza da qualcuno che è malato e tossisce (OMS, 2020).

Una nuova ricerca ha dimostrato che è improbabile che si contragga il COVID toccando una superficie contaminata come la maniglia di una porta e poi toccandosi la bocca o il naso. Il modo più comune in cui il virus si diffonde è attraverso le goccioline respiratorie, quando qualcuno che è infetto tossisce, starnutisce o addirittura parla nella tua direzione. Ecco perché indossare anche semplici maschere di stoffa e mantenere una distanza di sei piedi dalle altre persone riduce la possibilità di diffusione virale.

Segni e sintomi di COVID-19

I segni e i sintomi di COVID-19 possono variare da lievi a gravi e in alcuni casi possono persino portare alla morte. Oltre l'80% delle persone con COVID-19 guarisce senza complicazioni o senza bisogno di cure mediche speciali. Secondo il Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) , circa una persona su sei con COVID-19 ha sintomi più gravi. Questo è più probabile che si verifichi nelle persone anziane e in quelle con altri problemi medici come malattie cardiache, diabete, cancro o un sistema immunitario debole (OMS, 2020). Il 3 marzo 2020, il direttore generale dell'OMS, il dottor Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha riportato un tasso di mortalità del 3,4% per COVID-19. Tuttavia, è probabile che il tasso di mortalità dipenda da una serie di fattori e possa variare. Uno studio ha rilevato che, all'11 febbraio 2020, il tasso di mortalità in Cina era del 2,3% mentre, al 17 marzo 2020, il tasso di mortalità in Italia era del 7,2% (Onder, 2020). Poiché molte persone che hanno COVID non vengono mai testate, il tasso di mortalità effettivo è probabilmente molto più basso. I sintomi principali , che possono apparire ovunque da 2 a 14 giorni dopo l'infezione, includono (CDC, 2020):



  • Febbre
  • Brividi
  • Tosse
  • Mancanza di respiro o difficoltà a respirare
  • Fatica
  • Dolori muscolari o muscolari
  • Mal di testa
  • Gola infiammata
  • Nuova perdita del gusto o dell'olfatto
  • Congestione o naso che cola
  • Nausea
  • vomito
  • Diarrea

Sono possibili anche ulteriori sintomi. Se questi sembrano familiari, è perché i comuni virus del raffreddore e dell'influenza possono causare sintomi simili. Come puoi dire la differenza? Non è sempre facile. Se i sintomi sono lievi, di solito puoi semplicemente restare a casa e riposare. Tuttavia, se si sviluppano difficoltà respiratorie, rivolgersi a un medico (CDC, 2020).



Prevenzione e cura del COVID-19

Il modo migliore per impedire a te o alla tua famiglia di ammalarsi è utilizzare pratiche salutari che prevengano la diffusione di germi, in modo simile a quello che probabilmente già fai per evitare di contrarre raffreddore, influenza o altri virus respiratori.

  • Se sei malato, resta a casa (a meno che tu non abbia bisogno di cure mediche urgenti).
  • Evita il contatto ravvicinato (meno di sei piedi) con persone al di fuori della tua famiglia. Per aiutare a prevenire la diffusione della malattia, pratica il distanziamento sociale, che consiste nel rimanere ad almeno sei piedi di distanza da tutti.
  • Copri la bocca con un fazzoletto quando starnutisci o tossisci e poi buttalo via. Se non ci sono fazzoletti prontamente disponibili, starnutisci o tossisci nel gomito anziché nelle mani. Lavati le mani con acqua e sapone dopo.
  • Evita di toccarti la bocca, il naso o gli occhi.
  • Lavati le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi, soprattutto dopo essere andato in bagno, prima di mangiare e dopo esserti soffiato il naso, tossito o starnutito. In alternativa, puoi utilizzare un disinfettante per le mani contenente almeno il 60% di alcol se non sono disponibili acqua e sapone. Se le tue mani sono visibilmente sporche, dovresti lavarle con acqua e sapone. Il disinfettante per le mani non è una buona alternativa in questo caso.

Inoltre, il CDC raccomanda che le persone indossino maschere o rivestimenti per il viso di stoffa in ambienti pubblici in cui il distanziamento sociale è difficile. I rivestimenti in tessuto per il viso aiutano a prevenire la malattia degli altri, nel caso in cui tu sia portatore del virus.

Sebbene la maggior parte delle persone che contraggono il coronavirus non richieda mai cure mediche, un piccolo sottogruppo di pazienti potrebbe aver bisogno di cure. Nell'ottobre del 2020, la FDA (Food and Drug Administration) approvato il primo trattamento per il COVID : un farmaco antivirale chiamato Remdesivir (FDA, 2020). In uno studio, i ricercatori hanno visto che ha migliorato i sintomi e degenze ospedaliere abbreviate rispetto al placebo per i pazienti ricoverati con coronavirus (Beigel, 2020). Remdesivir non è per tutti. Non ti impedirà di contrarre il virus ed è attualmente somministrato solo in ambiente ospedaliero. Ci sono altri trattamenti attualmente in uso, inclusi farmaci steroidei, trattamento con ossigeno e altri farmaci antivirali. La maggior parte delle persone che contraggono il coronavirus richiederà solo un trattamento di supporto senza ricovero in ospedale.

Ora che i vaccini per prevenire il coronavirus sono ampiamente disponibili, è importante vaccinarsi. Contatta la tua farmacia locale per scoprire come ottenere una vaccinazione. Vaccinarsi è un modo efficace per prevenire gravi infezioni da coronavirus, sia per te che per chi ti circonda.

In conclusione

Gli scienziati, e tutti gli altri, stanno ancora imparando a conoscere il COVID-19 e come mantenere il maggior numero possibile di persone in salute. La cosa migliore che puoi fare per te stesso è vaccinarti e praticare pratiche igieniche sane, come lavarti spesso le mani, evitare le persone malate e restare a casa se sviluppi sintomi o sei esposto a qualcuno che è risultato positivo. Tieniti informato sullo stato del virus nella tua zona e rivedi le linee guida di prevenzione con la tua comunità, i tuoi amici e i tuoi familiari.



Riferimenti






  1. Beigel JH; et. al. (2020, 8 ottobre). Remdesivir per il trattamento del Covid-19 – Rapporto finale. New England Journal of Medicine. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32445440/

    Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. (2020, 20 marzo). I sintomi del coronavirus. Estratto il 27 aprile 2020 da https://www.cdc.gov/coronavirus/2019-ncov/symptoms-testing/symptoms.html
  2. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) – Coronavirus Disease 2019 (COVID-19). (1 marzo 2020). Estratto il 2 marzo 2020 da https://www.cdc.gov/coronavirus/2019-ncov/faq.html#basics
  3. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) - Guida provvisoria: prepara la tua famiglia per la malattia da coronavirus 2019 (COVID-19), (1 marzo 2020). Estratto il 2 marzo 2020 da https://www.cdc.gov/coronavirus/2019-ncov/community/get-your-household-ready-for-COVID-19.html
  4. FDA: Ufficio del Commissario. (27 ottobre 2020) La FDA approva il primo trattamento per COVID-19. Estratto il 27 ottobre 2020 da https://www.fda.gov/news-events/press-announcements/fda-approves-first-treatment-covid-19

    Onder, G., Rezza, G., & Brusaferro, S. (2020). Tasso di mortalità e caratteristiche dei pazienti che muoiono in relazione a COVID-19 in Italia. JAMA . doi: 10.1001 / jama.2020.4683
  5. Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) – Coronavirus. (2020). Estratto il 2 marzo 2020 da https://www.who.int/health-topics/coronavirus
Vedi altro