Cosa sono i comedoni chiusi?

Cosa sono i comedoni chiusi?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Come si formano i comedoni?

Ogni singolo poro della pelle è in realtà sede di un singolo follicolo pilifero. Normalmente, i nostri corpi producono una crema idratante naturale chiamata sebo per mantenere sano il follicolo pilifero. Ma a volte, l'eccesso di sebo, sporco o cellule morte della pelle possono bloccare questa apertura causando la formazione di comedoni e acne.

Vitali

  • I comedoni chiusi, noti anche come punti bianchi, sono pori ostruiti da cellule morte della pelle o sebo, una sostanza naturale prodotta dal tuo corpo.
  • Ogni poro ospita un singolo follicolo pilifero. Se il poro si blocca e rimane coperto dalla pelle, apparirà come una piccola protuberanza bianca o color carne. Se il gunk che ostruisce il tuo poro è esposto all'aria, diventerà nero, formando un comedone.
  • Spremere i punti bianchi a casa può portare a complicazioni come infezioni, cicatrici e ulteriori sfoghi. Invece, il modo migliore per trattare i comedoni è con detergenti da banco e trattamenti topici.
  • Cerca prodotti contenenti perossido di benzoile, un retinoide topico o una combinazione di entrambi. Per i casi di acne più gravi, un operatore sanitario può raccomandare opzioni di prescrizione, come gli antibiotici.

Ad alcune persone piace la pelle liscia come un bambino dal giorno in cui sono nati con nient'altro che un brufolo occasionale, mentre altri sono afflitti dall'acne dalla pubertà fino all'età adulta e oltre. Allora qual è l'affare? Ci sono certe cose che aumentano la possibilità di sviluppare l'acne (Tanghetti, 2013):



sintomi di carenza di vitamina d nelle femmine
  • Tipo di pelle: alcune persone producono naturalmente più sebo, rendendo più probabile l'ostruzione dei pori.
  • Ormoni: alti livelli di alcuni ormoni, come il testosterone, possono aumentare la quantità di sebo prodotta dal tuo corpo, rendendo più probabile che tu abbia uno sfogo. Anche le fluttuazioni degli ormoni, che sono più comuni durante la pubertà, la gravidanza e quando hai il ciclo, possono portare a sfoghi.
  • Infiammazione: alcuni individui sperimentano più infiammazione dai batteri naturali sulla loro pelle, causando la formazione dell'acne.

Quali sono le opzioni di trattamento per i comedoni?

Il modo migliore per trattare i comedoni è con trattamenti topici (applicato direttamente sulla pelle) contenente perossido di benzoile o un retinoide topico (Zaenglein, 2016). Scegli un detergente, una crema idratante e una crema per il trattamento delle macchie.

Ci sono molte eccellenti opzioni da banco che funzionano per l'acne da lieve a moderata o per epidemie occasionali disponibili in qualsiasi farmacia o farmacia locale. Il più comune effetti collaterali sono secchezza e irritazione della pelle, spesso associate a un uso eccessivo (Zaeglein, 2016).



Annuncio pubblicitario

Semplifica la tua routine di cura della pelle

Ogni bottiglia di Nightly Defense prescritta dal medico è realizzata per te con ingredienti potenti e scelti con cura e consegnata a casa tua.



Per saperne di più

Retinoidi topici (adapalene o tretinoina)

I retinoidi topici sono il trattamento di prima linea raccomandato per i comedoni. Derivati ​​dalla vitamina A, questi trattamenti mantengono la pelle pulita favorendo l'esfoliazione naturale, eliminando le cellule morte della pelle e mantenendo puliti i pori. Aiutano anche a combattere le infiammazioni e a calmare la pelle. I retinoidi topici sicuri ed efficaci sono la raccomandazione di riferimento dei dermatologi per i punti bianchi (Zenglein, 2016). Quando si utilizzano questi trattamenti, la pelle potrebbe essere più sensibile alla luce solare. Considera di limitare questi prodotti all'uso notturno e di applicare la protezione solare durante il giorno (anche se trascorri la maggior parte della giornata in casa).

Perossido di benzoile

Il perossido di benzoile è un altro trattamento efficace per brufoli, punti neri e acne in piena regola. Funziona abbattendo le cellule morte della pelle e inibendo la crescita dei batteri. Alcuni marchi hanno formule che combinare il perossido di benzoile con un retinoide topico o un antibiotico, come la clindamicina, per risultati più efficaci (Zaglein, 2016).

perché c'è una protuberanza sul mio pene?

acido azelaico

L'acido azelaico è un trattamento alternativo per l'acne, spesso usato per i brufoli che si sono infiammati e irritati. L'acido azelaico può anche aiuta a trattare le macchie scure nota come iperpigmentazione che può comparire in persone che hanno epidemie regolari (Davis, 2010).

Devo farli scoppiare?

È allettante, ma cerca di non farlo. Spremere i punti bianchi può peggiorarli causando infezioni o cicatrici. Toccarsi il viso aumenta anche la possibilità di sviluppare più focolai.

Ma se devi spremerli (e ci siamo passati tutti), ecco alcuni suggerimenti da tenere a mente:

Colore

I brufoli maturi sono più facili da far scoppiare, poiché sono più vicini alla pelle. Puoi dire se un whitehead è maturato dalla sua punta bianca. Man mano che il whitehead matura, la punta diventa bianca mentre le cellule immunitarie del tuo corpo attaccano e uccidono i batteri intrappolati nel poro.

Se il whitehead sembra arrabbiato e rosso, lascialo stare. Non è ancora pronto per scoppiare. Se provi a far scoppiare un brufolo immaturo, puoi causare danni alla pelle, aumentando la possibilità di sviluppare un infezione o cicatrici (Zenglein, 2016).

Caldo e freddo

L'applicazione di impacchi caldi sul punto bianco può aiutare la sua maturazione, poiché il calore migliora la circolazione nell'area. L'applicazione di impacchi freddi o ghiaccio dopo aver spremuto il punto bianco può aiutare a ridurre l'infiammazione e l'irritazione nell'area.

Pulito e asciutto

Mantenere una corretta igiene delle mani prima di toccarsi il viso. Potresti voler usare guanti sterili, che possono essere acquistati in farmacia. Dopo aver fatto scoppiare il whitehead, mantieni l'area pulita e asciutta. Come meglio puoi, evitare di toccare la zona in seguito per ridurre al minimo le possibilità di infezione e cicatrici (Zaenglein, 2016).

Cos'altro posso fare per prevenire e curare i comedoni?

Cosmetici

I cosmetici possono essere un noto colpevole quando si tratta di ostruire i pori. Quando acquisti cosmetici, cerca marchi etichettati come non comedogenici, nel senso che sono privi di olio in eccesso o ingredienti che ostruiscono i pori.

Dieta

La relazione tra dieta e acne è stata fortemente contestata per secoli. Probabilmente abbiamo tutti sentito parlare di cibi grassi e cioccolato che causano sblocchi. Ma la giuria è ancora fuori.

Le prove più recenti sono state per evitare latte di mucca e cibi zuccherati , che sembrano causare sblocchi per alcune persone (Smith, 2007; Adebamawo, 2005). mangiare cioccolato fondente può peggiorare l'acne esistente (Vongraviopap, 2016).

come si fa a rompere un cazzo?

Cosa significa tutto questo in definitiva? Non ci sono ancora abbastanza ricerche per formulare raccomandazioni dietetiche di routine per tutti. Ciò che potresti trovare utile, tuttavia, è tenere un registro della tua dieta e vedere se qualche cibo peggiora l'acne.

Trattamenti su prescrizione

Se l'acne non scompare o è peggiorata, i trattamenti per l'acne prescritti possono essere d'aiuto. Questi possono includere antibiotici orali, unguenti antibiotici, pillole contraccettive orali per le donne e isotretinoina.

posso bere vino con prednisone?

Antibiotici topici

Gli antibiotici topici vengono applicati direttamente sulla pelle e sono disponibili in gel, unguenti e creme. Il l'antibiotico topico standard è la clindamicina (Zenglein, 2016). Per risultati ottimali, la clindamicina topica è comunemente combinata con il perossido di benzoile.

Antibiotici orali

Gli antibiotici orali sono più forti dei loro cugini topici e sono efficaci nel trattamento dell'acne infiammata. Gli antibiotici comuni prescritti per l'acne includono doxiciclina e azitromicina (Zaglein, 2016).

Gli antibiotici orali vengono solitamente somministrati in combinazione con trattamenti topici. Dopo aver iniziato gli antibiotici, è una buona idea controllare con il proprio medico dopo circa tre mesi. Se la tua acne è migliorata, potrebbero consigliarti di interrompere l'antibiotico.

Da quel momento in poi, i soli trattamenti topici sono efficaci in mantenere la pelle pulita dopo un periodo iniziale di antibiotici (Tan, 2012). Rimanere a lungo sugli antibiotici non è una buona idea, poiché i batteri possono diventare resistenti al farmaco. Gli antibiotici hanno anche effetti collaterali: doxiciclina , ad esempio, può rendere la pelle più sensibile alla luce, causare dolori di stomaco e altro (Del Rosso, 2015).

Contraccettivi orali combinati

I contraccettivi orali combinati, o pillole anticoncezionali, sono un trattamento efficace dell'acne per alcune persone. Questi farmaci contengono gli ormoni estrogeni e progesterone e aiutano regola i cambiamenti ormonali nel tuo corpo che contribuiscono agli sblocchi . Alcune donne non dovrebbero assumere contraccettivi orali combinati, in particolare le donne con una storia di coaguli di sangue, ictus, malattie cardiache, cancro al seno in corso o donne in gravidanza (Arrington, 2012).

isotretinoina

L'isotretinoina orale è un farmaco usato per i casi più gravi di acne con cisti dolorose e cicatrici . Tuttavia, può avere alcuni gravi effetti collaterali, che includono pelle secca, sangue dal naso, dolori muscolari e alterazioni della vista; l'isotretinoina può anche causare aborto spontaneo e gravi difetti alla nascita nelle donne in gravidanza (Huang, 2017). Per questo motivo, il tuo medico ti richiederà di utilizzare una qualche forma di controllo delle nascite durante l'assunzione del farmaco. Come i retinoidi topici, l'isotretinoina può anche rendere la pelle più sensibile alla luce solare e dovresti usare la crema solare liberamente per proteggere la pelle durante l'assunzione di questo farmaco.

Prima di prescrivere l'isotretinoina, il medico discuterà il mi impegno programma di riduzione del rischio con te. Possono anche raccomandare esami del sangue di routine come test del colesterolo per monitorare gli effetti collaterali durante l'assunzione di isotretinoina (De Marchi, 2006).

Riferimenti

  1. Adebamowo CA, Spiegelman D, et al. (2005) L'assunzione di latticini nelle scuole superiori e l'acne adolescenziale. Giornale dell'Accademia americana di dermatologia, 52 (2): 207-14. doi: 10.1016/j.jaad.2004.08.007. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/15692464/
  2. Arrington E.A., Patel N.S., Gerancher K., Feldman S.R. (2012). Contraccettivi orali combinati per il trattamento dell'acne: una guida pratica. Cutis, 90: 83-90. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/22988652/
  3. Davis, E.C., & Callender, V.D. (2010). Iperpigmentazione postinfiammatoria: una revisione dell'epidemiologia, delle caratteristiche cliniche e delle opzioni di trattamento nella pelle di colore. The Journal of dermatologia clinica ed estetica, 3(7), 20-31. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/20725554/
  4. De Marchi, M. ., Maranhão, R.C., Brandizzi, L.I.V. et al. (2006). Effetti dell'isotretinoina sul metabolismo delle lipoproteine ​​ricche di trigliceridi e sul profilo lipidico in pazienti con acne. Archivi di ricerca dermatologica, 297(9), 403-408. doi: 10.1007/s00403-006-0638-4. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/16429299/
  5. Del Rosso J.Q. (2015). Doxiciclina orale nella gestione dell'acne vulgaris: prospettive attuali sull'uso clinico e risultati recenti con una nuova formulazione di compresse piccole a doppio punteggio. The Journal of dermatologia clinica ed estetica, 8(5), 19-26. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/26029331/
  6. Huang YC e Chen YC. (2017). Trattamento con isotretinoina per l'acne e il rischio di depressione: una revisione sistematica e una meta-analisi. Giornale dell'Accademia americana di dermatologia, 76:1068-76. doi: 10.1016/j.jaad.2016.12.028. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/28291553/
  7. Smith RN, Mann NJ, et al. (2007). L'effetto di una dieta ad alto contenuto di proteine ​​e basso carico glicemico rispetto a una dieta convenzionale ad alto carico glicemico sui parametri biochimici associati all'acne volgare: uno studio randomizzato, mascherato dallo sperimentatore e controllato. Giornale dell'Accademia americana di dermatologia, 57 (2): 247-56. doi: 10.1016/j.jaad.2007.01.046. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/17448569/
  8. Tan, J., Stein Gold, L., Schlessinger, J., Brodell, R., Jones, T., Cruz, A., Kerrouche, N. e Jarratt, M. (2012). Terapia combinata a breve termine e prevenzione delle ricadute a lungo termine nel trattamento dell'acne vulgaris grave. Journal of drugs in dermatologia: JDD, 11(2), 174-180. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/22270198/
  9. Tanghetti E.A. (2013). Il ruolo dell'infiammazione nella patologia dell'acne. The Journal of clinica ed estetica dermatologia, 6(9), 27-35. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/24062871/
  10. Vongraviopap S, Asawanonda P. (2016). Il cioccolato fondente aggrava l'acne. Rivista internazionale di dermatologia, 55, 587-91. doi: 10.1111/ijd.13188. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/26711092/
  11. Zaenglein AL, Pathy AL, Schlosser BJ, et al. (2016). Linee guida di cura per la gestione dell'acne vulgaris. Journal of the American Academy of Dermatology, 74(5):945–73.e33. doi: 10.1016/j.jaad.2015.12.037. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/26897386/
Vedi altro