Quali sono gli effetti collaterali più comuni di Lexapro?

Quali sono gli effetti collaterali più comuni di Lexapro?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Gli effetti collaterali comuni di Lexapro sembrano essere dose-dipendenti, il che significa che c'è una maggiore possibilità di sperimentare questi effetti collaterali se sei su 20 mg rispetto a 10 mg. Negli studi clinici sull'efficacia di Lexapro per il trattamento del disturbo depressivo maggiore (MDD) e del disturbo d'ansia generalizzato (GAD), i tassi di potenziali effetti collaterali differivano leggermente, ma gli effetti avversi più comuni erano in gran parte gli stessi. Nelle persone con MDD, gli effetti collaterali più comuni (e la frequenza con cui si sono verificati) sono stati (FDA, 2017):

  • Nausea (15%)
  • Difficoltà a dormire (9%)
  • Disturbo dell'eiaculazione (9%)
  • Diarrea (8%)
  • Sonnolenza (6%)
  • Bocca secca (6%)
  • Aumento della sudorazione (5%)
  • Vertigini (5%)
  • Sintomi simil-influenzali (5%)
  • Affaticamento/stanchezza (5%)
  • Perdita di appetito (3%)
  • Basso desiderio sessuale (3%)

Vitali

  • Lexapro, nome generico escitalopram ossalato, è un farmaco di prescrizione in un gruppo di farmaci chiamati inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina o SSRI.
  • Gli effetti indesiderati comuni di Lexapro includono stanchezza, disturbi del sonno, disfunzioni sessuali e vertigini.
  • Ci sono potenziali effetti collaterali che si verificano quando si interrompe improvvisamente l'assunzione di Lexapro.

Sono stati notati altri possibili effetti collaterali di Lexapro, sebbene non si siano verificati in più del 2% dei partecipanti a questi studi. Questi sintomi includevano aumento di peso, visione offuscata, rigidità muscolare e dolori articolari (FDA, 2017).

Negli studi clinici, l'8% dei partecipanti a cui è stato somministrato Lexapro per GAD e il 6% di quelli a cui è stato somministrato il farmaco da prescrizione per MDD ha interrotto il medicinale a causa degli effetti collaterali. Questa ricerca ha anche scoperto che gli effetti collaterali erano peggiori con dosaggi più elevati. Ciò si è riflesso nei tassi di interruzione: più persone con 20 mg hanno interrotto l'assunzione di Lexapro rispetto a quelle con 10 mg.



Se stai riscontrando effetti collaterali su Lexapro, è importante parlare con il tuo medico prima di interrompere il medicinale. Se interrompe improvvisamente il trattamento con Lexapro, potresti manifestare sintomi di astinenza come incubi, irritabilità, mal di testa, nausea, vertigini o vomito (NAMI, 2016).



Gli SSRI hanno la reputazione di causare aumento di peso, e c'è prove di ciò che è vero per molti di questi farmaci (Gafoor, 2018). Alcuni studi hanno trovato perdita di peso iniziale a breve termine nelle persone che assumono Lexapro, ma gli studi a lungo termine non riflettono questo risultato (Walke, 2011). I partecipanti che assumevano Lexapro avevano tassi di aumento di peso simili a molti altri farmaci esaminati in uno studio. L'associazione tra SSRI, incluso Lexapro, e aumento di peso, è maggiore durante il secondo e il terzo anno di trattamento (Gafoor, 2018).

Annuncio pubblicitario

Oltre 500 farmaci generici, ciascuno $ 5 al mese



Passa a Ro Pharmacy per ottenere le tue prescrizioni riempite per soli $ 5 al mese ciascuna (senza assicurazione).

Per saperne di più

Anche gli effetti collaterali sessuali sono un problema con Lexapro e sono stati trovati sia negli uomini che nelle donne sottoposte a questo farmaco. Gli uomini possono manifestare disturbi dell'eiaculazione (eiaculazione ritardata), diminuzione del desiderio sessuale, impotenza e priapismo (un'erezione dolorosa e persistente). Le donne possono sperimentare un desiderio sessuale inferiore e l'incapacità di raggiungere l'orgasmo. Là potrebbero essere disponibili trattamenti alternativi per coloro che lottano con la disfunzione sessuale durante l'assunzione di Lexapro, incluso il passaggio a un altro farmaco (Jing, 2016).

A cosa serve Lexapro?

Lexapro è un farmaco di prescrizione in un gruppo di farmaci antidepressivi chiamati inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina o SSRI. Questi farmaci sono considerati la prima linea di trattamento per la depressione, sebbene siano anche usati per trattare l'ansia e altri disturbi dell'umore (Bauer, 2009). Lexapro è specificamente approvato per il trattamento di MDD e GAD, ma gli operatori sanitari possono usarlo off-label per trattare il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) (Zutshi, 2007). è è stato studiato anche sui pazienti in trattamento per il disturbo da alimentazione incontrollata (Guerdjikova, 2007).

Lexapro generico ha lo stesso principio attivo della versione di marca. Sebbene in precedenza potesse essere prodotto solo dalla società Forest Laboratories Inc. (in collaborazione con la società farmaceutica Lundbeck), il loro brevetto è scaduto nel 2012 (Lama, 2013). Ciò ha aperto le porte ad altre aziende per richiedere l'approvazione della FDA per produrre e vendere Lexapro generico. Per ottenere tale approvazione, le aziende devono dimostrare che il loro Lexapro generico ha la stessa efficacia, sicurezza, forza, dosaggio e forma della versione del marchio (FDA, 2018a).

Dosaggio di Lexapro e interazioni farmacologiche

Lexapro e Lexapro generico sono disponibili in tre diversi dosaggi di compresse: 5 mg, 10 mg e 20 mg. Sia gli adulti che gli adolescenti ricevono generalmente una dose iniziale di 10 mg sotto forma di compressa da assumere una volta al giorno. Per gli adulti, questa dose può essere aumentata dopo un minimo di una settimana. Quella finestra di attesa è più lunga per i giovani adulti, però. Devono assumere la dose iniziale per almeno tre settimane prima che vengano apportate modifiche al dosaggio, sebbene 20 mg possano essere utilizzati anche per gli adolescenti. Lexapro non è generalmente prescritto per l'uso a lungo termine nel trattamento del GAD.

Lexapro non deve essere assunto con alcuni altri farmaci, inclusi triptani, antidepressivi triciclici, fentanil, litio, tramadolo, triptofano, buspirone, anfetamine e persino integratori da banco contenenti erba di San Giovanni. Dovrebbero essere evitati anche i farmaci da prescrizione che influenzano il modo in cui il corpo scompone la serotonina, in particolare gli inibitori delle monoamino ossidasi (IMAO) come la rasagilina e la tranilcipromina.

Combinando questi farmaci aumenta il rischio di una condizione grave chiamata sindrome serotoninergica, che si verifica quando si ha un accumulo di serotonina attivamente disponibile. La sindrome serotoninergica può causare sintomi lievi come brividi e diarrea, ma può anche causare convulsioni ed essere pericolosa per la vita (Volpi-Abadie, 2013).

Dovresti anche fare attenzione quando prendi Lexapro con qualsiasi farmaco con un effetto fluidificante del sangue, dai fluidificanti del sangue da prescrizione come il warfarin ai farmaci antinfiammatori non steroidei da banco (FANS) come l'aspirina, l'ibuprofene e il naprossene. L'assunzione di questi farmaci con Lexapro può aumentare il rischio di sanguinamento (FDA, 2017).

Avvertenze Lexapro

Lexapro può causare effetti collaterali più gravi, sebbene siano meno comuni. I pazienti e le loro famiglie devono prestare attenzione a qualsiasi cambiamento nel comportamento, incluso peggioramento della depressione, attacchi di panico e ideazione suicidaria quando si inizia Lexapro o dopo una modifica della dose. Questi gravi effetti collaterali capita più frequentemente in bambini, adolescenti e giovani adulti sotto i 18 anni, hanno trovato studi a breve termine (FDA, 2018b).

Questo farmaco è anche noto per far sentire le persone stanche. Potrebbe volerci del tempo per sentire tutti gli effetti di Lexapro e capire come ti influenza. Lexapro può causare sonnolenza e può influenzare la capacità di prendere decisioni o reagire agli eventi. Per questo motivo, si suggerisce di non guidare o utilizzare macchinari pesanti fino a quando non si comprende esattamente come questo antidepressivo ti influenza.

L'alcol ha effetti simili sulla tua capacità di prendere decisioni e reagire agli eventi. Gli studi clinici non hanno dimostrato che Lexapro peggiora questi effetti dell'alcol, ma il consiglio medico standard è di evitare l'alcol durante l'assunzione di Lexapro (FDA, 2017).

Quando rivolgersi al medico medical

Dovresti anche contattare immediatamente un operatore sanitario se riscontri (FDA, 2017):

  • Cambiamenti di umore o comportamento, come un aumento della depressione o pensieri suicidi
  • Qualsiasi sintomo della sindrome serotoninergica, inclusi problemi di coordinazione, allucinazioni, battito cardiaco accelerato, sudorazione, nausea, vomito, rigidità muscolare o pressione sanguigna alta o bassa
  • Qualsiasi sintomo di una reazione allergica, incluso gonfiore del viso, delle labbra o della lingua, problemi di respirazione, eruzioni cutanee o orticaria
  • Convulsioni
  • Sanguinamento anomalo
  • Episodi maniacali che possono includere pensieri in corsa, aumento di energia, comportamento sconsiderato e parlare più o più velocemente del solito
  • Appetito o variazioni di peso, specialmente nei bambini e negli adolescenti
  • Problemi visivi, inclusi dolore agli occhi e gonfiore o arrossamento intorno agli occhi

Ritiro di Lexapro

Non dovresti smettere di usare Lexapro improvvisamente, poiché questo è stato associato a effetti collaterali. L'astinenza da Lexapro può includere sintomi come irritabilità, agitazione, vertigini, ansia, confusione, mal di testa, letargia e insonnia. In genere si suggerisce di collaborare con il proprio medico per ridurre lentamente la dose di Lexapro al fine di ridurre il rischio di sintomi di astinenza durante l'interruzione del farmaco.

cos'è un pene di dimensioni normali?

In alcuni casi, questi effetti collaterali si verificano anche quando si riduce lentamente la dose. In tal caso, il medico può tornare temporaneamente alla dose precedente e ricominciare la riduzione a un ritmo più lento (FDA, 2017).

Riferimenti

  1. Bauer, M., Bschor, T., Pfennig, A., Whybrow, P. C., Angst, J., Versiani, M., . . . Task Force Wfsbp sulla depressione unipolare. (2007). Linee guida della World Federation of Societies of Biological Psychiatry (WFSBP) per il trattamento biologico dei disturbi depressivi unipolari nelle cure primarie. The World Journal of Biological Psychiatry, 8(2), 67-104. doi:10.1080/15622970701227829. Recuperato da https://www.tandfonline.com/doi/full/10.1080/15622970701227829
  2. Food and Drug Administration (FDA). (2017, gennaio). Lexapro (escitalopram ossalato). Recuperato da https://www.accessdata.fda.gov/drugsatfda_docs/label/2017/021323s047lbl.pdf
  3. Food and Drug Administration (FDA). (2018a, 01 giugno). Fatti generici sui farmaci. Recuperato da https://www.fda.gov/drugs/generic-drugs/generic-drug-facts
  4. Food and Drug Administration (FDA). (2018b, 05 febbraio). Suicidalità nei bambini e negli adolescenti trattati con farmaci antidepressivi. Recuperato da https://www.fda.gov/drugs/postmarket-drug-safety-information-patients-and-providers/suicidality-children-and-adolescents-being-treatment-antidepressant-medications
  5. Gafoor, R., Booth, H. P. e Gulliford, M. C. (2018). Utilizzo degli antidepressivi e incidenza dell'aumento di peso durante il follow-up di 10 anni: studio di coorte basato sulla popolazione. Bmj, 361, K1951. doi:10.1136/bmj.k1951. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5964332/
  6. Guerdjikova, A. I., Mcelroy, S. L., Kotwal, R., Welge, J. A., Nelson, E., Lake, K., . . . Hudson, J. I. (2007). Escitalopram ad alte dosi nel trattamento del disturbo da alimentazione incontrollata con obesità: uno studio in monoterapia controllato con placebo. Psicofarmacologia umana: clinica e sperimentale, 23 (1), 1-11. doi:10.1002/hup.899 Estratto da https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1002/hup.899
  7. Jing, E., & Straw-Wilson, K. (2016). Disfunzione sessuale negli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) e potenziali soluzioni: una revisione della letteratura narrativa. Medico di salute mentale, 6(4), 191-196. doi:10.9740/mhc.2016.07.191. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6007725/
  8. Lama, M. (2013, 21 gennaio). Il produttore di Lexapro lotta per la scadenza del brevetto, le cause legali crescono. Recuperato da https://www.drugwatch.com/news/2013/01/21/lexapro-manufacturer-struggles-as-patent-expires-lawsuits-grow/
  9. Alleanza Nazionale sulle Malattie Mentali (NAMI). (2016, gennaio). Escitalopram (Lexapro). Recuperato da https://www.nami.org/About-Mental-Illness/Treatments/Mental-Health-Medications/Types-of-Medication/Escitalopram-(Lexapro)
  10. Volpi-Abadie, J., Kaye, A. M. e Kaye, A. D. (2013). Sindrome serotoninergica. Il diario Ochsner, 13(4), 533-540. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3865832/
  11. Walke, Y., & Pereira, Y. (2011, agosto). Variazioni del peso e dell'indice di massa corporea con la terapia con amitriptilina, fluoxetina ed escitalopram. Recuperato da https://www.priory.com/psychiatry/Weight_gain_antidepressants.htm
  12. Zutshi, A., Math, S. B. e Reddy, Y. C. (2007). Escitalopram nel disturbo ossessivo-compulsivo. Il compagno di cure primarie al Journal of Clinical Psychiatry, 09 (06), 466-467. doi:10.4088/pcc.v09n0611c. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2139927/
Vedi altro