Quali sono i normali livelli di ormone stimolante la tiroide (TSH)?

Quali sono i normali livelli di ormone stimolante la tiroide (TSH)?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

I livelli normali dell'ormone stimolante la tiroide (TSH) sono 0,4-4,0 mIU/L

Il TSH è un ormone rilasciato dalla ghiandola pituitaria nel cervello. Il TSH stimola la ghiandola tiroidea a creare gli ormoni tiroidei, triiodotironina (T3) e tiroxina (T4). Questo imposta un ciclo di feedback: se T3 e T4 sono alti, il TSH è generalmente basso. Se T3 e T4 sono bassi, il TSH è tipicamente alto. Ciò significa che avere un TSH alto è indicativo di una tiroide ipoattiva (ipotiroidismo) e un TSH basso è indicativo di una tiroide iperattiva (ipertiroidismo) o un problema ipofisario.

Nei luoghi in cui è disponibile un'adeguata quantità di iodio alimentare, l'ipotiroidismo è più comunemente causato da una malattia autoimmune. I sintomi includono affaticamento, intolleranza al freddo, costipazione, pelle secca e aumento di peso. L'ipotiroidismo può essere trattato con i farmaci. L'ipertiroidismo è anche più comunemente causato da una malattia autoimmune. Può anche essere causato da noduli tiroidei iperattivi. I sintomi includono agitazione, intolleranza al calore, aumento dei movimenti intestinali, sudorazione, perdita di peso e battito cardiaco accelerato. L'ipertiroidismo può essere trattato con farmaci, iodio radioattivo e chirurgia.

Annuncio pubblicitario

Oltre 500 farmaci generici, ciascuno $ 5 al mese

Passa a Ro Pharmacy per ottenere le tue prescrizioni riempite per soli $ 5 al mese ciascuna (senza assicurazione).

Per saperne di più

Cosa intendiamo per normale

In medicina, usare il termine normale a volte può essere scoraggiante. Dire che qualcosa è normale implica che tutto il resto è anormale. Inoltre, dire che qualcosa è normale potrebbe non essere accurato, poiché qualcosa che è normale per te potrebbe non essere normale per qualcun altro. Pertanto, invece di dire che alcuni valori sono normali, la terminologia alternativa potrebbe essere dire che questi valori sono sani o all'interno dell'intervallo di riferimento.

Inoltre, alcuni valori hanno limiti ben definiti, mentre altri no. Ad esempio, quando si osservano i livelli di emoglobina A1c, un valore di 6,5 o superiore è sempre diagnostico di diabete. D'altra parte, quando si osservano i livelli di testosterone, alcuni usano valori limite di 270–1.070 ng/dL mentre altri usano valori limite di 300–1,000 ng/dL.

Le informazioni seguenti rappresentano i valori comunemente utilizzati come cutoff. Tuttavia, a seconda della fonte specifica che stai guardando o del laboratorio a cui ti rivolgi, i loro valori potrebbero essere leggermente diversi.