Qual è la differenza tra manicotto gastrico e intervento di bypass gastrico?

Qual è la differenza tra manicotto gastrico e intervento di bypass gastrico?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi medici, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli sulla Guida alla salute sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Il bypass gastrico e il manicotto gastrico sono le due procedure di perdita di peso più comuni eseguite ogni anno.

L'intervento di bypass gastrico rimodella lo stomaco e riorganizza l'anatomia dell'apparato digerente, mentre il manicotto gastrico rimodella solo lo stomaco. Entrambi gli interventi hanno dimostrato di essere efficaci per la perdita di peso, ma uno è migliore dell'altro?

Vitali

  • Il bypass gastrico e il manicotto gastrico sono le due procedure di perdita di peso più comuni.
  • Sia il bypass gastrico che il manicotto portano alla perdita di peso. Il bypass gastrico è più efficace del manicotto gastrico per perdere peso e tenerlo a bada.
  • Il bypass gastrico è un intervento chirurgico più complicato rispetto al manicotto gastrico e può avere più potenziali complicazioni.

Manicotto gastrico vs. intervento di bypass gastrico

Il bypass gastrico e gli interventi chirurgici sulla manica gastrica sono simili in quanto ogni procedura funziona per la perdita di peso ed entrambi comportano il rimodellamento dello stomaco per contenere meno cibo. Il bypass gastrico è più complesso in quanto comporta la riorganizzazione di parte del tratto digestivo, di cui parleremo più avanti.

Le procedure vengono spesso eseguite per via laparoscopica, un modo minimamente invasivo di eseguire interventi chirurgici che utilizza una minuscola telecamera. I vantaggi della chirurgia laparoscopica sono degenze ospedaliere più brevi e minori tassi di complicanze come infezioni del sito chirurgico ed ernie ( Reoch, 2011 ).

Sebbene entrambi gli interventi chirurgici siano efficaci per la perdita di peso, le persone perdono più peso dopo il bypass gastrico. Poiché il bypass gastrico è un intervento chirurgico più complicato, esiste un rischio leggermente più elevato di complicanze chirurgiche rispetto al manicotto gastrico, sebbene il tasso di complicanze potenzialmente letali sia lo stesso tra entrambi ( Magazzino, 2017 ).

Ecco alcune informazioni più utili su entrambe le procedure di perdita di peso per aiutarti a iniziare.

Annuncio pubblicitario

come fare il mio pennis lungo e grande

Incontra Plenity —uno strumento di gestione del peso approvato dalla FDA

Plenity è una terapia solo su prescrizione. Per un uso sicuro e corretto di Plenity, parlare con un operatore sanitario o fare riferimento al Istruzioni per l'uso .

Per saperne di più

Chirurgia di bypass gastrico

Il bypass gastrico rappresenta circa il 70% degli interventi chirurgici bariatrici eseguiti negli Stati Uniti ogni anno.

Per capire come funziona la procedura, è necessario conoscere il percorso del cibo. Entra nella prima parte del tuo intestino tenue chiamato duodeno e passa attraverso altre due parti prima di colpire l'intestino crasso.

Nell'intervento di bypass gastrico, lo stomaco viene rimodellato in una sacca più piccola. La sacca viene quindi scollegata dalla prima parte dell'intestino tenue e riattaccata alla seconda parte. La parte restante del tuo stomaco rimane in una sacca separata.

Questa configurazione consente al cibo di bypassare una parte significativa del sistema digestivo, quindi vengono assorbiti meno nutrienti. Insieme all'avere uno stomaco più piccolo, questo ti fa sentire pieno dopo aver mangiato di meno ( Mitchell, 2020 ).

Dopo l'intervento di bypass, le persone generalmente hanno perso circa il 31% del loro peso corporeo totale nei primi tre anni. Dopo 10 anni, hanno mantenuto quasi tutta quella perdita di peso ( Maciejewski, 2016 ).

Chirurgia del manicotto gastrico

La chirurgia della manica gastrica, chiamata anche gastrectomia della manica, è la seconda procedura di perdita di peso più comunemente eseguita.

Durante la procedura viene rimosso circa il 75% dello stomaco. La parte rimanente è sagomata in un tubo o manicotto. Come il bypass gastrico, lo stomaco ora contiene meno cibo e ti senti pieno dopo aver mangiato di meno. A differenza del bypass gastrico, non vi è alcun riarrangiamento dello stomaco e dell'intestino tenue ( Mitchell, 2020 ).

Entro i primi tre anni successivi, le persone hanno generalmente perso circa il 25% del loro peso corporeo totale. È prevedibile un certo recupero di peso, e sette anni dopo, le persone hanno mantenuto il 16% del loro peso originale ( Sepulveda, 2017 ).

Non tutti dovrebbero sottoporsi a bypass gastrico o interventi chirurgici alla manica. Ottenere una consulenza con un chirurgo è un primo passo importante per determinare se sei adatto per un intervento chirurgico. Sebbene non vi siano requisiti rigidi e rapidi per l'ammissibilità, i professionisti medici generalmente seguono questi criteri ( ASMBS, 2021 ):

  • Avere un indice di massa corporea (BMI) uguale o superiore a 40, circa 100 libbre in sovrappeso. BMI o indice di massa corporea è un modo per misurare il grasso corporeo in base all'altezza e al peso. Un BMI maggiore o uguale a 25 è considerato nella categoria sovrappeso. Più di 30 rientra nella gamma degli obesi.
  • Persone con un BMI uguale o superiore a 35 insieme a una malattia correlata all'obesità come ipertensione, diabete, apnea notturna o colesterolo alto.
  • Per le persone con un BMI inferiore a 35 che hanno anche il diabete di tipo 2, la decisione può essere presa caso per caso. In uno studio recente, il bypass gastrico ha portato a più remissioni nel diabete di tipo 2, meno ricadute del diabete e migliore controllo generale dello zucchero rispetto al manicotto gastrico ( McTigue, 2020 ).

Che aspetto ha il recupero dopo l'intervento chirurgico?

Il periodo di recupero può variare da persona a persona, poiché ognuno guarisce al proprio ritmo. La vita dopo la chirurgia gastrica richiederà qualche aggiustamento.

Probabilmente tornerai a casa dall'ospedale solo in grado di bere solo liquidi, e va bene. Continua a seguire una dieta liquida finché non ti senti a tuo agio a mangiare cibi morbidi e solidi. Un operatore sanitario ti seguirà durante le regolari visite cliniche per monitorare i tuoi progressi nella dieta.

quando smetterà di crescere il tuo pene?

Altre cose da tenere a mente dopo l'intervento chirurgico includono cosa mangiare, esigenze nutrizionali e potenziali complicazioni.

Esigenze nutrizionali

Dopo l'intervento chirurgico, il tuo corpo non assorbirà i nutrienti nello stesso modo di prima. Se hai problemi ad assorbire vitamine specifiche, un operatore sanitario può guidarti su quali integratori avrai bisogno. Quelli di cui potresti aver bisogno dopo la chirurgia gastrica includono acido folico, vitamina B12, vitamina D e ferro.

Possono verificarsi carenze nutrizionali a seguito di entrambe le procedure, sebbene le carenze siano più comuni dopo il bypass gastrico.

Sindrome da dumping

Quando ti adegui alle nuove dimensioni del tuo stomaco, potresti dover apportare alcune modifiche alla dieta. Una delle complicazioni che possono verificarsi dopo il bypass gastrico è una cosa chiamata sindrome da dumping.

La sindrome da dumping si verifica quando il cibo si sposta troppo rapidamente dallo stomaco al resto dell'apparato digerente. I segni comuni includono vertigini, nausea, sudorazione, diarrea e dolore addominale ( maggio 2015 ). È un effetto collaterale previsto del bypass gastrico e meno comune dopo il manicotto gastrico.

Il trattamento raccomandato per la sindrome da dumping è la modifica della dieta per evitare cibi che causano sintomi, il più delle volte carboidrati semplici, come lo zucchero raffinato o lo sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio.

Diete dimagranti: quali sono le più efficaci?

8 minuti di lettura

Opta per zuccheri più complessi, come quelli che si trovano nella verdura, nella frutta e nei cereali integrali. Anche mangiare cibi ricchi di fibre può aiutare, poiché la fibra prolunga il tempo di transito del cibo attraverso il tratto digestivo. La sindrome da dumping di solito scompare dopo un anno per la maggior parte delle persone ( maggio 2015 ).

Nel complesso, il bypass gastrico e il manicotto gastrico sono entrambe procedure relativamente sicure. Il bypass gastrico è associato a una maggiore perdita di peso e a un migliore controllo del diabete, ma comporta maggiori rischi di complicanze rispetto al manicotto gastrico.

La buona notizia è che con entrambe le procedure le persone hanno riportato un netto miglioramento della loro qualità di vita entro il primo anno. Ciò include miglioramenti nella funzione fisica, una vita sociale migliore e una maggiore indipendenza nelle attività della vita quotidiana come lavarsi e vestirsi ( Maggiore, 2015 ).

La chirurgia gastrica non è per tutti, ma per alcuni è un trattamento efficace per la perdita di peso. Se il manicotto gastrico o il bypass gastrico sono migliori per te è una decisione che dovrebbe essere presa tra te e un operatore sanitario di fiducia.

Riferimenti

  1. Società americana di chirurgia metabolica e bariatrica (ASMBS). (2021). Chi è un candidato per la chirurgia bariatrica? ASMB. Estratto il 16 aprile 2021 da https://asmbs.org/patients/who-is-a-candidate-for-bariatric-surgery
  2. Hahl, T., Peromaa-Haavisto, P., Tarkiainen, P., Knutar, O., & Victorzon, M. (2016). Esito del bypass gastrico laparoscopico (LRYGB) con un programma per il recupero avanzato dopo l'intervento chirurgico (ERAS). Chirurgia dell'obesità, 26 (3), 505-511. doi: 10.1007/s11695-015-1799-z. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/26205214/
  3. Lager, C. J., Esfandiari, N. H., Subauste, A. R., Kraftson, A. T., Brown, M. B., Cassidy, R. B., Nay, C. K., Lockwood, A. L., Varban, O. A. e Oral, E. A. (2017). Bypass gastrico Roux-En-Y vs. Gastrectomia a manica: bilanciare i rischi della chirurgia con i benefici della perdita di peso. Chirurgia dell'obesità, 27 (1), 154-161. doi: 10.1007/s11695-016-2265-2. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/27342739/
  4. Ma, I.T. e Madura, J.A., 2° (2015). Complicazioni gastrointestinali dopo chirurgia bariatrica. Gastroenterologia ed epatologia, 11 (8), 526-535. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4843041/
  5. Maciejewski, M. L., Arterburn, D. E., Van Scoyoc, L., Smith, V. A., Yancy, W. S., Jr, Weidenbacher, H. J., Livingston, E. H. e Olsen, M. K. (2016). Chirurgia bariatrica e durata a lungo termine della perdita di peso. Chirurgia JAMA, 151 (11), 1046-1055. doi: 10.1001/jamasurg.2016.2317. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5112115/
  6. Major, P., Matłok, M., Pędziwiatr, M., Migaczewski, M., Budzyński, P., Stanek, M., Kisielewski, M., Nataniemc, M., & Budzyński, A. (2015). Qualità della vita dopo la chirurgia bariatrica. Chirurgia dell'obesità, 25( 9), 1703–1710. doi: 10.1007/s11695-015-1601-2. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/25676156/
  7. McTigue, KM, Wellman, R., Nauman, E., Anau, J., Coley, RY, Odor, A., Tice, J., Coleman, KJ, Courcoulas, A., Pardee, RE, Toh, S. , Janning, CD, Williams, N., Cook, A., Sturtevant, JL, Horgan, C., Arterburn, D. e PCORnet Bariatric Study Collaborative (2020). Confronto tra i risultati del diabete a 5 anni della sleeve gastrectomy e del bypass gastrico: studio bariatrico della rete nazionale di ricerca clinica centrata sul paziente (PCORNet). Chirurgia JAMA, 155 (5), e200087. doi: 10.1001/jamasurg.2020.0087. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32129809/
  8. Mitchell, B. G. e Gupta, N. (2020). Bypass gastrico Roux-en-Y. StatPearls. Pubblicazione StatPearls. Estratto il 2 marzo 2021 da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31985950/
  9. Reoch, J., Mottillo, S., Shimony, A., Filion, K. B., Christou, N. V., Joseph, L., Poirier, P. e Eisenberg, M. J. (2011). Sicurezza della chirurgia bariatrica laparoscopica vs aperta: una revisione sistematica e una meta-analisi. Archivi di Chirurgia, 146 (11), 1314–1322. doi: 10.1001/archsurg.2011.270. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/22106325/
  10. Sepúlveda, M., Alamo, M., Saba, J., Astorga, C., Lynch, R. e Guzmán, H. (2017). Perdita di peso a lungo termine nella gastrectomia laparoscopica a manica. Chirurgia per obesità e malattie correlate, 1 3(10), 1676–1681. doi: 10.1016/j.soard.2017.07.017. Recuperato da https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/28807556/
  11. Stahl JM, Malhotra S. (2020) Indicazioni e controindicazioni per la chirurgia dell'obesità. StatPearls. Estratto il 6 marzo 2020 da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK513285/#_NBK513285_pubdet_
Vedi altro