Che cos'è l'eczema? Le cause, i sintomi e i trattamenti spiegati

Che cos'è l'eczema? Le cause, i sintomi e i trattamenti spiegati

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi di carattere medico, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli su Health Guide sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Sommario

  1. Tipi di eczema
  2. Come diagnosticare l'eczema
  3. Opzioni di trattamento

Secondo il Accademia americana di dermatologia (AAD) , l'eczema può significare una famiglia di malattie della pelle che causa pelle irritata e infiammata OPPURE una qualsiasi delle condizioni all'interno di questa famiglia, tra cui (AAD, n.d):

  • Dermatite atopica
  • Dermatite da contatto
  • Eczema disidrotico
  • Neurodermite
  • Eczema nummulare
  • Dermatite da stasi

L'eczema è più comune nei bambini e negli adolescenti, ma può colpire anche gli adulti. Ogni forma di eczema ha i suoi sintomi e fattori scatenanti. Tuttavia, tutti i tipi sembrano avere arrossamento, pelle secca e prurito di varia intensità. Circa 10,1% (oltre 31 milioni di persone) negli Stati Uniti . avere una qualche forma di eczema; può colpire persone di tutti i colori della pelle (Silverberg, 2013). In altre parole, nel corso della loro vita, un americano su dieci sperimenterà qualche tipo di eczema (Silverberg, 2013).

Vitali

  • L'eczema si riferisce a un gruppo di disturbi della pelle che causano la pelle irritata e infiammata.
  • Circa il 10,1% (oltre 31 milioni di persone) negli Stati Uniti ha una qualche forma di eczema.
  • La dermatite atopica, spesso indicata come eczema, è il tipo più comune di eczema.
  • La diagnosi di eczema di solito richiede l'esame da parte di un dermatologo e talvolta un patch test.
  • Il trattamento dell'eczema dipende dal tipo e di solito è una combinazione di rimedi casalinghi, modifiche dello stile di vita e farmaci.
  • Identificare eventuali fattori scatenanti può aiutarti a evitarli e a controllare meglio il tuo eczema.

Tipi di eczema

Dermatite atopica

Dermatite atopica (AD) , comunemente chiamato eczema, è il tipo più comune di eczema. Si verifica più spesso nei bambini; Il 90% dei casi si verifica prima dei cinque anni di età e può manifestarsi già durante il primo anno di vita (DAA, n.d.). I sintomi più comuni includono chiazze di pelle secca, squamosa e pruriginosa, specialmente sulle guance, sul cuoio capelluto, sulla fronte e su altre parti del viso. A volte la pelle forma vesciche che possono poi trasudare e piangere. I bambini più grandi e gli adolescenti che sviluppano la dermatite atopica possono notare le eruzioni cutanee maggiormente nelle pieghe dei gomiti o delle ginocchia, del collo, dei polsi, delle caviglie e/o nella piega tra i glutei e le gambe. Potresti notare che tuo figlio si sfrega la faccia sul letto a causa del prurito; per alcuni bambini, il prurito può essere così forte che hanno difficoltà a dormire. Studi mostrano che anche gli adulti possono sviluppare l'AD, con fino al 25% dei casi adulti che si ritiene siano AD di nuova insorgenza (Lee, 2019). Va notato che circa 50% dei bambini con AD hanno sintomi persistenti da adulti (AAD, n.d.). Dermatite atopica dell'adulto tende a coinvolgere gran parte del corpo, in particolare la zona della testa e del collo. Inoltre, l'eruzione di AD negli adulti è più scura e la pelle è molto secca, molto squamosa e molto pruriginosa, più che nei neonati e nei bambini piccoli (AAD, n.d.).

Esistono diversi fattori di rischio per la dermatite atopica. Il fattore di rischio più forte è la storia familiare ; se un bambino ha un parente stretto con dermatite atopica, allora è più a rischio di contrarre la dermatite atopica (AAD, n.d.). Se i genitori hanno la febbre da fieno o l'asma, anche il bambino ha maggiori probabilità di contrarre la dermatite atopica. La dermatite atopica è strettamente legato ad altri disturbi allergici (atopici) come le allergie alimentari, la rinite allergica (raffreddore da fieno) e l'asma e le persone con dermatite atopica sono a maggior rischio di contrarre queste altre condizioni allergiche (Paller, 2019). La dermatite atopica è non contagioso , e non è causato da determinati alimenti (AAD, n.d.). Le allergie alimentari e la dermatite atopica si verificano spesso insieme, ma l'una non causa l'altra. Tuttavia, vivere in un paese sviluppato, essere donne e appartenere a una classe sociale più elevata sono tutti fattori di rischio per la dermatite atopica. Un bambino ha anche maggiori probabilità di contrarre questa condizione se è nato da una madre più tardi negli anni della gravidanza (AAD, n.d.). I trigger specifici, sebbene non siano cause reali della dermatite atopica, possono peggiorare la dermatite atopica. Questi includono

una donna può prendere una pillola per il potenziamento maschile?
  • Antigeni ambientali come pollini, muffe, acari della polvere, ecc.
  • Aria fredda e secca
  • Contatto con sostanze chimiche irritanti o coloranti di saponi, lozioni, ecc.
  • Contatto con tessuti ruvidi come la lana

Annuncio pubblicitario

Un modo conveniente per controllare le riacutizzazioni dell'eczema

come rendere il tuo cazzo più grande senza pillole

Visita un medico online. Fatti consegnare a casa un trattamento per l'eczema su prescrizione.

Per saperne di più

Come accennato in precedenza, la dermatite atopica ha una forte relazione con l'asma, le allergie alimentari e la febbre da fieno. L'Istituto nazionale di allergie e malattie infettive (NIAID) stima che circa 30% dei bambini con AD continuerà a sviluppare allergie alimentari, asma o febbre da fieno (NIAID, 2016). marcia atopica descrive la progressione in cui una persona inizia con la dermatite atopica nell'infanzia e poi sviluppa allergie alimentari, raffreddore da fieno e/o asma durante l'infanzia o più tardi nella vita (Zheng, 2014). Diverse teorie mirano a spiegare perché la dermatite atopica è associata alla marcia atopica. Uno è che le persone con dermatite atopica hanno un risposta immunitaria allergica iperattiva (Paller, 2019). Un altro è che la dermatite atopica rende la pelle a barriera meno efficace contro gli allergeni , consentendo loro l'accesso al sistema immunitario del corpo e lo sviluppo delle altre condizioni (Zheng, 2014). Infine, la genetica probabilmente gioca un ruolo ; la storia familiare è uno dei fattori di rischio più forti non solo per la dermatite atopica, ma anche per la triade di AD, febbre da fieno e asma (Paller, 2019).

Se sembra complicato, lo è: nessuno sa veramente cosa causa la dermatite atopica. Molto probabilmente, più fattori come i tuoi geni, il tuo ambiente e il modo in cui funziona il tuo sistema immunitario giocano tutti un ruolo.

Dermatite da contatto

Quasi tutti hanno avuto un'eruzione cutanea da edera velenosa, gioielli, trucco o qualche altro composto che ha toccato la pelle. Questa eruzione cutanea è una reazione cutanea allergica o dermatite allergica da contatto ; può verificarsi rapidamente dopo l'esposizione o impiegare più tempo per svilupparsi (AAD, N.d.). Alcune delle cause più comuni di dermatite allergica da contatto sono edera velenosa, nichel, trucco, gioielli o guanti in lattice. A volte le persone sviluppano una dermatite allergica da contatto a cose che non le hanno mai infastidite prima (cioè gioielli che indossano da anni). I sintomi possono includere:

  • Pelle intensamente pruriginosa
  • Eruzione cutanea rossa e gonfia
  • Orticaria (pruriti sulla pelle)
  • Sensazione di bruciore e bruciore
  • vesciche
  • Pelle squamosa

Un altro tipo di dermatite da contatto è dermatite irritativa da contatto ; questo deriva da qualcosa che irrita la pelle, ma non è una reazione allergica. Eruzioni cutanee da pannolino, mani secche o screpolate da lavaggi ripetuti, esposizione a sostanze chimiche aggressive e labbra screpolate da leccate ripetute sono tutti esempi di dermatite irritativa da contatto (AAD, n.d.).

Eczema disidrotico

Eczema disidrotico (chiamato anche pompholyx, eczema vescicolare e dermatite vescicolare tra gli altri nomi) è una condizione della pelle in cui si ottiene pelle secca e pruriginosa insieme a piccole e profonde vesciche sui palmi delle mani, sulla pianta dei piedi o su entrambi (AAD, nd ). Le vesciche sono spesso pruriginose e dolorose; nei casi più gravi, possono rendere difficile la deambulazione o svolgere compiti semplici come lavare i piatti. Anche se di solito chiaro entro due o tre settimane , la tua pelle può essere ancora secca e screpolata (AAD, n.d.). L'eczema disidrotico tende a divampare quando sei sotto stress, a temperature più calde, o se le tue mani/piedi rimangono bagnati per lungo tempo (AAD, n.d.). Sebbene la causa di questa condizione della pelle sia sconosciuta, fattori di rischio che aumentano la possibilità di sviluppare eczema disidrotico includono (Wollina, 2010):

  • Dermatite atopica (in te o in un membro della famiglia)
  • Dermatite allergica da contatto (soprattutto al nichel)
  • Familiari con eczema disidrotico
  • Febbre da fieno (in te o in un membro della famiglia)
  • Mani o piedi sudati (iperidrosi)

Alcune occupazioni ti mettono anche a rischio di sviluppare questa condizione della pelle. Le persone che lavorano con il cemento hanno una maggiore probabilità di sviluppare eczema disidrotico. Inoltre, le persone che lavorano con cromo, cobalto o nichel sono a maggior rischio. Infine, le occupazioni che richiedono lavoratori mani in acqua frequentemente durante il giorno, come operatori sanitari, parrucchieri e fioristi, aumentano anche la probabilità di contrarre questa condizione (AAD, n.d.).

Sebbene non esista una cura per l'eczema disidrotico, dovresti trattare le riacutizzazioni e ridurre il rischio quando possibile. Rivolgiti al tuo dermatologo (specialista della pelle) per la diagnosi e il trattamento appropriati perché avere l'eczema disidrotico aumenta il rischio di sviluppare infezioni della pelle.

dimensione media del pene per uomini bianchi

Neurodermite

La neurodermite inizia con una chiazza di pelle pruriginosa che non puoi smettere di grattarti; il grattarsi peggiora il prurito e si entra in un ciclo prurito-graffio. Un altro nome per questa condizione è lichen simplex cronico. In genere, ci sono solo una o due chiazze pruriginose. Alcune persone notano che il prurito peggiora quando sono rilassate o quando cercano di addormentarsi; lo stress è un altro fattore che può scatenare il prurito. Mentre continui a grattarti, puoi causare piccole ferite che si incrostano e, alla fine, la pelle diventa spessa e coriacea. Altri sintomi possono verificarsi con il prurito come dolore, perdita di capelli (nel cuoio capelluto) e una ferita aperta che sanguina o trasuda. Alcune persone notano che la chiazza pruriginosa diventa sollevata, ruvida e di colore da rosso a viola.

Neurodermite si verifica più spesso nelle donne di età compresa tra 30 e 50 anni. Potresti essere a maggior rischio di sviluppare neurodermite se soffri di dermatite atopica, dermatite da contatto, psoriasi o un disturbo d'ansia. Sebbene la causa effettiva non sia nota, ci sono diversi fattori scatenanti per la neurodermite, come (AAD, n.d.):

  • Lesione ai nervi
  • Stress emotivo o ansia
  • Puntura d'insetto
  • Indumenti attillati, in particolare quelli in lana o tessuti sintetici (poliestere)
  • Pelle secca
  • Scarico del traffico o altri inquinanti atmosferici
  • Allergeni come muffe, pollini, ecc.
  • Sudorazione

Dermatite nummulare

Nummular significa a forma di moneta in latino e, come suggerisce il nome, le persone con eczema nummulare ottengono macchie rotonde o ovali di pelle rossa, pruriginosa (o talvolta bruciante). Altri nomi per questa condizione includono eczema nummulare ed eczema discoide. Spesso questi cerotti compaiono in aree di precedenti lesioni cutanee, come ustioni, graffi, graffi, ecc. Patch di dermatite nummulare può variare da più piccolo di un pollice a più grande di quattro pollici e apparire più spesso sulle gambe; possono anche formarsi su braccia, busto, mani e piedi (AAD, n.d.). I cerotti di solito hanno un bordo ben definito e possono essere rosa, rossi o brunastri. Tutti i graffi possono portare a vesciche e talvolta a un'infezione della pelle sovrastante (sembra una crosta gialla). La dermatite nummulare si verifica raramente nei bambini; è più comune negli uomini di età compresa tra 55 e 65 anni e meno comunemente nelle donne di età compresa tra 15 e 25 anni (AAD, n.d.).

Come con altri tipi di eczema, non conosciamo la causa. Tuttavia, la teoria è che la sensibilità della pelle può avere un ruolo ; alcuni potenziali fattori scatenanti includono la sensibilità al nichel, alla formaldeide e ai farmaci che metti sulla pelle, come la neomicina (AAD, n.d.). Fattori di rischio che aumentano la probabilità di sviluppare dermatite nummulare includono pelle molto secca, altri tipi di eczema, riduzione del flusso sanguigno nelle gambe e assunzione di alcuni farmaci come l'isotretinoina e l'interferone (AAD, n.d.). Con il trattamento, la dermatite nummulare può scomparire, ma alcune persone hanno macchie che vanno e vengono; altri hanno patch che durano per anni. Parla con il tuo dermatologo se pensi di avere questo tipo di eczema, soprattutto se sviluppi una crosta gialla che suggerisce un'infezione batterica.

Dermatite da stasi

La dermatite da stasi (chiamata anche dermatite gravitazionale, eczema venoso e dermatite da stasi venosa) si verifica nelle persone con scarsa circolazione sanguigna, specialmente nelle gambe. Le vene delle gambe hanno valvole per aiutare il sangue a rifluire al cuore. Nel tempo, queste valvole si indeboliscono, permettendo al sangue di fuoriuscire e accumularsi nelle gambe (insufficienza venosa). Queste valvole che perdono e il liquido in eccesso causano la comparsa di vene varicose, gonfiore delle gambe, arrossamento e prurito. Man mano che la condizione peggiora, la pelle può diventare secca e screpolata e alcune persone sviluppano piaghe aperte violacee (ulcere venose). Queste piaghe aperte possono portare a infezioni gravi e cellulite (AAD, n.d.).

La dermatite da stasi di solito non si sviluppa nelle persone di età inferiore ai 40 anni , principalmente perché questa popolazione non tende ad avere problemi di circolazione sanguigna (AAD, n.d.). Questa condizione colpisce le donne più degli uomini, di solito di età superiore ai 50 anni. Il tuo medico potrebbe indirizzarti per ulteriori test per capire perché hai una cattiva circolazione sanguigna. Oltre all'insufficienza venosa, altre condizioni aumentare il rischio di sviluppare questa malattia, inclusa la pressione alta, un coagulo di sangue nella gamba (trombosi venosa profonda), interventi chirurgici o lesioni nell'area, gravidanze multiple, insufficienza cardiaca congestizia e sovrappeso o obesità (AAD, n.d.). Stare seduti o in piedi per lunghi periodi o non esercitarsi regolarmente può anche aumentare la probabilità di dermatite da stasi.

Come diagnosticare l'eczema

Se hai un'eruzione cutanea rossa e pruriginosa che non migliora, il tuo medico potrebbe indirizzarti a un dermatologo (specialista della pelle). Oltre a esaminare la tua eruzione cutanea, il dermatologo probabilmente ti farà domande sulla tua storia medica, storia familiare, allergie, occupazione, eventuali cosmetici che usi e caratteristiche dell'eruzione cutanea (quando appare/scompare, cosa lo rende migliore/peggiore , prurito/bruciore/puntura, sanguinamento/trasfusione/croste, ecc.). Parlare con il dermatologo e tenere traccia della tua eruzione cutanea ti aiuterà a capire i fattori scatenanti in modo da poter provare a evitarli in futuro. A volte il tuo dermatologo eseguirà un patch test per identificare le allergie e le sensibilità cutanee che potrebbero contribuire al problema della pelle. In un patch test, viene posizionato sulla pelle un cerotto con allergeni comuni (cose che causano allergie) e la pelle viene controllata per le reazioni dopo determinati momenti (di solito 2, 24 e 72 ore). In alcuni casi, una condizione della pelle può sembrare un eczema, ma in realtà è qualcos'altro. Alcune condizioni che possono sembrare eczema includono psoriasi, dermatite seborroica, reazioni cutanee ai farmaci, ecc. È importante conoscere la differenza perché i trattamenti possono variare.

Trattamento per l'eczema

Il trattamento per i diversi tipi di eczema spesso comporta una combinazione di rimedi casalinghi, cambiamenti nello stile di vita e farmaci, a seconda del tipo e della sua gravità. L'obiettivo è controllare la malattia ei suoi sintomi; sfortunatamente, non esiste una cura per l'eczema.

Rimedi casalinghi che può aiutare a controllare il tuo eczema (AAD, n.d.):

  • Usa una crema idratante senza profumo e senza coloranti dopo il bagno, la doccia, il lavaggio delle mani o ogni volta che la pelle è secca
  • Ammollo o impacchi freddi possono aiutare a calmare la pelle irritata
  • I bagni caldi di avena possono alleviare il disagio e aiutare con il prurito
  • Condimenti umidi per pelle incrostata o che trasuda
  • Medicazioni e calze compressive (in caso di dermatite da stasi)
  • I preparati di catrame di carbone possono essere aggiunti ai bagni o applicati sulla pelle
  • Creme anti-prurito come la crema alla capsaicina o la crema doxepin

Cambiamenti dello stile di vita che possono migliorare l'eczema:

  • Evitare allergeni noti o irritanti
  • Indossa i guanti se lavori all'aperto, lavori con prodotti chimici aggressivi o anche solo per lavare i piatti
  • Elevare le gambe gonfie (dermatite da stasi)
  • Evitare indumenti attillati o vestiti di tessuto ruvido
  • Evitare di strofinare o graffiare le aree interessate
  • Usa detergenti coloranti e senza profumo
  • Usa un umidificatore
  • Diminuire lo stress e l'ansia

Farmaci usati per trattare l'eczema:

come diventare duro quando sei nervoso?
  • Farmaci da banco (OTC) come creme steroidee (ad es. Idrocortisone 1%) e antistaminici; esempi di antistaminici OTC includono difenidramina (nome commerciale Benedryl), cetirizina (nome commerciale Zyrtec) o fexofenadina (nome commerciale Allegra)
  • Inibitori della calcineurina come tacrolimus (marca Protopic) e pimecrolimus (marca Elidel); queste creme da prescrizione agiscono sul sistema immunitario del tuo corpo per aiutarti a controllare i tuoi sintomi
  • Antibiotici topici o orali per le infezioni della pelle
  • Corticosteroidi orali, come il prednisone, per ridurre l'infiammazione più grave
  • anticorpo monoclonale iniettabile dupilumab (nome commerciale Dupixent); questo farmaco recentemente approvato dalla FDA sembra essere efficace nell'eczema da moderato a grave che non risponde ad altre terapie, ma non sono disponibili informazioni a lungo termine (FDA, 2017)
  • La fototerapia (fototerapia) comporta l'esposizione della pelle a quantità controllate di luce solare, ultravioletta A (UVA) o ultravioletta B (UVB).

In conclusione

L'eczema può essere trattato, ma non esiste una soluzione rapida e non può essere curato. L'obiettivo è gestire la condizione e ridurre le riacutizzazioni e i sintomi; per molti, può essere un problema permanente. Parla con il tuo dermatologo delle opzioni di trattamento e dei modi per evitare di scatenare ricadute.

Riferimenti

  1. American Academy of Dermatology (AAD) – Eczema Resource Center- Dermatite atopica, (n.d.). Estratto il 3 febbraio 2020 da https://www.aad.org/public/diseases/eczema/types/dermatite-atopica
  2. American Academy of Dermatology (AAD) – Eczema Resource Center- Dermatite da contatto, (n.d.). Estratto il 3 febbraio 2020 da https://www.aad.org/public/diseases/eczema/types/contact-dermatitis
  3. American Academy of Dermatology (AAD) – Eczema Resource Center- Eczema disidrotico, (n.d.). Estratto il 3 febbraio 2020 da https://www.aad.org/public/diseases/eczema/types/dyshidrotic-eczema
  4. American Academy of Dermatology (AAD) – Eczema Resource Center- Neurodermatite, (n.d.). Estratto il 3 febbraio 2020 da https://www.aad.org/public/diseases/eczema/types/neurodermatitis/
  5. American Academy of Dermatology (AAD) – Eczema Resource Center- Nummular Dermatitis, (n.d.). Estratto il 3 febbraio 2020 da https://www.aad.org/public/diseases/eczema/types/nummular-dermatite
  6. American Academy of Dermatology (AAD) – Eczema Resource Center- Dermatite da stasi, (n.d.). Estratto il 3 febbraio 2020 da https://www.aad.org/public/diseases/eczema/types/stasis-dermatite
  7. Lee, H. H., Patel, K. R., Singam, V., Rastogi, S. e Silverberg, J. I. (2019). Una revisione sistematica e una meta-analisi della prevalenza e del fenotipo della dermatite atopica ad esordio nell'età adulta. Giornale dell'Accademia americana di dermatologia, 80 (6). doi: 10.1016/j.jaad.2018.05.1241, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29864464
  8. Istituto nazionale per le allergie e le malattie infettive (NIAID) - Eczema (dermatite atopica): cause e strategie di prevenzione (30 giugno 2016). Estratto il 3 febbraio 2020 da https://www.niaid.nih.gov/diseases-conditions/eczema-cause-prevention-strategies .
  9. Paller, A. S., Spergel, J. M., Mina-Osorio, P. e Irvine, A. D. (2019). La marcia atopica e la multimorbilità atopica: molte traiettorie, molti percorsi. Giornale di allergia e immunologia clinica, 143 (1), 46-55. doi: 10.1016/j.jaci.2018.11.006, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30458183
  10. Silverberg, J. I. e Hanifin, J. M. (2013). Prevalenza dell'eczema negli adulti e associazioni con l'asma e altri fattori sanitari e demografici: uno studio basato sulla popolazione statunitense. Giornale di allergia e immunologia clinica, 132(5), 1132-1138. doi: 10.1016/j.jaci.2013.08.031, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24094544
  11. U.S. Food and Drug Administration (FDA), Comunicato stampa della FDA - La FDA approva il nuovo farmaco per l'eczema Dupixent (28 marzo 2017) Estratto il 3 febbraio 2020 da https://wayback.archive-it.org/7993/20190423192111/https://www.fda.gov/NewsEvents/Newsroom/PressAnnouncements/ucm549078.htm
  12. Wollina, U. (2010). Pompholyx: una rassegna di caratteristiche cliniche, diagnosi differenziale e gestione. Am J Clin Dermatologia, 11(5), 305-314. doi: 1175-C661/10/0005-O3O5/M996/O, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20642293
  13. Zheng, T. (2014). La marcia atopica: progressione dalla dermatite atopica alla rinite allergica e all'asma. Giornale di immunologia clinica e cellulare, 05(02). doi: 10.4172/2155-9899.1000202, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25419479
Vedi altro