Cos'è l'eczema del cuoio capelluto?

Cos'è l'eczema del cuoio capelluto?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi di carattere medico, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli su Health Guide sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

pillole da banco per l'erezione che funzionano

L'eczema del cuoio capelluto è più comunemente dovuto a una condizione della pelle nota come dermatite seborroica. Questa condizione cronica provoca un'eruzione cutanea pruriginosa in alcune parti del corpo, che scompare e ritorna durante le riacutizzazioni. Quando è lieve, la forfora potrebbe essere l'unico segno che ce l'hai. Ma quando è più grave, questa condizione può causare arrossamento o irritazione, gonfiore, prurito intenso e lo sviluppo di squame bianche o gialle sulla pelle.

Vitali

  • Prurito ed eczema del cuoio capelluto sono problemi comuni che colpiscono molte persone di diverse etnie.
  • La dermatite seborroica è la causa più comune di eczema del cuoio capelluto e può portare a arrossamento, irritazione e disagio se non trattata.
  • Altre cause di irritazione del cuoio capelluto includono la psoriasi, la dermatite atopica e la neurodermite.
  • Sebbene non esista una cura proiettile d'argento per la maggior parte dei tipi di eczema del cuoio capelluto, sono disponibili diversi trattamenti da banco e su prescrizione per alleviare i sintomi.

Queste chiazze di pelle non appariranno secche; invece, appaiono spesso grasso o umido (Schwartz, 2006). Mentre la forfora colpisce solo il cuoio capelluto, può colpire anche la dermatite seborroica più grave altre zone del corpo come il viso, dietro le orecchie, le ascelle e la parte superiore del torace (Borda, 2015).



Nei neonati, la dermatite seborroica va sotto il nome di crosta lattea. Il cappuccio della culla provoca chiazze squamose di pelle sul cuoio capelluto del bambino con un aspetto croccante, ma questa condizione è innocua. sarà spesso scomparire tra i sei mesi e un anno di età (Borda, 2015). La crosta lattea e la forfora sono abbastanza comuni tra i bambini; uno studio pubblicato nel 2003 hanno scoperto che più del 40% dei bambini intervistati aveva la forfora (Foley, 2003).

Annuncio pubblicitario



Un modo conveniente per controllare le riacutizzazioni dell'eczema

Visita un medico online. Fatti consegnare a casa un trattamento per l'eczema su prescrizione.

Per saperne di più

Negli adulti, tuttavia, questa condizione può essere più pervasiva e di lunga durata. I sintomi possono andare e venire per il resto della vita adulta di una persona e possono fiammata a causa di alcuni fattori di rischio come lo stress o l'esposizione all'aria fredda o secca.



Inoltre, la dermatite seborroica non è contagiosa, colpisce i maschi più delle femmine e si stima che colpisca oltre la metà della popolazione adulta in tutto il mondo, con un'incidenza maggiore nelle persone sieropositive e nei pazienti affetti dal morbo di Parkinson (Borda, 2015).

Quali sono le cause della dermatite seborroica?

Sebbene la causa esatta della dermatite seborroica non sia nota, sono state proposte diverse idee ben documentate. Una scuola di pensiero è che la condizione è causata da una specie di lievito chiamato Malassezia (nello specifico Marcus sferico M. trattenuto tra gli altri ) (Gaitani, 2012).

Questo lievito è considerato una parte normale di ciò che gli scienziati chiamano microbioma umano, il che significa che è una parte naturale dell'ecosistema della pelle umana. Questo ecosistema comprende diversi batteri e funghi che sono benefici e talvolta essenziali per la sopravvivenza umana. Ma gli scienziati non sono sicuri se la dermatite seborroica sia causata da un eccesso di fungo o da avere una reazione ad esso (Borda, 2015).

Un'altra teoria proposta è che la dermatite seborroica è causata da un'eccessiva produzione di un fluido oleoso chiamato sebo. Il sebo è un fluido grasso secreto in risposta agli ormoni che protegge la pelle dall'attrito e la lubrifica, bloccando l'umidità. Le ghiandole sebacee (responsabili della produzione di sebo) si trovano all'interno della pelle praticamente su tutta la superficie del corpo, ad eccezione dei palmi delle mani e delle piante dei piedi (Makrantonaki, 2011).

come sbarazzarsi di brufoli sull'asta del pene?

Dieta contro l'eczema? Mangiare questi cibi può ridurre le riacutizzazioni

6 minuti di lettura

Gli scienziati hanno concluso che la produzione di sebo è correlata alla dermatite seborroica perché questa malattia si verifica più comunemente durante le parti della vita in cui il corpo produce più sebo. Tuttavia, alcuni pazienti con dermatite seborroica hanno quantità tipiche di sebo e non tutti gli adulti con eccesso di sebo continuano a sviluppare la malattia (Borda, 2015).

Anche diversi fattori individuali giocano un ruolo ruolo nello sviluppo della dermatite seborroica , inclusi ma non limitati alla genetica, al sistema immunitario, alla composizione dello strato più esterno della pelle (noto come epidermide), allo stress e all'alimentazione (Borda, 2015).

Qual è la differenza tra dermatite seborroica e psoriasi?

La psoriasi è una condizione cronica ma meno comune che può anche causare irritazione al cuoio capelluto. Colpisce solo circa il due percento degli adulti negli Stati Uniti . Proprio come la dermatite seborroica, la psoriasi può causare un intenso prurito e infiammazione. Infatti, alcuni dei sintomi della psoriasi possono essere gli stessi della dermatite seborroica. I sintomi della psoriasi includono:

  • Macchie rosse ('placche') sul cuoio capelluto
  • Fiocchi simili a forfora
  • Cuoio capelluto secco e pruriginoso
  • Una sensazione di bruciore o dolore
  • Perdita di capelli temporanea

Questi sintomi sono anche simili in quanto possono andare e venire, divampando a causa dello stress o dell'esposizione all'aria fredda e secca. Ma la psoriasi è una condizione distinta con i suoi rischi e trattamenti. Ad esempio, la lesione della pelle è un fattore di rischio comune per l'innesco della psoriasi e non della dermatite seborroica. Un'altra differenza visibile tra i due è che le parti del cuoio capelluto colpite dalla psoriasi non sono solo infiammate e pruriginose, ma hanno anche un aspetto simile a una squama argentea (Weigle, 2013).

herpes genitale quanto dura?

Figura A raffigurante la dermatite seborroica del cuoio capelluto

Figura B raffigurante le caratteristiche “placche” della psoriasi, che possono colpire anche il cuoio capelluto

Parla con il tuo medico o un dermatologo se hai difficoltà a determinare quale condizione potresti avere. Sebbene queste condizioni possano sembrare simili, richiedono diversi farmaci per il trattamento.

Cos'altro può causare l'eczema del cuoio capelluto?

Ci sono alcune altre condizioni che possono causare l'eczema del cuoio capelluto:

Dermatite atopica è la forma più comune di eczema quando non si parla specificamente del cuoio capelluto, ma può colpire anche il cuoio capelluto. Il fattore di rischio più significativo per la dermatite atopica è una storia familiare e questa condizione ha molti fattori scatenanti ambientali (come pollini o muffe), che possono peggiorare i sintomi (Eichenfield, 2014).

rimedi naturali per eczema e psoriasi

Dermatite da contatto è disponibile in due gusti: dermatite allergica da contatto e dermatite irritativa da contatto. Appare come un'eruzione cutanea dopo essere entrato in contatto con una sostanza irritante o una sostanza a cui hai sviluppato un'allergia (Usatine, 2010).

Neurodermite è una condizione che si verifica più spesso nelle donne di età compresa tra 30 e 50 anni e può causare chiazze pruriginose e in rilievo sulla pelle (An, 2013).

I trattamenti per queste condizioni vanno da semplici cambiamenti dello stile di vita a creme prescrivibili che funzionano con il sistema immunitario del corpo per aiutare a controllare i sintomi. Per saperne di più sugli altri tipi di eczema e sui loro trattamenti, fare clic su Qui.

Psoriasi vs eczema: come dire quale è quale

3 minuti di lettura

Quali sono alcune delle opzioni di trattamento disponibili per la dermatite seborroica?

Ci sono più sul bancone opzioni disponibili per il trattamento dell'eczema del cuoio capelluto, tra cui (Borda, 2015):

  • Gli shampoo allo zinco piritione (nomi commerciali DermaZinc e Head & Shoulders) contengono un agente antimicotico con attività dimostrata contro Malassezia specie.
  • Gli shampoo a base di catrame rallentano la desquamazione associata alla forfora.
  • Gli shampoo contenenti acido salicilico possono ridurre l'infiammazione e il ridimensionamento causati dalla condizione.
  • Gli shampoo al solfuro di selenio (nome commerciale Selsun Blue) contengono un diverso agente antimicotico che combatte il fungo associato alla dermatite seborroica.
  • Gli shampoo al ketoconazolo (nome commerciale Nizoral A-D) contengono anche un farmaco antimicotico.

È fondamentale utilizzare tutti questi prodotti come indicato sull'etichetta del prodotto. Alcuni prodotti vengono utilizzati quotidianamente, mentre altri potrebbero essere utilizzati solo una volta alla settimana. Dovrai anche risciacquarli bene dopo l'uso perché molti possono causare scolorimento se rimangono sul cuoio capelluto troppo a lungo. Se un tipo di shampoo sembra perdere la sua efficacia nel tempo, puoi provare un secondo tipo e alternare tra i due per controllare la forfora.

Supponiamo che le opzioni da banco non ti aiutino con la forfora. In tal caso, alcuni shampoo e schiume prescrivibili contengono una concentrazione di farmaco più elevata e potrebbero essere più efficaci. I farmaci più comunemente prescritti contengono ketoconazolo o acido salicilico e devono essere utilizzati solo sotto la supervisione di un operatore sanitario.

Altre opzioni di prescrizione per la dermatite seborroica includono steroidi topici, antibiotici, inibitori topici della calcineurina (come il pimecrolimus) e farmaci antimicotici (Borda, 2015).

L'eczema del cuoio capelluto può essere un sintomo irritante e permanente che può causare ansia e stress a molte persone. Tuttavia, è importante tenere presente che ci sono opzioni disponibili per controllarlo. Parla con il tuo medico delle opzioni di trattamento e per consigli su come gestire le ricadute.

Riferimenti

  1. An, J. G., Liu, Y. T., Xiao, S. X., Wang, J. M., Geng, S. M. e Dong, Y. Y. (2013). Qualità della vita dei pazienti con neurodermite. Rivista internazionale di scienze mediche, 10(5), 593-598. https://doi.org/10.7150/ijms.5624
  2. Borda, L. J. e Wikramanayake, T. C. (2015). Dermatite seborroica e forfora: una revisione completa. Rivista di dermatologia clinica e investigativa, 3(2), 10.13188/2373-1044.1000019. https://doi.org/10.13188/2373-1044.1000019
  3. Clark, G. W., Pope, S. M. e Jaboori, K. A. (2015). Diagnosi e trattamento della dermatite seborroica. Medico di famiglia americano, 91(3), 185-190. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/2582272/
  4. Eichenfield, LF, Tom, WL, Berger, TG, Krol, A., Paller, AS, Schwarzenberger, K., Bergman, JN, Chamlin, SL, Cohen, DE, Cooper, KD, Cordoro, KM, Davis, DM, Feldman, SR, Hanifin, JM, Margolis, DJ, Silverman, RA, Simpson, EL, Williams, HC, Elmets, CA, Block, J., … Sidbury, R. (2014). Linee guida di cura per la gestione della dermatite atopica: sezione 2. Gestione e trattamento della dermatite atopica con terapie topiche. Journal of the American Academy of Dermatology, 71 (1), 116-132. https://doi.org/10.1016/j.jaad.2014.03.023
  5. Foley, P., Zuo, Y., Plunkett, A., Merlin, K., & Marks, R. (2003). La frequenza delle comuni condizioni della pelle nei bambini in età prescolare in Australia: dermatite seborroica e pitiriasi capitis (cradle cap). Archivi di dermatologia, 139(3), 318-322. https://doi.org/10.1001/archderm.139.3.318
  6. Gaitanis, G., Magiatis, P., Hantschke, M., Bassukas, I. D., & Velegraki, A. (2012). Il genere Malassezia nelle malattie cutanee e sistemiche. Recensioni di microbiologia clinica, 25(1), 106-141. https://doi.org/10.1128/CMR.00021-11
  7. Makrantonaki, E., Ganceviciene, R., & Zouboulis, C. (2011). Un aggiornamento sul ruolo della ghiandola sebacea nella patogenesi dell'acne. Dermato-endocrinologia, 3(1), 41-49. https://doi.org/10.4161/derm.3.1.13900
  8. Schwartz, R.A., Janusz, C.A., & Janniger, C.K. (2006). Dermatite seborroica: una panoramica. Medico di famiglia americano, 74 (1), 125-130. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/16848386/
  9. Usatine, R.P., & Riojas, M. (2010). Diagnosi e gestione della dermatite da contatto. Medico di famiglia americano, 82(3), 249-255. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/20672788/
  10. Weidinger, S., & Novak, N. (2016). Dermatite atopica. Lancet (Londra, Inghilterra), 387(10023), 1109-1122. https://doi.org/10.1016/S0140-6736(15)00149-X
  11. Weigle, N., & McBane, S. (2013). Psoriasi. Medico di famiglia americano, 87(9), 626–633. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/23668525/
Vedi altro