Che cos'è il pus e come puoi trattarlo?

Che cos'è il pus e come puoi trattarlo?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi di carattere medico, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli su Health Guide sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

Ammettiamolo: il pus è disgustoso. È la sostanza densa e biancastra che vedi nell'acne, così come in altre condizioni. Ma cos'è veramente, e perché formiamo il pus?

Il pus è un segno che il sistema immunitario del tuo corpo sta lavorando per combattere un'infezione. Contiene globuli bianchi (come i neutrofili), microrganismi (come i batteri) e tessuto morto ( Birkhauser, 2019 ). Quando il tuo sistema immunitario rileva un'infezione batterica, invia globuli bianchi nell'area infetta. Quei globuli bianchi attaccano il microrganismo invasore e i detriti risultanti sono una raccolta di pus.

Annuncio pubblicitario



Semplifica la tua routine di cura della pelle



Ogni bottiglia di Nightly Defense prescritta dal medico è fatta per te con ingredienti potenti e scelti con cura e consegnata a casa tua.

Per saperne di più

I termini medici per il pus sono essudato purulento, drenaggio purulento e liquor puris. Il più delle volte, il pus è bianco, ma può anche essere giallo, verde, rosso e marrone. A volte è anche maleodorante.

Poiché il pus è una risposta immunitaria, potresti anche manifestare altri sintomi infiammatori nelle aree infette che presentano raccolte di pus, tra cui ( CDC, 2020 ):



  • Dolore
  • Arrossamento
  • Calore
  • Rigonfiamento

Dove si forma il pus?

La maggior parte delle persone ha familiarità con il pus delle infezioni della pelle. Può essere vicino alla superficie, come l'acne (brufoli o pustole) e infetto follicoli piliferi (follicolite) — o può essere più profondo — come nel caso degli ascessi cutanei (foruncoli o foruncoli). A volte, questi foruncoli si raggruppano per formare qualcosa chiamato carbonchio ( Dhar, 2019 ).

Infezioni cutanee possono verificarsi anche nel sito di incisione cutanea dopo l'intervento chirurgico, una condizione chiamata infezione del sito chirurgico (SSI) Berríos-Torres, 2017 ). Alcune persone formano più ascessi dolorosi, in particolare sotto le ascelle o all'inguine, caratteristici di una condizione chiamata idrosadenite suppurativa ( AAD, n.d. ).

Tuttavia, la pelle non è l'unico luogo in cui il tuo corpo può formare pus. Puoi anche sviluppare pus in bocca alla radice di un dente infetto, intorno alle tonsille (infezione da streptococco) o nel tratto urinario. Infezioni purulente più gravi possono coinvolgere altri organi come i polmoni (empiema), il midollo spinale, l'intestino o il cervello. Puoi persino sviluppare pus nell'occhio, all'interno di un'articolazione o in altre parti del corpo, tutto dipende dalla posizione dell'infezione.

Quali sono le cause del pus?

Il pus si forma in risposta a un'infezione, solitamente con batteri. Nelle infezioni della pelle, il colpevole di solito sono i microrganismi che vivono sulla pelle, come Staphylococcus aureus (S. aureus), resistente alla meticillina S. aureus (MRSA), e Streptococcus pyogenes . Il solo fatto di avere questi germi sulla pelle non ti fa male, ma se entrano nella pelle attraverso un taglio o lungo un follicolo pilifero, possono portare a un'infezione e alla formazione di pus ( Baiu, 2018 ).

La pelle del mio viso si sta spellando. Dovrei essere preoccupato?

4 minuti di lettura

Diversi fattori di rischio aumentano la probabilità di sviluppare un'infezione con formazione di pus, tra cui ( Ibler, 2014 ):

  • Ferita cutanea da intervento chirurgico o lesione/trauma
  • Condizioni della pelle, come eczema, dermatite atopica o piede d'atleta
  • Diabete
  • Obesità
  • Gonfiore di lunga data di braccia o gambe
  • Problemi del sistema immunitario

Come trattare il pus?

Puoi prevenire le infezioni della pelle lavandoti le mani prima di toccare qualsiasi ferita della pelle.

Il trattamento del pus dipenderà dalle dimensioni e dalla posizione dell'infezione. In caso di acne, sarà utile detergere delicatamente il viso e utilizzare trattamenti per l'acne. Puoi trattare piccole raccolte di pus con impacchi caldi per incoraggiare il pus a drenare da solo. Ma non cercare di far scoppiare le aree con il pus: questo aumenta la possibilità di peggiorare l'infezione e le cicatrici.

Potrebbe essere necessario trattare con antibiotici o drenare raccolte più grandi di pus (ascessi) da un operatore sanitario ( Spelman, 2020 ). In alcuni casi, il drenaggio può essere eseguito con un ago (una procedura chiamata aspirazione dell'ago). In altri, può essere necessario un intervento chirurgico (una procedura chiamata incisione e drenaggio).

Quando rivolgersi al medico medical

Se noti una delle seguenti condizioni, consulta immediatamente un medico:

  • L'area intorno al pus è rossa, tenera e calda al tatto: potresti sviluppare la cellulite, un'infezione della pelle che può diffondersi se non trattata tempestivamente.
  • Qualsiasi peggioramento del pus o sintomi associati
  • Sviluppi la febbre: questo può significare che l'infezione è più profonda e potrebbe persino entrare nel flusso sanguigno. Questo può portare a una condizione potenzialmente pericolosa per la vita chiamata sepsi.

Riferimenti

  1. Accademia americana di dermatologia (n.d.). Idradenite suppurativa: panoramica. Estratto il 20 gennaio 2021 da https://www.aad.org/public/diseases/a-z/hidradenitis-suppurativa-overview
  2. Baiu I, Melendez E. (2018). Ascesso cutaneo. JAMA; 319 (13):1405. Recuperato da https://jamanetwork.com/journals/jama/fullarticle/2677448
  3. Berríos-Torres SI, Umscheid CA, Bratzler DW, et al. (2017). Centers for Disease Control and Prevention Linee guida per la prevenzione delle infezioni del sito chirurgico. Chirurgia JAMA;152 (8):784–791. Recuperato da https://jamanetwork.com/journals/jamasurgery/fullarticle/2623725
  4. Birkhauser, J., MD. (2018). Pus. Guida medica di Magill (Edizione in linea). Recuperato da https://www.salempress.com/Magills-Medical-Guide
  5. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC). (2020). Infezioni della pelle. Estratto il 20 gennaio 2021 da https://www.cdc.gov/antibiotic-use/community/for-patients/common-illnesses/skin-infections.html
  6. Dhar, AD (2019). Foruncoli e carbonchi. Manuale Merck Versione Professional . Estratto il 20 gennaio 2021 da https://www.merckmanuals.com/professional/dermatologic-disorders/bacterial-skin-infections/furuncles-and-carbuncles
  7. Ibler, K.S., & Kromann, C.B. (2014). Foruncolosi ricorrente - sfide e gestione: una revisione. Dermatologia clinica, cosmetica e sperimentale, 7 , 59-64. Recuperato da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3934592/
  8. Spelman, D. e Baddour, L.M. (2020) UpToDate – Cellulite e ascesso cutaneo negli adulti: trattamento. Estratto il 20 gennaio 2021 da https://www.uptodate.com/contents/cellulite-and-skin-abscess-in-adults-treatment
Vedi altro