Perché sudiamo?

Perché sudiamo?

Dichiarazione di non responsabilità

In caso di domande o dubbi di carattere medico, si prega di parlare con il proprio medico. Gli articoli su Health Guide sono sostenuti da ricerche e informazioni sottoposte a revisione paritaria tratte da società mediche e agenzie governative. Tuttavia, non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale.

È qualcosa che probabilmente fai ogni giorno, ma non pensarci due volte: sudare. Che tu stia facendo esercizio, facendo una grande presentazione al lavoro o chiedendoti se chiamare o meno la persona che ti piace, probabilmente stai sudando. Quindi cos'è il sudore e perché è qualcosa che facciamo tutti?

qual è la dose massima sicura di viagra?

Vitali

  • Il sudore (o sudore) è un liquido limpido e salato prodotto dalle ghiandole situate nella pelle e la sudorazione è il modo in cui il corpo regola la temperatura e si raffredda.
  • Ci sono tre tipi di ghiandole sudoripare nel tuo corpo che sono responsabili della regolazione della tua temperatura corporea: ghiandole eccrine, ghiandole apocrine e ghiandole apocrine.
  • Molti fattori possono causare la sudorazione, tra cui un cambiamento della temperatura esterna o interna, determinati alimenti, determinati farmaci e cambiamenti ormonali.
  • Puoi gestire il sudore con rimedi da banco come gli antitraspiranti o, in alcuni casi, farmaci o procedure da prescrizione.

Cos'è il sudore?

Sudore (o sudore) è un liquido limpido (che a volte contiene altre sostanze come grassi e proteine) prodotto dalle ghiandole situate nella pelle (NIH, n.d.). La sudorazione è un modo naturale per regolare la temperatura corporea ed è il modo in cui il tuo corpo si raffredda: man mano che il sudore evapora, la temperatura corporea scende. Le aree più comuni in cui viene prodotto il sudore sono sotto le braccia, sui piedi, sul viso e sui palmi delle mani, dove si trovano molte ghiandole sudoripare. Il sudore svolge anche altre funzioni. Il tipo di sudore prodotto dal produced ghiandole apocrine —maggiori informazioni sui diversi tipi di ghiandole nella prossima sezione—è coinvolto nella produzione di sostanze chimiche corporee chiamate feromoni, responsabili dell'odore corporeo, e possibilmente nel comportamento sociale e sessuale (Baker, 2019).



Annuncio pubblicitario

Una soluzione per la sudorazione eccessiva consegnato a casa tua



Drysol è un trattamento di prima linea per la sudorazione eccessiva (iperidrosi).

Per saperne di più

Come funziona la sudorazione?

Conosciuto anche come sudorazione, la sudorazione è il rilascio di sudore dalle ghiandole. È un processo corporeo naturale che è controllato dal sistema nervoso autonomo , la parte automatica del tuo sistema nervoso che controlla le funzioni vitali come la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e la respirazione (Low, 2018). Ogni persona è nata con qualsiasi cosa in mezzo Da 2 a 4 milioni di ghiandole sudoripare , che iniziano a diventare completamente attive durante la pubertà (le ghiandole sudoripare degli uomini tendono ad essere più attive, generalmente) (NIH, 2019).

Ci sono tre tipi di ghiandole sudoripare nel tuo corpo che sono responsabili della regolazione della temperatura corporea: ghiandole eccrine, ghiandole apocrine e ghiandole apoecrine (Kobielak, 2015). Le ghiandole eccrine si trovano in tutto il corpo e secernono principalmente acqua ed elettroliti attraverso la superficie della pelle. Le ghiandole apocrine si trovano solo in parti del corpo che contengono follicoli piliferi, come l'inguine e le ascelle, e queste sono le responsabili del sudore da stress, che spesso può avere un odore peggiore del sudore acquoso prodotto dalle ghiandole eccrine. A differenza delle ghiandole eccrine, le ghiandole apocrine producono un sudore più denso e oleoso che contiene proteine, zuccheri e ammoniaca. Le ghiandole apoecrine sono fondamentalmente un mix tra le due e non si aprono nel follicolo pilifero (Sato, 1987).

Perché sudiamo?

Ci sono molte ragioni per cui il tuo corpo potrebbe sudare. La posizione del sudore può dipendere da cosa ti sta causando la sudorazione poiché diverse ghiandole sudoripare si trovano in diverse parti del corpo (le ghiandole eccrine sono ovunque, concentrate nei palmi delle mani, nelle piante dei piedi e nel viso, mentre le ghiandole apocrine sono principalmente nelle ascelle e nei genitali; le ghiandole apoecrine si trovano nelle stesse aree delle ghiandole sudoripare apocrine ma producono il tipo di fluidi acquosi che producono le ghiandole sudoripare eccrine) (Kobielak, 2015).

Alcuni dei motivi più comuni per cui le persone sudano includono:



celexa e lexapro sono la stessa cosa
  • Aumento della temperatura . Sia che la temperatura esterna sia aumentata a causa del caldo o che la temperatura interna sia aumentata, grazie all'esercizio che fa pompare il cuore, il sudore è il modo naturale del tuo corpo per rinfrescarti.
  • Fatica . Le situazioni stressanti causano la produzione di ormoni come il cortisolo e l'adrenalina, che attivano le ghiandole apocrine per rilasciare il tipo di sudore denso e oleoso.
  • Alcuni cibi. I cibi piccanti possono ovviamente aumentare la temperatura corporea, provocando la necessità di un raffreddamento tramite il sudore, ma anche altre sostanze possono innescare il sudore. La ricerca ha scoperto che caffeina può creare un aumento della sudorazione, come può l'alcol (Kim, 2011, Yoda, 2005).
  • Alcuni farmaci . Una varietà di farmaci da prescrizione e da banco (OTC) può causare sudorazione come effetto collaterale. Alcuni di questi farmaci includono inibitori della colinesterasi, inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), oppioidi e antidepressivi triciclici (Cheshire, 2008). Le ragioni per cui alcuni farmaci causano la sudorazione variano: alcuni farmaci colpiscono il cervello e altri colpiscono altre parti del sistema nervoso centrale che sono correlate alla sudorazione.
  • Condizioni ormonali , come la menopausa. Modificare i livelli di estrogeni può influenzare la produzione di sudore, quindi per alcune donne, la menopausa, un periodo in cui gli estrogeni possono essere dappertutto, è imprevedibilmente sudata. Ciò può essere dovuto al fatto che gli ormoni sessuali come l'estrogeno e il progesterone influenzano la termoregolazione nel cervello (Stachenfeld, 200). Molte donne sperimentano quelle che sono conosciute come vampate, un'improvvisa sensazione di calore e/o rossore nella parte superiore, o su tutto il corpo. Queste vampate di calore possono essere lievi e brevi o abbastanza forti da svegliare qualcuno di notte (queste sono chiamate sudorazioni notturne) (NIH, 2017).

E se sudo troppo?

Tutti sudano, ma quanto è troppo? L'iperidrosi è una condizione medica caratterizzata da sudorazione eccessiva e imprevedibile che può verificarsi anche quando la temperatura è fresca e non c'è attività fisica o altro che potrebbe aumentare la frequenza cardiaca (NIH, 2019). In alcuni casi, non c'è una vera spiegazione per l'eccessiva sudorazione: alcune persone hanno solo ghiandole sudoripare iperattive. L'iperidrosi sembra essere genetica, tuttavia, quindi se qualcuno nella tua famiglia ce l'ha, potresti avere maggiori probabilità di averlo anche tu.

Ci sono molte condizioni mediche che possono causare iperidrosi, come ansia, ipertiroidismo, cancro, malattie cardiache, ictus e altro ancora. La ricerca indica che circa 4,8% di Amer io lattine (circa 15,3 milioni di persone) hanno iperidrosi (Doolittle, 2016).

Per diagnosticare l'iperidrosi, il tuo medico può eseguire test come a test amido-iodio , che consiste nel mettere una soluzione di iodio su una zona sudata e poi cospargere di amido sulla zona dopo che si è asciugata. Dopo che si asciuga, l'amido viene spruzzato sull'area e la combinazione di iodio e amido cambia colore dal blu scuro al nero per indicare dove c'è il sudore in eccesso. Il tuo medico potrebbe anche voler ordinare altri test come gli esami del sangue per diagnosticare l'iperidrosi. In base a ciò che tu e il tuo fornitore discutete sulla vostra diagnosi, le opzioni di trattamento dell'iperidrosi potrebbero includere antitraspiranti, farmaci o persino interventi chirurgici (NIH, 2019).

E se non sudo abbastanza?

L'iperidrosi non è l'unico tipo di disturbo della sudorazione. Alcune persone non sudano abbastanza quando c'è uno stimolo appropriato come il caldo o l'esercizio fisico, questo si chiama ipoidrosi (o anidrosi se non c'è affatto sudorazione). L'ipoidrosi è rara e può colpire l'intero corpo o solo una parte del corpo. Ci sono varie cause di ipoidrosi , comprese gravi ustioni, infezioni o altre lesioni cutanee. Alcuni farmaci e condizioni di salute possono anche causare ipoidrosi (NCI, n.d.). Il tuo medico determinerà se hai l'ipoidrosi. Poiché la condizione può portare al surriscaldamento, il trattamento può comportare il raffreddamento del corpo con l'aria condizionata o l'uso di indumenti bagnati sulla pelle (Merck Manual, 2019).

Come gestire il sudore

Sia che tu abbia l'iperidrosi o che tu voglia semplicemente controllare meglio la quantità di sudore che provi ogni giorno, ci sono molte strategie per aiutarti a gestire il sudore.

Fare il bagno regolarmente è un modo essenziale per lavare via i batteri e controllare l'odore del corpo. Per alcune persone, i dischetti antisudore (tamponi di cotone usa e getta) sono utili da indossare sotto i vestiti poiché assorbono il sudore.

L'antitraspirante con il deodorante è uno strumento importante anche per molte persone. Gli antitraspiranti agiscono tappando i dotti sudoripari. I prodotti che contengono dal 10% al 20% di cloruro di alluminio esaidrato sono considerati la prima linea di trattamento per la sudorazione ascellare. Sono disponibili anche antitraspiranti con prescrizione medica che contengono una dose maggiore di cloruro di alluminio e vengono applicati ogni notte sulle aree interessate. I deodoranti da soli non prevengono la sudorazione, ma possono aiutare a ridurre l'odore corporeo. È anche importante sapere che gli antitraspiranti hanno il potenziale per effetti collaterali come irritazione della pelle e grandi dosi di cloruro di alluminio possono danneggiare i tuoi vestiti (NIH, 2019).

Tenere un diario alimentare può aiutarti a identificare se determinati alimenti che stai mangiando o bevande che stai consumando ti fanno sudare di più. L'identificazione e la rimozione di determinati alimenti dalla dieta (come cibi piccanti, bevande contenenti caffeina e alcol) può aiutare a tenere sotto controllo la sudorazione.

Alcuni farmaci a volte può aiutare a controllare la sudorazione eccessiva. Parla con il tuo medico dei farmaci che possono aiutare a prevenire la stimolazione delle ghiandole sudoripare in alcune aree del corpo, come il viso. La tossina botulinica (Botox) è talvolta usata per trattare la forte sudorazione delle ascelle, delle mani e dei piedi. La tossina botulinica, così come qualsiasi altro farmaco, comporta il rischio di effetti collaterali, quindi parla dei pro e dei contro con il tuo medico. A volte, procedure come la ionoforesi, che utilizza l'elettricità per disattivare temporaneamente le ghiandole sudoripare delle mani e dei piedi, sono appropriate per ridurre la sudorazione. In altri casi, può essere raccomandata la simpatectomia toracica endoscopica (ETS), che taglia un nervo, o un intervento chirurgico per rimuovere le ghiandole sudoripare (NIH, 2019).

Per evitare il surriscaldamento, potresti anche voler pianificare il tuo guardaroba per includi molti strati così puoi toglierti una giacca o un maglione esterno e mantenerti fresco con una maglietta o una canotta più leggera. Se sudi molto durante il giorno o durante l'attività fisica, potresti anche volerlo reidratarsi con molta acqua e/o bevande sportive che contengono elettroliti (NIH, n.d.).

Riferimenti

  1. Baker L. B. (2019). Fisiologia della funzione delle ghiandole sudoripare: i ruoli della sudorazione e della composizione del sudore nella salute umana. Temperatura (Austin, Texas), 6(3), 211–259. doi: 10.1080/23328940.2019.1632145, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31608304
  2. Cheshire, W. P. e Fealey, R. D. (2008). Iperidrosi e ipoidrosi indotte da farmaci. Sicurezza dei farmaci, 31(2), 109-126. doi: 10.2165/00002018-200831020-00002, https://link.springer.com/article/10.2165/00002018-200831020-00002
  3. Das, S. (2019). Diminuzione della sudorazione (ipoidrosi). Manuali Merck. Recuperato da: https://www.merckmanuals.com/home/skin-disorders/sweating-disorders/diminished-sweating?query=Hypohidrosi
  4. Doolittle, J., Walker, P., Mills, T. e Thurston, J. (2016). Iperidrosi: un aggiornamento su prevalenza e gravità negli Stati Uniti. Archivi di ricerca dermatologica, 308(10), 743–749. doi: 10.1007/s00403-016-1697-9, https://link.springer.com/article/10.1007/s00403-016-1697-9
  5. NIH (n.d.). Sudore. Recuperato da: https://medlineplus.gov/sweat.html
  6. Kim, T.-W., Shin, Y.-O., Lee, J.-B., Min, Y.-K. e Yang, H.-M. (2011). La caffeina aumenta la sensibilità alla sudorazione attraverso i cambiamenti nell'attività sudomotoria durante il carico fisico. Journal of Medicinal Food, 14(11), 1448–1455. doi: 10.1089/jmf.2010.1534, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21883004
  7. Kobielak, K., Kandyba, E. e Leung, Y. (2015). Rigenerazione della pelle e dell'appendice cutanea. Medicina rigenerativa traslazionale, 269-292. doi: 10.1016/b978-0-12-410396-2.00022-0, https://www.researchgate.net/publication/272149676_Chapter_22_-_Skin_and_Skin_Appendage_Regeneration
  8. Basso, P. (2018). Panoramica del sistema nervoso autonomo. Manuale Merck. Recuperato da: https://www.merckmanuals.com/home/brain,-spinal-cord,-and-nerve-disorders/autonomic-nervous-system-disorders/overview-of-the-autonomic-nervous-system
  9. NIH (2017). Quali sono i segni e i sintomi della menopausa? Recuperato da: https://www.nia.nih.gov/health/what-are-signs-and-symptoms-menopause
  10. NIH (2019). Iperidrosi. Recuperato da: https://medlineplus.gov/ency/article/007259.htm
  11. NCI (n.d.). NCI Dictionary of Cancer Termini: ipoidrosi. Recuperato da: https://www.cancer.gov/publications/dictionaries/cancer-terms/def/hypohidrosis
  12. NIH (n.d.). Equilibrio di liquidi ed elettroliti. Recuperato da: https://medlineplus.gov/fluidandelectrolytebalance.html
  13. Stachenfeld, N.S., Silva, C., & Keefe, D.L. (2000). L'estrogeno modifica gli effetti della temperatura del progesterone. Giornale di fisiologia applicata, 88(5), 1643–1649. doi: 10.1152/jappl.2000.88.5.1643, https://journals.physiology.org/doi/full/10.1152/jappl.2000.88.5.1643
  14. Yoda T, Crawshaw LI, Nakamura M, Saito K, Konishi A, Nagashima K, Uchida S, Kanosue K. (2005). Effetti dell'alcol sulla termoregolazione durante l'esposizione al calore lieve negli esseri umani. Alcool. 2005 luglio;36(3):195-200. doi: 10.1016/j.alcohol.2005.09.002, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16377461
Vedi altro